il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

lunedì 27 settembre 2010

Mi piace leggere

Questa era una specie di promessa, dal momento che tantissimi di questi libri me li avete consigliati  voi. Ecco quindi il post sulle mie letture estive. Non prendetele come recensioni serie, si tratta soltanto di opinioni e gusti personali. Ditemi anzi, se avete letto anche voi uno di questi libri, cosa ne pensate. E continuate a consigliarmi i vostri titoli preferiti... sono giusto in astinenza da "mattone sul comodino" :)

A. Niffenegger - La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo
Me lo consigliavano in tanti, ma con un titolo così - un po' melenso e un po' Nicholas Sparks - lo avevo sempre dribblato pensando "a cinquant'anni avrò tutta la voglia del mondo di leggere storie così". Anche la trama mi dava da pensare, mi sembrava troppo prèt-à-porter per una sceneggiatura. Ma dai, l'uomo che viaggia nel tempo, sì ok. E la moglie che fa? Lo aspetta. Quindi un libro sull'attesa. Quindi una martellata sugli zebedèi, una roba melensa e romantica nel senso Harmony del termine. Invece no, è un libro bellissimo. Innanzitutto ha un intreccio che lévate, come si suol dire. Costruito benissimo, complicato eppure comprensibile, intricato ma mai macchinoso. I protagonisti sono delineati benissimo e ti sorprendi a fare il tifo per loro da pagina dieci. La storia è di quelle shakerate, te la bevi che è una meraviglia. Alla fine del libro diventa quasi plausibile che un uomo possa scomparire all'istante lasciando un mucchietto di vestiti, e che una seienne possa fornire copertura (in tutti i sensi) a un quarantenne nudo che le appare in giardino.
Quote: "E si gira questa ragazza alta e bellissima, con i capelli color ambra, che mi guarda come fossi Gesù Bambino sceso sulla terra solo per lei. Sento una morsa allo stomaco. E' ovvio che mi conosce, però io non conosco lei. Solo il cielo sa che cosa io possa aver detto o fatto o promesso a questa creatura luminosa, quindi sono costretto a dire nel mio miglior tono da bibliotecario: 'Posso aiutarla?'"

J.Saramago - Cecità
Crudo, incalzante, spiazzante. Un'epidemia di inspiegabile cecità colpisce una città intera, forse anche l'intero paese, il mondo. Possiamo sforzarci di indovinare come sarebbe, ma a un certo punto le immagini diventano un vago orrore, un non-possibile che riusciamo appena a sfiorare con la mente. Saramago invece ci immerge completamente in quella densa nebbia "bianco latte" che non priva l'uomo solo del senso più concreto e indispensabile, ma anche dell'umanità, della pietà, del vivere civile e - in modo clamoroso, urlato, quasi grottesco - della dignità. Non ci risparmia nessun particolare, ed è proprio questo a rendere il libro la cronaca magistrale di un'ipotesi incredibile ma plausibile in tutte le sue più tragiche conseguenze.
Quote: "Si sedette sul bordo del letto, tese il braccio sopra i due corpi, come per cingerli nello stesso amplesso, e chinandosi verso la ragazza con gli occhiali scuri le mormorò sottovoce all'orecchio, Io vedo."

P.Maraone - Tutto quello che so della vita l'ho imparato da Sex&TheCity
Allora, premetto che questo era il mio genere di libri quando avevo circa 20 anni e che ho ormai tramandato a mia sorella con l'indicazione "stile di Carrie, modi di Charlotte, ego di Samantha, l'altra non mi piace". Ho avuto modo di conoscere l'autrice e so che sa scrivere - molto bene! - ma non sapevo se questo volumetto così fashion (e paraculo, diciamolo :) mi avrebbe convinta. Surprise! Proprio come la splendida serie, è un libro che ti fa ridere tantissimo e pensare tantissimo: affronta argomenti femminili con ironia tagliente, lucida e intelligente. Non c'è capitolo in cui l'autrice racconta qualcosa che non sia successo a te/alla tua migliore amica/a tua sorella/ti succederà e te lo andrai a rileggere. Immancabile nella biblioteca della SATC addicted ma anche come prontuario del genere femminile.
Quote: "Quelli come Big conquistano per sottrazione. Se un rapporto di coppia è fatto di un equilibrio tra il dare e l'avere, loro, prima di concedersi completamente, tolgono più che possono. A furia di togliere non resta quasi niente, ed è quel "quasi" che ti porta via l'anima."

