il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

martedì 27 gennaio 2009

V come Viola Viulenza



(quello, per la cronaca, è il famoso gingillo)

Condividi

31 commenti:

Laura ha detto...

Fantastica! La mia è ancora troppo piccola, ma fa delle facce che neanche un ninja!

Melissa ha detto...

Eeeh quante volte dovrai vedere di queste scenee!
La mia ogni volta che la metto nel suo lettino stacca puntualmente Winnie the Pooh con tutti i suoi amnmendicoli annessi.
:o

Lila ha detto...

Bella tipetta per avere quasi cinque mesi...si fa gia valere lei :) Il gingillo mi piace un sacco!

2Gemelle ha detto...

viulenza sì! :D

taikiki ha detto...

la mia Viola mi guarda di traverso con gli occhiacci... ha 9 mesi. :)

Topi ha detto...

E' con questa forza che si aggrappa hai tuoi capelli?? Hi.. Hi....

mara ha detto...

e che cazzo mi sembra giusto viola...a me spaventa che mia figlia che ha 3 mesi in meno della tua ha il braccio delle stesse dimensioni...ma quanto pesa e quanto è lungo un bambino di 4 mesi...e cmq io vorrei vedere davvero delle foto di viola..cioè le voglio bene a quella nanetta li ormai...

piattinicinesi ha detto...

niente a che vedere con i bambini della pubblicità. le nuove donne sono così!!!!!!

Mamma ha detto...

ha ha ha che bella! Quando mi dicevano che avrei rimpianto i primi mesi di vita con Pupazza non ci credevo. Notti insonni, latte, cacche schifose, pianti inconsolabili....
In effetti a ripensarci ora tanto rimpianto non c'è. Però quando riguardiamo i filmini, quanta nostalgia.....

lady ha detto...

Wonder, con una mamma come te che ti aspettavi????!!!!!

Wonderland ha detto...

Ahaha.. grazie! Ma chi credete che io sia? WonderWoman???? Ma noooo... WonderLand - paesedellemeraviglie - ovvero dove abitavo prima di diventare mamma, da brava "Alice" ^^

lady ha detto...

Brava "Alice"? si ma stile dr Jekill e Mr Hyde...

Improvvisamente in quattro ha detto...

,,,Viulentemente Viola!!!

Anonimo ha detto...

Intanto complimenti per la tua bimba. Poi...mi hanno consigliato il tuo blog sul forum alfemminile.com. Ho 27 anni e sono incinta. Sono sposata da 1 mese e questo bambino è stato davvero un fulmine a ciel sereno. Credo che abortirò perchè ho davvero paura, sono confusa e agitata, credo di non essere in grado a tenere un bambino; domani ho la visita per fare gli esami...Ho ancora voglia di divertimento, di fare viaggi, di non dipendere da una persona. Mio marito è d'accordo con me ma lascia a me la decisione. E' tutto molto pesante...dammi un consiglio anche tu.

M.

Wonderland ha detto...

Ciao M. posso immaginare come ti senti perchè anche io mi sentivo esattamente cosi. Non in grado... senza la minima voglia... nel pieno del divertimento e della mia carriera... E' stata una botta pazzesca, tanto che inizialmente avevo prenotato l'ivg. Io non sono riuscita a scegliere di tenerla fino alla mattina dell'intervento. Mi sono presentata e... sono scappata. Stavo semplicemente troppo male, non potevo. Detto cio, questa è la MIA storia personale. Io non sono contraria all'ivg. Penso che una gravidanza non si debba subire. Quello che mi sento di dirti è di riflettere bene su quello a cui sei disposta a rinunciare, ma anche alla voglia che hai di avere un figlio. Ti assicuro che non ci si sente MAI pronti, e che io non ho scelto di tenerla perchè mi sentivo pronta, tutt'altro. Per tutta la mia gravidanza, e anche ora, non mi sento assolutamente nè pronta nè all'altezza, e ci sono una marea di cose che faccio fatica a fare e ad accettare. La vita cambia, certo che cambia. Io un anno fa ero tutta viaggi-aperitivi-serate-alcol-carriera-amici e adesso se riesco a uscire due sere di fila (con rientro a mezzanotte per la poppata, ovviamente) mi sento la donna più mondana del mondo... Quello che so per certo è che è facile pentirsi di un'ivg ma più difficile pentirsi di aver fatto un figlio quando quel figlio lo conosci. Certo, se non lo conosci, non può mancarti... tante donne scelgono l'ivg perchè per loro è la scelta migliore, e semplicemente vanno avanti, poi hanno la loro vita e un figlio quando lo desiderano davvero. Sono solo scelte. Non ce n'è una giusta o una sbagliata. C'è quella giusta PER TE. E basta. Comunque se vuoi scrivermi in privato trovi la mail qui sul blog.
Un abbraccio
W.

