il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

lunedì 16 agosto 2010

Ma la notte no

Quante cose, in dieci soli giorni di mare.
Mi sono portata da Roma una Porpi che ripeteva sporadicamente e senza senso apparente parole sparse e ora me ne ritrovo una con cui posso quasi parlare. Che mi risponde. Che dice frasi di senso compiuto, a volte anche vagamente offensive ("nonna, oji ha butti capey" e la poverina sbianca e balbetta di un appuntamento dal parrucchiere disdetto) o di candida autodenuncia ("fatto pusetta io" detto in ascensore o in autobus tra la gioia dei presenti) .
Insomma. E' interattiva!

Continua a fare le battute (ora che ha capito che Simone è un nome proprio, chiama Limone un bambino della spiaggia e poi ride da sola), è dolce in modo disarmante e piuttosto pericolosa per la sua salute. Ci abbiamo messo una settimana a farle fare il bagno. Alla fine ci siamo riusciti grazie a Ippo, ciambellone a forma di Ippopotamo, e a Nonna Titti.
Noi NON abbiamo una Nonna Titti, ma mia figlia si è invaghita della gentile signora Titti dell'ombrellone a fianco e l'ha promossa a rango di nonna. Appena la canuta donzella si è gettata tra i flutti, mia figlia ha pensato che fare il bagno non era più tanto una cattiva idea e, armata di anfibio gonfiabile, ha preteso di raggiungere la neoparente adottiva.
Da quel giorno tra lei e il mare è stato amore.
Titti ha invece gentilmente declinato l'offera di adozione della Porpi, spiegandole che ha solo 72 anni ed è un po' presto per fare la nonna (oddio! questa sono IO a 72 anni!).
A proposito di nonni, come al solito sono un valido aiuto per recuperare la parola "vacanza" nel suo vero senso. Nel dettaglio, andare nei paesini limitrofi a stordirci di focaccia e trofie al pesto, vino locale e paesaggi da cartolina. Sono state però più le volte in cui eravamo in tre.
Adesso è tutto molto dolce e divertente. I dentini che se la ridono, il solletico, le canzoni che canta (stonatissima!) e quelle che balla (molto a tempo!), le parole, le domande, le mani appiccicate di biscotto e acqua salata, gli altri bambini, i libri illustrati, i disegni.

C'è solo una piccola cosa.
Sì, sempre quella.
Il sonno.
Passato un periodo di tregua, da qualche mese ha ricominciato a svegliarsi la notte (senza per altro riuscire ad addormentarsi da sola). Tre, quattro, sei volte ogni notte. Certo, non sono le venti dell'anno scorso, ma si sentono.
Una volta è al grido di "acca! acca!" e le porti da bere.
Un' altra al richiamo di "mamma! veni! mamma!" e vai.
Altre ancora urla improvvise e pianto disperato.
Alla fine ce la mettiamo sempre nel letto, è sbagliatissimo ma è anche l'unico modo di sopravvivere con tutte quelle interruzioni del sonno. Le buone intenzioni, sappiatelo, si fottono alle quattro del mattino.
Il latte non glie l'abbiamo reintrodotto, di reflusso ha smesso di soffrirne a sei mesi, coliche non penso, incubi quattro volte a notte mi sembra improbabile. Qualcuno sa illuminarmi per favore? Perché io ieri ho incontrato una che mi ha detto "mia figlia di due anni va a nanna alle nove e si sveglia alle dieci" e io stavo per saltarle alla giuglare come ai bei vecchi tempi.

Certo ok, Porpi è sana, intelligente, splendida (vedi foto!) ed è tutto fantastico.
Ma la notte no.

Condividi

90 commenti:

Anonimo ha detto...

Anche io sono circondata da figli di conoscenti che dormono, quando dico che la mia dorme da mezzanotte alle sei, e ogni tanto si sveglia la reazione è: Ma come mai?! ... Come mai?
Sai cosa ti dico? Quando andrà a ballare e la domenica mattina vorrà dormire accenderò l'aspirapolvere alle 8!

Anonimo ha detto...

Porpi in versione 2.0, che bellissima cosa!

vale_joey

Anonimo ha detto...

non so darti un consiglio...anzi, ne cerco anche io...perchè sono nella tua STESSA IDENTICA situazione...(Domenico compie 2 anni giovedì)....
come si dice, mal comune mezzo gaudio...
pippi

serenamanontroppo ha detto...

mia cara...tutta la mia solidarietà, non è molto, ma fa sentire meno soli...
Anche noi stiamo vivendo un periodo simile e quando la mattina incontro gli sguardi compassionevoli dei colleghi mi rendo conto di esser giunta davvero "alla frutta". Passerà?

mik ha detto...

Io sono childfree, ma il mio vicino che ne ha due sui due anni li porta ogni sera a fare una luuuunga passeggiata per stancarli, non so se funziona però..

Anonimo ha detto...

allora premesso che non ti dirò mai che mio figlio dorme anche se è vero..perchè poi vale la regola del"quando lo dici poi non dorme più..."
Per il lettone fregatene altamente, a me hanno sempre detto, non farlo che poi l'abitui, io l'ho sempre fatto e lui non ha avuto nessun problema a passare nel suo lettino nella sua cameretta. Ora nel lettone ci viene solo quando ho voglia di tirare le 10 al mattino, ma lui continua imperterrito per un'ora buona a dire "voglio vedere i cartoni dai mamma alsati.."
Fino a oggi ho approffittato del marito in ferie..da domani devo ricominciare ad alsarmi...
In ogni caso magari sono i denti? Stefano fino a che non ha messo l'ultimissimo molare di notte si svegliava, ora non più..(ecco cavolo l'ho detto..)
Cmq il mio fa 3 anni domenica e di dormire tutta la notte ha cominciato da un paio di mesi...(che carogna che sono..)
Dai su che adesso vedrai che bello quando comincerà con le parolacce..
Elena

Anonimo ha detto...

mah... Ramon fino a un anno si addormentava nella sua sediolina (per pigrizia mia) e poi lo sistemavo nel letto in camera sua... è passato dalla sediolina al letto senza grandi traumi, lo lasciamo lì, ninna nanna e ciao, addormentati da solo.
Fino a 14 mesi si svegliava alle 4 di notte, lo mettevo nel lettone (sempre per pigrizia mia)... poi ha cominciato a svegliarsi alle 6 e tornava nel lettone, poi ha smesso di svegliarsi. Adesso che è estate va a letto alle 10 e si sveglia alle 8.30. D'inverno alle 9 e si sveglia alle 7.30. Ha 20 mesi. Tutto questo per dire che dal "sbagliatissimo" siamo passati al normale naturalmente. Io dico che quando meno te l'aspetti smetterà di svegliarsi... e che se a te fa comodo tenerla nel lettone, che venga...
Anto

yummymummy ha detto...

punto primo: manda affanculo con gioia e col gesto le persone di figli narcolettici (detto da yummymammy)
e ora parola alla pedagogista: ma la porpi, quando si sveglia:
opzione 1: rimane a urlare nel letto opzione 2: scende da sola e viene in camenra e si infila nel lettone
opzione 3: si ferma a metà corridoi e piange.

i problemi del sonno li conosco troppo bene...per ognuno c'è una soluzione...fidati: ce la puoi fare.
Ps: complimentissimi per il libro...me lo sono portato sotto l'ombrellone e l'ho divorato in un pomeriggio...

Wonderland ha detto...

Rispondo:
- no, non credo siano i denti perché pare li abbia già messi tutti!
- non scende dal lettino da sola ma la andiamo noi a prendere. se non andiamo o inizia a sgolarsi o piange fino alle convulsioni :/

MamaMagò ha detto...

Wonder, io "purtroppo" sono mamma di una 11 mesenne che dorme tutta notte più o meno da sempre; sicuramente è indole, non discuto, e pure un gran culo; però noi l'abbiamo SEMPRE fatta dormire in camera sua nel suo lettino e se all'inizio ci son stati pianti, dopo 10 minuti controllavamo la situazione: se non era in pericolo di vita ma solo sfavata per l'abbandono, beh, piangi pure!orse siamo stati cattivi?Incoscienti?Senza cuore? Non so.Fatto sta che dorme senza grossi problemi..
Adesso un biberon di latte e biscotti, dopo cena e prima di scivolare nel sonno, la aiuta a non aver "troppo" bisogno di noi e le concilia il sonno...perchè non riprovi?
Ps. Verrò crocifissa in salsa mensa per questo commento con annesso azzanno alla gola? :) (ho comprato e letto il tuo libro..vale?)

simplymamma ha detto...

la notte no. e io sono una di quelle. hai controllato i dentini? la mia si è calmata a febbraio dopo che le sono spuntati i primi quattro molari. si è riagitata il mese scorso mentre le spuntavano i secondi molari. ora dorme di nuovo. non so se sono stata di aiuto, so che quando non si dorme è dura e una spiegazione logica delle volte ci fa stare un pò meglio. e non preoccuparti del lettone, se serva a trovare il modo per svegliarti qualche volta in meno ben venga!

Daniela ha detto...

