il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

giovedì 11 febbraio 2010

Alleanze

Con Sheryl va sorprendentemente bene. Dopo aver tanto penato, e dopo l'esperienza mistica di Mariela, sembra che io abbia finalmente trovato la tata giusta per la Polpetta che mi aiuti almeno fino a settembre, quando andrà - si! ci andrà! - al nido.
Sheryl mi è piaciuta subito: è giovane ma ha già due figli. Parla bene l'inglese. Interagisce alla grande con la Porpi.
Segno rivelatore: le sento ridere quando sono in camera. Contando che mia figlia è altresì detta "la mummia" per il suo entusiasmo socializzativo, lo trovo un ottimo segno.
Quello che non trovo un ottimo segno è il modo in cui Sheryl e mia madre abbiano subdolamente legato. Sono diventata una task force per il benessere e l'educazione di mia figlia, e fin qui ci sarebbe poco da dire, ma...
Loro confabulano!
Loro... si sono alleate!

"Sheryl ho preso il pollo per Viola..."
"No tua madre detto che io prepara sogliola."
"Ma Sheryl, io ho preso il pollo!"
"Ma tua madre chiamato stamattina e fatto già preparare sogliola."

"Sheryl, perché hai messo due paia di calzini a Viola?"
"Perché tua madre detto me di mettere."
"Ma io non detto."
"Ma tua madre dice che così tu fa raffreddare!"

"Pronto? Ciao mamma."
"Mi passi Sheryl."
"Perché?"
"Dobbiamo parlare di Viola..."
"Parlane con me!"
"No no, parlo con lei."
"Senti, se questo è un bieco tentativo per sottrarmi la poca autorità materna che mi ritrovo sappi che..."
"Autorità materna? Da quando ne hai una?"

Non so perché, ma mi è tornato in mente quel pezzo di Robin Hood della Disney che fa così:

(secondo 0:54)

Condividi

30 commenti:

barbara ha detto...

"dagliele sode" alla happy charming girl!!!

Marlene ha detto...

Vedi il lato positivo, non credo tu possa mai finire alla gogna per come educhi tua figlia!!
Cmq si accade anche a me con mia madre e mia suocera il che è ancora peggio...

Pinkdaisy ha detto...

Tutto questo è a dir poco NO BUONO!
Salto sulla sedia perchè è il mio peggior INCUBO, (insieme alle catastrofi naturali) poni rimedio!
Io ti posso solo dire che una volta mia suocera ha fatto andare a casa la tata dieci minuti prima perchè a casa c'era lei... me la sono mangiata! Non esiste che i nonni si intromettano così nella gestione delle tate e soprattutto le tate devono tenere ben presente chi comanda in casa, manco te lo dico che il giorno dopo due paroline le ho dette pure a lei. Non per altro, ma è il concetto che mi disturba.
In tutto questo alla fine del mese i soldi da quali mani li prende? Dalle tue? Allora il capo sei tu. Cosa c'entra l'autorità genitoriale?
Io con la tata sono stata da subito chiara: i nonni tenderanno a dire la loro, ma tu fai finta di temermi (personalmente faccio ridere i polli anche quando mi arrabbio, cosa che accade raramente) e dici che fai solo quello che dico io. Chiaramente non sempre funziona, ma almeno sanno che certe cose le devono fare senza farsi beccare!

Silvia gc ha detto...

Io patisco da una vita il fatto che tutto il globo terracqueo trovi mia madre simpatica ed entusiasmante e ciò provoca inevitabilmente che tutti le diano incondizionatamente ragione!
Sulla "gestione" del nipote, ovviamente, non si fanno eccezioni...

Gels ha detto...

ahahahahahahah
fuori dalla mia chiesa!!!
lo dico nella mia mente ogni volta che viene il padre del mio compagno a casa (e prima o poi lo farò anche, tanto la panza ce l'ho)
:)

JooJu nel Regno di Pirimpilla ha detto...

OMG that's terrible!! Spero non mi capiti maiiiiiiiii

Maddalena ha detto...