Anonimo ha detto...

Sei veramente una persona fantastica.Questo post che scrivi alla "potenziale" mamma mi ha definitivamente fatto innamorare di te. Anch'io ho affrontato un'ivg tre anni fa, e tornassi indietro me lo terrei stretto stretto..infatti adesso ci sto provando e non arriva...:( Delicata, non scontata, ne' bacchettona, ne' ipocrita. Brava WonderMamma!!!
Manuela

DeaExMachina ha detto...

ahahahahahahahahahah che bimba delicata ahahahahahahaha

la.stefi ha detto...

A me viene spontanea una domanda: ma chi si ritrova incinta e ne fa così un dramma, perché non ha preso precauzioni prima?
Cioè, se io sono straconvinta che non voglio figli o mi voglio divertire, perché mi devo prendere dei rischi?
Pillola, preservativo, spirale: tutti conosciamo i metodi anticoncezionali.
Perché c'è ancora gente che usa il coito interrotto, soprattutto se poi si caga sotto una volta incinta!
Anche a me piace divertirmi e ancora oggi non mi sento pronta per un figlio, ma proprio per questo sto attenta. E stavo ancora più attenta a 25 anni, che diamine! Proprio per non ritrovarsi in situazioni come questa.
Davvero non riesco a capire! Io 15 anni fa avevo talmente zero voglia di figli che avrei messo 10 preservativi. Mica per questo rinunciavo al sesso, anzi!
Adesso che penso di fare un figlio, ho ancora dei timori, tanto sono fissata...
Chi rischia evidentemente ha più voglia di avere figli di quello che osa confessarsi :-)

Wonderland ha detto...

La.stefi: ma un commento del genere, ovvio ai limiti dell'intelligenza minima, sottilmente crudele verso chi una gravidanza non l'ha accettata...io mi chiedo: MA A CHE SERVE?
Non lo sappiamo già che esistono i metodi contraccettivi e che siamo state sceme? SI! Giuro! Io li conoscevo i preservativi, avevo anche avuto incontri sporadici con la pillola anticoncezionale...!
Serve che lo diciamo proprio papale-papale? YEEEEAAAAH! HO FATTO UNA CAZZATAAAAA!
Ma tu non ne fai mai?

la.stefi ha detto...