Ho due figli, adesso 20 e 14, ma son stati piccoli anche loro....
La ventenne dormiva da mezzanotte alle nove di mattina da subito, appena portata a casa dall'ospedale.
Il quattordicenne si svegliava 25 volte per notte da subito, se in ospedale sentivi un bambino piangere...era lui!!!
E' andato avanti per così per circa, 3 anni, ovviamente non dormiva neppure di giorno, QUALSIASI rumore gli dava fastidio e aveva paura anche della sua ombra...poi inspiegabilmente le paure sono passate ed ha iniziato a dormire la notte.
Ora è un 14enne molto sveglio e vivace...la sorella invece continua a dormire, dormire, dormire...credo non sia figlia mia!!!

country life ha detto...

concordo con yummymummy, di sicuro c'è un qualcosa che disturba il sonno della tua porpi e se alzi bene le tue antenne di mamma riuscirai a risolvere il problema.
sono mamma di 2 gemelle... e un lato positivo c'è: non si ha il tempo e la possibilità materiale di viziare i figli!!! non mi permetto assolutamente di dire che la tua porpi sia viziata... solo che con un solo figlio o con figli di età diverse si è più disposti ad assecondarli.
dunque... una gemella ha sempre dormito... l'altra si svegliava decine di volte, pianti e strilli... spesso e volentieri urla e incubi... la mèta? il lettone!!! sono scelte... io mi sono sempre rifiutata a cose normale di portarla nel lettone e il lettone è quindi diventato il nido durante le convalescenze. questo anche ora che hanno 13 anni e sono più lunghe di me.
la mia tecnica era questa: appurato che non stava male, che non aveva sete o fame, bisogni corporei soddisfatti... la lasciavo inesorabilmente nella sua cameretta... al buio, porta aperta per poter ascoltare... dopo qualche strillo smetteva, viola in viso ma senza una lacrima. capito l'andazzo ha diradato di molto i pianti... si svegliava, un lamento e poi si riaddormentava. discorso a parte per gli incubi... infatti soffriva di pavor notturno... eh sì... che vuoi!!! capita... era il suo modo per elaborare un qualcosa che l'aveva disturbata durante la giornata. allora mi attardavo un pò di più con lei, però sempre e solo nel suo lettino. come madre penso sia importante che i pargoli instaurino un intimità con loro stessi... nel loro nido... non so se mi sono espressa bene.
comunque forza e coraggio... anche perchè sono dell'avviso che come si fa si sbaglia... :-)))...
che vuoi, non si nasce genitori imparati!!! forse ho scritto troppo... mi spiace...
ciao ciao

country life ha detto...

hai provato a farla piangere un pò di più? lo so che è da mamme insensibili, ma appurato che sta bene, che non ha sete, fame o altro... non c'è ragione per piangere se non quella di essere presa e portata nel lettone. sono superintelligenti e furbissimi sin dalla nascita...
io ho due gemelle, una ha sempre dormito, l'altra c'ha provato a farci passare delle notti insonne.
poi ho cambiato tattica e l'ho fatta piangere. è semplicemente una questione di furbizia, con i pargoli bisogna solo cercare di essere più furbi di loro!!! non è facile, ma chi meglio di noi mamme li conosce??? spesso diciamo di no solo per il loro bene, e non è una frase retorica. la gemella insonne quando ha capito che non avrebbe ottenuto niente strillando, ha smesso di rompere. continuava a svegliarsi, mi chiamava, mi facevo sentire salutandola, mandandole un bacino o semplicemente dicendole che era ancora notte e tempo di dormire. si riaddormentava!!! situazione a parte quando stava male o aveva il cosìddetto pavor notturno... praticamente urli e strilli, incubi... era il suo modo per elaborare ciò che era accaduto nella giornata. verso i 6 anni i pavor notturni scompaiono.
comunque se tenderai le tue antenne di mamma ti si rivelerà il motivo per cui piange... sta a te mettere in pratica la soluzione che ritieni più opportuna, sono comunque dell'avviso che come si fa si sbaglia!!! :-) non si nasce mica genitori imparati!!!
ciao ciao

spero di non aver postato per errore due volte lo stesso commento... :-P

country life ha detto...

nooooo!!! ho postato due volte!!!
cancella il secondo... :-P

Anonimo ha detto...

questi sono i bambini... capaci di invaghirsi della vecchiaia, specie se ha il cuore gggiovane :D

"oddio! questa sono IO a 72 anni!"

qui sono morta... XDD

"Le buone intenzioni, sappiatelo, si fottono alle quattro del mattino."

Saggia WonderChiara

però... devo dire che anche i commenti illuminano di immenso: "Quando andrà a ballare e la domenica mattina vorrà dormire accenderò l'aspirapolvere alle 8!"

... che amorevole perfidia :DDD

Layla

Wonderland ha detto...

grazie a tutte dei commenti. io ammiro molto quelle che riescono a tenere duro e a non cedere al lettone, ed e' una cosa che in linea di principio trovo sacrosanta, era una di quelle cose che avevo giurato di non fare mai. e invece. dopo un anno di sveglie ogni mezz'ora, pochi mesi di tregua e di nuovo questo massacro, davvero non ce la faccio - alla 3za sveglia! - a rifarmi mezz'ora estenuante di lotta per farla restare nel suo lettino: perché e' una vera lotta, psicologica soprattutto. perché se prendendola da noi in 5 minuti ci riaddormentiamo tutti, tentando di farla restare li si perde ALMENO mezz'ora di sonno. vi giuro,io alle 4 del mattino perdo ogni briciolo di pazienza e fantasia. ok, alla lunga si abituerebbe, ma QUANTo lunga? io sono stremata, non ce la faccio davvero!

Mammabradipo ha detto...

I miei nani hanno quasi 3 e quasi 6 anni ma almeno un paio di volte a notte rompono le scatole (e diciamo le cose come stanno!!!).
Le cose sono peggiorate da quando anche il piccolo è passato dal lettino al letto normale, ora è libero di andare dove cacchio vuole...talvolta li trovo a girare per casa in cerca di cibo o acqua ad ore improbabili(!!!!), altre volte c'è la pipì, altre gli incubi, le più tante semplicemente voglia di avere noi vicino...partendo dal presupposto che in 4 in un letto io non ci voglio stare perchè alla fine sono l'unica a non riuscire a dormire ho adottato la tecnica di invadere io il lettino del nano scassante, con somma infelicità del marito che si trova a dormire quasi sempre da solo...ma per me è fondamentale riuscire a dormire la notte senò divento una iena!!! per i buoni principi rimanderemo a quando avranno il/la moroso/a...voglio vedere poi se verranno ancora nel lettone ;) anzi, per fargliela pagare potrei continuare ad andare io nel loro...ahahahah...troppo sadica???!!!

Nuvola ha detto...

Mi conforta sapere che non sono la sola ad aver pensato di saltare alla giugulare di qualche genitore super perfetto (qualcuno, deve essere per forza così, è un millantatore!)che racconta dei figli perfettissimi e del rispetto rigoroso degli orari da accademia militare. Mi rincuoro! L'altra sera, quando non prendeva sonno alla veneranda età di 14 mesi, ho seriamente pensato di portarla in discoteca. Chissà, magari se l'avessi fatto avrebbe ballato sul cubo fino alle 6 del mattino e io avrei avuto di che raccontare al rientro dalle vacanze!

Diletta ha detto...

io penso di essermi tirata la sfiga da sola. I primi due figli hanno sempre dormito tutta la notte, la terza non dorme mai, e quando dico mai è proprio MAI! va beh che è ancora piccola ma almeno quelle 4 ore di fila di sonno le farei volentieri!

Anonimo ha detto...

Wonder io ho scoperto che se vado a consolarla ci metto da mezz'ora a due ore e mi sento uno straccio, una pezza da piedi, una faccia pallida e spenta a cui girano vorticosamente.

Allora ho fatto così: ritardo progressivo di interventi. Piangi? arrivo dopo 5 minuti, appena ti calmi CIAOOO. Poi dopo 10, poi dopo 15, e poi ha smesso, solitamente anche di chiamare (comunque non vado prima di 5 minuti, e capita che si riprende da sola)

PS Sono stata a Capalbio prima di leggere del tuo week end e sullo scaffale in alto a destra indovina quale libro ho vistooooooooo?

ciao ciao
Silviaviola

kikka ha detto...

purtroppo non ci sono consigli giusti o dritte risolutive.. magari!!!
è banale dirlo, ma ci vuole tanta, TANTA pazienza... ed hai ragione: alle 4 del mattino (e anche prima!!) anche quella si è andata a far benedire..
anche la mia ha riniziato a chiamare ed a lamentarsi la notte... io penso che inizino a sognare, a metabolizzare le esperienze della giornata... forse qualcosa li turba e chiedono conforto...
magari puoi darle un gioco che la faccia sentire sicura.. una bambola, un pupazzo...
per l'acqua io la soluzione l'ho trovata con un biberon della chicco che, anche se lo rovesci, non cade l'acqua... glielo lascio nel lettino e la notte allunga la mano e beve senza romp.. ops volevo dire chiamare!...
in bocca al lupo e coraggio!!

Elisa ha detto...

........sei straordinaria!!!
a 26 anni è arrivata la mia prima bimba,e mi ritrovo così tanto nelle tue parole che passerei ore intere a leggerti ma è sempre quest'ora quando riesco a farlo....e.... devo sempre pensare a DORMIRE finchè posso!!!!!
ora ho 32 anni e un secondo bimbo di 3.....e ancora non si dorme una notte intera!!! E' STATA DURA SI, i miei noto che con l'arrivo del terzo anno si si tranquillizzano.....a luca manca un mese sono speranzosa.Io nei momenti bui l'ho SEDATO: NOPROM un pò funziona ma ti senti tanto in colpa.Che meraviglia poter ridere di ciò che fino a ieri mi faceva disperare GRAZIE GRAZIE GRAZIE
GRELICOLE

Anonimo ha detto...

