il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

venerdì 26 marzo 2010

Polpetta la guardona

Mia figlia da grande farà la guardona.
O la stalker, come preferite.
Ultimamente la sua principale attività è fissare. Osserva attenta, immobile.
Osserva in particolare i pochi attimi in cui io e suo papà ci ricordiamo che siamo ggiovani e innamorati e allora è il caso di limonare anche un po'. Tempo due secondi netti e ce la ritroviamo a mezzo metro di distanza, con un intenso sguardo indagatore e la testa inclinata da un lato.
Se potesse parlare direbbe "lingua. molta lingua. vago suono di risucchio. occhi chiusi. che schifo."
Lo fa anche al parco. Invece di interagire con gli altri bambini, si avvicina a loro in modo imbarazzante e li fissa. Loro scappano, lievemente inquietati. Forse se la sognano anche la notte. I pochi che rimangono la fissano di rimando aspettando che faccia qualcosa: niente, lei è immobile come la sfinge.
Oggi l'ha fatto al supermercato.
C'era una signora con un enorme neo sul naso. Non che il naso fosse da meno, era enorme anche lui. Sembrava uno di quei nasi posticci, da Halloween, povera donna.
Mia figlia non ha avuto di meglio da fare, mentre io chiedevo il solito etto-di-cotto-senza-lattosio, che piantarsi a mezzo metro da lei e fissarla con aria torva.
Quando me ne sono accorta sono andata subito a riprenderla.
"Porpi, vieni..."
"Aaa-aaa!" ha esclamato lei indicando prima la signora e poi il suo nasino. "Aaa-aaaa!" di nuovo la signora, e ancora premendosi il dito sul naso. Roba che se je rideva in faccia era meglio.
La didascalia conclamata dell'"aaa-aa" era inequivocabile e universalmente comprensibile: "mamma, ma come? non vedi che ciospo de neo che c'ha questa? no, ti prego: lo devi vedere!"
Io volevo morì.
Non sapevo cosa inventarmi, ne' avevo il coraggio di balbettare la frase cult: "ah, i bambini...", perché è la gemella indiretta de "i bambini sono la bocca della verità" che qualche vecchia di passaggio davanti al banco salumeria, sentendomi, avrebbe potuto recitare in automatico.
La signora-naso è stata in silenzio per cinque secondi, mettendo il suo sguardo in modalità inceneritore, facendomi sentire proprio una brutta persona.
Ho balbettato uno scu-si un po' incerto poi mi sono dovuta lanciare all'inseguimento della Polpetta la quale, nella dirimpettaia corsia dei biscotti, aveva già puntato un tizio calvo e moderatamente ciccione.
Ringrazio di non avere parenti fortemente obesi, con nasi o nei evidenti o col parrucchino, altrimenti dovrei passare metà della mia esistenza a scrivere lettere di scuse e far recapitare grossi mazzi di fiori.

p.s. Stavo quasi dimenticando! Dite, vi piacciono i bigliettini da visita nuovi di zecca del mio blog? Ho deciso di fare un po' di outing :) Io li trovo così cariiiini...^^

Condividi

36 commenti:

shotenzenjin ha detto...

ahahahahahahhahahahahahahah....oddio guarda....non puoi immaginare le risate che mi son fatta.....e anche ora, mentre scrivo, rido da sola come un'ebete.....

ahahahahahahahah......la tua Porpi è fantastica!!!!

bismama 2.0 ha detto...

Ora è niente!!! Preparati al peggio: quando saprà parlare l'"AAAAA" non sarà più equivoco ma sarà "Mamma ma perchè quella signora c'ha quella enorme cosa nera sul naso? LaDeviDaVedè!!!!!"

giulia mb ha detto...

allora:
1) la porpi è sempre più il mio eroe personale (declinato al femminile suonava molto male )
2) i biglietti da visita sono aadorabili!

sarina ha detto...

Guarda io una volta (circa 2 anni e mezzo) ho aspettato mia zia sul pianerottolo per dire che avevo visto lo zio con una donna...
ancora adesso mi ricordo il rimprovero che più spesso mi veniva fatto "Stai zitta...mi raccomando"

Wonderland ha detto...

