il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

mercoledì 18 agosto 2010

Quello che porta il mare


Succede, in una giornata di mareggiata, che le polpette escano allo scoperto sulla battigia per sondare i propri limiti coi piedini immersi nella schiuma pannosa delle onde.
Succede, in una giornata di mareggiata, che sia il papa' a correre insieme alla Polpetta "senza-mai-dare-le-spalle-al-mare".
Succede, in una giornata cosi', che io trovi il tempo per fare due cose che mi stanno molto a cuore. La prima e' fare foto, sperimentare, come il ragazzo che ho incontrato sulla spiaggia e aveva avvolto il suo 10-22 in un pacchetto impermeabile e oscurante composto da un vetro da saldatore, la guarnizione di una macchinetta da caffe' e una busta di plastica nera. La sua Canon era piantata pericolosamente a terra con un cavalletto basso, appena sopra il livello delle onde, e col telecomando prendeva tempi di esposizione sempre piu' lunghi. L'ho praticamente costretto a farmi vedere i suoi scatti, ed erano scene opache e surreali, grigie di sabbia bagnata e bianche di schiuma, dove si intravedevano appena i fantasmi della gente che correva. Le mie sono molto meno artistiche.


La seconda cosa e' stata sdraiarmi per qualche minuto con l'iPod nelle orecchie, "come prima", quando l'unico modo per restare immobile a prendere il sole era lanciare una bella playlist. Stavolta sono capitate in Shuffle delle canzoni che non ascoltavo da troppo tempo, e che mi hanno riportata ad un "indietro" lontano, fatto di sensazioni cosi' forti che mi sembrava di risentirle chiamare nello stomaco. E' stato come inciampare nella tana del Bianconiglio. I ricordi sanno essere voragini sotto ai piedi. Cadere e rivedere. Assaggiare frammenti, come in un sogno, evanescenti e reali come se non fossero passati anni ma giorni. Ricordare l'odore di un periodo, la forma di quei giorni e il modo in cui ridevi, pensavi, respiravi.
Quando la Polpetta e' tornata e - belladecasa - per farsi riconoscere mi ha rovesciato addosso un secchiello di sabbia, e' stato come uscire da un lungo film al cinema. La stessa sensazione di stordimento, di troppa luce, di "devo metterci un momento a capire chi-cosa-sono". E poi riprendere il passo. Che non viene sempre naturale.
Alcune di queste canzoni fanno parte di questa colonna sonora. Ascoltatevela, se avete del tempo. Merita davvero.
O forse merita solo per me, che ci ho cucito dentro un po' di cose per non perderle mai.

Condividi

28 commenti:

Apple ha detto...

Ragazza, tu farai tanta strada!!!...dietro alla Porpi prima di tutto! ^_^
Mi emozioni sempre tanto...

istinto ha detto...

SEI BRAVA...ANCHE NELLA FOTOGRAFIA...

Anonimo ha detto...

Passa a Spotify
Saluti
Anto

Wanesia ha detto...

Le tue foto saranno meno artistiche,ma molto espressive.Brava, sono una nuova di blogger.

Didi ha detto...

Wonder,
come hai ragione!!!!
Io sono diventata mamma a 40 anni, quindi molto ma molto dopo di te, eppure ti posso assicurare che le sensazioni sono le stesse.
A volte vorrei tornare indietro perchè mi sembra di aver perso una parte di vita o una parte di me stessa che non tornerà mai più, e di cui ho molta nostalgia....
E' proprio come dici te: diventare mamma è un gran casino....nel bene e nel male!
Io mi ritrovo la sera a guardarla dormire nel lettino e piangere per la paura che le possa succedere qualcosa, e poi in altri momenti, a rimpiangere gli aperitivi, la vita spensierata, le amiche....
Dio che casino!!!!

country life ha detto...

siete della mamme ancora innocenti... ignare... abbiamo ricordato tutte con un pizzico di nostalgia i bei tempi andati... quando si viveva senza pensieri e senza responsabilità. il brutto sarà quando le vs polpette saranno adolescenti, allora non rimpiangerete più i tempi della spensieratezza ma rimpiangerete i loro primi anni di vita, comprese le notti in bianco e i pannolini sporchi di c....
:-P

Anonimo ha detto...

ciao. ti ho scoperta 3 settimane fa e ho già letto tutto il blog e tutto il libro... hi dato voce a tutti ma proprio tutti i miei pensieri! straordinaria!
vale77

Sy ha detto...