Ciao Chiara, prima di tutto complimenti... per il libro... per il blog.. mi piace tantissimo il tuo modo di scrivere e poi scrivi cose talmente vere!
Io ho 32 anni e sono mamma di Riccardo 5 anni che ha sempre dormito e Anna 2 appena compiuti che me le ha restituite con gli interessi :-) che dici sarà l'annata?!?
Lei fa uguale alla Porpi e tante volte quando cedo al lettone, perchè anche io cedo... la fetente ha pure il coraggio di chiedermi il cuscino di LOLLO KITTY... ma poi quando mi dice "mamma coccole sei la mia piccolina..." io mi sciolgo...
Dicono che passerà.... io ci credo!!

Un abbraccio
Fabiana

country life ha detto...

"perché se prendendola da noi in 5 minuti ci riaddormentiamo tutti, tentando di farla restare li si perde ALMENO mezz'ora di sonno. vi giuro,io alle 4 del mattino perdo ogni briciolo di pazienza e fantasia. ok, alla lunga si abituerebbe, ma QUANTo lunga? io sono stremata, non ce la faccio davvero!"

wonder... ci sei arrivata da sola!!! la tua porpi vuole dormire nel lettone!!!
analizzando la situazione... :-) le soluzioni che ti si prospettano sono due:
- continuare a prenderla e a portarla nel lettone fino a... data indefinibile!!! deciderà la porpi...
...oppure...
- dedicare tre o quattro sere a farle comprendere che è tanto bello dormire nel proprio lettino!!! mettigli vicino il suo pupazzo preferito... la sua copertina di linus... devi trasferire la sua attenzione dal lettone a qualcos'altro... oppure fare un piccolo patto: ti canto la tua canzoncina preferita e poi ti riaddormenti nel tuo lettino. il patto lo devi fare anche con il tuo lui: tu educhi la porpi per il bene di tutti, lui ti fa dormire un'oretta in più la mattina!!! e ti porta anche il caffè a letto!!!:-)
consiglio: metti in pratica la controffensiva casomai nel fine settimana o quando puoi restare a casa dal lavoro... non è bello vedere girare degli zombi!!! :-)))
carissima... mi sei nel cuore, tu e tutte le mamme nella tua situazione... non so perchè stamani appena sveglia mi sei venuta in mente e sono tornata a trovarti... se ti porrai in maniera risoluta la tua porpi sarà felice di accontentare la sua cara amata mamma!!!
ti segnalo un libro che mi ha dato molti spunti:
"i no che aiutano a crescere" di asha phillips, feltrinelli
TI ILLUMINERA'!!!
... lo sai che le mie se combinano qualcosa e non mi arrabbio... ci restano male??? pensano che non mi interesso a loro... forza e coraggio!!!... che noi mamme siamo più furbe!!!:-) kiss kiss

p.s. spero che stanotte sia andata meglio!!!

country life ha detto...

"perché se prendendola da noi in 5 minuti ci riaddormentiamo tutti, tentando di farla restare li si perde ALMENO mezz'ora di sonno. vi giuro,io alle 4 del mattino perdo ogni briciolo di pazienza e fantasia. ok, alla lunga si abituerebbe, ma QUANTo lunga? io sono stremata, non ce la faccio davvero!"

wonder... ci sei arrivata da sola!!! la tua porpi vuole dormire nel lettone!!!
analizzando la situazione... :-) le soluzioni che ti si prospettano sono due:
- continuare a prenderla e a portarla nel lettone fino a... data indefinibile!!! deciderà la porpi...
...oppure...
- dedicare tre o quattro sere a farle comprendere che è tanto bello dormire nel proprio lettino!!! mettigli vicino il suo pupazzo preferito... la sua copertina di linus... devi trasferire la sua attenzione dal lettone a qualcos'altro... oppure fare un piccolo patto: ti canto la tua canzoncina preferita e poi ti riaddormenti nel tuo lettino. il patto lo devi fare anche con il tuo lui: tu educhi la porpi per il bene di tutti, lui ti fa dormire un'oretta in più la mattina!!! e ti porta anche il caffè a letto!!!:-)
consiglio: metti in pratica la controffensiva casomai nel fine settimana o quando puoi restare a casa dal lavoro... non è bello vedere girare degli zombi!!! :-)))
carissima... mi sei nel cuore, tu e tutte le mamme nella tua situazione... non so perchè stamani appena sveglia mi sei venuta in mente e sono tornata a trovarti... se ti porrai in maniera risoluta la tua porpi sarà felice di accontentare la sua cara amata mamma!!!
ti segnalo un libro che mi ha dato molti spunti:
"i no che aiutano a crescere" di asha phillips, feltrinelli
TI ILLUMINERA'!!!
... lo sai che le mie se combinano qualcosa e non mi arrabbio... ci restano male??? pensano che non mi interesso a loro... forza e coraggio!!!... che noi mamme siamo più furbe!!!:-) kiss kiss

p.s. spero che stanotte sia andata meglio!!!

p.s.bis: ho dei problemi a salvare il commento... spero di non postare di nuovo due volte...

Simona ha detto...

io misi un materasso nella mia camera da letto (su suggerimento della pediatra), si stava tutti stretti, ma almeno non era a letto con noi. Dormendo in camera nostra, però riprese il sonno e dormiva tutta la notte...e anche noi :) quando ha avuto 9 anni è tornato in camera sua senza (quasi) problemi. Parlo al passato, perchè adesso mio figlio ha 14 anni e non si sogna lontanamente di allontanersi dal suo letto!

Anonimo ha detto...

Ciao Wonder,
ma la Porpi come si comporta quando dorme dalla nonna? Perche' mio figlio faceva le stesse identiche cose della Porpi ma a casa dei nonni non si svegliava mai durante la notte.

chiara ha detto...

....mio figlio ha due anni e mezzo, fino a qualche settimana fa dormiva tutta la notte.
A letto alle 21 e sveglia ore 6!Io sono distrutta dal sonno perchè ormai mi ero riabituata a dormire. Il pupo...non ha mai dormito molto (fino all'anno e mezzo si svegliava 4-5 volte. Mi sono accorta che in queste settimane sogna molto e quindi si sveglia chiamandomi e vuole solo me mio marito lo caccia via.
Ho notato che se vede un dvd di cartoni prima di andare a letto non dorme bene. Questa sera faccio un tentativo, niente 10 minuti di tv solo libri.
Forza e coraggio siamo tutte nella stessa barca!!!!

La_Border ha detto...

Provate a installare in cameretta Nonna Titti!

Anonimo ha detto...

cara wonder la tua porpi è l'identica copia della mia cicciola (che compirà 3 anni ad ottobre) per quanto riguarda il sonno!!! so che non ti consolerà ma è semplicemente una cosa sono fatte così... la mia solo da 20 giorni circa ha ridotto i vari risvegli notturni ad uno solo ed è passata senza alcun problema così di colpo dal lettone al lettino della sua cameretta (prima non avevamo la cameretta per lei ora nella casa nuova sì!!!) ha dormito nel lettone da quando è nata e dopo vari litigi con il marito e letto miliardi di commenti di mamme e disquisizioni sul lettone o no si è improvvisamente decisa a dormire nel suo lettino e nella sua cameretta (anche se a metà notte si sveglia ancora e torna nel lettone!!!) ma finalmente si dorme!!!! mi sembra un sogno un solo risveglio la notte dopo quasi tre anni passati con risvegli anche ogni quarto d'ora!!! per cui il mio consiglio è: non ascoltare nessuno (io ho passato giorni a rovinarmi il fegato con sensi di colpa per il lettone ecc.ecc. ) quando sarà ora e si sentirà pronta il passaggio sarà rapido ed indolore fidati!!!

mamma ele:))))

Mamma Cattiva ha detto...

Tappi nelle orecchie e ignorarla? :-D
No, dico, la Porpi si deve dare una regolata :))))))

Wonderland ha detto...

sia chiaro, mica quando la mettiamo nel lettone dorme!!! continua a svegliarsi anche li, solo che siamo vicini e invece di alzarci possiamo calmarla dal materasso ;__;

Lucia ha detto...

Sono a caccia anche io di consigli e almeno leggerti mi fa ridere e non mi fa sentire sola...
Il mio è piccolino, ha 9 mesi ma si sveglia anche 15 volte per notte...le stiamo provando tutte: riempire la culla di ciucci, togliere il lattosio dalla sua e dalla mia alimentazione, fermenti lattici per aiutare la digestione, sondino ogni sera prima di dormire per togliere l'aria dalla pancia, riti calmanti tipo bagnetto favola ninna nanna, stancarlo al massimo, saltare un sonnellino....NIENTE. Non funziona niente.e se può consolarti non funziona il lettone.
Nemmeno. Il. Lettone.
E io sono sull'orlo di un esaurimento nervoso. Perchè il non dormire mi ammazza. L'unica cosa che mi sento dire è "FATE LA NANNA funziona". Non ho trovato una mamma che mi dicesse che non ha funzionato. E per quanto sia contraria a lasciarlo piangere ( anche solo l'idea lontana che possa star male e io lo lascio piangere mi uccide) credo che proveremo a lasciarlo piangere un po' di più...in fondo non è per fargli del male, hanno bisogno di dormire anche loro per crescere bene....e hanno bisogno di avere vicino una mamma serena no?!?
Vedremo se ci riuscirò!
In bocca al lupo!

Mamma Cattiva ha detto...

Ecco appunto. Se resta lontana e con i tappi nelle orecchie non la sentite :-D [mi conosci vero?]

Lucia ha detto...

ah..ma la Porpi li fa/faceva sereni i riposini mattutini e pomeridiani?! perchè il mio continua a svegliarsi anche in quelli!!!