Bene. Tra quattro anni la dovr imbavagliare, praticamente -.- Si ora che mi sovviene anche io me ne uscivo spesso con frasi a sproposito tipo un "papà ti sono cresciute le tette" in pubblico, quando si era un tantino ingrassato. Poraccio se ci ripenso.

Wonderland ha detto...

Bene. Tra quattro anni la dovr imbavagliare, praticamente -.- Si ora che mi sovviene anche io me ne uscivo spesso con frasi a sproposito tipo un "papà ti sono cresciute le tette" in pubblico, quando si era un tantino ingrassato. Poraccio se ci ripenso.

Alessia ha detto...

...ah...i bambini!

Mela ha detto...

ma non poteva farsi togliere il neo la signora???
cmq si narra che quando ero piccolina ho io abbia detto ad una signora amica di mia nonna:"Ma lo sai che tu sei proprio brutta?". Povera donna...però era vero :-/

BollediSapone ha detto...

Viola è mitica!!e mi sa che se anche la mia seimesenne,col caratterino che inizia a dimostrare, forse mi farà collezionare un sacco di figure di m...armo!!!

UnNickname ha detto...

Dio, Wonder, m'hai fatto crepà!!! Che spettacolo, se un giorno mai vi incrocerò speriamo che la Porpi non si metta a fissarmi il muffin top o te corco!! Ahahahah!
Bellissimi i bigliettini, ma che fai, li molli per locali??

Anonimo ha detto...

Lasciamo stare, i bambini in questi casi ti mettono veramente in difficoltà, l'altro giorno ero al super con mio nipote (4 anni), ad un certo punto urla:
"Guadaaaa, un ciccioneee!"
indicando un uomo davanti a noi decisamente in sovrappeso, il quale rispondeva a mio nipote con uno sguardo "deprescion" (della serie: ecco-adesso-vado-a-casa-e-mi-suicido) io manco a dirlo non sapevo che faccia fare e se era il caso di dire qualcosa.. Ho preso x mano il nipote disgraziato e trascinandolo via gli ho detto "Guarda, il dixan è in offerta!" -..-

Brutta brutta situazione, se qualcuna di voi ha un metodo per dissimulare e uscire con stile da questi tipi di impasse ci dica! ;-)

Cris

Anonimo ha detto...

p.s.= carucci i bigliettini! :-D

Cris

Wonderland ha detto...

LOL... UnNickname, i biglietti li ho fatti in vista del libro, dove ci sarà l'url del blog e allora sarò universalmente sputtanata quindi a sto punto tanto vale dare la notizia prima per non sentirmi dire "aaaaah avevi un blog non me l'avevi dettooo"... e poi stamattina degli amici che lavorano a qualche stand di Bimbinfiera mi hanno chiamata per andare, e a sto punto me li porto e faccio la blogger molesta... :) Naaaa scherzo ;) Però con tutte ste mamme che scrivono libri è bene farsi un po' conoscere, tanto per avere speranza di non finire subito sullo scaffale accanto al "Manuale in sanscrito della mamma zen". La cosa bella è che promuovendo un blog non si vende proprio niente se non le proprie (idiotissime in questo caso) idee :D

Francesca ha detto...

ahahah mi hai fatto troppo ridere!!!!!! comunque i biglietti sono bellissimi! Brava fai outing, spero proprio che non pubblicherai il libro come "Wonderland".....

Wonderland ha detto...

Nooo... argh... ci sarà il mio vero nome!!!! SPUTTANATIO TOTALIS.

Federica ha detto...

I biglietti sono bellissimi!

sybin ha detto...

Oddio Wonder, forse leggo troppo il tuo blog ma calcola che mi sono sognata il tuo libro, e anche che tu avevi un nome e cognome assurdi, roba che nel sogno ho pensato nononepossibilechesichiamicosiporaccia!

Tornando alla bocca della verita' dei bambini: come dicono le altre, preparati a quando Viola smettera' di fare molto diplomaticamente "aaa" e passera' all'articolazione di parole distinte.