Fra' Tac è adorabile :) ne vorrei uno tascabile da tirare fuori al momento opportuno!

amrita ha detto...

nonnonnoooooo!4 chiacchiere con la tata urgentemente.con le madri purtroppo non c'è speranza che capiscano.lingue diverse,mondi diversi....

Wonderland ha detto...

Eh lo so. Purtroppo mia madre è di un'invadenza mortale.... anche se lo fa a fin di bene e nove volte su dieci ahimè ha ragione. E' il modo che non va... però per il resto è IMPAGABILE. Non so come farei a lavorare se non ci fosse lei.

Papàciaocacao ha detto...

Io invece sono alleato con mia suocera contro quella Alta, madre di mia figlia. Molto, molto divertente!!!
Un papà Alto

bismama 2.0 ha detto...

Mmmmm è un problema.....e se minacci Sheryl di abbassarle lo stipendio?
Perchè a settembre <Viola va al nido?
Non è meglio la sezione primavera della ma<terna? Così sarebbe più continuativo....or not?

Twinneris ha detto...

Adoro quel cartone, adoro te Wonder...impareggiabile nel descrivere esattamente situazioni e relativi stati d'animo...!

Mammamsterdam ha detto...

Senti, parla con Sheryl e in separata sede con tua madre. Alla prica chiarisci chi l'ha assunta ed ha la giurisdizione della figlia, ala seconda intimi di non mettere in imbarazzo la tata intromettendosi, altrimenti sei costretta a licenziarla.

Eccheccavolo. capisco che è buona volontà da entrambe le parti, ma quanno ce vò ce vò. e l'autorità materna ti deriva dal fatto che chi si è fatta un culo quadro con la bimba sei tu, le notti insonni tutte tue, è un miracolo che stai bene, in rpeda a delirio lavorativo ed hai ancora una vita di coppia, quindi basta. Hai già pagato.

Lo so che sono battute, ma meglio tagliarle subito o alla lunga insidiano la tua autostima e anche, chiaro, la tua autorità materna.

cowdog ha detto...

non mi e' mai capitato, dato che io sono la mamma, la tata e la donna delle pulizie (e talvolta anche la nonna) e - ti diro' - spero non mi capiti mai.
io sceglierei sempre e comunque il nido; i rapporti esclusivi mi fanno un po' paura.

Bia ha detto...

A me fanno un po' sorridere tutta questa ansia di alcune di voi mamme di "perdere autorità". Ovviamente non avendo figli tante cose non posso capirle, ma facendo la babysitter tante altre cose le vedo dal lato opposto.
Vi direi di stare tranquille perchè incredibilmente, soprattutto quando voi non ci siete, i vostri bimbi vi obbediscono. E dovreste vedere con quale solennità e rigore. Quello che gli dite diventa per loro un dogma imprescindibile, una regola inviolabile, pena imprecisate catastrofiche conseguenze. E' evidente che siete il loro unico e incontestabile punto di riferimento!
E a me fanno morire di tenerezza quando li vedo prendere tanto sul serio alcune regolette da nulla.
Io ce la metto tutta per viziarli, ma loro proprio non ne vogliono sapere!

Esempio di vita vissuta proprio ieri:

Bimbo, lo vuoi leccare il cucchiaino della Nutella?
No la mamma non vuole.
Ma si che vuole, è solo un cucchiaino, sentirai che buona!
La mamma dice che la Nutella la posso mangiare solo sul pane.
Infatti la mamma ha ragione Bimbo, ma leccare il cucchiaino è una cosa specialissima, che si deve fare solo qualche volta e senza farsi vedere. Altrimenti non c'è gusto!
E se poi la mamma si arrabbia?
Facciamo così, alla mamma diciamo che il cucchiaino l'ho leccato io. Va bene?
Mmmh...giuri?
Giuro! Allora vuoi provare?
...No,no, no, non posso!

La faccio breve: alla fine il cucchiaino me lo sono leccata io.