Anonimo ha detto...

ciao chiara, ti leggo sempre ma non posto mai...ora ho deciso di dirti la mia di esperienza.ho due bambini uno di 5 anni e mezzo e l'altro di 10 mesi...l'incrimanato è il primo che ha sempre dormito come un ghiro da 1 mese e mezzo a 7/8 mesi..poi l'apocalisse!!!!! abbiamo iniziato con i denti ma i risvegli erano contenuti e poi c'era la benedetta tachipirina (dietro consiglio della pediatra) che ci aiutava. in seguito, a "dentiera" completata (entro l'anno) le cose sono drasticamente peggiorate nel senso che contavamo anche 25 risvegli a notte! Ti premetto che mai avrei portato il pargolo nel lettone pensa che neanche appena tornati a casa dall'ospedale ha dormito in camera nostra, per cui io, pazza furiosa, mi alzavo a ogni risveglio! non trovavamo soluzione ed eravamo disperati anche perchè alle 6 c'era la sveglia ufficio!!!!con due belle borse di gucci agli occhi, l'idea di passarlo sul gas e una buona dose di disperazione mi presento dalla santa pediatra e,non mi vergogno a dirlo, l'ho drogato di nopron (farmaco che deve essere prescritto se no nisba)per diversi mesi e la cosa è decisamente migliorata soprattutto grazie all'azione combinata dello sciroppo con il lettone...perchè alla fine ci ha preso per sfinimento!!!!la cosa con il tempo è migliorata da sola, dal lettone siamo passati al suo lettino in camera nostra e poi da solo ha deciso di andersene in camera sua.comunque, contrariamente a quanto si pensa,molte volte non sono i denti ma le orecchie a dar fastidio...lo dico sempre per direttissima esperienza!!!!avrei molto altro da dirti, ma mi fermo qui!!!! baci e buona fortuna Roberta

Anonimo ha detto...

allora devi lasciarla piangere per qualche notte, alla fine lo capirà!
comrati i tappi per le orecchie e chiudi bene le porte. ci vai a intervalli sempre più rari fino a on andarci più!

Anonimo ha detto...

Sono la mamma di un bambino di 26 mesi che da un anno a questa parte dorme senza troppi problemi (per intenderci: notte 22-09; pomeriggio 14-17).Ma per arrivare a questo ho un po' sudato...Fino a quasi un anno di età si è addormentato in braccio e, anche se dormiva nel suo lettino, si svegliava spesso e volentieri. Alla fine, esausta da questi continui risvegli, ho adottato un metodo a metà tra tata Lucia e Estivill: addormentamento nel proprio letto e, qualora si presentasse l'eventualità, riaddormentamento nel proprio letto. Intendiamoci: io non riuscivo ad andarmene dalla sua stanza e lasciarlo lì, perciò mi prendevo una sedia e stavo accanto a lui fino a che alla fine smetteva di piangere e lentamente si addormentava; se durante la notte si svegliava mi comportavo allo stesso modo. Non è stato facile, ti assicuro, ma dopo ce lo siamo ritrovati e anche mio marito che storceva il naso e non capiva perchè "dovevamo farlo piangere" alla fine oggi mi ringrazia, visto che il bambino si addormenta da solo e si sveglia solo per bere qualche volta. Io non ti posso assicurare che il mio metodo sia valido per tutti i bambini...di sicuro con lui ha funzionato soprattutto il fatto di prendere una posizione decisa e di ritrovarsi sempre nello stesso posto quando si svegliava la notte..Infatti avevo letto che i bimbi addormetati in braccio o nel lettone se si svegliano la notte vogliono ricreare la situazione del loro addormentamento...fondamentalmente funziona così anche per noi: non ci piacerebbe di certo addormentarci in camera e svegliarci in salotto!!! Ecco, io penso che magari se perderai qualche nottata per provare ad abituare Viola al sonno nella modalità corretta, magari potrai poi ritrovartelo dopo..Ovviamente dimentica tutto quello che ho detto, se ci hai già provato e non ha funzionato!!!In bocca al lupo per tutto!
Ely

Anonimo ha detto...

però forse è un po' tardi per lasciarla piangere, ci vorrà il doppio del tempo...... io questo dei tappi e del lasciarla piangere l'ho fatto appena ho smesso di allattarla (8 mesi) e l'ho spostata nella sua stanzetta, certo non da un giorno all'altro ! è stata dura a volte, ma ora ha due anni compiuti il mese scorso e dorme tutta la notte e si addormenta da sola.
ci tenevamo troppo alla nostra privacy e al nostro sonno, e poi mi conosco diventerei una belva. un conto è quando sono bebè, un altro è quando sono più grandi.
abbiamo festeggiato quando erano nella loro stanza e la nostra camera era di nuovo una vera camera matrimoniale, con tanto di candele e musica, e giornali e libri da poter leggere anche a mezzanotte...

Anonimo ha detto...

ultima cosa, ho 28 annia anch'io, una bimba di quasi 4 e una di due.
forza e coraggio!!!
mi piace tantissimo come scrivi!
mamma,una parola più bella?!?

Mammamsterdam ha detto...

Tecnicamente tu potresti anche diventare nonna biologica sotto i 50, quindi di cosa ci preoccupiamo:-)?

senti, fai quello che puoi. Con figlio 1 hp seguito tutti i libri e le regole, figlio 2 l'ho tenuto un ano nel lettone ad allattare, adesso dormono da soli, o insieme o si alzano e vengono da noi per conforto, o si azddormentano accanto a me che leggo a letto e poi li ritrsportiamo, ma il sonno uno se lo potrà gestire come vuole?

Io da bambina dividevo il lettone con mia nonna o la prozia, trovo che per qualsiasi bambino e anche parecchi adulti senza particolare problemi di sonno dormire con qualcuno che ti scalda i piedi sia favoloso e meglio che dormire da soli e l'importante nella vita è essere felici.

L'amore non si fa solo nel letto coniugale ma ovunque, quindi spiegatemi, ipoteticamente, cosa ci sia di male nel dormire più o meno con un bambino accanto e festeggiare un nuovo giorno amandosi sotto la doccia mentre il bambino in questione dorme ancora e soprattutto ha fatto dormire te?

No, dico. Magari mi toccherà scriverci un manuale.

Davide ha detto...

Ciao wonder

...io son sempre quello che lancia il punto di vista della minoranza qui dentro... cioè dei padri!

In precedenza avevo già fatto un paio di commenti...

..ma veniamo al nocciolo

Sono padre di due piccole pesti: la grande, tua omonima, farà 6 anni a dicembre, il piccolo ha 16 mesi e 2 giorni e....


....


.... saranno 6 anni a dicembre che NON DORMO UNA NOTTE FILATA!

Le abbiamo provate tutte, la prossima mossa mia e di mia moglie sarà l'arakiri reciproco

...non c'è niente da fare Chiara.... sono così, hanno bisogno del contatto... o molto semplicemente SONO DEI ROMPIPALLE PATENTATI!

Ti dico solo che Chiara ancora adesso verso le 5 come un ninja s'intrufola in mezzo al lettone e ZAK: testa in grambo alla madre e piedi..... che diciamo potrebbero assolvere ad un potente contraccettivo! ;-)

Da che è venuta a casa dall'ospedale Chiara è sempre stata messa nel suo lettino e mai portata in camera nostra (io ne avevo il terrore).... urla, pianti, litigi DI TUTTO... con i risultato che non appena la piccola è stata messa nel letto da grandi... come per magia ha trovato la stada per venire in camera nostra °__°


Stremati, col segondo abbiamo optato con un "oh faccia quel che gli pare!"

E INVECE NOOOOO!!!!!!!!

Riccardo detto Oronzo (per la rima che davvero gli si addice) per i primi 9 mesi ha COSTANTEMENTE DORMITO SENZA MAI SVEGLIARSI NEL SUO LETTINO IN CAMERA SUA.... tanto che la sera era diventato un moento piacevole... quasi allo stremo dell'orgasmo collettivo!!!

Poi....cosa sia successo non lo so.... ha iniziato con una due tre.... fino a 15 volte a notte di risvegli con urla e pianti inconsolabili.... adesso va meglio.... ma almeno un paio di volte si sveglia ancora.... solo che NON VUOLE VENIRE IN CAMERA NOSTRA!!!! DEVI STARE DA LUI nel mezzo letto vicino al lettino fino a quando non si è riaddormentato! UN INCUBO!!

Partiamo per le vacanze ai primi di luglio..... un angelo a letto (in spiaggi veniva chiamato PIERINO... fai un po' te) ma tutte le sere: a letto alle 23 e sveglia alle 8 tutto di un fiato... ero commosso

Poi io sono rientrato e mia moglie ha proseguito le vacanze con nonne zie etc.... fino a domenica.... torniamo a casa... per 45 giorni ha sempre dormito... adesso.... NO!

anche questa notte il sottoscritto alle 4.30 era sdraiato sul tappeto con winnie che fa il girotondo con pimpy e gli altri che fanno il girotondo che teneva la mano sul culo di suo figlio perchè si riaddomentasse!!!

Mi chiamo Davide, ho 35 anni ed ho due figli glamur di giorno... ma ASSURDI DI NOTTE!!!!

P.S.
a chi mi dice che i figli dormono da sera a mattina.... è un sito pubblico.... preferisco non esprimermi hahahaha

Anonimo ha detto...

...magari si addormenta alle nove(21) e si risveglia alle dieci (22)...pensala così che è meglio!!!
ah ah ah

Francesca

zauberei ha detto...