Wonder: cazzate ne abbiamo fatte tutti.
Anche io ogni tanto rischio perché uso il metodo più vecchio del mondo, ma se poi il mese dopo dovessi accorgermi che ci sono rimasta non sarebbe un dramma tale da farmi pensare a un'IVG!
Sarebbe magari una botta, ma non fino a quel punto, perché nel momento in cui rischi lo sai cosa stai facendo.
Quando ero giovane giovane e non avevo una relazione stabile e nemmeno una casa, vivevo coi miei e non lavoravo ancora è chiaro che stavo SEMPRE attenta, perché mille volte meglio fermarsi prima che ritrovarsi a dover sopprimere una potenziale vita, no?
Proprio perché non voglio giocare con la vita di nessuno, né la mia, né quella del fidanzato di turno, né quella dell'inconsapevole futuro bambino, io mi ritengo intelligente.
Magari ho rinunciato a una serata di sesso perché non avevo sottomano i preservativi.
Con questo non condanno assolutamente l'aborto e anche a me è capitato di preoccuparmi perché magari ero stata malata e la pillola poteva non aver fatto effetto ecc... ecc...
Io ritengo che, come dici tu, una gravidanza non vada subita.
Però ti assicuro che sento tantissima, troppa gente che si fa un sacco di paranoie quando rimane incinta. Ti parlo di donne sposate over 30 che dovrebbero sapere come si fa, no? E invece rischiano per mesi e poi si incavolano col destino quando rimangono incinte.
Ho sentito frasi dell'altro mondo, sai! Gente che si stupisce di come ha fatto a rimanerci perché non se lo aspettava!
Io davvero non capisco, ecco perché ho scritto.
Capisco che uno rischi consapevolmente e speri di non rimanerci, ma se non vuoi proprio figli in un determinato momento trovo incompatibili le due cose.
Trovo che sia masochistico rischiare, per te, per lui, per il bebé che rischia pure di non nascere.
Non so se mi sono spiegata! Non intendevo criticarti, mi stupisco soltanto di quanta gente dica di non volere figli e poi ci rimane.
Ma forse non mi sono spiegata bene neppure stavolta :-)
E comunque: non dire che hai fatto una cazzata! Hai fatto una bellissima bambina, invece! Quindi, ben vengano le "cazzate" come questa :-)

Wonderland ha detto...

La.stefi: si fa tanto in fretta a guidicare, per questo mi sono sentita in dovere di "difendere" il mio errore, ma anche quello della ragazza che ha scritto qualche commento prima. Io ormai ho metabolizzato, scelto, capito, imparato dai miei errori, e sono andata oltre. Lei ancora no. Ecco perche'trovo giusto fare l'avvocato del diavolo, a costo di sembrare sgarbata. Perche' se lei torna, non sono parole che le farebbero bene. Lo so perche' lo hanno detto anche a me quando sono rimasta incinta, e la trovavo una cattiveria gratuita. Ok come argomento generale in linea di massima sono d'accordo con te, ma diventa inutile parlarne nel momento in cui c'e' una ragazza in queste difficili condizioni.

la.stefi ha detto...

Ciao Wonder :-)
Sono andata a leggere la tua storia su alf. e mi sono immedesimata al 100% perché, come si era già capito, tu hai riflettuto, hai fatto considerazioni mature su quello che ti è capitato. I tuoi messaggi mi sono sembrati ricchi di sensibilità, ti sei interrogata a fondo e hai deciso (secondo me per il meglio!).
Ogni storia però è una storia a sè. Anche io conosco molto da vicino una persona che ha abortito, ed era molto grande, sui 40. Ci sono rimasta male della sua decisione, ma è chiaro che se una sta vivendo un periodo brutto della sua vita, non se la sente di avere anche un figlio, che magari è capitato per una disattenzione.
Quello che però mi ha colpito nella storia della ragazza qui sopra è che lei sarebbe anche indecisa, mentre il suo lui spinge decisamente per l'ivg (così dice sul forum).
Ecco: a me sembra una cosa mostruosa che due persone adulte, ben lontane dall'adolescenza, sapendo di non volere figli rischino lo stesso e si ritrovino in una situazione così. In queste situazioni, qualsiasi decisione si prenderà, si sarà segnati per sempre.
Se fai un figlio, lo avrai per sempre lì con te. Se non lo fai, avrai per sempre dei dubbi o rimorsi o pensieri.
Ma allora perché arrivare a tanto?
Quando una persona di 35 anni mi dice che non si sente pronta, accetto la cosa, ma penso anche che non si sentirà MAI pronta, perché la "stagione giusta" è passata da un pezzo.
Io ho 37 anni e lo dico con cognizione di causa: non ero pronta a 25 e speravo nei 30, non ero pronta a 30 e speravo nei 35... A 35 ho iniziato a pensare costantemente a cosa volevo davvero: sono sicura di NON volere figli? No, non sono sicura. E allora perché non ne faccio uno? Sto decidendo pian piano, ancora un po' che aspetto divento direttamente nonna :-)
A parte questo, ho conosciuto anche una 35enne che ha abortito molto avanti (in UK) perché non sapeva cosa fare. Io queste cose non riesco a capirle, insomma.
Una persona lo sa, dentro di lei, se è disposta ad accettare un figlio. Se non è disposta, che si cauteli ben bene, evitando di mettere in gioco la sua vita e quella altrui.
La ragazza di cui sopra mi pare molto impreparata anche ad accettare il matrimonio, si lamenta del marito. Ma allora perché si sono sposati così di fretta? Insomma, ci vuole attenzione in certe cose.
Così come non mi piacciono le donne che credono che si sia mature solo facendo figli, non mi piacciono nemmeno quelle che sostengono che un'ivg è sempre una decisione sofferta. Purtroppo c'è chi fa figli senza pensarci troppo e chi abortisce senza pensarci troppo.
Ciao, scusa il dibattito e la lungaggine!