C. Lackberg - La Principessa di Ghiaccio
Cercavo qualcosa di poco impegnativo ma avvincente, uno di quei libri che ti incollano alle pagine fino alle due del mattino anche se non memorabili. Qualcosa alla Stieg Larrson, ecco. Lei è svedese, la casa editrice è la stessa, la fascetta parlava di milioni di copie vendute eppure l'ho comprato con poche aspettative: l'ultimo scrittore-caso made in Ikealand mi aveva fortemente deluso ("L'Ipnotista"). Mi sono dovuta ricredere. Non è Larrson, certo, ma è un thriller scritto bene e con un discreto incastro, che ha egregiamente assolto la sua missione di scacciapensieri-intrattenimento.
Quote: "Allungò la mano e la sfiorò. Il sangue sui polsi si era seccato da tempo. L'amore che provava per lei non era mai stato così intenso. Le accarezzò il braccio, come se accarezzasse l'anima che aveva ormai lasciato quel corpo."

G.Carofiglio - Le Perfezioni Provvisorie - No. Carofiglio, io avevo tante aspettative su di te, davvero. Perché mi eri stato tanto citato, tanto consigliato. Eri tanto alto in classifica. E invece, Carofiglio. Ma che sei? Uno sceneggiatore di Don Matteo? Ma che è sto gialletto fiacco, che esaurisce la sua soluzione senza nemmeno un "eureka!"? Che è 'sto protagonista cinquantenne che tenti di far apparire figo - chiaramente un tuo clone - e che finisce per farsi l'atletica ventenne? Dimmi, Carofiglio: ho letto il tuo libro più brutto, o so' tutti così? Dimmelo te, perché io un altro non me lo compro.
Quote: "'Stai pensando di cercare di sedurmi, a Roma? Devo preoccuparmi?' Barcollai per qualche istante, come quando hai i guantoni abbassati e ti arriva un bel gancio in pieno volto. Sentii anche un lieve rossore alle guance e pensai che in fondo ero sempre lo stesso cazzone imbranato di trent'anni prima, in quel supermercato."

McCarthy - La Strada
Questo fa il paio con Cecità, non che io mi sia appassionata alle catastrofi umane e naturali ma mi sembravano entrambi meritevoli di una lettura. Inquietante. Bello. Commovente. Per chi ha un nano è impossibile non immedesimarsi nel papà che in un mondo post-catastrofe, dove la cosa più simpatica che una persona possa fare per te è staccarti una mano e farsela coi peperoni, tenta di andare avanti e dargli un futuro nel senso primitivo del termine. I dialoghi tra padre e figlio sono essenziali e perfetti. Sembra di sentirli parlare, così smarriti, nel mezzo di un niente che rende il loro legame ancora più  disperato e toccante.
Quote: "Rimase ad ascoltare lo sgocciolio dell'acqua nei boschi. Era roccia fresca, quella. Freddo e silenzio. Le ceneri del mondo defunto trasportate qua e là nel nulla da lugubri venti terreni. Trascinate, sparpagliate e trascinate di nuovo. Ogni cosa sganciata dal proprio ancoraggio. Sospesa nell'aria cinerea. Sostenuta da un respiro, breve e tremante. Se solo il mio cuore fosse pietra."

