il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

mercoledì 24 febbraio 2010

Gli stickers si chiamano così per una ragione

Sapevo che prima o poi sarebbe successo.
Non basta pettinarsi con cura, stendere lo smalto e indossare tacchi in vernice nera per nascondere al mondo che la tua vera vita al momento si svolge tra pannolini e Peppa Pig.

Oggi sono stata a uno pseudo-colloquio, o meglio, a una di quelle chacchierate informali con personaggi virtualmente capaci di darti uno stipendio. Nascondono insidie a ogni domanda. Più ti mettono a tuo agio, più aspettano al varco la parte più autentica di te, quella rilassata, che potrebbe essere meravigliosamente brillante così come troppo disordinata per i loro gusti.
Oh, colloqui informali: vi amo e vi detesto.

Bene.
Era di questo che volevo parlare, ma anche dell'insana passione della Polpetta per gli stickers. Avete mai dato degli stickers a un bambino? E' la fine. Troverete stickers sulle pareti, stickers sul bidet, sopra i bottoni della lavatrice, su abiti e peluche, sui mobili, sulle finestre, sul pavimento.
Li troverete anche nei luoghi dove meno immaginereste di vederli, o dove mai nella vita vorreste vederli.
Nei capelli, ad esempio.
Nei capelli, guardandovi nello specchio di casa.
Nei capelli, guardandovi nello specchio di casa al ritorno dal colloquio.

Non so come ci sia potuto finire, forse era sul cuscino, forse è rimasto sui miei vestiti, forse sulla sciarpa. Ma questo non cambia la sostanza.

Ho fatto un colloquio con un orso polare nei capelli.
Sappiatelo.

Condividi

51 commenti:

Laura e Vale ha detto...

FANTASTICA!!!
E se andra' bene sara' stato il tuo portafortuna...

;)

Vu'

JooJu nel Regno di Pirimpilla ha detto...

=D IHIHIH chissà cosa avranno pensato quelli del colloquio!!! Magari apprezzeranno. Incrocio le dita. Porpi iz un mito incontrastato nel regno degli under 2 comunque. Magari pensava di aiutarti a prepararti come si deve per andare a fare un colloquio!! ...per che quale posto era il colloquio? Forse l'orsetto ci stava pure no? Baci a tutte e due

roberta ha detto...

ah ah ah!!! Dai magari non se ne sono accorti... oppure ti guardavano insistentemente i capelli e tu non ti spiegavi il perchè????? Ecco, ora lo sai!!! dovevi pur avere qualcosa della Porpi con te, no???
in bocca al lupo comunque!! baci
Roby

Wonderland ha detto...

Oddio, adesso mi viene il dubbio che ogni volta che mi guardava fisso mentre parlavo non era per quello che dicevo ma per l'orso nei capelliii...NNNNooooo.
Comunque era abbastanza nascosto, spero non se ne siano accorti.

S ha detto...

AHAHAHAH XD

dai è andato bene lo stesso, se mai lo ha visto avrà pensato che era una mollettina

mammavirgola ha detto...

Bè magari l'hanno preso come un guizzo d'originalità..cacchio nn tutte possono permettersi un'orsetto polare nei capelli..avranno pensato.."questa è una tipa coraggiosa!!!!"..........???????

Hoshi ha detto...

Tu me fai morì! :D

Dai che ti porta fortuna, ne sono certa!

:)

Anonimo ha detto...

aahahahahahh bellissimo!!!!!

:D

lory&gaia

La Lolu ha detto...

la mia cuginetta aveva la stessa passione, e in mancanza di stickers, figurine e quant'altro...
si gettava sugli assorbenti!
sai che assorbenti e salvaslip hanno un lato adesivo? beh lei era scaltra e lo aveva capito in fretta... e se riusciva a trovarli li incollava ovunque!!!

La Lolu

Mary ha detto...

Esatto, io una volta ho tirato fuori un assorbente interno aperto nella borsa....mio figlio ci andava matto e ci giocava! In questi casi, far finta di niente, aria indifferente....tanto la cosa stupisce tanto chi la vede che non crede ai propri occhi e dopo un minuto pensa di aver sagnato! :-)

fefe ha detto...

secondo me ti assumeranno...te e l'orsetto ovviamente!!!!
baci
Raffa

mammina ha detto...