Mia madre ama in particolare ricordare il seguente episodio: Io e lei in fila alla cassa, io che scatto in avanti per guardare l'espositore dove di solito si trovano batterie, gomme da masticare, e... "Mamma!" Ho gridato al massimo volume "Mamma! Che e' Pre.Ser.Va.Ti.Vo??"
Mentre mia madre faceva la vaga, il signore davanti a lei si gira e le dice, ridendo sotto i baffi: "E adesso?"

Wonderland ha detto...

Sybin.... mi sa che un po' hai ragione....!!!!

Anonimo ha detto...

wonder la Porpi è un mitooo!io da piccola ho candidamente detto alla postina del mio paese, con parole mie, che se la tirava ed era un cesso(lei invece si credeva sta gran gnocca...).tra le parole pronunciate c'erano "brutta e goffa" mia nonna la racconta ancora adesso e ho 28 anni..ehm...
aspettiamo il libroooo :) belli i bigliettini
Alice

beba ha detto...

Ah ah ah questo post mi ha fatto troppo ridere e credimi in questo periodaccio ne avevo bisogno.
Però che figuracce anche con i miei...
Il fatto che sia un ottima osservatrice oltre che imbarazzante sarà un vantaggio per il futuro ;-)
vediamo il lato positivo.

amrita ha detto...

semplicemente mitica.ma abituati al peggio.questo NNEGNENTE!
m'ero persa un paio di post(ma come sarà successo?te tengo d'occhio!)e stanotte ho recuperando leggendoli a lui,che un pò rideva con me all'immagine della porpi che fissa le robe più improbabili,ma su venceslao io cercavo di leggere ad alta voce-non troppo alta che alle 4 di notte...-tra le convulsioni e le lacrime da risata folle,e lui a momenti muore quando ha capito che hai risposto a simpatia.

Sara ha detto...

Stupendi i biglettini, stupenda come sempre la Polpetta (e povere noi mamme abbonate all'imbarazzo ;D)

Anonimo ha detto...

Il resto del bigliettino non si vede, ma penso che i disegnini "Mommy" siano un biberon, un pannolone e le pantofoline... vero? Bellissimo, comunque, il libro lo prenderò di sicuro.
Però mi sto deprimendo perché vado di tè caldo e ballerine/converse anche se non sono incinta. Almeno non metto le mutande della nonna XD

Inachis

Hoshi ha detto...

Meglio di un segugio la polpetta! :D

I bimbi son tremendi ma in positivo! :)

I bigliettini sono stupendi! *.*

stefania ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
stefania ha detto...

hahahha che ridere :')) troppo forte la porpi guardona!!!!

a me è capitata una scena abbastanza imbarazzante con l'elettricista calvo, mentre eraintento nelle sue riparazioni...arriva lei 17 mesi, si avvicina. lo guarda interdetta mentre armeggia nella sua borsa - io già immaginavo 'ora gli frega un cacciavite' e invece... comincia a strofinarsi la testa con le manine e dirmi "mammmaaa mammmaaa ...più! piùùùù!"

alèèèèè!

baci
sei sempre fortissima
i bigliettini sono stu-pen-di
non vedo l'ora di SAPERE LA DATAAA!

M di MS ha detto...

Questa cosa dei biglietti da visita è stupenda!
Peccato che io sul blog abbia scritto varie cose per cui sia meglio non spiattellare troppo in giro la mia faccia, altrimenti ti copierei subito l'idea.
Brava.

CloseTheDoor ha detto...

....ma il libro avrà lo stesso titolo del blog? io sto regalando in giro quello di Elastigirl, mi sa che anche il tuo diventerà una strenna ;) ottima l'idea dei bigliettini di visita, sono tanto carini :)

Sui bambini imbarazzanti, un episodio carino è quello di mia sorella, più o meno all'età di Viola e vocabolario simile: al supermercato con mia mamma, vede coppia lui-lei sui 50-60 anni. Lui con i capelli neri, ben messo, lei capelli bianchi, un po' "stinta". Mia sorella li indica e li chiama:

- Aaaa... signòe ! Aaaa... nonna !

A sentirsi chiamare "nonna", lei sbianca e fa "Oh madonna!"