E.Shafak - La Bastarda di Istanbul
Mi era stato consigliato il libro precedente dell'autrice ("Le quaranta porte") ma ho trovato questo e ci ho provato. Smesso al secondo capitolo alla frase: "Poco dopo uscì nel parcheggio e trovò la Cherokee azzurro oltremare del 1984 rovente sotto il sole dell'Arizona, con la sua piccolina addormentata dentro. 'Armanoush, svegliati tesoro, la mamma è tornata!'". Stavo per vomitare. Anche ricopiarlo adesso mi dà la nausea.

C. De Robertis - La Bambina Nata Due Volte
L'ho preso con questa impressione: c'è la sòla. Non lo pensate anche voi, quando un libro è troppo "fasciato" (ok, è in seconda edizione, c'è bisogno di una fascetta per questo? io sono in terza e non mi si caga nessuno..) o troppo rilegato (quanto inciderà sul prezzo questa stampa a rilievo translucida?) o troppo declamato ("caso editoriale in tutto il mondo" - "il libro che ha emozionato una generazione" e via dicendo)? Io sì. Poi ho letto la trama, e mi ha ricordato immediatamente Isabel Allende, che amo moltissimo. Bingo! Il libro è Allendiano da matti. E' una storia tutta al femminile, tre generazioni di donne che attraversano e plasmano vicende straordinarie condite di sentimenti splendidamente ordinari. Manca l'esotismo-erotismo e la scrittura evocativa e lussureggiante di Isabel, ma Carolina De Robertis non se la cava affatto male per essere un'opera prima e io mi sono goduta gran parte delle sue 400 pagine.
Quote: "Monte. Vide. Eu. "Io vedo una montagna", aveva detto l'europeo che per primo aveva avvistato quelle terre. Pajarita non aveva mai visto una montagna, eppure era certa che lì non ce ne fossero. Quella città non aveva pendenze."


B.Cibrario - Sotto Cieli Noncuranti
Lieve è l'aggettivo che permea questo libro. Lieve come la neve, che avvolge le ambientazioni. Lieve come la scrittura della Cibrario. Precisa e appropriata, educata, senza mai alzare la voce o tagliare troppo. E' una storia ben costruita con monologhi introspettivi davvero indovinati e un punto di vista insolitamente attutito - ma non per questo meno realistico - sul dolore. Lieve, ma anche bello.
Quote: "Siamo le disattenzioni. Le conseguenze. Le fortune immeritate. Le sventure. Siamo addormentati sotto cieli noncuranti, cieli che sono ovunque benché la neve li nasconda allo sguardo, come a proteggerli dalle domande di fuoco che incendiano la testa. Avrei soltanto voluto avere il tempo di spiegare a un bambino dalle ciglia scure che i semi di melagrana sono traslucidi e che i bottoni di madreperla un tempo sono stati conchiglie cullate dal mare."

Condividi

70 commenti:

Bree Storm ha detto...

Io ora ho tra le mani 'Cigni Selvatici', di Jung Chang, mi sta piacendo tantissimo. Se capiti in libreria prova a dare un'occhiata e vedi se ti ispira. Per il resto, ho già annotato mentalmente un paio di questi titoli per la mia wishlist :)

Daris ha detto...

Vuoi dire che allora tornerò anche a leggere dopo il primo anno insonne che mi aspetta?

ti leggo da quando ho letto il tuo libro, divertentissimo, complimenti!

Daris, 33+2, 10kg

Anonimo ha detto...

Finalmente anche io ho il tuo libro! Non vedo l'ora di leggerlo! Avrei una domandina (per la serie post su richiesta!)...ma la Porpi è battezzata?
Forse mi è sfuggito ma non ricordo di aver mai letto nessun post a riguardo! Sarebbe bello sapere come la Wonder si approccia alla sfera religiosa!! Spero di non essere stata indiscreta! Ciao!

