il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

martedì 16 settembre 2008

Porgi l'altra tetta.

Io partivo da una seconda piccola.
Nella vita avrei immaginato di fare tutto, tranne che produrre latte.
E invece.

Allattamento: questo sconosciuto.
Ma si fa. Anzi, fa quasi tutto lei.
Si attacca come un'idrovora, più che uscita dalla mia pancia sembra che l'abbia fabbricata la Hoover.

Io comunque già mi sento un'incapace: gli orari, parliamone.
C'è la famosa scuola dell'allattamento a richiesta. Naturalmente, se ti capita il bimbo famelico stai 24/7 con tette all'aria e marmocchio attaccato, stile balia contadina di inizio secolo, ma esistono schiere di mamme e neonatologi pronti a giurare col sangue che sia la cosa migliore del mondo.
Non fa per me.
Io sono per il "diamoci degli orari", sperando che la piccola li memorizzi e tenda a svegliarsi sempre alla stessa ora. Il metodo utopico, insomma. Quello che ti fa sentire una fallita se tua figlia non ha fame alle 20 esatte e una madre degenere se ti svegli alle 10 invece che alle 9.30 (anche se è la tua unica mezz'ora di sonno, s'intende).

Per ora le mie poche ma decenti ore di sonno riesco a farmele rosicchiandole di qua e di là, ma solo perchè la mamma é accorsa in mio aiuto.
Temo fortemente il momento in cui io e Viola saremo sole. Quando il papi sarà al lavoro dalle 8 alle 20 e noi ci ritroveremo a guardarci nelle palle degli occhi.
I suoi diranno: "beh, che si fa? mi dai una tetta, mamma?"
I miei credo continueranno a dire: "ma che davvero?"

Condividi

6 commenti:

Raffaella ha detto...

Concordo con te sugli orari, soprattutto perché si attaccherebbe alla tetta in continuazione, con conseguenze per lei di cattiva digestione e per te di spossamento totale. Tra un pasto e l'altro fai passare due o tre ore se no ti ritrovi come ho fatto io con le tette di fuori anche al supermercato!

Anonimo ha detto...

Intanto benvenuta a Viola.
E poi un invito a te che non e' uno spam, e' che ti abbiamo letta, ci sei simpatica e ci farebbe un sacco piacere averti dei nostri per cui si ti va' noi stazioniamo sul forum che sta qui, su www.noimamme.it
Ci vediamo? :)
Un bacio, Sole

chiara ha detto...

Ciao! Se ti va di fare un salto, tra una tetta e l'altra, ci siamo noimamme che ti aspettiamo. complimenti x il blog, fa sempre bene ridere sulle disgrazie mammesche:) chiaretta_1974
http://www.noimamme.it/forum/index.php

ileskja ha detto...

Vedi? Gia' te la cavi benissimo. Brava Wonder-mom

BMV-Pedrita ha detto...

Sei ammirevole: ridere della propria inesperienza (anche solo "ridere per non piangere" come si usa dire) è una grande risorsa.
Forse la risorsa più importante che si possa avere.

Tieni duro. E per il baby blue: non rimanere sola (se il fidanzato torna a lavoro chiedi a mamma di venire da te, anche solo mezza giornata) e vieni qui a leggere i nostri commenti.
Sei una brava mamma.

Baci

DeaExMachina ha detto...

ahahahahaha
lo scambio di battute tra te e viola mi ha fatto ammazzare dal ridere :-)
In quei momenti di disperazione (e catarsi. Perché il dolore lo è. Catartico, intendo) pensa a quando sarete complici e andrete a fare shopping insieme :-)

Blog Widget by LinkWithin