Anonimo ha detto...

Ciao, ho letto questi commenti solamente ora. Ringrazio tutti per le vostre opinioni, un po' meno x quelle acide e gratuite ma è uguale. Credo di essere tutto sommato una persona forte. Ho deciso per l'ivg, ce l'ho domani e oggi ho beccato l'anestesista obiettrice di conoscenza che mi ha fatto la giusta morale. Mio marito mi ha spinto verso l'ivg, lui non si sente pronto, è vero, verissimo. E' ancora molto immaturo, ha paura e vuole godersi la vita. Ho sempre pensato però che se mi fosse capitato l'avrei tenuto, che non avrei esitato un attimo e invece solo oggi scopro che non mi conoscevo abbastanza e che sono io e SOLO io che non me la sento. Sono sposata da 1 mese, dopo un fidanzamento lampo e purtroppo ho ancora bisogno di "digerire" il matrimonio perchè anche questo è stato un cambiamento forte nella mia vita. Spero solo un giorno di poter decidere per un figlio in maniera più consapevole.Ho sofferto, sto soffrendo e chi sa ancora quanto soffrirò e non solo per le svomitazzate che ciocco nel water tutte le mattine ma di quanto mi reputi una mentecatta, una persona che alla veneranda età di 27 anni non sia in grado di poter anche solo pensare di avere un figlio.

p.s. cara wonder, penso che tu abbia perfettamente ragione nel dire che un figlio NON va subìto.

M.

Wonderland ha detto...

Ciao M.
speravo di poterti scrivere via mail, sai, è più difficile parlare di un argomento così intimo e delicato nei commenti di un blog. Comunque. Hai deciso, questo è l'importante. Spero e ti auguro col cuore che sia la scelta giusta, che non faccia troppo male, che il ricordo si rintani in un angolino e che quando avrai dei figli sapranno renderti davvero felice. So che non è facile. Lo so benissimo. Chi pensa che scegliere un'ivg sia la "soluzione facile" non ha davvero capito niente. Sono semplicemente scelte davanti alle quali non ci si dovrebbe trovare. Spero che tu non abbia dubbi, ma sappi che se dovessero venirti anche piccoli piccoli, anche all'ultimo momento prima dell'intervento sei sempre in tempo a scappar via (mmm... mi ricorda qualcosa...). Spero comunque, se hai preso questa decisione, che tu non ne abbia ne' domani ne' mai. Ti abbraccio.
W.

Wonderland ha detto...

Volevo anche aggiungere che la scelta spero sia stata solo tua, perchè per un uomo è sempre più facile dire "non mi sento pronto". Sei tu che sei incinta, e tu che devi fare un'ivg. Ma penso/spero che tu questo lo sappia già. Era solo un pensiero che volevo aggiungere.

Anonimo ha detto...

