il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

giovedì 10 aprile 2008

Ma che già iniziamo con le rinuncie? Azz...


Premettendo che:
- Il dollaro è al suo minimo storico e vale intorno a 0.60 rispetto all'euro. Questo significa che l'America in questo momento è un enorme e fichissimo discount dove tutto è al 40%.
- Sono stata una sola volta negli Stati Uniti, una decina d'anni fa, e uno dei miei grandi rimpianti è quello di non aver vissuto New York fino in fondo.

Cosa succede? Che mi ritrovo con un viaggio quasi-gratis fra le mani.
Evviva! Che bello! Stavo gia stilando la lista di cose da fare da comprare, da regalare e degli iPhone da rivendermi in nero su eBay.

Aspetta un'attimo.
Quando sarebbe questo viaggio fichissimo?
Inizio Giugno.
Ah. Ok. Io sarò di 28 settimane ma non credo sia un problema, ora chiamo la nazi*.

"Pronto nazi, buongiorno volevo sapere.. blabla.. volo.. settimana... che dice?"
"Ti serve il certificato medico."
"Ah, ok."
"IO non te lo faccio. Troppi rischi."
"-.-"

E alla fine non te la senti di rischiare la tua nanetta che scalcia per un paio di iPhone, quindi rinunci mestamente giurando che appena si stacca dalla tetta glie la farai pagare con gli interessi, partendo per due settimane in Thailandia (ma tanto sai che non farai nemmeno questo).
Sigh.
Ma che davvero già inizio con le rinuncie?

Per la cronaca: Le donne in gravidanza sono generalmente ammesse al trasporto aereo sino alla 28 settimana munite di certificato che attesta lo stato di avanzamento della gravidanza, dalla 29 alla 34 solo se munite di certificato medico attestante lidoneità a intraprendere un viaggio aereo, oltre la 34 settimana potrebbero non essere accettate a bordo. Si consiglia di consultare il proprio medico prima di prenotare un volo se vi sono state delle complicazioni durante la gravidanza e di controllare la data di rientro, che non deve superare la 34 settimana, come precedentemente specificato.

*volevo spiegarvi perchè chiamo "nazi" la mia ginecologa, ma credo che arrivati a questo punto ogni spiegazione sia superflua.

Condividi

3 commenti:

Jane ha detto...

Solo 2 parole: che jella!!!
Solo una proposta: "posso andarci io al posto tuo?" :P

Raffaella ha detto...

E io? Le mie sono già svezzate!

Mamigà ha detto...

E' che purtroppo una gravidanza non è uno scherzo... porta pazienza...

Blog Widget by LinkWithin