il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

sabato 11 luglio 2009

Quando la mamma è in vacanza

Ci siamo trasferiti al mare, in Abruzzo.
Sono finalmente iniziate le vacanze di Viola.
Ci sollazzeremo per due settimane tra spiagge attrezzata, nani in costume (questa sembra proprio una cosa da circo), bagnini con la panza (siamo mica in Romagna), parchetti per bambini, sagre paesane.
Cioè una specie di Ibiza all'italiana.
Come da copione, si lascia il papà in città a lavorare - e questa è una cosa tristissima ma lo invidio dal profondo perchè potrà dormire ogni notte - e ci si incolla la nonna al seguito.
Bella pe' noi.

p.s. la connessione c'è, e io vi aggiorno, promesso.

Condividi

20 commenti:

Jewel ha detto...

Guarda il lato positivo quando arriverà il week end e il papi verrà in Abruzzo Lui sarà così riposato da concederti due notti di sonno perchè riuscirà lui a spupazzarsi Viola

MammainblueJeans ha detto...

Posso chiederti in che località ti trovi, se è attrezzata pro-nani e compagnia bella?
Sto cercando un posto per la 1 settimana di agosto, e l'abruzzo non è una cattiva idea.Anche se il nano ha un rapporto conflittuale con mare & co. :-(
Mille grazie e buone vacanze!

PS (se ti vuoi fare due risate leggi il post di domenica scorsa sul mio blog... )

Marlene ha detto...

ABRUZZO, niente paura del terremoto? Vabbè lo so io sono fifona ma cmq buona vacanza?

My ha detto...

ecco vedi? già questa è una cosa che non mi va di fare e non ho mai fatto, per ora. Nemmeno adesso che sono in maternità, i miei suoceri hanno un appartamento al mare e tutti mi dicono: ma come? non vai al mare te che puoi?

te che puoi?
con un duenne?
mare-caldo-giochi-altre mamme-casa-pranzo-bagnetto-riposino-rimare-ricaldo-rigiochi-rialtre mamma-ricasa-cena-ribagnetto???
e senza mio marito?
per lo più con l'aggravante di mia mamma?

non ce la posso fare :-D

vai temeraria!

Anonimo ha detto...

ciao, io ci vivo in abruzzo e precisamente a pescara. tu dove te ne vai?
il bello è che qui sei ad un passo dal mare e a due dalla montagna.
spero che ti divertirai ma che soprattutto ti riposerai!
un abbraccio
ele

Anonimo ha detto...

vivi, gioisci, ogni giorno può essere l'ultimo... per cui non ti lamentare!

Anonimo ha detto...

My, ti lamenti del brodo grasso...te possino...

francie ha detto...

My, ti rendi conto che c'è gente che non può fare neanche un giorno di vacanza e tu ti permetti di disprezzare la casa dei tuoi suoceri ...cazzo ...un pò di vergogna ...noooo?francie

ste ha detto...

ciao wonder,
dai, pensa che io non solo ho una nana modello 0.8 (mi ricordo il tuo post l'anno scorso ;) che non dorme , stanotte ha dormito a singhiozzo ogni 2 dalle 22 alle 5 e poi , buttata nel lettone, si svegliava ogni 15 minuti finche alle 7 non ho posto fine al tormento e mi sono alzata. dicevo , non solo ho una nana che non dorme, ma ho pur eun marito che russa cazzo!! quindi in quelle 2 ore che la nana dorme nella sua stanza io devo pure combattere col trombone!!
questa mattina mi sveglio leggo il tuo post e dico ceh vorrei tanto stare con mia mamma al mare senza trombone!!!!

:D

s.

Fiordaliso ha detto...

Io invece capisco My. Adesso mi lincerete perchè ho fatto un mese in toscana al mare. Ma giuro, ero più stressata di quando sono partita! E' una catena di montaggio, proprio come ha descritto My. Poi ci sono bambini e bambini, è vero.
Anche io non ho avuto l'aiuto del papà che veniva solo i fine-settimana, quindi proviamo a tornarci le ultime due settimane di agosto. Non sono molto fiduciosa ma col suo aiuto spero almeno che non mi venga un esaurimento nervoso! :-P

PetitePrincesse ha detto...

Wonder! Ma sai che l'altra notte vi ho sognate?! Facevo la babysitter a Viola!!! :)

la.stefi ha detto...

Anche io sono d'accordissimo con My! Ma che vacanze sono quelle fatte di routine peggiori che quella lavorativa?
Meglio stare a casa, nel senso che a casa, senza lavorare, ci si rilassa, si fa tutto con calma e si ha il marito vicino.
La vacanza con la nonna va bene se c'è feeling e se non ci si stressa troppo a tenere d'occhio il bambino, altrimenti è molto più faticoso.
Non è che basta andare al mare per riposarsi: almeno fosse così!

Ondaluna ha detto...

I racconti di vacanza e tutte queste foto di bimba cicciottella che veste abitini meravigliosi mi fanno venire i brividi di tenerezza.
Ed io invece qui con un panzone enrome, piena di dolori, a non poter fare proprio niente. Che tristezza.