Ho letto un po' dei precedenti commenti.
Nonostante ci abbia la coazione a ripetere psicopallorompicazzo, e mi verrebbe da psicoapallo etc, direi che il perido di tregua della polpi in fatto di sonno testimonia che il problema non è poi psicologerrimo.
Mi chiedo invece, e mi scuso se non l'ha già detto qualcun altro, non ci entri un problema di alimentazione di solito presso i nonni più incontrollata. Se la polpi aveva un problema col latte il problema non era il latte, ma una sostanza dentro. Che so certa robba se trova pure ner prosciutto!
Non so se nella situazione simpatica vancazniera qualcosa è sfuggito al controllo o è sottovalutato.
Ipotesi eh
Solidarietà!

Wonderland ha detto...

Davide spero di no perché se devo rassegnarmi a questa storia la vedo durissima!
Zaub a lei abbiamo tolto tutte le proteine del latte, ovvero latte e derivati ma anche carne di mucca e altre robe. non mangia praticamente nulla di "pericoloso" per lei, sempre che sia il latte il problema... qui ogni pediatra dice la sua.
Nopron non voglio usarlo ma non per partio preso quanto perché secondo me Viola non dorme xke ha un problema. ha dimostrato che e' CAPACE di dormire una notte intera per cui dev'esserci qualcosa che la disturba di nuovo solo che non capisco cosa!!!

cowdog ha detto...

ovviamente ognuno e' libero di crescere i figli come gli pare. pero' se si e' stanche e non ce la si fa piu', allora e' tempo di cambiare strategia. qualunque sia, l'importante e' fare una scelta adeguata a genitori e bimbi. io ho un bimbo di 18 mesi che dorme dalle 20 alle 7 e no, non e' sempre stato cosi'. ma ero talmente terrorizzata dalle storie di genitori con figli che non dormivano, che ho sempre cercato di non introdurre abitudini difficili da mantenere e ho cercato di rendere presto indipendente il pupo (ma perche' io non lo sono mai stata molto). fino ai 6 mesi non dormiva un granche', due-tre poppate a notte e durante il giorno 3-2 sonnellini di 40' cadauno. il mio pupo non e' mai stato uno di quelli che metti nella sdraietta e tu ti leggi un saggio, pero' fino ai 6 mesi crollava sfinito dopo la poppata e dormiva per 3 ore fino alla successiva (da sempre nel suo lettino). intorno ai 6 mesi aveva imparato ad alzarsi in piedi e non si addormentava piu' da solo. ho cominciato ad introdurre una routine e l'ho spostato nella sua stanzetta (si svegliava ad ogni nostro respiro o movimento). al momento della nanna lo mettevo giu' e lui si rialzava, io lo rimettevo giu' e lui si rialzava. pero' stavo li', rassicurante, ma ferma. poi ho cominciato ad uscire dalla stanza. uscivo e rientravo piu' volte. anche dopo avere tolto le poppate notturne, si svegliava comunque un paio di volte. pero' ho sempre solo cercato di confortarlo e l'ho sempre rimesso nel suo lettino (a volte per questa mia resistenza ho anche dovuto litigare). solo in casi eccezionali (malattia o particolare agitazione) finiva nel lettone, ma e' sempre rimasta un'eccezione. lentamente si e' abituato e ha cominciato a dormire gradualmente meglio, soprattutto da quando cammina e si muove molto. chiaramente i bimbi perfetti non esistono e anche il mio attraversa fasi in cui si sveglia una-due volte a notte. io vado, lo consolo - a volte ci vuole un po' - ma lo rimetto sempre nel suo letto. non gli do ne' latte ne' acqua, a meno che non abbia la febbre o sia particolarmente caldo. c'e' stato un periodo, dopo una malattia, in cui non voleva piu' stare nel suo letto e si svegliava ogni mezz'ora. lo coccolavamo, lo mettevamo giu', lui riapriva gli occhi, piangeva come un disperato e si ricominciava. il papa' ha cominciato ad inventarsi di tutto, finche' a mezzanotte decide di portarlo fuori in auto. lo riporta addormentato, si risveglia e si ricomincia. alle 2 decido che abbiamo tutti bisogno di dormire, il pupo ci sta chiaramente prendendo per il sedere (chiacchierava amabilmente del piu' e del meno mentre il padre lo cullava avanti e indietro) e forse e' ora del "tough love". io, sempre contraria al pianto mi affido a una sorta di ferber improvvisato su due piedi (alle due di notte si fa). lo lascio piangere 2', 3', 4' (entrando, accarezzandolo, consolandolo, ma non prendendolo in braccio) e lui che fa? si addormenta. siamo andati avanti per tre giorni, il tempo del pianto si e' ridotto da 7 a 2 minuti. dopodiche' ha ricominciato a dormire come sempre ha fatto. un altro paio di volte ho fatto cosi', ma non c'e' stato bisogno di lasciarlo piangere per piu' di 2'. c'e' da dire che io sono rigida di carattere e seguire una routine, con orari piu' o meno fissi mi viene naturale. pero' vedo che alla fine, per un bimbo come il mio, non un tranquillo per natura, e' la cosa migliore. corre tutto il giorno, ma alle otto lo metto nel suo lettino, gli do una carezza e me ne vado. faccio sempre la stessa identica cosa. non abbiamo un lifestyle molto mondano, con lui non sarebbe comunque possibile, a noi pero' sta bene cosi'. se volete che lei sia un po' piu' tranquilla del resto sapete che ci vuole la benedetta routine, la costanza, la fermezza e un modo di fare consistente. ha due anni, sa come intortarvi, questo lo sapete anche voi.

rocciajubba ha detto...

Belvetta pure ha fatto così.
Poi ha smesso.
Perchè?
Bohhhhhhhhhhhhhhhhhhhh!
Smetterà. Non ti so dire come e quanado ma lo farà.
ORa la mia si sveglia al massimo una o due volte (di solito una per acqua e una per sogni) ma ricrolla in 1 minuto.
Forza e oooohhhhhhhmmmmm!

Anonimo ha detto...

Quindi fa cosi' anche se non dorme con voi? (Ovvero quando le capita di dormire dai nonni e voi non ci siete?).

Anonimo ha detto...

Ormai è tardi...
Non è da mamme cattive lasciarli piangere quando sono piccoli:è l'unico modo che hanno x comunicare,ma noi governati dai sensi di colpa (xkè li abbiamo mollati dalla nonna x farci i fatti nostri,xkè non vedevamo l'ora di smetterla con "l'impegno dell'allattamento",xkè li definiamo costantemente rompi,etc.)li abituiamo ad interrompere il sonno fin dai primi giorni al minimo vagito,con sballottamenti,ninne nanne e giochini vari!
Poi non ci lamentiamo,basterebbe essere meno glamour e più mamme,insomma seguire la natura e farsi meno "pippe"!
Ho due bimbi,4 anni ed 8 mesi,e dormono xkè non do retta ai frigni ma ai reali bisogni senza sentirmi sacrificata:i miei bisogni corrispondono ai loro,insomma siamo sempre insieme!

Wonderland ha detto...

Anonimo ti ringrazio del tuo punto di vista ma non lo condivido. Non credo possibile che un genoore possa avere "le stesse necessita' di un bambino", altrimenti sarebbe un bambino. Penso inoltre che nessuno abitui un bambino a interrompere il sonno per giochini e sballottamenti, semmai il contrario! Non si tratta di essere glamour o meno ma di trovare, sopratutto in casi di evidente difficoltà, un equilibrio che renda sereno il bambino ma anche la madre. Poi e' questione di indole personale, ma nessun bambino e' felice con una madre esausta, isterica e frustrata perché votata al sacrificio a tutti i costi. Non e' sicuramente il tuo caso ma sarebbe il mio se mi comportassi come te, perché sono caratterialmente molto diversa.

Anonimo ha detto...

azzardo un'ipotesi che non vuole essere polemica ma solo riflessiva partendo dalla mia esperienza con mio figlio.
Davide ha un mese meno di Viola.

Davide dorme nel suo letto, nella sua camera da poco più di 5 mesi.
Qualche volta si sveglia ancora di notte, perchè ha sete o perchè sogna...
prima da ottobre a maggio a dormito a letto con noi. tutte le notti tutta la notte.

un periodo che ricordo come bello perchè è stato una mia scelta ma che a maggio ho deciso di interrompere.

Davide è un bambino dolce, sensibile e abitudinario.
Se si addormenta in passeggino(perchè siamo fuori) e lo passiamo nel lettino è matematico che si sveglia di notte.
Se un pomeriggio dorme dai nonni che lo tengono nel lettone è matematico che la sera fa capricci per addormentarsi.
Se lo mandiamo a letto fuori orario si sveglia.

è fatto così.

non è che viola sia fatta così e lo stile di vita che avete voi la disturbi poi nel sonno?
Non so se mi sono fatta un'idea sbagliata ma mi sembra che da sempre ci siano molti cambiamenti nella vita della bambina (è il mare con i nonni, è al mare con voi, è in gita, è fuori all'ora della nanna, voi siete in vacanza e lei è con i nonni, tu presenti il libro e lei è a casa)... forse se di giorno non ne risente e resta amabile, dolce e serena di notte regisce così.

non è una critica ma solo una possibilità data dalla mia esperienza.
Pensa che io faccio l'università ancora e mio figlio la notte prima di ogni esame si sveglia dalle 2 alle 3 volte..

mammafelice ha detto...