:D

Anonimo ha detto...

questi sono due episodi realmente accaduti a due mie amiche oggi 36enni, come me,le cui battute finali sono ormai entrate nel nostro gergo quotidiano:
- cena importante con personaggi altolocati appartenenti all'arma, tutto uno scintillare di medaglie e sigilli, bambinetta di circa 4 anni, tutta tempestata di pizzi e fiocchi ed educata per l'occasione si trova seduta di fronte ad un omone grosso in divisa, che effettivamente data la sua mole aveva dimostrato di gradire molto la cena....tanto che , alla fine, la bambinetta lo guarda e con un mezzo sorrisetto gli fa:" Generale..mangi come un maiale!" ...GELO ASSOLUTO!

- sempre cena importante, altra bambinetta , più o meno della stessa età, all'apparenza delicata ed angelica, tutta piena di raccomandazioni della mamma di fare la brava a tavola, di mangiare con la bocca chiusa , non urlare e non fare i capricci. Miracolosamente la cena scorre senza problemi, la bimba è buona, silenziosa, mangia tutto...forse troppo...tanto che ad un certo punto chiede alla mamma il permesso di andare in bagno...permesso accordato anche con una certa soddisfazione(..vedete com'è brava la mia bimba che chiede il permesso di alzarsi?!), dopo un pochino la bimba torna massaggiandosi la pancia , in un attimo l'attenzione di tutti i presenti si concentra su di lei, lei si arrampica sulla sedia e candidamente fa:" Ohhhh, mò sì che me sò svuotata!"....GELO ASSOLUTO!

fefe ha detto...

Mitica Viola...assomiglia un pò a me tua figlia...non mi stavo mai zitta da bambina(e amnche ora devo dire).

twizy ha detto...

..il mio primogenito(5anni e mezzo), sabato,ha chiesto alla nostra vicina:xkè hai messo una parrucca?e quando lei, con una risatina un po' isterica gli ha rsposto ke no,nn era una parrucca,ke aveva fatto la permanente e la tinta;ha prima subito un interrogatorio sui misteri dei trattamenti x capelli e poi si è sentita consigliare:beh,la prossima volta metti una parrucca ke è più facile!

MammaTuttoFare ha detto...

aspetta che inizi a parlare! mia figlia è come la tua, invece di giocare con gli altri li osserva, poi però si ricorda tutto e non le scappa niente.....sei salva finchè non parla, poi son cacchi!

Lenny ha detto...

i bambini ripetono ciò che sentono....ricordiamocelo...

vaaabbannccculllllo :-))))

Mammamsterdam ha detto...

E ringrazia il cielo che non ha un pisello da tirarsi fuori dal gambaletto troppo largo dei boxer estivi, mentre di ritorno dalla spiaggia e seduto davanti a detto banco salumi di supermarket, per ispezionarselo e titillarlo tipo: cavolo, ma questo cosa sarà mai? Un pisello direi. Ma di chi? Toh, forse e mio. Ma è davvero mio? Magari se me lo tiro me ne accorgo, e via dicendo).

maluma ha detto...

inanzi tutto complimenti per il blog ...mi piace troppo e mi fa fare ogni volta un sacco di risate.....non vedo l'ora che esce il libro..me lo compro subito subito....:-)
io ho 27 anni e ho un bimbo di 6 anni....e un giorno mi ha detto "mamma in classe mia c'è un bambino con la faccia colorata di marrone" e io gli ho detto" matteo si dice un bambino di colore" e lui"ah ok allora in classe mia c'è un bambino di colore...marrone....:-)
mA sicuramente è andata peggio a mia madre che mi ha raccontato che quando ero piccola..stavamo in una tabbaccheria e c'era una bimba di colore...io ero piccola...mi avvicino alla bimba e dico "ih cioccolato" gli passo un dito sulla guancia,poi me lo metto in bocca...mamma mia che figuraccia....un bacio a tutte

Elvira Coot ha detto...

TU SEI FANTASTICA!!
Ti giuro, seduta sulla sedia del mio ufficio pensando "dai un minuto di svago" ho passato l'ultima ora e mezza a farmi i cavoli tuoi, suoi e della porpi. Simpaticissima, diretta e spumeggiante. Davvero uno dei pomeriggi lavorativi più divertenti.. ah ah ah

Blog Widget by LinkWithin