No, a Tittolina quella jena della sua mamma non mette in mano gli stickers. Perche' non li vuole sul bidet, ne' sul muro. E neppure nei capelli.
Lei pero' si vendica con il moccio piu' adesivo dell'universo. Capace di macchiare un vestito anche senza che ci sia contatto. Da brevettare e vendere il brevetto alla NASA.

Anonimo ha detto...

oddio che ridere. a me invece una volta è capitato, guardandomi nello specchietto nel fare retromarcia, di scoprire che non mi ero spalmata il correttore per le occhiaie. ed ero andata in giro tutta la mattina conciata come un indiano apache! o come una mamma sciatta, che dir si voglia.
polly

Ska ha detto...

ahahahahah... non ci credo!
Sei un fenomeno! :)

Anonimo ha detto...

Beh...mettiamola così...meglio l'orso polare che fare quello che ho fatto io: colloquio di lavoro, mi chiedono il cv...frugo nella borsa e tirandolo fuori ho tirato fuori anche un perizoma di pizzo...pulito eh...ma il possibile titolare, 70enne, non ha apprezzato! Inutile dire che sono stata salutata col solito "le faremo sapere"...
Ti seguo da un po', sono incinta di 5 mesi, bimbo cercato e voluto...eppure a volte ho le stesse paure e lo tesso scazzo della donna-gravida-a-sorpresa! Un bacione a tutte

Pinkdaisy ha detto...

Sei meglio di Michelle P. nella commedia con George C. quando deve presentare il progetto con il figlio che combinava "guai"... come disse una collega mamma in questo blog una volta: i bimbi quando arrivano non si sa come ma portano bene!

Wonderland ha detto...

Pink è vero.... che mi hai ricordato!!! Che carino che era quel film si chiamava UN GIORNO PER CASO, credo di averlo visto mille volte.

cris ha detto...

ahahahaah sei fantastica! da domano tutti ai colloqui con stickers nei capelli! :-P

set ha detto...

potresti lanciare una nuova tendenza per la primavera-estate 2010: stickers fra i capelli per tutti!!
SuperPorpi è un mito!!:-)

Alem ha detto...

GRANDE!
sarai assunta solo per questo!!!
La mia nana adesso è tutto uno stacca-attacca, e anche noi li abbiamo ovunque!
Anche sulla carta igienica!

Marlene ha detto...

prendila con ironia...e ridici su, del reso cos'altro ci puoi fare?

sononera ha detto...

pensavo che ste cose succedessero solo a me..
Io andai a colloquio con pantalone nuovo bucato sulla cucitura del cavallo..dietro il sedere , per intenderci..mi hanno presa!

kikka ha detto...

ti pregooooo!!!
non ci posso credere!!! ah ah ah
mitica polpetta!
sarà stato sicuramente un portafortuna!!!.. in bocca al lupooo!!!

Giuggi80 ha detto...

Beh guarda il lato positivo, meglio uno stickers sui capelli che i denti macchiati di rossetto rosso...

EricaML ha detto...

Ae ti assumono incornicialo!!!

Roberts79 ha detto...

ahahhahah non ci posso credere!!
ma soprattutto mi chiedo.. perkè ci si accorge sempre di queste cose.. al Rientro??? e mai in quello sguardo fugace che ti dai prima di uscire??
dai.. magari non se ne sono accorti.. se no potevano essere almeno gentili di dirtelo :D
comunque pensa che era un gesto affettuoso della porpi per farti capire che era con te anche in quel momento, magari te l'ha appiccicato proprio nel momento del saluto!! :D
ciao

bismama 2.0 ha detto...

Bhe dai...eri trendy...!
:-)

Pat pat solidale

JAJO ha detto...

Beh, con questo tempo non potrà che portarti fortuna !!! ^_^

tinky81 ha detto...

dai che avranno pesato che fosse una di quelle piccole pinzette per capelli tutte colorate che si usano oggi ^.^

Katefox ha detto...

In bocca all'orso per il colloquio Wonder!

Ondaluna ha detto...

Forse ti avranno scambiata per una di quelle ragazzine con i capelli all'ultima moda, e loro, ignari, non sapevano che l'orso polare stikers non è una moda. O forse sì: potresti inventarla adesso, su due piedi.

