il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

giovedì 1 luglio 2010

Ce n'è per tutti

Area giochi della spiaggia, esterno giorno.

Presenti una decina di bambini fra cui Francesco, napoletano, cinque anni, che la mamma chiama Frangè.
Frangè si è impossessato della piccola casetta con lo scivolo, ambitissima da tutti i nani, Porpi inclusa.
Frangè non vuole far entrare nessun altro, e ha anche i suoi buoni motivi.

"Frangè, ammamma, pecché non fai entrare anche la bimba?"
"Pecchè è piccola."
"Ma no ammamma, non si fa. Fai entrare almeno il tuo amico Lorenzo. Perché no?"
"Pecchè è andipatico."
"E Simone? Perchè Simone no?"
"Pecchè è chiatt'."

Condividi

41 commenti:

Erika ha detto...

uhuhuhuhuh
evviva la 'singerità' :)

Matthew the Cat ha detto...

ahahahahahhahahahahahahahaha

le scene trash...le amo!!!

Hoshi ha detto...

Più che ridere, mi dà tristezza che un bimbo così piccolo, abbia già dei pregiudizi e tanta arroganza! :(

Anonimo ha detto...

ahahahahahahaah!
ci facciamo sempre riconoscere!
(noi napoletani, non noi ex bambini chiatti :P )
gels

vinicolamente ha detto...

ahahahahhaha fantastico!

mammavirgola ha detto...

noooooo povero Simone ci sarà rimasto malissimo, hihihihi...troppo forte!! è questo che adoro dei bambini, sono o non sono la bocca della verità?! e allora tanto di cappello alla loro spudorata e senza filtri sincerità, nel bene e nel male dai...

CosmicMummy ha detto...

geniale :-D

Nuvola ha detto...

Brutalmente onesto! Solo i bambini piccoli possono dire cose così cattive senza averne consapevolezza. Chi non ricorda un campagnuccio antipatico che ci ha insultato nell'infanzia?Io si...parecchi. La domanda è, non perchè erano così cattivi e maleducati ma perchè io non insultavo loro?!Meglio segnare l'infanzia di qualcun altro che farci marchiare la nostra, no?!

aspirantemamma ha detto...

Grande Frangé!
Ma la Porpi si vendicherà, non ho dubbi

ZiaLa ha detto...

ho letteralmente le lacrime....

Anonimo ha detto...

la nonna al nipotino che gioca con secchielli e sabbia: "come e' venuto il castello?"
e il bimbo con tono secco e deciso:" 'na chiavica"
ho riso troppo!!!

Scix ha detto...

un piccolo hitler wow!!!

Anonimo ha detto...

A me non sembra una bella cosa su cui ridere. Sarà che 'sto trattamento l'ho sempre subìto da bambina (per lo stesso motivo del 'povero' Simone). Vi assicuro che non c'è niente da ridere.

P.

supermamma ha detto...

fantastico francè :-)

eka ha detto...

Frangè: diventa FAN.

:D

Anonimo ha detto...

ehm.. il mio retaggio veneto non mi permette di decifrare il siginificato della parola "chiatt'"

??

help me..

Cris

coccinelle ha detto...

NON SI è LASCIATO NESSUNO !!!
AHAHAHA
FORTISSIMO...


XXXXXXXXXX
COCCINELLE

Calendamaia ha detto...

sottoscrivo Cris, che diamine significa "chiatt"???

simplymamma ha detto...

fortissimo...ahahahaha!!!

Roberta ha detto...

BELLISSSIMOOOOOOOOOOOOOOOOOOO! :D :D :D :D :D :D Hahahahahahahhaahhaahahha! Evvai!!
La leggendaria purezza dei bimbiii!!
:D

ps. Recensione completata! Sul mio blog! (finalmente sei invitata anche tu: www.giocopatica.it)

Luca and Sabrina ha detto...

Un bambino con la risposta pronta per tutto, una sagoma!
Baciotti
Sabrina&Luca

Anonimo ha detto...

chiatto. grasso.
ps. napoletana...

lau

Miah❤ ha detto...

insegna alla porpy la tecnica dei "calci nei cojoni" :D

Anna ha detto...

