il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

venerdì 4 aprile 2008

Ho visto cose...

Spero di non aver mai più bisogno di andare al supermercato alle 5 del pomeriggio.
Pensavo avrei al massimo trovato un po' di signore, coppie di anziani e file alle casse. Mi sbagliavo.
Il supermercato alle 5 è una specie di pollaio pieno di MAMME.
Mamme ovunque. Mamme lungo i corridoi, mamme in cima a pericolanti pile di arance, mamme arrampicate sugli scaffali, mamme che si litigano l'ultima ovolina, mamme in coda all'eliminacode.
Insomma, il girone dantesco delle ex ragazzine imbecilli improvvisamente incinta, quindi il mio.

E' incredibile la quantità di genitrici con prole che cammina intorno a me.
L'età media dei bambini non supera i 5 anni, e non ce n'è uno che non incarni le mie peggiori fantasie in ambito nanico.
Uno corre per gli scaffali tirando giù con le mani i pacchi di pasta più bassi.
Una strilla come un'aquila e la madre, sentendosi in buona compagnia, non fa nemmeno lo sforzo di calmarla.
D'altra parte, la signora del carrello accanto ha un pargoletto di 3 anni che piange come se gli avessero staccato un piede con la fiamma ossidrica.
I piccoli fratellini al reparto pane cantano Dragonball, credo, ma evidentemente sanno soltanto mezza strofa quindi continuano a ripetere "Uozmaidèssini Dragonboll" a raffica e con volume sempre più alto.
Ho 3 persone davanti...
"Uozmaidèssini Dragonboll" - volume 5
Ho 2 persone davanti...
"Uozmaidèssini Dragonboll, Uozmaidèssini Dragonboll" - volume 8
Ne ho solo una, la mamma dei Cugini di Campagna...
"Uozmaidèssini Dragonboll, Uozmaidèssini Dragonboll, Uozmaidèssini Dragonboll" - volume 156
E' il mio turno:
"Tre ciabattine perfavore."
"Mi dispiace le abbiamo appena finite."


Arrivo alle casse e credo che le classi prima seconda e terza di qualsiasi scuola nel raggio di 3 km siano presenti all'appello.
C'è un casino che nemmeno al concerto di Vasco.
La bimba davanti vuole le cammammelle, quella dietro le merendine winx, quello accanto ha fame, quello a sinistra tossisce come un camionista e quello a destra... toh! Dorme! Abbarbicato sulla spalla della madre che per mano tiene l'altro figlio, col piede spinge il carrello e ha il portafogli in bocca.
Oddio.

E alla fine arrivo alle casse.
Pago. Mi carico i pacchetti e accanto a me una visione.
Una bimba. Bellissima. Avrà due anni, è nel suo passeggino tranquilla, con un pupazzo tra le mani e l'espressione sognante.
La guardo per un attimo. Ecco - penso - la mia bimba sarà così.
Poi lei apre la bocca.
Io sorrido.
Lei vomita.

Qualcuna per pietà mi dica se è possibile procreare senza trasformarsi nella mamma di questi mostri.

Condividi

8 commenti:

Roberta ha detto...

E' quello che pensa ogni futura mamma, o futuro genitore... mia figlia sarà diversa!! Beh, almeno ci proviamo! :))
Tanti auguri per la tua piccolina, anch'io sono incinta ed anch'io non me lo aspettavo per niente... ma sono di quelle che ha gioito subito! :pp
In bocca al lupo!

Roby

http://marzianafuorisede.splinder.com/

mammaepoi ha detto...

ehhhhhm!!!! non è proprio possibile.... ma vedrai, ci si diverte! : ))

Anonimo ha detto...

assolutamente procurati il libro "besame mucho" di carlos gonzales.da mamma 27enne a mamma27!!

Raffaella ha detto...

Auguri!

Jane ha detto...

Di certo non ti consolerà, ma te la racconto lo stesso perchè accaduta in un supermercato. Mia sorella,che teneva in braccio il primo figlio che allora aveva pochi mesi, viene fermata da una signora che l'avverte che il pannolino è pieno e sta uscendo tutto! Lei nemmeno si era accorta che stava colando lungo il suo braccio!
Ad ogni modo con i bimbi non si sa mai: meglio rassegnarsi in partenza e sperare in un poco di fortuna(io l'ho avuta e i miei bimbi non hanno mai pianto quando si esce a mani vuote da un negozio di giochi)!

Mamigà ha detto...

E' che a quell'ora i bimbi sotto i sei anni escono dall'asilo, e le mamme approfittano per fare tutto un giro con piglia-bimbo e piglia-spesa.
E' che sotto i sei anni i bambini sono tutti imprevedibili, hanno tutti le loro stranezze (o caratteristiche che a noi sembrano così), e non ci si può fare assolutamente niente.
E' che tutte noi "prima" non ci facevamo caso, e "mentre" lo aspettiamo ci si parano davanti stranamente tutte le mamme del mondo che finora ignoravamo (ma che c'erano, fidati, solo che non ce ne fregava un granchè).
E' che prima che nasca tutte noi pensiamo che il nostro sarà diverso. Peccato che il più delle volte "poi" ci sembra che sia esattamente il contrario di quello che ci immaginavamo mentre dava calci nella panza :)))
Auguri!

Sarah ha detto...

Ahahahaha...fantastica!

TheGirlwiththeSuitcase ha detto...

Sono morta dalle risate!!!!

Blog Widget by LinkWithin