Ciao,
è un po' che ti leggo con estremo divertimento! Compreso il libro!
Però ne approfitto per dirti che fai bene a prenderla nel lettone. Il metodo Estivill è disumano.
L'amore si può fare ovunque.
Il figlio di colleghi, ai genitori che volevano farlo dormire da solo nella sua cameretta, disse: perchè io che sono piccolo devo dormire da solo e voi che siete grandi potete dormire insieme?
E secondo me ha ragione.
Io personalmente ho ottenuto un equilibrio mettendo il lettino affianco al nostro letto. Ma è stato nel lettone tutte le volte che voleva.
:-)

cowdog ha detto...

quel che forse anonimo intende dire con "sballottamenti varii" e' quello che io ho indicato come abitudini difficili da mantenere e il motivo di alcune liti col quasi-marito. l'acqua, il latte, la canzoncina, il dondolio, il passaggio da mamma a papa' sarebbero da evitare. un bimbo per riaddormentarsi ha bisogno del buio, del silenzio, della calma.
poi e' vero wonder, ognuno e' libero di scegliere il modo piu' affine al proprio carattere, senza dimenticare pero' il carattere del pupo (come dici bene, non siamo noi i bimbi).
detto questo, mi offrirei volentieri a fare la nottata a casa polpetti, purtroppo - data la distanza - mi viene un po' difficile.

Wonderland ha detto...

ciao anonimo grazie del tuo commento ma purtroppo con Viola a parte rarissime eccezioni seguiamo ritmo e rituali sempre uguali in qualsiasi ambiente proprio per non "turbarla" troppo. la sera di cui parlo e' stata l'unica in cui l'abbiamo portata fuori a cena in 10 giorni... per il resto tutto come a Roma. coi nonni ci sta spesso anche li. onestamente non vedo ragioni e comunque fa così da mesi e non dalle vacanze e basta. mi dispiacexke vorrei tanto capire cosa potremmo cambiarie x farla dormire meglio ma davvero non so...

Lucia ha detto...

Prova a non piazzarla davanti all'iPhone...;-)

supermamma ha detto...

i miei child non hanno dormito fino a due anni si svegliavano preciso ogni 3 ore se stà in mezzo a voi nel letto dorme? perfetto fregatene e mettila lì dall'inizio cos' dormirai tutta la notte ;-) sarà le i quando si sentirà pronta ad andarsene nel suo lettino, i miei adesso si addormentano con me poi io li sposto nelle culle e si svegliano la mattina :-D come ti capisco quando sento di stì bambini che dormono di filata 12 ore mi metterei a piangere

curatingcontemporary ha detto...

Ciao Wonder,

Pensavo: ma visto che la Porpi e' interattiva le hai chiesto che c'e' che non va quando si risveglia e piange? Magari sara' lei a dirtelo.

Io qui sul tuo blog continuo a prendere appunti grazie a tutti i commenti (bella la definizione childfree!) e la morale e': con un bambino i primi due-tre anni non si dorme.
Vedo che proprio non si scappa. A.iu.To.

Purtroppo non saprei che consiglio darti perche' fin'ora ho visto applicato solo Estivill da altre mamme che conosco (ovvero il a.letto.zitto.e.mosca, anche per i riposini pomeridiani!), e mentre prima ero d'accordo (perche' sembra funzionare) adesso mi sa che un po' vacillerei...

Mi unisco alle altre (e all'unico Papa') nel coro dello "Speriamo che passi!"

Un abbraccio,
sybin

Ps: tua figlia molto capellata! Che beeeella...!

Wonderland ha detto...

Cow ci proveremo a Roma... qui ho paura degli effetti collaterali sulla poca salute mentale rimasta
Lucia che battuta! mi ci voleva proprio.
Supermamma purtroppo non dorme nemmeno al lettone. si sveglia anche li.

Bia ha detto...

Provo a buttarla lì...ma se provate a trasferire momentaneamente il lettino in camera vostra?
Almeno se ha gli incubi si sentirà rassicurata dalla vostra vicinanza, e quando invece si sveglia tranquilla, vedendo voi dormire magari segue il buon esempio e si rimette giù da sola.
Poi, visto che ormai è grande e capisce, puoi metterle un biberon d'acqua a portata di mano e magari un librino da sfogliare se si sveglia...a meno che proprio non dormiate nell'oscurità.
Magari se quando lei attacca col "acca acca" o "mamma vieni" le grugnisci dal letto di guardare il suo libro della nanna, lei dopo un po' imparerà e diventerà più autonoma nel gestire questi risvegli.
A quel punto riportare il lettino in cameretta è un attimo.

Spero non sia una sciocchezza immane. Io sono childfree, ma il bimbo-patata che babysittero, quando lo metto a fare il riposino pomeridiano, si tira giù dalla mensola tutti i suoi libri e si addormenta da solo, sfogliandoli (poi si sveglia con la faccia a scalini, ma vabbè). Ha solo qualche mese più di Viola.

Gloria ha detto...

Il sonno... nota dolente!
Noi non dormiamo una notte di fila da 3 anni e mezzo, prima con Sveva, ora con Siria e Sveva...
Nessuna delle due ha mai dormito una notte di fila (o forse alternativamente ne avranno dormite una decina, ma se dormiva una si svegliava comunque l'altra...) Se con Sveva la lasciavamo in camera, all'inizio, adesso il lettone è un porto di mare. Fidati di me: chi ti dice che ha i bimbi che dormono 11 ore di fila... mente!!!
A parte scherzi, fregatene del "giusto e sbagliato", la via giusta è quella che saprete trovare voi, e che vi fa stare bene insieme.

AleAzul ha detto...

senti provo a dirti anche io la mia...mai pensato ai fiori di bach?
sui bimbi funzionano meglio perchè non sono prevenuti e non sono medicine ma essenze naturali...ovviamente,sempre e solo se ci credi anche tu...
un abbraccio
AleAzul (la mamma di samuele che ti ha scritto via mail)

aspirantemamma ha detto...

Non azzardo commenti e consigli, perché sinceramente non so. Potrebbe essere il cambio di ambiente (mare, nonni ecc.) e magari una volta tornati a casa si aggiusta tutto. Vorrei essere d'aiuto perchè mi rendo conto di come vi sentiate, ma preferisco non sparare a caso.
Sparo solo che ha dei riccioli e delle guance da mangiare....non dormirà, ma è bella da morire!!!!

francesca ha detto...

Wonder io ho tenuto duro, Alice era come Viola e ora addirittura si addormenta da sola nel suo letto...ma che fatica, non sai le lotte fatte la notte, con lei che piangeva perchè voleva venire nel lettone...ma il terrore di pensarla a nanna con noi anche a sei anni (e se ne sentono) mi ha fatto trovare la forza di non mollare...anche perchè mia figlia ha un mese in meno derlla tua, ormai sono grandi...e io sono quella che quando lei era piccola non la lasciava mai piangere al lungo, era più forte di me...ma ora sono capricci credimi. Io le racconto una favola, la lascio nel letto con i suoi pupazzi e resto nei paraggi finchè non si addormenta, a volte mi chiama ma solo per sapere se sono lì vicino a lei.
Scusa una pura e semplice curiosità, se non sono troppo indiscreta...ma in vacanza siete andati anche con i nonni?

In bocca al lupo, e non cedere...

Francesca mamma di Alice

Waiting ha detto...

Ma siamo certi che non sia semplicemente fame?

LGO ha detto...

Io sono secoli che non dormo una notte di fila :-)
Ho tre figli, di carattere abbastanza diverso, ma nessuno ha dormito fino a tre anni: ne deduco che il problema, probabilmente, ero/sono io. Sono incapace di stare tranquilla, e i bambini se ne accorgono, per quanti sforzi uno faccia di mascherare. D'altra parte credo che i bambini richiedano (ora scrivo una parola che a molti fa venire la nausea) sacrifici, nel senso che anche quando non sono più piccolissimi possono avere difficoltà a riconoscere cosa li disturba e li fa star male. Se li si mette al mondo, bisogna accettarlo ;-)
Essere in due ad occuparsene è un vantaggio: io ho risolto (parzialmente) con un marito e la sostituzione del lettino con un letto grande. Quando il più piccolo viene nel lettone, se la situazione si fa dura, uno di noi si trasferisce nel suo letto. Qualche sacrificio sì, ma quelli inutili no.
E per l'intimità ci sono altri posti e altre occasioni ;-)
Scusa la lunghezza del commento...

Wonderland ha detto...

LGO e' vero (quanto tempo che non ti leggevo! ;) pero in questo caso e' "atipico" che una bimba di 2 anni faccia ancora così tanti risvegli notturni. Capisco a 3, 6 mesi, 1 anno... e li il "sacrificio" ci sta, lo fai. Pero adesso bisogna capire xke succede questo... evidentemente ha un problema xke qualche mese fa dormiva!!! il che significa che e' in grado di farlo.
Waiting abbiamo provato a darle un biberon a mezzanotte ma non abbiamo notato differenze :/ anzi a volte anche se lo prende a mezzanotte lo richiede alle quattro... come fosse più un vizio che altro.

Anonimo ha detto...

no... non mentiamo, le mie dormono davvero 10 ore di fila, non tutte tutte le notti, ma quasi e se si svegliano e solo per sapere che ci siamo, un po' d'acqua e tornano a dormire più o meno presto, ma anche se sono sveglie le abbiamo abituate a rimanere nel loro letto, se poi proprio non dormono uno di noi si trasferisce nel loro, almeno dormiamo tutti.
i cambiamenti di abitudine, vedere posti nuovi, letti diversi, gente nuova... sono la causa maggiore delle difficoltà nel dormire. credo sia questo il problema di Viola, credo, poi non so, non è facile dall'esterno.
vi auguro di risolvere presto..
buone notti!

Anonimo ha detto...

