il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

lunedì 15 febbraio 2010

Marie Antoinette



Venezia.
Ci eravamo stati qualche tempo fa, proprio per il Carnevale. Era stato un weekend memorabile, fatto di bacari in sequenza ininterrotta, di mascherine comprate per strada che ancora conserviamo, di risate senza senso, di corse fino all'orlo dei canali, di mia nonna che mi telefona mentre sono al quarto Spritz, di una conseguente ciucca storica con uno che mi entra nel bagno mentre faccio pipì e quando lo racconto nessuno mi crede, di fiori dipinti sul viso, di cioccolatini fatti in casa, di un nazifascista pazzo che ci ha indicato la strada della stazione. Era un po' la quintessenza di quello che eravamo, ecco perché abbiamo deciso di tornarci. Sapevamo che non sarebbe stato lo stesso, ma che sarebbe stato bello in modo diverso.
Potrei dire banalmente che la serenissima durante il Carnevale è un caleidoscopio - una parola che i poveri di Vocabolario trovano assai esotica - ma in realtà è qualcosa di più. E' una spremuta di gente stipata nelle calli che poi esplode nei campi assolati. E' una maschera veneziana di quelle che brillano al sole ma anche artigianale e creativa, cucita in casa. E' Spritz a due euro e mezzooo! E' scale, vicoli e scale e vicoli e l'odore del mare verso piazza San Marco. E' bambini, adulti e anziani, tutti con la faccia dipinta e gli stessi coriadoli tra i capelli.


Il weekend mi è stato regalato a novembre per il mio compleanno, e Lui ha fatto le cose per bene: maschere. Maschere serie, da noleggiare. Sono entrata nell'atelier con la meraviglia di una bambina a Disneyland. "Guarda quella parrucca! Oddio, quel vestito è meraviglioso. Guarda, dietro quella tenda si intravede uno che si mette il panciotto!"
Abbiamo scelto tra decine di abiti, in un attimo sono tornata la bambina di nove anni che vuole vestirsi da principessa. Avevo un'idea: Marie Antoinette, il film di Sofia Coppola.
"Ma lo sai che le somigli tanto?" mi dice la costumista.
Ridacchio mentre mi spogli e provo la gabbia che farà la forma del vestito. Ridacchio mentre vedo Lui che indossa le calze bianche da Re Louis, faccio giravolte in una nuvola di tulle rigido e scricchiolante. Chiedo otto volte come farò ad andare in bagno con tutto quell'affare, e mi rassicurano: basta sollevarlo. In effetti la gabbia è leggera. L'abito NO, pesa un quintale, ma è divino... Freddolosa come sono prendo anche il mantello. Provo la parruccona bianca ma è decisamente troppo. Scelgo un cappello, un tricorno rosa con piuma.


Iniziamo a girare per le strade e dopo cinque minuti smetto di contare tutti i turisti stranieri che ci fermano per una foto. E' chiaramente merito dell'abito ma gongolo un po'. A proposito di Gongolo, per strada incontro i sette nani con Biancaneve, animali di tutti i generi, panini e piadine che camminano, almeno dieci Teletubby, supereroi, personaggi storici e un mitico Noè che non sono riuscita a fotografare con tanto di arca e animali: un mito.
Pranziamo a tappe con Spritz e cicheti, ridendo di noi stessi mentre la gente ci addita, non è così frequente vedere Marie Antoinette che si alcolizza e mangia polpette.

Non abbiamo una festa per la sera, l'abbiamo cercata ma poi i prezzi erano inaccessibili e quindi pensiamo di starcene in strada. Poi, lui fa la faccia di uno che vede un'apparizione: "Una chiamata persa di Flavia!" esclama guardando il cellulare.
"Chi?"
"Flavia è la mia ex compagna di classe che ora lavora al marketing di una famosa catena alberghiera. Fanno una festa stanotte qui a Venezia, l'avevo chiamata ma non aveva risposto. Forse..."
Forse si. Sconto del 60% al festone dell'hotel di Flavia. E che ve lo dico a fa. Dalla trance-dance in piazza San Marco, con tanto di mega mantide alle spalle, a una festa stile Eyes Wide Shut con tanto di saltimbanchi, maschere d'ordinanza e zoccoloni.


