il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

domenica 13 giugno 2010

Porta fortuna

"Nooodaaiiiimachecavolo!"
"Che è successo?"
"Un piccione." fa Lui guardandosi un gomito "Per fortuna mi ha preso di striscio."
"Beh menomale, avevi pure la Porpi in braccio."
"Eh si porpina, pensa se il piccione bruttone te la faceva in testa, su questa bella mollettina bianca."
"QUALE MOLLETTINA?"

Condividi

32 commenti:

cannella ha detto...

:D no! povero amore!!!
..dai, portafortuna!!..anche se ..più fortuna di così con una mamma come te ;)

Silvia gc ha detto...

O il piccione l'ha fatta a forma di hello kitty, o compri delle mollettine davvero brutte...

La Pirillinca ha detto...

nuooooooo

povera porpi!

Mammabradipo ha detto...

Povera Porpi!!! ;)

Saparunda ha detto...

Nooooo povera Porpi!!!
Piccione maledetto!!! Ci vorrebbe la canzone che gira su youtube:

http://www.youtube.com/watch?v=8bFZUmf8sUA

:)

Eleonora ha detto...

Già, quale mollettina? Bianca poi? Sicuro fosse... bianca? Eheheh!

Anonimo ha detto...

Ma povera Polpetta!! Certo che gli uomini hanno quest'attenzione per i dettagli ;)...
Ciao! Sono una ragazza ancora senza figli che si è imbattuta per caso nel tuo blog, le è piaciuto molto, così tanto che ho anche comprato il libro (letto in 3 giorni... e conta che faccio due lavori!)... Complimenti!! A me di solito gli scrittori italiani non piacciono, ma ti giuro, il tuo mi è piaciuto un sacco e, soprattutto, mi ha fatto riflettere sulla maternità (che desidero ma che mi rendo ancora conto che non è il momento, anche se convivo e ho un compagno con cui farei volentieri il passo), e sul ruolo della madre oggi, su come possiamo sopravvivere noi ragazze che siamo nate negli anni '80 (sono un'84, un po' più piccola di te...).
Grazie Wonder, continua così che io ti seguo^^...

Enid

Anonimo ha detto...

muhahahaha!!!! ^_^

ps: sn connessa a Radio2..'ndò stai??

Anto

Scix ha detto...

nooooooooo povera piccola:-)))

rocciajubba ha detto...

Oddio che ridereeeeeeee!
Sono in ufficio non posso sghignazzare senza ritegno!
I padri sono eccezionali per queste cose: non noeterebbero macchie e affini nemmeno se gliele fancessero loro. Grrrrrrrrrr!

bismama 2.0 ha detto...

La cacca di piccione è così appiccicaticcia.....bleha!!

Anonimo ha detto...

Io ODIO i piccioni, mi fanno senso, che posso farci??
Cmq per la mollettina quoto silvia gc!!!!
Maura!

Charmingmum ha detto...

Bleah!
Povera!

Cla ha detto...

aaaaarghhhh!!!!!!!!!!!

aspirantemamma ha detto...

schifoooooooooooooo
l'hai messa in candeggina (la porpi) spero
:-)

La_Border ha detto...

Aeeergh...che schifo, poverella.
Spero che porti fortuna davvero..

Lilja ha detto...

Ih ih, povera Porpi!

LTfgg ha detto...

ahahahahah! il primo incontro della Porpi coi piccioni :) fico!

Federica ha detto...

povera Porpi! A me è successo in motorino..sulla palpebra sinistra! Primo istinto è stato chiudere gli occhi.. Ottimo, no?

Mary ha detto...

No dai! Ma non distinguere cacca e molletta è grave, scagiona il paparino...te la sei inventata dai! ;-)

MammainblueJeans ha detto...

povera!
se ti può consolare il mio lui mi fa, domenica mattina. "amore, ma quando hai comprato il pongo al Nano?" "guarda che non ho mia comprato il pongo al Nano" "ma sei sicura?...e allora con che cosa sta giocando?"
... indovina cosa era?

Carmencita ha detto...

Ma pora Porpi!!! E il tuo lui... Certo che gli uomini li dovrebbero soprannominare "Occhio di falco".... Ma manco 'na talpa cecata!!!

Suki ha detto...

dai porta fortuna =)

Calendamaia ha detto...

ma loooool !!!! i piccioni sono una piaga dell'umanità, io sto a venezia e li odiamo tutti, poi quando passi per piazza san marco e vedi i turisti che sguazzano a piedi scalzi nell'acqua alta - che diosolosa cosa c'è dentro - e file di piccioni sulle braccia.... BLEAH !!!