Le tue foto sono sempre MERAVIGLIOSE!
Complimenti!!!

alice ha detto...

urka, com'e' secchina la porpi - ma non e' che non dorme di notte perche' ha FAME??

Anonimo ha detto...

Macchè secchina???!!! è bellissima com'è!!! non capisco perchè per qualcuno i bambini sono sempre o troppo magri o troppo grassi: sono come sono e crescendo si formano e modellano, e che cavolo!!!!!!!!! Sono 11 mesi che mi sento dire "però, che bambinona! Ma cosa le dai da mangiare?" Secondo voi cosa le do????? Effettivamente già a 8 mesi pesava parecchio, ma guarda caso adesso che gattona e cammina sono 3 mesi che non prende un etto e sta diventando sempre più bella, se ce ne fosse stato bisogno..:-)

Mammabradipo ha detto...

Anch'io è un periodo che viaggio (mentalmente intendo!)molto con la musica...la descrizione del cinema ci ha preso in pieno, non avrei saputo esprimerlo meglio!!! :)
Buon ascolto (per quello che si può...)

Anonimo ha detto...

I tuoi sn spesso i miei pensieri.La nostalgia è della stessa annata.Le emozioni d giovani mamme come noi sn sempre forti e contrastanti.
Io spesso mi ripenso Prima,mi sforzo d ricordare com'ero ed assaporo quel poco che mi ritorna in mente.
A volte invidio le ragazzine adolescenti,mi rivedo e sbircio,tendo l'orecchio alle loro discussioni leggere.
Alla fine penso che faccio la stessa cosa che fanno tutte le persone che crescono e sn cresciute,rimpiangere la gioventù,il passato senza pensieri.Mi do una pacca sulla spalla e penso che è la vita che va.

Watanabe.

pandora ha detto...

...bellissimo post.

Mamit ha detto...

" ....mi hanno riportata ad un "indietro" lontano, fatto di sensazioni cosi' forti che mi sembrava di risentirle chiamare nello stomaco. E' stato come inciampare nella tana del Bianconiglio. I ricordi sanno essere voragini sotto ai piedi. Cadere e rivedere. Assaggiare frammenti, come in un sogno, evanescenti e reali come se non fossero passati anni ma giorni. Ricordare l'odore di un periodo, la forma di quei giorni e il modo in cui ridevi, pensavi, respiravi.."
Leggendoti, mi son salite le lacrime agli occhi. Perchè hai descritto magnificamente quel che provo io ricordando gli anni con Lui. Sì,i ricordi possono essere voragini sotto i piedi.
Le foto sono tenerissime, forse perchè il soggetto delle foto E' tenerissima. Per essere una quasi-duenne, la Porpi mi sembra molto alta e con uno stacco di coscia niente male ... se il buongiorno si vede dal mattino!!!!

Mamma Cattiva ha detto...

Dovresti vedermi in questi gg, childfree, mentre ascolto la musica e c'è più di un decennio tra me e te :D

Wonderland ha detto...

Grazie dei complimenti, sono apprezzatissimi :) Sono felice che le foto vi piacciano, e anche di non essere l'unica frequentatrice della tana del Bianconiglio ;)
Porpi e' magra e longilinea di costituzione ma contate anche che per l'intolleranza al latte ha avuto uno stop della crescita di 3 mesi e sta ancora recuperando... ora pesa circa 11,5 kg ma e' anche molto alta per la sua eta', mi pare intorno agli 86cm l'ultima volta (un mese fa). Spesso le diamo anche un biberon a mezzanotte ma non cambia molto per cui non credo sia fame :/

E voi che canzoni ascoltate nei momenti di beata solitudine? me ne volete consigliare qualcuna?

serenamanontroppo ha detto...

Le foto sono fellissime, così come la Porpi...mi perdo nella bellezza delle tue parole e sposo anche il pensiero di Didi (anch'io sono diventata mamma da "grande", per scelta e non per caso!)...nei momenti rari di solitudine ascolto musica che mi fa ballare saltare a tutto volume (non so per esempio qualche hit degli anni '90), ma anche la "musica della memoria" tanto per spendere due lacrimoni ricordando la ragazza che ero e i sogni e le aspettative rimaste nel cassetto: ramazzotti- un cuori con le ali; elisa- broken; dido- life for rent; antonacci - convivendo; battiato- la cura...tanto per citarne alcune.
Kisses

curatingcontemporary ha detto...