Chiatt significa cicciotello, è un termine napoletano per dire a qualcuno che ha qualche kilo in piu!!
Troppo forte frangè!!
@Hoshi:non credo che "Frangè" sia già stato contaminato dai pregiudizi degli adulti, credo che sia piu' una sincerità disarmante che solo i piccoli sanno dire!!

Parliamone ha detto...

Ma io a Frangè lo siliconavo nella casetta da gioco, se ero Simone o la Porpi o Lorenzo o quegli altri.. ;) Oppure il bambino ciccio poteva saltargli sopra..

Hoshi ha detto...

@Anna: Hai ragione, non avevo messo in conto la sincerità estrema dei piccoli ;) Forse perché da bambina, nonostante l'età, non ero MAI così dannatamente sfacciata ;)

Anonimo ha detto...

leggendo i commenti ho finalmente capito perché i bambini idioti restano tali...
Layla

Anonimo ha detto...

Stavo rientrando a casa con le mie tate di 5 e 3 anni quando incontro il mio dirimpettaio in calzoncini e canottiera. "mamma che ciccione!" mi fa la piccola....ovviamente ho cambiato subito discorso e le ho trascinate di corsa a casa!
X quanto mi riguarda io e mio marito cerchiamo di insegnare alle ns. bimbe l'educazione, che certe cose possono far soffrire le altre persone...ma mi sa che abbiamo parecchio lavoro da fare!!!!
ciao
Elena

Vita di mamma ha detto...

Eh Layla infatti si vede...
Scusate, ma i bimbi sono cosí, dannatamente diretti e sinceri, mica stanno a farsi costruzioni mentali su come dire o non dire, fare e non fare. Insomma 4-5 anni sono pochi per pretendere questo. Non significa peró che non gli siano trasmessi certi concetti, certi valori. Non dimenticate che giá a quest'etá i bimbi passano molto tempo a scuola, con altri bimbi, non é difficile immaginare che certe cose le sentano e le ripetano. Col tempo crescendo capiranno e si comporteranno in modo diverso. Si spera.

Soribel ha detto...

nooooooooooooooooooooooo ahahahahaahhahahahahahhhh!!!!!!!!!!o mio dio!!!!!!!!!!troppo spettacolo!!!!!!!!!!!!!!mamma i bambini!!!!!la bocca della verità!!!!!

Thenun ha detto...

E' vero che i bambini sono la bocca della verità, che hanno questa onestà brutale, ma sta ai genitori far si che capiscano che certe cose non si dicono, non funziona aspettare e sperare che capiscano e cambino atteggiamento. E a 5 anni è già ora di porre dei limiti. Mi viene da pensare che Frangè sia abituato a sentire anche gli adulti intorno a lui chiamare chiatt i conoscenti sovrappeso, con la differenza che gli adulti lo fanno alle spalle degli interessati... Ma sarò io che sono maligna!

BollediSapone ha detto...

Certo che Frangè è uno che sa il fatto suo!!Mio son piegata dal ridere!!E quoto in pieno Vita di mamma,ad una certa età filtri e sovrastrutture non esistono,malgrado la buona educazione impartita ai figli. I bimbi sono proprio la bocca della verità!!!E le mamme (me compresa) si devono armare di tanta pazienza e di faccia di marmo per tutte quelle situazioni in cui le "particine" regalate dai figli farebbero venir voglia di seppellirsi 5 mt sottoterra!!Grande la Porpi che balla nel video del post precedente!!!Bolle

Anonimo ha detto...

so di avere lasciato un commento acidognolo, capita :D @VDM il "problema" (passatemi il termine) non è quello che ha detto il bambino, ma che per le lettrici adulte sembri quasi naturale escludere un coetaneo solo "pecchè è chiatt'."
a me sembra un comportamento appreso dall'esterno e che non si risolverà ridendoci su.
quoto il commento di Scix, con molta ironia, ma ci ha preso in pieno

Wonderland ha detto...

onestamente non ci vedrei altro nel comportamento di frange': e' un bambino bulletto che per escludere gli altri si attacca alle evidenze. porpi no perché "e' piccola" e l'altro no perché "e' chiatto"

Thenun ha detto...