Hoshi ha detto...

Povera :) Meglio questo che pestare qualcos'altro ;D

Anonimo ha detto...

è proprio il caso di dire : oh merda!
Francesca

tinablu ha detto...

Ciao Chiara,
piacere di conoscerti! Mi dispiace solo non avere avuto l'occasione di farlo prima quando ero una marsupiale.
Sono Tina, un anno fa io e mio moroso (compagno è il termine meno sexy che esista) abbiamo deciso di di avere un figlio. A essere onesta, spinta un po' anche dal mio orologio biologico che non ticchettava più ma gridava (sono appena entrata negli anta). Così dicevo “proviamo tanto ora che rimango in incinta ci vorrà un anno....e avrò il tempo di prepararmi”. E invece! nessuno poteva pensare che un solo tentativo andasse a buon fine. Così dopo quasi un mese di ritardo ho deciso di fare il test al cui esito ho reagito, accendendomi un sigaretta, con "ma guarda che è per davvero, non si torna indietro!!!”
Così è cominciato il viaggio... ero davvero felice ma decisamente spaventata, quindi ho cominciato a navigare in internet per capire, capirci, capirmi... ma a quel punto lo spavento è diventato terrore: tutti i siti che ti parlano di nausea, emorroidi, insonnia... come argomenti leggeri per non parlare degli argomenti davvero seri. Io sono sempre stata benissimo per tutte le 42 settimane, quando leggevo ero convinta che il giorno dopo mi sarebbero venute tutte le magagne descritte per cui ho optato, diversamente da te, per spegnere il pc e chiacchierare con le amiche.
Adesso da 4 mesi e 3 settimane sono mamma di un Orsetto meraviglioso che fa delle facce da adulto e per fortuna ride quasi sempre. Ovviamente è tutto nuovo e tutto da imparare per cui dopo i siti sulla gravidanza, è stata la volta di quelli sull'allattamento e adesso sullo svezzamento... ma anche in questi non c'è nulla da ridere!
Insomma i siti in cui le mamme si divertono, ridono e vanno in viaggio sono un miraggio - sembra che per le neo-mamme l'unica gratificazione siano i propri nani - per questo il tuo sito mi è piaciuto molto e ho deciso di scriverti. (In realtà con la frase dal pampero ai pampers hai fatto breccia nel mio cuore!)
Grazie, sono felice di questo spazio per condividere le avventure e le disavventure della maternità! E' bello sapere che c'è qualcun altro che ritiene un alieno l'autore di “fare la nanna”, e che si porta il nano nel lettone all'alba per riuscire a dormire un po'...
A presto
Tina

*SaRa* ha detto...

Wonder..ma lo sai che sulla rivista "oggi" c'è una piccola recensione del tuo libro?

Calendamaia ha detto...

Tina, posso assicurarti che sono TANTE le mamme che detestano e contestano Eduardo Estivìll, altrimenti noto come "il pazzo catalano". E che si portano il pupo nel lettone offrendo poppa a diritto anche per tutta la notte, pur di appisolarsi distese con braccio a "L" :D
Io mia figlia la metto pure a dormire nella sua stanza, ma perche' vedo che dorme meglio lei; ma, per esempio, ogni volta che cambiamo tetto (succede di frequente ultimamente) ha bisogno di ambientarsi e del contatto fisico con la sottoscritta. Non ci vedo niente di male: sono sono gli umani di razza bianca a pretendere che i loro cuccioli < 2 anni dormano *sempre* da soli nella loro stanza con orari fissi.

Francesca ha detto...

mammamia quantomifairidere...ahahahhaha

Cifra Web Master ha detto...

hahahahah ma poveretta!
comunque i piccioni hanno proprio rotto, ci fosse un modo per ripararsene saremmo a posto (e i cinesi del duomo in crisi)

malu ha detto...

Ciao
sono una mamma pure io, mi ha fatto piacere sentire la tua testimonianza alla radio quando dicevi che in effetti l'amore per la piccola non è immediato ma cresce nel tempo. Io sono una di quelle, ora ha 6 anni e sono innamoratissima di lei.
Per il sonno serale... falla strillare un paio di sere, altrimenti diventa un rituale da schiavista. I salti, le coccole nel lettone devono essere un evento SPECIALE e non la quotidianeità. Poi altrimenti arriva la sera che stai male o che non puoi e che succede? Fcci sapere ciao

Blog Widget by LinkWithin