La mia personalissima esperienza con Ale (2 anni appena compiuti) è stata questa: ha sempre avuto qualche problema col sonno, risvegli multipli, difficoltà ad addormentarsi sia da solo che in compagnia, pisolini brevissimi e così via. La situazione è decisamente migliorata da quando ha imparato ad addormentarsi da solo (Estivill) intorno ai 10 mesi, perchè quando la notte si svegliava era in grado di riaddormentarsi in modo autonomo. Poi abbiamo vanificato tutto perchè siamo tornati ad aiutarlo a prender sonno fermandoci vicino al suo lettino quando è cresciuto, non ne voleva più sapere di addormentarsi da solo e ci voleva lì, ma comunque dormiva tutta la notte e quindi lo abbiamo accontentato, abbiamo detto E VABBE, è solo alla sera. Da alcuni mesi a questa parte però ricomincia a svegliarsi di notte e a chiamare e sai perchè? Perchè ha paura che noi non ci siamo e che tutto il resto sia sparito. Il pediatra mi diceva che a questa età cominciano a percepire molto di più il sonno come una specie di "morte" (scusate il termine forte), nel senso che non riescono a capire che è una situazione temporanea, a loro sembra che tutto sparisca e se si svegliano vogliono rassicurazioni. Mi ha però anche detto che questo problema è più accentuato in quei bambini a cui non è mai stata insegnata l'autonomia notturna (e qui ho chinato il capo colpevole). E visto che non si può tornare indietro col tempo bisogna sforzarsi adesso di insegnargliela, anche se è moooooolto più difficile poichè hanno una notevolissima resisitenza al sonno e al pianto rispetto ai piccoli che cedono prima!(oltre a non essere in grado di scendere dal lettino o di uccidersi i vario modo). Sto provando. In bocca al lupo

cowdog ha detto...

ma qualche mese fa dormiva tutta la notte senza risvegli? per quanto l'ha fatto? e da allora avete mantenuto la stessa routine (chesso', pappa, bagno, storia, latte, nanna) e gli stessi orari (nel limite della ragionevolezza)? un'altra cosa, io ho notato che se sto li' con lui un po' piu' a lungo, il mio invece che calmarsi si eccita e ridacchia, quindi esco subito.
puoi anche non rispondere a questo terzo grado, ma magari prova a riflettere se e cosa e' cambiato. e comunque io voto ancora per l'opzione intortamento: i tappi di una certa eta' sono scafati e sanno approfittare di certe debolezze, il mio in primis.

cowdog ha detto...

quel che voglio dire e' che magari in quel periodo eri particolarmente presente e il suo sonno ne ha giovato. poi, forse un evento, magari anche insignificante ha perturbato le sue giornate e il suo sonno ne ha risentito (spesso dopo una malattia il sonno dei bimbi ne risente. anche cambiare ambiente puo' disturbare: quando andiamo in italia le prime due notti del mio in genere sono disturbate). ed io noto che se a quel punto io cedo, lui se ne approfitta (fa storie per andare a nanna, etc.). e' chiaro che puo' poi instaurarsi un circolo vizioso che va interrotto. io sono terrorizzata da questi meccanismi e cerco sempre di troncarli sul nascere. ecco perche' paio un po' nazi :)

Waiting ha detto...

Wonder ma con il latte si addormenta?
Allora fai così allungalo con l'acqua
In questo modo anche se dovesse risvegliarsi alle 4 del mattino non le dai una quantità eccessiva di latte.
quando è capitano qualche risveglio notturno di troppo faccio così
Ovviamente il lattuccio tienielo già pronto (io ho lo scladabineron sul comodino)

cowdog ha detto...

concordo con anonimo#2: anche il mio pediatra mi ha chiesto del sonno del mio, perche' se a questa eta' non sono gia' autonomi, possono avere disturbi del sonno successivamente.
direi che per oggi ho parlato troppo. scompaio.

Anonimo ha detto...

ciao Chiara
forse è una magra consolazione ma circa un bambino su 3 soffre di distrurbi del sonno. Non esiste una tecnica efficace universale perchè, naturalmente, ogni bimbo e ogni genitore ha le sue modalità di addormentamento, i suoi rituali, i suoi modi di reagire ai continui risvegli notturni...io faccio l'educatrice di nido e tnte mamme con il tuo stesso "problema" hanno adottato la tecnica del libro fare la nanna...io non sono molto dell'idea (ma non ho figli...) ma tutte mi hanno assicurato che funziona. Tentare non costa niente...anche se dal momento che noi grandi dormiamo bene in compagnia del nostro compagno/a, non potrebbe valere la stessa cosa anche per i bimbi?? E'una provocazione, naturalmente! Un bacio e complimenti per il blog. Annalisa (chissà se ti ricordi me...Canterbury luglio 1995)

Wonderland ha detto...

Uddiiooo ma certo! ALISA!!! ho ancora la mega-Smemo blu con tutte le scritte :DD come stai? mi ricordo benissimo di te e di tutte quelle due settimane ahaha... a fregarci i krapfen e cantare Ligabue :)) scrivimi via mail se ti va così mi racconti! machedavvero(at)gmail

yummymummy ha detto...

cara wonder, per aiutarti con il problema del sonno, avrei bisogno di qualche info in più. sembra che la tua polpetta sia impaurita...chissà da cosa...altrimenti scenderebbe da sola e verrebbe da voi...se vuoi la mia mail è mariaelena.labanca@gmail.com
bacetti
yummy

LGO ha detto...

Wond, forse non ha nessun problema. Forse è solo molto reattiva, e stare al mare le fa fare esperienze nuove che poi deve metabolizzare.
Se i bambini che non dormono sono tanti, è anche vero che crescendo sono sempre di meno, e gli adulti che vanno nel lettone della mamma...ah, quelli non so quanti sono ;-)
Sì, lo so che non è confortante, ma spesso è meglio mettersi l'anima in pace e cercare soluzioni alternative :-)

Anonimo ha detto...

mi sembra che i punti siano due, distinti.

Il primo: si sveglia. Forse perché ha qualche problema, es. intolleranze come dicevi tu; forse perché è fatta così, e l'eccezione sono stati quei mesi di tregua. Probabilmente non lo sapremo mai... anche io ho sentito che il 30% dei bambini ha disturbi di sonno (detto da una neuropsichiatra).

Possibile che abbia un problema che si manifesta solo la notte, e di giorno niente? Che ci siano minimi cambiamenti che la turbano, ma solo mentre dorme? io non credo. penso che se avesse un problema "esterno" te ne accorgeresti.

Secondo punto: come si addormenta. E qua dipende da cosa siete intenzionati ad accettare. (Se a voi va bene il lettone, o il passeggino, o il latte... non vedo perché ci deve essere gente che non è d'accordo. L'importante è che vada bene a voi.)
A questo punto, visto che la bimba si sveglia e non ce la fate più, si potrebbe insegnarle ad addormentarsi / riaddormentarsi da sola.
Probabilmente è una faticaccia, e bisogna mettere in conto una buona dose di pazienza e di costanza. Se infatti cedi dopo 20 minuti di pianti, lei avrà un rinforzo su questo comportamento: imparerà che basta piangere 20 minuti per avere quel che vuole. Quindi, una volta che vi ci mettete, bisogna andare fino in fondo.

Per il resto, l'unico suggerimento che vi posso dare è la notte-bonus. O una notte coi nonni, o si alza solo uno e l'altro ha i tappi. Perché la mancanza di sonno filato è una tortura, lo sappiamo tutti. A me è successo che dalla stanchezza, di giorno, ho sottovalutato un pericolo e mi è caduta la bimba da un'altezza tipo fasciatoio. Niente di grave, ma sono sicura che se fossi stata più lucida non sarebbe successo.

Ultima considerazione: ok a trovare una soluzione, ma che sia la soluzione che vada bene a tutti, e non un metodo qualsiasi che sembra funzionare. Ho bene in mente una famiglia di miei conoscenti che per far addormentare la bimba, da neonata, la ficcavano in macchina. Se cedi a questo metodo quando ha pochissimi mesi, è evidente che quando cresce e sa farsi sentire di più la situazione non può che peggiorare.
Infatti ora la bimba non sa dormire da sola. Dorme tutte le notti con la mamma nel lettone. Il papà è nel lettino in cameretta. Con queste conseguenze: va a letto all'ora in cui ci va la mamma. In vacanza coi nonni si replica la situazione (dorme con la nonna, il nonno da un'altra parte). I genitori cedono alle richieste della bimba, sperando che prima o poi cambi (da sola) comportamento. Ora lei ha 8 anni. Non c'è bisogno di commentare, credo...

Laura

Lilja ha detto...

No, ti prego, questa foto è stupenda! Così delicata e sognante...

sgiusgiola ha detto...

mi sembra di sentir descrivere il mio...
fino a quasi 3 anni si è sempre svegliato almeno una volta (quando andava bene)...a volte addirittura 4 o 5 (che ok non sono le tue 20 ma per me erano tantissimo lo stesso) e alla fine noi pur di dormire lo si portava nel lettone
e per di + non si addormentava mai e dico mai da solo
io ci perdevo le ore la sera a stare nella sua stanza ad aspettare che partisse per il mondo dei sogni

poi verso aprile mi sono detta basta...ha pianto ogni sera per più di un mese...all'inizio come un disperato poi sempre meno e adesso finalmente si addormenta da solo, dopo che io entro ed esco dalla sua camera per due o tre volte per ricaricargli la musichetta

ma la cosa più importante è che mi tira tutta la notte...non so se le due cose sono collegate ma tant'è...

ti auguro con tutto il cuore che le cose migliorino anche per voi perchè posso capirti!!!

Anonimo ha detto...

Il mio nano ha due anni e mezzo, e si sveglia PRECISO tutte le notti alle 2.25.
L'ora della sua nascita.. secono la pediatra c'è una psicopedagogista (o quel che è) che sostiene che la nascita sia il primo 'risveglio' del bambino, è che i bambini continuano a svegliarsi a quall'ora xchè ce l'hanno impostato come allarme nel metabolismo... ovviamente questa tizia suggerisce anche come risolvere il problema, ma non ho ancora raccattato informazioni al riguardo (lo farò al rientro in italia)

Vaniglia ha detto...