Ci siamo svegliati tipo: "eh? dovecomecosa? ridatemi i giocolieri e la musicaaaa...." ed era tardissimo. Di corsa, coi costumi in un borsone e i cappelli in testa, siamo tornati all'atelieri per la restituzione. Il sogno finiva lì (per ora ;)
Siamo tornati a casa con un viaggio della speranza, facendo a botte secche per prendere il treno per Mestre dove avevamo parcheggiato. Al ritorno ci attendeva la Porpi con febbre e tosse, e ora siamo tutti qui a rantolare insieme.
In qualche modo la dovevamo scontare :)

Ooops, mi ero dimenticata di postare anche questo... ;)

Condividi

57 commenti:

alice ha detto...

hai mangiato la polpettaaaaaa?!?!?!? vabbè che i cicheti fanno strani effetti però...

Anonimo ha detto...

ma ke meraviglia!! un weekend da favola, ve lo meritavate ^_^
e le foto?? ma te doevi fare la fotoreporter, nn la blogger!! Complimenti!

Anto G.^_^

Bietolina ha detto...

Che bello, io abito ad un ora da venezia... ma ogni volta che ci vado,mi pare sempre la prima volta, anche quando la raccontano!
ti sei proprio divertita eh! :I)

Anonimo ha detto...

bel racconto e bellissime foto!che invidia!:) Sara

paprika ha detto...

quanto durerà lo stato di grazia? vediamo quanto ci metti a ricominciare col le lamentele!!! (mentre scrivo queste parole acidissime, sono verde d'invidia, sappilo!!)

Wonderland ha detto...

Paprika: io ho il forte sospetto che tu sia mia madre ^^
Grazie a tutte, le foto non sono perfette ma volevo rendere l'idea :D

Maddalena ha detto...

Wonder, sei bellissima :D

Mammagiovane ha detto...

Sono contenta che ti sia divertita!Le foto sono meravigliose e tu ancora di più!
Un bacio!

Hoshi ha detto...

Un " concentrés " di meraviglie!

:)

Layla ha detto...

Che sogno! Um, rivaluto questo Lui che si fa nominare poco, ma quando lo nomini... :)

Wonderland ha detto...

Layla io lo nomino poco per scelta... ma Lui è specialissimo (looove, loooove, love) se no mica ci facevo una Polpetta insieme!

Mammolitta ha detto...

wowwwww!
che invidia!!!
Ogni tanto bisogna concedersi questi weekend!

Emy ha detto...

Io adoro andare a bacari...solo che è tantissimo tempo che non andavo...domenica finalmente siamo stati coi bimbi anche noi a Venezia...certo che c'era una calca...io Venezia la preferisco un po' più vuota (mavà?)spesso tornando da lavoro cercavo di far finta di perdermi, ma a Venezia in realtà se la conosci un po' è difficile, sei sicuro che prima o poi incontri la laguna aperta e allora sai sempre dove sei.
Ricordo un carnevale molti anni fa...faceva un freddo becco , tirava un vento gelido.....niente ombre(vino) si andava direttamente di grappe...non ti racconto il seguito :-)

fefe ha detto...

che meraviglia...sei assolutamente divinaaaa.... sono contenta che sia stato un week end bellimo!!!e come dice Layla un applauso al tuo Lui!!!
baci

Anonimo ha detto...

10 a lui, 10 a te, 10 ai costumi, ai saltimbanchi,alle piume sui cappelli,a Noè e la sua arca, ai teletubbies e ai sette nani, a Flavia che ha richiamato, all'ingresso scontato del 60%,a Venezia e ai suoi colori....e a Roma con la neve!!!!

Anonimo ha detto...

Bellissimo il racconto, bellissime le foto e le maschere, bellissima (credo) tu dietro la macchina fotografica e bellissimo l'AMORE per lui, per te e per la vita che sgorga da ogni parola...

JooJu nel Regno di Pirimpilla ha detto...

Che meraviglia! Le foto sono meravigliose, hai usato anche l'obbiettivo nuovo?
Venezia è magica e la tua descrizione non poteva renderle giustizia migliore! Brava Wonderantoinette

ps: viva eo spris

LucyintheSky ha detto...

Stupende le foto e bellissimi voi...e ccche giornatona che avete trovato!

Solo una cosa...potevi strizzarle le tette all'insù alla maniera della Antonietta! :D

Katefox ha detto...

di questo post mi colpisce la grande sintonia che c'è tra te e Lui. Un Lui, poi, che si mette vestiti settecenteschi e organizza un fine settimana così speciale per farti divertire (e ovviamente divertirsi insieme a te).
Mi fa pensare ai diversi e bellissimi equilibri che ci sono tra le coppie. Cioè, io sono timida, parecchio pigra...e il carnevale non mi ha mai esaltato, quindi non mi vederi proprio a girare per venezia con quel bel vestito. Se poi penso a mio marito in calzamaglia mi schianto da i'ridere...ma il concetto è che le coppie devono trovare momenti "propri", momenti di svago, momenti "del come eravamo"...che poi siano a venezia in costume, o ad un ristorantino di pesce (il mio san valentino)poco importa...giusto?