Melania

Anonimo ha detto...

ciao wonder, anche io ho ripreso a leggere assiduamente...mi piace tanto, ma ultimamente avevo un po' troppo rallentato...del tuo elenco ho letto solo la strada...m'è piaciuto...ma l'ho trovato un po angosciante. i dialoghi sono toccanti. perfetti, come dici te. ma non è proprio il mio genere, ho fatto un po fatica. sono tornata ai serrial killer. ogni tanto viro sull'allende...mi hanno consigliato la solitudine dei numeri primi...ma prima devo finire i 3 mattoni sul comodino, però èh!!!! ;-)

baci sabilar
un basino alla porpi...

Cla ha detto...

ho visto il film tratto dal libro "la moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo" e mi è piaciuto molto, mi avevano parlato prima del libro ma io che sono capra non riesco a staccarmi dai pochi autori che adoro...Patricia Cornwell, Fabio Volo e tutti i romanzi frivoli giusto alla SATC....non riesco proprio a distaccarmi e a crescere dal genere "20 anni"....

bismama 2.0 ha detto...

Noooooooooooooooooooo ti avevo scritto un commento grande così!!!

Elenco di tutte le mie letture estive con brevi impressioni.....arrrgh

bismama 2.0 ha detto...

P.s. riguardo alla bambina nata due volte è in seconda EDIZIONE. Tu sei in terza RISTAMPA. Son due cose diversissime :D
poi che non ti si caga nessuno non è vero....viè qua che t'abbraccio stritolosamente!!!

Anonimo ha detto...

LA principessa di ghiaccio l'ho letto anche io e l'ho appunto letto dopo che mi sono divorata tutta la saga di Larsson ed ero in astinenza. Bello.
Ora sto leggendo Il Signore di Barcellona davvero bello ambientato nell Barcellona del 1500 e prima ho letto La Mano di Fatima. Anche quello ambientato in Spagna più o meno nello stesso periodo..e devo dire che mi ha letteralmente incantato.
Elena

caterina ha detto...

Ciao, sto leggendo "mangia, prega, ama" sono solo agli inizi ma lo trovo scorrevole e dico che lo finirò presto !
Questo è il mio primo commento al tuo blog ma, visto che ti seguo da diversi mesi, già da tempo ti ho votata e mi sono iscritta alla tua pag FB.

caterina ha detto...

Ciao, sto leggendo "mangia, prega, ama" sono solo agli inizi ma lo trovo scorrevole e dico che lo finirò presto !
Questo è il mio primo commento al tuo blog ma, visto che ti seguo da diversi mesi, già da tempo ti ho votata e mi sono iscritta alla tua pag FB.

Wonderland ha detto...

@bismama il commento era chiaramente ironico :D però ora che ci penso non ce l'ho mica ben chiaro il concetto edizione/ristampa. so che a volte le edizioni tra loro sono diverse o "riviste"... illuminami

bismama 2.0 ha detto...

L'edizione è una specie di "nuova pubblicazione" al fine di renderlo fruibile a un pubblico vasto e disponibile a ulteriori approfondimenti letterari o linguistici.
La ristampa è riferita alla quantità. Ad esempio alla prima uscita di un libro vengono stampate in media dalle 4000 alle 5000. Dipende poi dall'editore.
Quando queste copie vengono vendute, ne vengono ristampate altrettante o di più. Questa è la ristampa.
Se la ristampa è rivista, rivisitata, con copertina cambiata, contenuti aggiunti...è appunto una nuova edizione.

:D

Elisa Z ha detto...

Cecità e La strada ispirano anche me da tempo , ma aspetto tempi migliori per approcciarmi a "robe pesanti" , La moglie dell'uomo ... l'ho letto anch'io quest'estate mi è piaciuto ma non mi ha coinvolta tanto , forse non era il momento giusto , su carofiglio sono un po di parte a me è piaciuto ma deve piacerti il genere ... io ho un debole per gli italiani ;) ... last but not least anche se esula dai titoli L'ipnotista è una vera ciofeca :D
Per i consigli , la Allende forever e poi "Mio mato Frank" di Nancy Horan , Possessione di Antonia Byatt e "L'arte della gioia" di Gliarda Sapienza

superpupins ha detto...