Tanto di cappello ragazza mia, io alcune di queste qui che scrivono le avrei prese per i capelli e invece tu... Un savoir faire invidiabile!!!!
Non so se può centrare o meno, io ho trentanni e faccio fatica a dormire da sempre, un terapeuta mi ha detto che dipende da come mia madre mi ha partorita (ossitocina, sparata fuori come un bussolotto da una cerbottana mezza drogata e inconsapevole di essere venuta al mondo, tenuta lontana da mia mamma per due giorni ecc.ecc.). Lui dice che fatico a dormire perchè (non ti spaventare)ho paura di morire e il mio inconscio mi tiene sveglia perchè gli occhi aperti sono "la vita" e crollo solo per sfinimento. E' un disturbo di ansia dovuto, dice lui, al fatto che sono nata in maniera poco tranquilla ed è una cosa che si supera con la semplice consapevolezza del problema. Viola mi sembra un po' piccola per farle un discorso del genere, ma non sottovaluterei il potere del subconscio e del dialogo con esso. Io ho trovato UTILISSIMO questo libro...

http://www.libreriauniversitaria.it/risveglia-tua-eccellenza-scopri-tuoi/libro/9788895531069

Poi fai tu. Comunque vada, sarà un successo! :-)
Ps: è la prima volta che incrocio il tuo blog, sei un mito! Io mi credevo di scrivere bene, ma tu davvero sei speciale!!!!

UnNickname ha detto...

Ciao Wonder, di leggere tutti i commenti non ho tempo ma ti lascio lo stesso il mio pensiero: potrebbero essere le pipì? Ha per caso iniziato a stare senza pannolino e/o ad usare vasino o riduttore? Te lo chiedo perché a noi è successo proprio questo: la Pimpa ha 13 mesi e mezzo, ma siccome abbiamo improntato un EC tardivo a partire dagli 11 mesi, ci siamo resi conti che le sue novelle sveglie notturne in un mare di grida e lacrime, lei che ha sempre dormito tutta la notte, sono dovute al fatto che sente il fastidio della vescica piena. Infatti abiamo tolto il pannolino anche di notte chè tanto se le scappa si sveglia e CI sveglia!
Chissà che non accada anche ad altri bambini.

Viola è uno schianto, tutta la mamma :)

Vale ha detto...

Il mio piccolo mostro di 16 mesi è un dormiglione (dalle 22 alle 09 con qualche interruzione sporadica ma che si auto-risolve in pochi secondi). In realtà non abbiamo fatto niente per renderlo così. Temo che sia genetica. Sua sorella è stata l'opposto per ben tre anni: purtroppo penso che si debba aspettare che la Porpi cresca. Comunque non penso che sia diseducativo far dormire un bimbo nel lettone: solo piuttosto scomodo per mamma e papà... ma se è l'unico modo di dormire... vai Chiara, prima o poi tutto passa, coraggio!!!

Barbara Ponticelli ha detto...

mia figlia Bianca non dorme da quando aveva 7/8 mesi, periodo in cui si è ammalata ed è passata nel lettone. sono alla frutta, si dimena ad occhi chiusi come in preda ad incubi, ma si calma con il biberon. non l'ho allattata al seno, quindi non sono abitudini che si trascina. penso ad una intolleranza, ma con il fatto che tanti bambini non dormono il pediatra mi sta trascinando. le litigate con il papà non si contano e "la colpa è mia che non ho voluto fare fatelananna". il problema non è addormentarsi, ma non dimenarsi 20 volte a notte. di farla dormire nel lettone non me ne frega niente, se almeno dormisse tranquilla... per quelli che consigliano i tappi nelle orecchie consiglio di mettererselo nella loro bocca e avere più comprensione, ma questa è una cosa che non capisci se non la provi. diventi uno zombi aspettando che passi....

UnNickname ha detto...

Mi sono appena ricordata del post sul vasino... quindi sì, la Porpi è in fase di vasinizzazione. Davvero la mia teoria mi sembra una spiegazione plausibile ai risvegli polpetti. Prova a fargliela fare, la notte quando si sveglia se non lo fai già, e a fargliela fare diverse volte prima di andare a dormire la sera, a noi questo consente di dormire tutta la notte. In bocca al lupo!

biancamora ha detto...

Leggo questo post dopo che stanotte la mia nana di 26 mesi mi ha fatto stare sveglia dalle 4 e un quarto fino alle 5 circa e si è impuntata per guardarsi le foto dell'album... -.-
L'ho perdonata solo perché sta male...
Comunque per il resto anche la mia, che di solito dorme abbastanza bene, è dall'inizio dell'estate che uno o due risvegli a notte me li fa. Il più delle volte è sete, raramente qualche incubo.
Ho pure dovuto rimetterle il pannolino di notte per la mole di liquidi che si beve!

Quindi in bocca al lupo! Anch'io spero presto di ricominciare a dormire come il signore comanda!

Francesca ha detto...

non riesco a leggere tutto anche perchè sarebbe anche ora di svegliare la mia acciughina di 3 anni. La mia ancora si sveglia di notte e passa nel lettone. Non tutte le notti ma diciamo un 6 su 10. Concordo con te: in 5 minuti nel lettone ricrolla, quindi molto più sbrigativo, invece in piedi in cameretta mentre urla di notte...no non grazie. Non dormiranno nel lettone a vita, ne sono convinta. Non ci resta che avere pazienza

Marzia ha detto...

Ciao Wonder, è la prima volta che ti scrivo e lo faccio perché l'argomento sonno mi sta molto a cuore...
La mia bimba, la Pufi, 2 anni compiuti da poco, ha "quasi" sempre dormito. Dico "quasi" perché i suoi risvegli vanno a giorni o periodi alterni!
A volte, tira notti intere splendidamente, altre volte, come negli ultimi giorni, si sveglia 2,3,4 volte per sete, sogno brutto, mamma vieni qua!!!
I motivi sono molti secondo me e spesso combinati insieme. Mettiamoci anche eventuali intolleranze...! Se ci aggiungiamo anche una predisposizione al sonno "leggero" è fatta!
Osservando la Pufi ho imparato che, come per noi, le giornate sono tutte diverse, anche se siamo abitudinari. Cambia la voglia di fare una cosa o un'altra, di correre, di giocare tranquilla, di sfogliare un libro o guardare un po' di tv, di mangiare tanto o poco, di assaggiare cibi diversi, lo sforzo di comunicare, il desiderio di ascoltare musica e cantare.
E poi, molte delle cose che vedono, sentono, ascoltano e percepiscono sono nuove! Per cui, se è vero che spesso di notte si ripropongono, rivivono, e rielaborano le esperienze vissute, insomma, non è una vita facile (anche se stimolante!) quella di un nano di 2 anni. Non trovi?
Credo sia davvero una questione di sensibilità. Al nuovo, alle emozioni, alla voglia di vivere e alla libertà di espressione che diamo ai nostri figli. Non sempre e non da subito imparano a gestire il sonno come lo vorremmo noi. E, a volte, la mia frustrazione perché dormo male, si trasforma in comprensione per la mia cucciola che fa un sacco di sforzi per crescere!
Io in questo periodo sto lavorando sul "riaddormentati da sola che la mamma va di là a fare la nanna!". Si va a tentativi, e, a volte, alcuni espedienti che non funzionano un giorno, funzionano alla grande il giorno dopo!
Ma è dura, è un CONTINUO ESERCIZIO DI PAZIENZA! E io auguro a te e a tutti i genitori di bimbi dal sonno difficile, di tenere duro!
Aggiungo, infine, che un paio di mesi fa la Pufi ha avuto un problemino di salute che si è risolto. Abbiamo, però, dovuto frequentare per una settimana il reparto di pediatria. Non voglio fare retorica e sminuire il tuo problema, ma io personalmente ho molto ridimensionato alcune mie paturnie...
Un caro saluto,
Marzia

silviaincucina ha detto...

Ciao Wonder, ti ho scoperta e da due giorni ti sto leggendo tutta d'un fiato. :) Complimenti!
Ho appena avuto un bimbo (Giorgio, detto Pallina, di due mesi e mezzo) e in consultorio dove vado ci sono ottime ostetriche e pediatre. Sono per il trattamento "naturale" dei bambini, ovvero quello per cui vige la regola che loro sanno di cosa hanno bisogno e noi abbiamo il dovere di assecondarli. Non ti dico i commenti di mamma e suocera che vivono questo modo di allevare le piccole Porpette come un girone dell'inferno che giurano lo porterà sulla via del vizio e del capriccio. Esattamente l'opposto di quello che mi raccomandano in consultorio (fino all'anno Pallina non avrà nemmeno le capacità cognitive per acquisire "vizi"). Io ho sposato con convinzione l'approccio e mi sento particolarmente sincera nel dirtelo visto che sono reduce da una notte in cui Pallina ha avuto bisogno di svegliarsi ogni ora.
Non ho avuto la pazienza di leggere tutti i commenti, quindi potrei anche ripetere quello che qualcun'altro ti ha già scritto: i bambini quando crescono vanno a tappe che affrontano come dei balzi. E quando uno deve fare un balzo generalemente cosa fa? Prende la rincorsa! Quindi bisogna aspettarsi che i bambini prima di una evluzione facciano qualche passo indietro, come per esempio svegliarsi di notte dopo un periodo in cui non lo facevano più.

Un abbraccio
SilviaInCucina

Blog Widget by LinkWithin