Magica Emy ha detto...

Ma... ma... non sei per niente come ti immaginavo!!! Dimmi che ti eri appena fatta la tinta e la messinpiega e che in palestra sgobbi come un africano perchè se no a me, che di anni ne ho solo 23 e non ho figli, viene la depressione...

PS: Lo sapevo che avevi una Canon, lo sapevo!!!! Quella resa dei colori straordinaria... devo ancora capire se sono io che non so usare le Nikon o se sono loro che non reggono il confronto. GRRR!! :-(
Baci e complimenti per tutto!

Uauaua ha detto...

ma dove le vedo le foto?

sononera ha detto...

Miiii, la festa Stile Eyes Wide Shut...la vogliooooooo.......!!!!
Ps: sì, sei uguale alla Marie Antoniette del film della Coppola (in cui tra l'altro lei si alcolizza per davvero !e mi sa che mangia pure polpette) ma secondo me di viso sei più bella tu!!...;-)

Anonimo ha detto...

che bello arrivare a lavoro e trovare un post come questo!bellissime anche le foto!!

AUAUAU ha detto...

ripeto...dove si possono ammirare queste bellissime foto?

Anonimo ha detto...

Noè lo trovi qui: http://papaciaocacao.blogspot.com

uauauau ha detto...

ma le foto di wonder...

SimoSerpe ha detto...

Io non amo il carnevale di Venezia però raccontato così da te, in questo modo, me lo rende diverso :)

Complimenti e si dai, un pò d'invidia!

ma...sei biondissima! Non so perchè, ma t'immaginavo mora :)

bismama 2.0 ha detto...

Che bello, son contenta che vi siate divertiti.

mammina ha detto...

Carissima, mi hai rivalutato pure il carnevale di Venezia!!!
A cui ho avuto l'onore di partecipare 4 volte: 2 da saccoapelista povera e 2 da mascherata e invitata ricca.
E mi e' sempre sembrata una gelida bolgia infernale in cui nessuno si divertiva sul serio.
Invece qualcuno si diverte parecchio e io ne sono sinceramente felice.
Pronta guarigione alla polpettina!!

Anonimo ha detto...

auaua le foto sono qui nel post... forse devi aspettare che si carichino

Anonimo ha detto...

Se io avessi un Lui "che fa le cose per bene" in questo modo...sarebbe bello.
Ho vissuto nel tuo racconto, quanto mi piacerebbe un WE così anche per noi...:-\

Ovviamente i bambini al ritorno fanno di tutto per riportarti violentemente alla realtà :-)))

Michela

Papàciaocacao ha detto...

Io ho visto Noè e l'ho pure fotografato!

Elisabetta ha detto...

Wonder ma tu fai delle cose fichissime!!!!
Sai rendere la tua vita magica!
Complimenti a te e al tuo complice Lui.

Laura.lau ha detto...

Bellissime foto!
Potresti forse dare l´indicazione dell´atelier dove avete noleggiato i costumi e dell´Hotel dove siete andati alla festa?
Com´e´ bello vedere una coppia che si diverte stando insieme ...

Wonderland ha detto...

Intanto grazie a tutti, sono contenta che in qualche modo abbiate "condiviso" la festa con me grazie a questo piccolo racconto. Grazie anche a quelle che mi hanno risposto su Twitter mentre ero lì ;)
Laura se ti servono indicazioni scrivimi pure!

Alem ha detto...

che week end bellissimo!!
E vogliamo parlare del tuo costume?????

Wonderland ha detto...

Ah, per chi chiedeva: mi sarebbe piaciuto pompare le tette.... SE LE AVESSI!!!! -.-

Marlene ha detto...

Standig Ovation per il tuo Lui,très magnifique.

Elisabetta ha detto...

Ho le visioni o ci sono un paio di All Star tra le scarpe di Maria Antonietta???

laurads_82 ha detto...

Chissà perchè io ti immaginavo con i capelli neri....

COmunuqe deve essere stato un WE davvero divertente, specialmente prendere la maschera in affitto!!!

francesca ha detto...