Ciao wonder! comprerò "la moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo" e in cambio ti giro 2 titoli: "il mondo nuovo" di Aldous Huxley (per qualche motivo mi sembra che faccia un po' il paio con "cecità" che ho letto e apprezzato molto nonostante il pugno nello stomaco che ti lascia) mondo surreale dove i bambini non hanno mamme, ma vengono "coltivati e "condizionati".... a volte si trova anche dell'ironia insomma bello secondo me ma non posso anticiparti troppo perchè non sono brava come te a recensire..e poi per una lettrice rapida come te un libro che ti fai in un pomeriggio ma bello bello si intitola "Zorro" è di Margaret Mazzantini non è certo una novità(prima edizione 2004) la scrittrice ha scritto questo testo teatrale x Castellitto :racconta la storia di un clochard .."un anatraccio curioso" cito letteralmente poterbbe piacerti... un caro abbraccio sonnacchioso la pupins sta mettendo i denti...e non si dorme

Alessia A. ha detto...

Ciao Wonder,
dopo le tue review mi è venuta voglia di correre in libreria a comprare qualche libbricino...^__^
Al momento sto leggendo "I love mini shopping" della Kinsella, da quando sono incinta arrivo a letto stravolta e mi servono letture light...però è davvero carino!
E poi mi hanno regalato un sacco di libri su gravidanza/maternità: il tuo (già divorato, of course!), "I love shopping con il baby", sempre della Kinsella, 2 della tata Lucia sulla gestione dei nani (da 0 a 3 anni uno e per l'età scolare l'altro) e "Il Club dei genitori Disperati" di Mink Eliot, best seller in UK.
Li conosci?

lokar ha detto...

Ma "Il Profumo" di Suskind, ne vogliamo parlare? :-)

Monna83 ha detto...

letto cecità anche io questa estate, primo libro di Saramago per me e mi è proprio piaciuto, non riuscivo a smettere, anche se è stato abbastanza angosciante direi...

da consigliarti avrei "questa storia" di Baricco...

Anonimo ha detto...

urge comprare La Bambina nata due Volte...sono una fan della scrittura allendiana anche io!

Ecco invece il mio contributo: non so se hai già avuto modo di leggere l'intera saga dei Malausséne di Daniel Pennac...se no incomincia dal primo "il paradiso degli Orchi".

lacionina

quasimamma ha detto...

La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo è un libro che ho letto anche io quest'anno e mi ha conquistata! Pur non essendo il mio genere.
Carofiglio lo sto scoprendo ora: ho appena terminato Tetimone inconsapevole che dovrebbe essere uno dei primi e mi ha "preso parecchio".
Gli altri non li conosco, prenderò spunto per le prossime scelte.
magari Lackberg no, dopo la Delusione dell'Ipnotista sono un po' scettica verso gli scrittori nordici e comunque ho ancora Larrson ce mi aspetta sul comodino..
Ciao!

PAMEN ha detto...

Ciao wonder!!

Ma perché la Bastarda di Istanbul ti ha nauseato?
Io l'ho letto tutto e l'ho trovato piacevole, ben scritto, coinvolgente...Un pò è dovuto al fatto che amo molto i confronti tra culture diverse, e qui sono descritte quella americana e quella turca, tra quelle che conosco meglio....ma insomma...cosa ti ha nauseato??

Un giorno o l'altro vincerò la pigrizia e farò la mia lista su anobii...così al volo vi propongo Tanta vita, di Alejandro Palomas, una saga femminile piena di
vita, dolore, speranza...Passato con successo a varie amiche, che lo hanno adorato...

bacioni!!

Margot ha detto...

sei l'UNICA persona che conosco alla quale sia piaciuto "La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo". L'ho letto anni fa e a volte ancora mi torna in mente.
Quindi ti consiglio:
(chissà perchè, e ci sta che tu l'abbia già letto)
"La casa delle anime" di Matt Ruff : un librone che va via in un soffio e poi non se ne va più

WonderP ha detto...