Firmato: una babysitter tentatrice e molto poco educativa.

Bia ha detto...

Scusate, tutta la tirata qua sopra era per dire che alla fine, anche con tutte le tate, le nonne e le zie del mondo, anche se voi dite carote e loro gli danno patate, alla fine la mamma siete voi. Non c'è rapporto esclusivo che tenga.
Quello che voi dite e insegnate ha comunque un peso diverso e i vostri bimbi lo sanno benissimo...non sono mica scemi!

Che poi le nonne si intromettano, penso sia fisiologico.
Quando avrò un figlio credo che mi trasferirò in un altro continente!

S ha detto...

ahahah XD mitica!

alessandra ha detto...

Uhm penso che non sia assolutamente giusto, già non capisco quando si intromettono nonne e suocere e parentivarichipiùnehapiùnemetta, figurarsi la tata!che poi un po' di colpa diamogliela anche a lei, mica solo alla tua mamma ,poverina, è nonna e purtroppo si comportano quasi tutte cosi...la tata deve seguire alla lettera quello che dici tu, sennò mi sa che farà la fine di Mariela...!Ale

Ondaluna ha detto...

Consentimi una pessima battuta: Sheryl è pagata da tua madre?
No???
Ah, beh, e allora...
... l'alternativa è che quando è ora di pagare Sheryl tu dica lei "Sheryl, tu parlare con mia madre!"

Ovviamente NON dico sul serio.

M di MS ha detto...

Mi associo a quello che ti hanno detto le altre e aggiungo: il fatto che tu di tua madre abbia bisogno non significa che tu le debba obbedire o abdicare al tuo ruolo. Hai pensato al fatto che siccome tu sei una mamma giovane probabilmente tua madre si sente più la mamma che la nonna di sua nipote? Tu ti senti più figlia o più mamma?
Spiega a tua mamma che con la tata ci parli solo tu e alla tata fai un bel discorsetto. Sii autorevole. E poi alla mamma, per ringraziarla dell'aiuto, lustrale le scarpe appena puoi (magari in presenza di estranei, parenti, sue amiche) e falle un bel regalo ogni tanto. Funziona funziona.

Mammamsterdam ha detto...

Bia, non è questione di autorità nei confronti dei figli, è una cosa tra madri e figlie quando quest'ultime diventano madri. Come vedi dale reazioni, e indipendentemente dal rapporto bello o no che ognuna ha con sua madre, ci sono dele costanti a cui tutte ci associamo. Almeno mi pare.

Insomma, secondo me si tratta che vorremmo esser prese sul serio dalle nostre madri come madri noi stesse, anche se abbiamo un altro stile e queste intromissioni a fin di bene le viviamo come una condanna di inadeguatezza, anche se spesso non sono intese così.

Poi i figli crescono e dimostrano di sopravvivere alla nostra gestione, e io questo lo uso come argomento con mia madre.

Bia ha detto...

Mammasterdam hai ragione.
Il fatto è che tutti quei commenti indignatissimi mi hanno un po' spiazzata: licenzia la babysitter, minaccia tua madre... A che pro?
Tanto per le cose che contano veramente,la mamma avrà sempre l'ultima parola.
E per tutto il resto le nonne faranno la loro parte, immischiandosi, brontolando e scuotendo la testa.

Sul fatto che faccia saltare i nervi sono d'accordo, ma forse la strada migiore è proprio rassegnarsi alla cosa e tentare di ironizzarci sopra, invece che prenderla così sul serio e starci male.

Consolatevi pensando che quando sarete nonne, vi comporterete esattamente allo stesso modo!
Penso sia un problema che si tramanda di generazione in generazione. :D

Bonzomamma ha detto...