Sarah ha detto...

Cavolo pensa che anche io la prossima settimana partirò con le 2 belve senza il papà...e lo invidierò tantissimo perchè lui potrà dormire...mannaggia!
Sarah

Silvia gc ha detto...

Da quando è apparso il Sorcio nella nostra vita, dato che siamo benedetti dal Signore e dotati di inaudita fortuna, le vacanze le abbiamo concepite così: mese di luglio tre settimane di mare con papà a casa di nonna 1, mentre mamma fa su e giù con Roma; mese di agosto, lago (a casa di nonna 2) con mamma, mentre papà fa su e giù. Si fa tutti e tre insieme 1 settimana a maggio rigorosiamente all-inclusive e più o meno si strappa la settimana di ferragosto. Più ovviamente tutti i w.e. sperando di farli partire almeno dal venerdì pomeriggio.
Ragazzi, non è il massimo dello spasso, non ci siamo mai riposati (soprattutto finchè era piccolo), se non nei rispettivi periodi in cui eravamo a Roma da soli, ci siamo sorbiti un po' di rispettive madri... ma il Sorcio fa 2 mesi 2 di vacanza... E non mi dite che questi sono sacrifici!!!
Adesso come noterete sono in quelle settimane fortunate in cui sono a Roma da sola!
Wonder, ottima scelta l'Abbruzzo, per molti, ma molti buoni motivi!

Topi ha detto...

Mi spiace ma io sono un pò contro corrente... se mi muovo mi sposto con il papà al seguito.. se no resto a casa... non mi piacerebbe fare le vacanze senza di lui.. piuttosto riduco i giorni ma voglio trascorrerli anche con lui.. tutti e tre insieme.. sono un pò all'antica? Se non sono con lui non mi sento in vacanza... dopo 12 anni sono ancora così sdolcinata?!??!?!?!?

Rita ha detto...

noi viviamo in una città di mare (grazie al cielo) quindi io mi porto i due monelli al mare e alterno momenti di alto livello di stress (i loro capricci)a momenti di assoluta pace (quando se ne stanno a giocare con i loro amichetti ed è sufficente guardarli da non troppo lontano).
Nel tardo pomeriggio papà ci raggiunge e poi si torna a casa.
Il week end si fa una no stop di mare tutti insieme.
Se papà è vicino è tutta un altra cosa ne sono convinta, è difficile fare tutto da soli...
esempio semplicissimo: Ric vuole stare in acqua ad oltranza, Ale vuole andare a giocare con gli amici del lido e tu che fai? ti sdoppi in due? non puoi mica lasciarne uno per seguire l'altro e non puoi nemmeno costringerli a fare le stesse cose perchè sono diversi e hanno esigenze diverse.

Comunque sia ... BUONE VACANZEEEEE!!!!

beba ha detto...

Beh in effetti andare al mare da sole con i bambini è faticoso ma non impossibile.
In fondo il mare li stanca un po' e si addormentano sotto l'ombrellone si riescono a trovare quei "dieci" minuti di relax sotto il sole anche per noi.
La noia è che si deve andare stile camalli pieni di roba sia per intrattenerli che per tutte le loro esigenze ma basta organizzarsi bene.
Sono contenta tu abbia scelto l'Abruzzo molto penalizzato quest'anno come turismo per via del terremoto.
Divertitevi

Wonderland ha detto...

Grazie a tutte, spero che anche voi presto metterete piedi nella sabbia e chiappe al sole.
Nel frattempo, My, ti capisco e non posso che annuire. E' anche vero che la casa al mare è una svolta vera, quindi fossi in te mi farei piacere la suocera almeno 2 settimane l'anno. Per il resto, botte da orbi.
Ho scelto l'Abruzzo per vari motivi, ma sopratutto perchè ci andavo da piccola e mi sono sempre trovata molto bene. E' una vacanza semplice, molto bella nella sua semplicità.

My ha detto...

cara francie, io non ti ho detto che non vado in quella casa perchè vado in una villa con piscina a farmi servire e riverire da 4 maggiordomi. Ti ho detto che non vado li' perchè è faticoso stare al mare con un bambino (come ti hanno confermato altre)e perchè non mi piace stare senza mio marito (come hanno detto anche altre). Sto qui, in un appartamento caldo, con un ventilatore acceso notte e giorno, senza aria condizionata, senza abbonamento in piscina o simili. Semplicemente lo preferisco perchè, come hanno detto altre, faccio le cose con calma, ho il supporto dei nonni se lo desidero (ma vivono a casa loro) e ogni sera torna mio marito.

il mio commento era anche volto a sottolinerare, ancora una volta e per sempre, come ci sia anche lo stereotipo della "mamma al mare con i bambini e il papà al lavoro".
tutti lo danno per scontato, e ti fan sentire quasi scema se non ci vai o cattiva perchè non fai respirare lo iodio a tuo figlio.
E invece si può uscire anche da quello stereotipo, come da tutti gli altri, e, come sempre, scegliere cosa ci fa stare meglio.

saluti cari
my

Blog Widget by LinkWithin