Ciao!
anche io ho letto, anzi divorato "la principessa di ghiaccio" e mi è davvero piaciuto, molto più di Stieg Laarson, che ho mollato a metà, perchè stava proprio esagerando con gli eccessi! (sotterrata viva ma -NO!- non muore e si libera grattando con... con cos'era? le unghie? un pacchetto di sigarette? ma và và!)
Tengo presente "la bambina nata due volte", il tuo commento mi stuzzica!
ciao

closethedoor ha detto...

commento a caldo: complimenti per avercela fatta... a leggere tanto!!!!!!!!!! mio marito mi parla da sempre del primo libro, lo comprero'. e grazie :)

Francesca ha detto...

Ennò Wonder, Carofiglio non lo puoi iniziare dall'ultimo libro della serie dell'avvocato Guerrieri! Ma se po'? Dovevi leggere Testimone inconsapevole e poi andare avanti da lì. Comunque, a parte il fatto che le tue critiche sono anche abbastanza comprensibili, che lui non scriva benissimo (perché scrive splendidamente) non si può proprio dire. E infatti non lo dici. Buon per te! ;-)
Sì, sono una sua fan.

alice ha detto...

io nella scena finale di "la strada" ho pianto come un bambino... anche io ho una nana duenne, quindi sai di cosa parlo...

cippetta ha detto...

Mah, ne avrei tanti da consigliarti..
mi limito a Carrisi "Il suggeritore": non amo leggere thriller italiani, ma questo mi sembra ben scritto e ricco di colpi di scena...e poi di Guillarme Musso "Quando si ama non scende mai la notte"..libro strano fino alla fine..ma gradevole

A me la Bastarda di Istanbul è piaciuta...non un gran ibro ma leggibile...

SuperEgoVsMe ha detto...

Quest'estate mi son data a folli letture anch'io - più del solito che è tutto dire.
Il libro della Niffenegger l'ho letto l'anno scorso è piaciuto moltissimo anche a me (la descrizione del primo episodio di "viaggio" del protagonista l'ho letta non so quante volte).
Mi hai dato degli ottimi spunti, grazie mille, Wonder.
ps: ti ho letta tutta d'un fiato a maggio quando ho scoperto il tuo blog, che dire... che avventura la tua. Te lo dice una ancora, abbondantemente, alla fase pampero.

La_Border ha detto...

Di questi ho letto solo il primo.
Mi era piaciuto veramente tantissimo ;)

E anche a me tutti continuano a montare Carofiglio, ma ero moltomolto indecisa se darci una letta o meno.
Hai appena fatto pendere la bilancia dalla parte della NON lettura.

ele ha detto...

Perfettamente d'accordo con l'aspettativa non confermata su Carofiglio, che anche io ho letto questa estate. Un bel libro che invece ho letto è "Il segreto dei suoi occhi" di Eduardo sacheri, da cui poi hanno tratto un bellissimo film. Consiglio entrambi.
un abbraccio!

Elenilla ha detto...

Ciao, confermo la bellezza della Moglie dell'Uomo che Viaggiava nel Tempo!! Ti prego, quando puoi regalati "Agnes Browne mamma" di Brendan O'Connor, siccome abbiamo lo stesso modo di leggere i libri credo ci metterai due giorni a finirlo, è spassosissimo e commovente, una mamma non può non leggerlo!! Sto leggendo "La Biblioteca dei Morti" e per ora devo dire non è affatto male! Ho provato anche col secondo (edito in Italia) dell’autrice dell'Uomo che Viaggiava nel Tempo ma non è assolutamente all'altezza!!

rocciajubba ha detto...