MammaAmsterdam secondo me ha colto nel segno... vorremmo essere prese sul serio dalle nostre mamme nel nostro essere madre... parlo per me ovviamente che ho una madre invadente e incredibilmente convinta di avere il verbo della verità assoluta. Motherpillar appunto... l'altro giorno "E poi con i bambini mi dici sempre come devo fare... piantala" BonzoMamma "Sono i miei, li ho fatti io, il sedere lo pulisco io, il pavimento dopo che hanno mangiato anche... e quindi si fa come dico io" e lei "vedi? sei prepotente..."
Mica pago un'analista per niente
:-/
Indi Wonder metti paletti, costruisci fortini se vuoi... oppure fai come faccio io... parli con la tata e ignori la nonna invandente ma buonissima in fondo. Funziona quasi sempre ;)

Grace ha detto...

Concordo con ondaluna, la prossima volta che la tata ti dice che fa in un modo perchè glielo ha detto tua madre, dille che allora pure per lo stipendio si rivolta a tua madre!
Io per il futuro un pò la temo questa ingerenza dei nonni anche perchè io di carattere sono una iena, a chi mi dice come devo fare soprattutto se penso che non abbia ragione me lo mangio vivo... figuriamoci quando si tratterà di mio figlio... cmq credo di essere in controtendenza in quanto mi farò aiutare molto più dai suoceri che dai miei... un abbraccio a tutte!

Katefox ha detto...

Cara Wonder,
proprio in questi giorni pensavo alla figura dei nonni.
Tutti non fanno che dirmi:"che fortuna che hai nonni sempre disponibili a tenere il bimbo.."

sì e no.

I vantaggi sono ovvi, ma gestire questi rapporti non è facile. Sposati da anni ed abituati a vedere raramente i miei e quasi mai i suoi, ora ce li abbiamo sempre in casa e così riscopro vari dei motivi per cui mi sono sposata :-)))
Inoltre mi pare di capire che Viola è "nipote unica" e ciò non aiuta: l'attenzione nonnesca è, giustamente, concentrata esclusivamente su di lei.
I miei hanno altri tre nipoti da gestire..questo aiuta, ma poi non molto perchè c'è tutta una sequela di sensi di colpa da gestire, tipo "se sto da te tre mattine, poi quando sto dai cugini?" (questa è mia mamma, in buona fede....però due scatole)

comunque questa è un'altra storia, la sostanza è che anche io ho optato per il nido..a maggio, al compimento del 12simo mese ci addentreremo in questo luogo cercando di scansare rotavirus e simili!!

mammina ha detto...

Noooo! Il patto di acciaio mamma/tata NOOOOOOO!!
L'abisso sarebbe la manovra a tenaglia tata/mamma/suocera....
Pero' nei tuoi panni non farei nulla, se non forse solo 2 brevissime parole con la mami, "pour parler".
Sheryl e' una brava tata, ma probabilmente viene da un paese in cui e' normalissimo che siano le mamme, le suocere e le zie a dettare parecchio legge nelle famiglie, e forse non comprenderebbe il problema e si confonderebbe e basta.
In fondo dal punto di vista pratico, fa sogliola invece che pollo, il che non e' tragico.
Se vuoi fare una frataccata ogni tanto, vai direttamente a parlare con la mamma sceriffo.

Saretta ha detto...

Che la tata fosse subdola l'ho intuita quando ti disse che non avevi bisogno di andare in palestra perchè eri sexy.
Non che tu non lo sia, ma mi era sembrata una frase fuori posto, una lusinga di stampo bizantino....ed infatti: eccola!!!!
Agitare lo spauracchio che il "contratto" è con te che lo ha siglato e che sei tu quella che può rescindere??????

gioietta mia ha detto...

Mi chiedevo se sei tu che le vuoi tutte straniere oppure a Roma non esistono tate italiane...
mah...

Francesca ha detto...

ma quanti commenti e che discussione, non ce la faccio a leggerli tutti.. arrivo sempre tardi.! comunque mi hai fatto ridere come al solito, il pezzo di robin hood, oltr che appropriato, è fantastico!
ciao!

likeafairytale ha detto...

buahahah la scena di fra tac a corollario m0ha fatta morire, come scordarsi certe chicche della nostra infanzia? :D

Blog Widget by LinkWithin