Jewel ha detto...

speriamo che lo sticker porti fortuna...non oso immaginare la tua faccia quando te ne sei accorta!

amrita ha detto...

mbè?che problema c'è?io ho fatto colloqui con:
-tizio di 1 anno più piccolo di me,vestito da pinguino e sopracciglio depilato ad ala di gabbiano meglio del mio.
-tizia con la faccia da Miss Piggy,e capello bicolore da puzzola,che si credeva kate moss.
-tizio che a 65 anni voleva fare il piacione con me...neanche 18enne...non ho resistito e gli ho riso in faccia.

-strano soggetto con strana polverina bianca tra labbra e narice che per un colloquio di lavoro faceva davvero domande strane.
-soggetti che hanno pensato di farmi fare 300 km per un colloquio,farmi 4 domande con 4 ore di ritardo,tra il bancone ed un tavolino di un bar,per decidere che IOero troppo gggiovine e quindi inaffidabile.
se deve andare vedrai che andrà.come si fa a dirti di no?poi,l'orso era delizioso!^__^

Mistakewoman ha detto...

Mmmm...questa è proprio una cosa da me!
Hai tutta la mia solidarietà!

zauberei ha detto...

una donna che lancia le mode, che è madre ma toh anche indipendente ner giudizio stetico, che abbina cose antitetiche
famme sapè come ti va che se te pigghieno, mi compro uno sticher purio e mi metto nella savana di ricci un sercito di scimmie, che io cara so come Angela Devis, l'orso poretto non se nota.

michelinastreghina ha detto...

meno male che non era a grandezza naturale.

Anonimo ha detto...

ciao, mi sono iscritta adesso come tua fan su faccialibro.....sei bravissima seguivo il tuo blog quando tu eri da poco diventata mamma e io invece dovevo ancora sapere di ke pasta era fatto il ragnetto che era dentro me....ora è qui e lo adoro...mi hai aiutata a sorridere dato che per me era tutto nuovo e inaspettato....laura

Maddalena ha detto...

i colloqui informali sono i migliori secondo me. a parte che nell'ambiente umanistico sono quasi tutti così, o più o meno. quando sento parlare degli step per entrare in banca che prevedono colloqui di gruppo problem solving e colloquio finale CON UNO PSICOLOGO (!) ci rimango un attimino. qui solo colloqui informali, se capita anche al bar. ma parlo di cose medio-piccine, in quelle grandi mi sa che fila così lo stesso!

comunque per me l'orso polare tra i capelli segnerà la svolta :) in bocca al lupo!

Anonimo ha detto...

Hey Wonder...ma quand'è che aggiorniamo la data di nascita nel titolo del blog?? :D Scherzo su!!

Lucia

Anonimo ha detto...

Ehm...volevo dire l'età :D Sto dormerndo...sorry! Lucia

MAMMOLINA ha detto...

Ciao, se passi sul mio Blog c'è un piccolo pensiero per te...

Anonimo ha detto...

Ogni volta diventi sempre di più il mio mito!! =)=)
ps: I love Peppa pig!
Giufeffa (Giulia di modena)

likeafairytale ha detto...

mah vedila così, è un adesivo adorabile, mica quelli stile glitter-winx :D puoi spacciarlo per un guizzo kiddult per stemperare i tacchi :P

CloseTheDoor ha detto...

Propendo anche io per il guizzo di originalità. E poi oh, poteva andarti molto peggio: fare un colloquio con una cimice fra i capelli. E' capitato a una mia amica. Occhèi smetto che è ora di pranzo ;-P

alecis ha detto...

:-)))))

meraviglioso!!!! vedrai..ti porterà fortuna!!!!!

Anonimo ha detto...

a mio babbo è capitato di peggio: si è fatto truccare da mia sorella ed è uscito di casa dimenticandosi di avere il trucco addosso !!! >_>

-fede-

SimoSerpe ha detto...

Se andrà bene il colloquio, sarà merito della polpetta!

tobina ha detto...

Oddio, grazie, mi hai fatto fare una sana risata. Però pensa che poteva andarti peggio: io a volte entravo in classe e SOLO DOPO mi accorgevo del rivoletto di vomitino sulla spalla tipo cacca di piccione... ;)

bstevens ha detto...

oddio, e come lo togli!!!???

bstevens ha detto...

oddio e come lo togli!!!???

Laura ha detto...

grande wonder ho riso tanto perchè non con gli sticker nei capelli ma quando arrivo in ufficio magari davanti al mio responsabile dalla borsa nella vana ricerca del cell escono soldatini orsi peluche, lego!!!!!!

Blog Widget by LinkWithin