Diciamo che al momento trovo questa soluzione (l'ivg) come la scelta più consona e appropriata ma se è quella giusta non lo so davvero. Ho paura, paura per l'operazione e per quello che capiterà dopo.
Ti farò sapere.
Un bacio e grazie per i tuoi consigli

M.

Wonderland ha detto...

Di niente.
Comunque rinnovo l'invito a usare la mia mail se hai bisogno. Io sto qua, oggi sono incollata al pc per un lavoro...

Anonimo ha detto...

ciao wonder. Ho fatto l'ivg e non è successo nulla,sono andata in sala operatoria con una scioltezza allucinante. Non so nemmeno come ho fatto...so solo che adesso sto bene, mi sento libera come lo ero prima. Ho ancora qualche magagna post operatoria ma mi sembra che cmq il lavoro sia stato eseguito correttamente (almeno spero, ho la visita tra 20 gg). E' molto difficile parlare adesso ma sono sempre più convinta che avrei fatto un enorme sbaglio a tenerlo e non solo avrei pagato io questo errore ma lo avrei fatto pagare anche al bimbo/a. Da oggi in poi starò più attenta perchè non intendo ripetere questa esperienza che è cmq un'esperienza troppo forte per una donna. Niente. Spero di andare avanti come sto andando ora; con disinvoltura, dimenticando il più possibile quello che mi è successo.

Un bacio ed in bocca al lupo per Viola.

M.

Wonderland ha detto...

Ciao M.
lo spero anche io. Grazie di avermi fatto sapere e crepi il lupo! Un abbraccio.

Roberta ha detto...

Le manine dei bimbini sono delizioseeee! :DDDD

Rossy ha detto...

Ciao a tutte. Sono capitata per caso su questo blog e in particolare su questo post. Ho appena letto i messggi precedenti e la situazione di M. mi ha fatto riflettere molto. Proprio domani compio 27 anni e posso capire quanto sia difficile accettare di diventare mamme all'improvviso, però spero anche che questa esperienza raccontata su questo bellissimo blog e tante altre esperienze simili della realtà di ognuna di noi, siano da esempio per tutte quelle ragazze che nonostante non si sentano pronte ad avere un bambino rischiano. In questo concordo con la.stefi che, anche se in maniera un po' dura, dice che se si rischia, bisogna avere un minimo di voglia nel diventar mamme...perché non è mica uno scherzo! Se si è sane la probabilità di rimanere incinte con il coito interrotto è altissima. Non sono contraria all'aborto, soprattutto se può servire a evitare situazioni più infelici dell'aborto stesso, però spero davvero che in futuro ci saranno sempre meno casi di questo tipo e che si arrivi a scegliere l'aborto solo in casi estremi. Me lo auguro davvero perché immagino che debba essere una delle scelte più difficili per una donna. Cmq, M. se hai fatto davvero quello che ritenevi giusto fare, va bene così. Pensa al tuo presente ora e a un figlio ci penserai in futuro. L'importante è che siamo nate in uno Stato e in un periodo in cui è ammesso fare questo tipo di errori e vi è la possibilità di rimediare. Pensate alle donne che non hanno quest'opportunità! è anche su questo che riflettevo...purtroppo siamo tutte uguali, cioè "funzioniamo" tutte allo stesso modo ma non tutte abbiamo gli stessi diritti e ciò è molto triste...
Non voglio dilungarmi oltre, volevo solo esprimere ciò che mi è passato per la mente, ma non l'ho fatto per giudicare qualcuno e spero che nessuna si senta offesa. Un bacio alla piccola Viola per cui provo ormai un così grande affetto per cui mi piacerebbe vederne lo sguardo sicuramente vispo ma comprendo i motivi per cui tu mamma (splendida a mio parere perché non sai quante mamme desiderano i figli e poi si trovano ancor più in difficoltà di te!) non metti foto intere...meglio di no...non si sa mai! Complimenti ancora per il blog. Penso che sia una bellissima iniziativa!

Blog Widget by LinkWithin