Voglio proprio leggerne alcuni mi hai incuriosito.
Io però Carofiglio lo adoro! Me lo trovassi davanti me lo magnerrrrrei.
Sui libri troppo pubblicizzati concordo con te . NOn ce la faccio a leggerli.

bebe ha detto...

nooo Carofiglio io lo adoro!! però quoto chi ti ha detto che dovevi partire dal primo, Testimone inconsapevole! :) poi degli altri che hai citato ho letto solo La strada.. angosciantissimo ma stupendo!

Anonimo ha detto...

la moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo...ho sognato tanto con questo libro...hanno anche fatto il film (che non gli rende giustizia) con un attrice bravissima(che non ricordo come si chiama, Clare qualcosa) ed Eric Bana (figo!)... se hai tempo guardalo una sera a "cervello spento"... :)

Anonimo ha detto...

Ciao sono Antonietta e ti scrivo
dalla provincia di Bari.
Ti leggo da qualche tempo, e non ho mai lasciato commenti;
ma oggi non ho potuto non lasciare un commento, per il semplice fatto che anche a me piace leggere.
In molti mi hanno consigliato La moglie che viaggiava nel tempo e credo che sarà uno dei prossimi libri che leggerò.
Questa estate ho letto ma per caso un libro di Isabel Allende "Paula"
e mi sono innamorata di questa grande scrittrice.
Una donna che mostra una grande forza nei suoi libri, forza che probabilmente manca a me.
Adesso sto leggendo sempre di Isabel Allende "Ines dell'anima mia"...
Un saluto a tutte le allendiane, vedo
che di qua ne è passata qualcuna e un saluto anche a te.
Buona lettura a tutti...
Ciao

Anonimo ha detto...

libri??? con una bimba di 11 mesi mi sono scordata di che si tratta!!! quando potrò ritornare alle mie amate letture???

Anonimo ha detto...

La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo é uno dei libri più belli che abbia mai letto! Ci ho riso, pianto, me lo sognavo di notte, mi sembrava di conoscere i personaggi e la notte me li sognavo! Dopo, presa da uno slancio verso la Nifenegger, mi sono comprata l'altro suo romanzo, "Un'inquietante simmetria". Una roba talmente brutta e imbarazzante da essermi chiesta (seriamente) se sia possibile che l'autrice sia la stessa persona.
A tutte voi mamme se non l'avete letto consiglio anche "Venuto al Mondo", un libro molto toccante nella sua crudezza, ma anche pieno di risvolti narraivi inaspettati.

Mammabradipo ha detto...

Che dire: ti ammiro!!! (e anche tutte le altre mamme iperlettrici dei commenti!).
Io a leggere proprio non ce la faccio più, non mi manca il tempo, ma non riesco proprio più a connettere il cervello! Ho due libri "bloccati" sul comodino, mi piacciono molto entrambi ma non riesco proprio a concentrarmi! :(

SuperEgoVsMe ha detto...

Allendianissima anch'io!
Paula credo sia uno dei libri più belli di sempre, nel suo essere tragicamente straziante.
Ines dell'anima mia è una storia bella, complessa ed interessante.
Ps: Wonder, dopo il primo commento che ti ho lasciato oggi, mi sono ispirata ed ho scritto due righe su te ed Elastigirl, se ti fa piacere leggerle le trovi qui

http://unagiovinedibellespes.splinder.com/post/23371727/ego-e-i-mummyblog

Zia Atena ha detto...

Son contentissima di pubblicizzarlo.."TERRONI" di Pino Aprile edizioni PIEMME.
Visto che siamo in tema di anniversario dell'Unità d'Italia mi sembra giusto conoscere la vera storia di Garibaldi, dei Mille che tanto eroi non erano e di come il Sud dall'avanzatissima dominazione borbonica è diventato invece lo zimbello d'Italia, privato dei suoi beni e della sua dignità.
Sarebbe da farlo leggere obbligatoriamente a tutti i cittadini Italiani!!!
So già che molte non condivideranno, rimarranno scioccate o diranno che son tutte balle, però la Storia è Storia e io non posso non difendere la mia Terra...