"a me sembra un comportamento appreso dall'esterno e che non si risolverà ridendoci su." Non so se è solo appreso dall'esterno, a volte può essere un'inclinazione caratteriale naturale, ma sicuramente non è ridendoci su o facendo finta di niente che capirà che può essere offensivo e far soffrire qualcuno. Queste cose,prima le si imparano,meglio è.
@Wonder: non è che colpevolizzi il bambino,per carità è solo un bambino bulletto come tanti altri, alcuni hanno appunto questa naturale inclinazione,altri invece apprendono questi comportamenti in famiglia.
La cosa che non mi va giù è il fatto che non vengano corretti più questi comportamenti. A me da bambina hanno insegnato a condividere i giochi e a stare insieme agli altri, a volte anche se ci stanno antipatici o se li troviamo troppo chiatt' o piccoli o troppo bassi o alti o quel che è.
Spero che il bambino sia stato rimproverato e gli sia stato spiegato perchè non si fa così, purtroppo ne dubito fortemente.

Neofanta ha detto...

L'ennesimo post da applausi. Ti ho scoperta ad aprile, letteralmente divorando il tuo bellissimo blog e ho gioito di tutte le tappe del tuo successo letterario. Proprio stamattina ho comprato il tuo libro, l'ultima copia rimasta nella libreria alle Poste. Saluti, Neofanta

ladymercury ha detto...

Uaz uaz uaz...Troppo forte il pupo!
E comunque, da ex bambina chiatt' e da 22enne...nu poco men' chiatt', ti dirò: per i bambini essere chiatt' è equivalente a qualunque altra cosa dell'universo. Potrebbe essere intercambiale con "perché è verde, perché ha tre orecchie, perché dice che Tonio Cartonio è figo"

La_Border ha detto...

Ahahah..sicuramente questo bambino un giorno avrà un sacco di amici che gli vorrano un sacco di bene ;-)

Anonimo ha detto...

da vittima di numerosi Frangè (sarà uno di loro una delle cause della mia attuale e recidiva bulimia e disordini alimentari? chi può dirlo?) dico che chi è Frangè a cinque anni rimane Frangè per sempre, molte volte spalleggiato da una "ammamma" compiacente - alla quale sotto sotto fa piacere che il virgulto sappia il fatto suo - o troppo debole e stanca anche solo per rivolgere un blando rimprovero al sangue del suo sangue. generazioni e generazioni di bulli e prepotenti sono stati allevati così, con un percorso che dalla casetta con lo scivolo li ha portati per direttissima a rinchiudere il compagno più timido nello sgabuzzino, a tormentare chi era più fragile e a rendere la vita impossibile sul lavoro a chi non è stato dotato di pelo sullo stomaco quanto lui. la carriera dei Frangè è già stabilita, c'è poco da fare e pochi che vogliono fare qualcosa. meglio farsi quattro risate!

al commento di La_Border, dico che invece da grande Frangè di amici ne avrà parecchi. o meglio, di amici veri forse nessuno. ma di gente che avrà il terrore di lui e sarà quindi pronta a correre al fischio ogni volta che vuole qualcosa, senza contraddirlo neanche per sbaglio altrimenti ti rende la vita un inferno, ce ne sarà parecchia. e di solito i Frangè reputano molto più importante l'essere temuti che amati, e lo capiscono già a cinque anni.

Serena ha detto...

Forte il piccolo..
Una domanda che non c'entra niente con il post...dove posso lasciare un commento sul tuo libro? nel minisito del libro c'è uno spazio recensioni, ma non ho voglia di registrarmi ecc. ...

Serena ha detto...

Ho trovato tutto (lo spazio sondaggio in basso a dx, ho votato e lasciato e un commento).
Un bacio.

Blog Widget by LinkWithin