Wonder, i post sui tuoi weekend sono sempre bellissimi, per non parlare delle foto...tu sei un'artista!!! Che meraviglia! E poi con quel vestito ti sarai sentita un principessa alla festa, o no? :-)
In che albergo sei andata per la festa? Una mia grande amica ha lavorato per anni e fino all'anno scorso al Des Bains del Lido...e quando c'era la mostra del cinema aveva a che fare con ospiti del calibro di Nicole Kidman...wow...

Francesca mamma di Alice

Ps:Sai che a Roma hanno fatto un concorso per la maschera fatta in casa più originale? Se ti fossi presentata vestita da bottiglia di vino avresti stravinto, con grande gaudio di tuo padre hehehe.


Ps2: le All Star nel video le vedo pure io!!!

Wonderland ha detto...

Ma è veroooo! Le ALL STAR nel film della Coppola: che blooper!
Secondo 0:10! Un flash.

Anonimo ha detto...

Non e' un errore.
Le all star sono messe li' apposta dalla Coppola. E' voluto. Come anche la musica rock (che certo non esisteva ai tempi di Maria Antonietta).

Wonderland ha detto...

Della musica lo sapevo... delle All Star NO! Grazie di avermelo detto, contando che è uno dei miei film preferiti sono proprio ignorante ^^

kikka ha detto...

COM.PLI.MEN.TI!!!
x il viaggio, x le foto, x i costumi, x la festa... x tutto!!!
bravi!!!!

ps come sta la porpi???

beba ha detto...

ma è stato vivere un sogno.. che meraviglia...
anche io volevo sapere della bimba sta meglio?

Wonderland ha detto...

No la Porpi non tossisce, abbaia, e ora ha anche 39 di febbre :( Stanotte non ha dormito niente e chissà stanotte. :((((((

ale ha detto...

wow wonder, è la prima volta che ti commento ma ti ammiro sempre di più! ma... ma... anch'io ero convinta che fossi mora, chissà perchè! il vestito è spettacolare!un bacione! ale

Anonimo ha detto...

Wonder...che bella botta d vita che t sei data!t invidio...un pò,ma anche senza un pò:)!
Lui è l'ultimo esemplare d Uomo estinto,tienilo stretto.Complimenti.
Il mio al massimo mi porterebbe in Albania a sparare alle anatre.
Sigh.

Viola guarisci presto.
Watanabe...senza password!).

M di MS ha detto...

Bellissimo week-end e bellissime foto! Barvi, avete fatto bene a farvi questo regalo di coppia! Io a Venezia ci ho fatto due viaggi di nozze!

Anonimo ha detto...

ma sei bionda!!! ti immaginavo mora, chissà perché.
Ti seguo da tempo ma non ho mai tempo di commentare. Noi ancora bimbi niente ma ci stiamo lavorando :-) Grazie per le belle foto e per aver condiviso il vostro week end di Carnevale con noi.
un saluto da Gabriella di Roma

Annalisa ha detto...

MA MITICA!

Marina ha detto...

Bellissima. E' la prova che tutte le donne adorano vestirsi da principesse/regine/dame dell'800. Per questo motivo (e anche perché adoro la musica) ho iniziato un corso di danze ottocentesche. Ovviamente quando si fanno feste e spettacoli vari siamo tutti i costume, le signore in crinolina anni 1850-1855, i cavalieri in frack o divisa.
Ne volete sapere di più? www.societadidanza.it
le foto anche su Facebook sul mio profilo Marina Minelli

Michele ha detto...

Beh complimenti! Ottimo week-end, deve essere una favola Venezia durante il carnevale, scusa la banalità ma le immagini sanno parlare meglio.
Stupendi anch ei vostri costumi.

P.S. Aaaargh! I tuoi capelli sono identici a quelli della mia ex. Per questo non leggerò più il tuo blog!

Scherzo.
=P

CloseTheDoor ha detto...

sei bionda bionda e liscia ! chissa' come mai ti avevo sempre immaginata mora mora e riccia :-ooo

complimenti per il wikki ! era mica al Danieli la festa? ;-) hai rivolto un pensiero solidale ai poveri venessiani compressi dalle ondate di tourists ? ;-)))

un bacione alla Porpi

sorelluce ha detto...

Meravigliaaaaa! E un po' di sana invidia, di quella buona però!!!

Gina ha detto...

Bellissimo week end!!! Posso immaginare il divertimento, il carnevale di Venezia è irrinunciabile, almeno una volta nella vita! Niente paninozzo sotto il ponte di Rialto alle cinque di mattina? Se ve lo siete perso dovete "per forza" ritornarci ;-)

Blog Widget by LinkWithin