Non ci credo!

La colonna sonora di Paradiso Perduto e' anche una delle mie preferite, cosi come il film (con i bellissimi ritratti che in realta' sono stati fatti da Francesco Clemente, ndr).

Ricordo perfettamente quando ho comprato quel CD: per il mio ex, piu' di un decennio fa (mamma mia, un decennio?!?). Prima di regalarglielo l'ho scartato e me lo sono copiato. E lui ha rosicato. Aggiungerei anche giustamente.

I CD di colonne sonore sono sempre stati i miei preferiti per la varieta' che ci trovi dentro, non sono mai stata capace di comprarmi album di un solo artista, solo compliations.

Ora nel mio iPod quasi pieno c'e' di tutto, e ogni canzone e' legata a qualcosa. Quella che mi fa salire i lacrimoni? "Cade la Pioggia", dei Negroamaro.
Si, sempre il mio ex. Ci sono cose che non passano nemmeno dopo sposate.

Foto bellissime! Chettefrega dell'artista in spiaggia (anche se anch'io, ammetto, sarei curiosa di vedere il risultato)...

cowdog ha detto...

calexico - feast of wire (album)
devics - push the heart (album)
coldplay (tutto, ma soprattutto il primo)
dave matthews - some devil (album)
glenn hansard - the swell season (album)
marillion - displaced childhood
REM - soprattutto reveal e automatic for the people
e poi altro a cui sono legata, ma che capirei solo io perche' :)

ma chi ha detto che la porpi e' secca? ma dai, anche il mio e' magretto, ma noi siamo pure magretti.

Anonimo ha detto...

ciao Chiara ti ho scritto una mail! Un bacione Annalisa

simplymamma ha detto...

riesci sempre a scrivere delle frasi incredibilmente uguali alle mie sensazioni, ai miei pensieri...grazie wonderland

La_Border ha detto...

Concordo..mi piacciono le tue foto..e poi la Porpi è proprio carina, con quei riccioletti ;)

Elenilla ha detto...

Ciao, sono giorni che leggo il tuo blog, sono andata a ritroso nel tempo per leggere tutta la tua storia, mi hai conquistata!! Mi presento: sono Elena, sono della Spezia, ho 36 anni, un nanetto di nome Lorenzo di tredici mesi e due mesi fa, mentre ero beatamente in vacanza in Sardegna ho detto "Ma che davvero?" quando ho scoperto di ... essere un'altra volta incinta!! Qualche post fa chiedevi un consiglio su un buon libro: dovresti provare con "Agnes Browne mamma" di Brendan O'Connor (irlandese), è un vero spasso!
A presto!

Anonimo ha detto...

Ciao, sono giorni che leggo il tuo blog, sono andata a ritroso nel tempo per leggere tutta la tua storia, mi hai conquistata!! Mi presento: sono Elena, sono della Spezia, ho 36 anni, un nanetto di nome Lorenzo di tredici mesi e due mesi fa, mentre ero beatamente in vacanza in Sardegna ho detto "Ma che davvero?" quando ho scoperto di ... essere un'altra volta incinta!! Qualche post fa chiedevi un consiglio su un buon libro: dovresti provare con "Agnes Browne mamma" di Brendan O'Connor (irlandese), è un vero spasso!
A presto!

Mela ha detto...

Che gambine splendide la tua pupa, già slanciatissime!
Un bacio

Anonimo ha detto...

Ciao,39 anni e polpetta di 2 tra pochi giorni, eppure a volte sono convinta ancora di non essere io la sua mamma. E invece si, eccome, anche parecchio dato che non c'è tata, nonna o zia che tenga, solo io e il nido.
Quindi penso proprio che sia normale, anzi menomale che si hanno queste senzazioni, io quasi le ricerco come un cane da tartufi, sono sacche di ossigegeno prezioso.
Sono innamorata persa di mia figlia e orgogliosissima di lei, ma anche perdutamente nostalgica...lo sono sempre stata!
Ciao e complimentoni per tutto.
Eli

Marlene ha detto...

Devid Gilmoure: on an islad (tutto l'album)
Vinico capossela: All'una e trantacinque circa (tutto l'album)

la mia tana del bianconiglio e tra queste note!! MA NON SOLO CIAO.

MaRa ha detto...

Le foto che fai alla polpettina sono meravigliose! E il tuo blog lo adoro sempre più! :)

MaRa

http://thesweetbeauty.blogspot.com

Blog Widget by LinkWithin