Elisa Stocco ha detto...

Avevo in mente un post simile, con la foto dei libri che ho letto in gravidanza...mi hai preceduto.
Allora posterò la foto del tuo libro con una "mia recensione".

Cristina ha detto...

della tua lista estiva, ho letto solo Saramago di cui avevo letto anche "ensaio sobre a lucidez".. in lingua madre però! ma che davvero sai anche il portoghese? si dai, giusto per vantarmi un pò!:-))

io qsta estate sono tornata adolescente con la saga di twilight.. nn so cosa mi è preso ma ho fatto una full immersion tra libri e film!! ed i libri sono scritti davvero bene!!! ogni tanto fa bene ritornare teen! :-)

Anonimo ha detto...

io leggendo i consigli dati proprio qui sto per finire la lettura de "la moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo". che dire? sono a 20 pagine dalla fine e non voglio andare avanti perchè non voglio che finisca!! mi ha conquistata. il prossimo sarà Norwegian Wood.
Grazie wonderland a te e a tutte le ragazze che commentano anche se ho "rubato" un po' i consigli!
valentina

Anonimo ha detto...

Ho letto, dei libri che citi, quello di Carofiglio, che appunto, neppure io ho finito. E mi sono chiesta: ma com'è che ha tanto successo?Scrive male e il protagonista è pure un fasullo.
poi, invece, "La Strada" L'ho trovato bello in modo esacerbante e tu che l'hai letto puoi capire il perchè dell'aggettivo.
Soprattutto, al padre, mancava, del vecchio mondo(ti ricordi?)la Bellezza e la Bontà. E infatti, se mancava il cibo per il corpo quello per l'anima era nulla. Un libro che non riesco a diemnticare, che mi ha fatto pensare tanto, che mi ha fatto riflettere su ciò che ci divide dalle bestie.
A proposito, hai mai letto Vargas? Prova UN LUOGO INCERTO Divertente e intelligente

laceci ha detto...

la solitudine dei numeri primi noooooo! il libro più sopravvalutato degli ultimi 10 anni!
fa cacà ;)

dreamE ha detto...

"Guardami bene, sono quello con cui hai detto che avresti vissuto, e lei ha risposto, Ti conosco, sei quello con cui vivo"
è il mio quote preferito da cecità...l'ho letto alcuni mesi fa, pazzesco. Bei libri che ho letto ultimamente "un giorno" di nicholls e "la casa del sonno", di coe... quest'ultimo in particolare l'ho amato!
Alessandra

Melie° ha detto...

sono un adivoratrice di libri così prendo nota di alcuni di questi titoli che mi hanno incuriosito...intanto io, se ancora non li hai letti, ti suggerisco: L'eleganza del riccio di M. Barbery, La scuola degli ingredienti segreti di Erica Bauermeister, Venuto al mondo della Mazzantini, Noi due come un romanzo della Calvetti, Autobiografia di una zucchina di Gilles Paris, La ragazza delle arance di Jostein Gaarder e da leggere alla tua Porpi L'uomo che piantava gli alberi di Jean Giono....ne ho molti altri ma credo che per ora qusti bastino :-)

phoebe ha detto...

Ma no, la Bastarda di Istanbul è bellissimo!!!! E non capisco francamente cosa ti abbia dato tanto fastidio in quella frase. Magari sono un mostro o che sò, ma allora se leggi Palahniuk (ma anche Morozzi, per dire) che fai? Muori?
Riprova, non te ne pentirai!

Carpina ha detto...

Evvai, ho trovato una a cui non è piacviuto il libro La Bastarda di Istanbul!!!!!!!!!!!!!!

grande, sei wonder!
ops, scusa.. wonder, sei grande!
;)

carpina

Anonimo ha detto...

ti prego...!! ti leggo spesso e ti trovo davvero brillante ma non ti può essere piaciuta la principessa di ghiaccio
[questo è il mio appunto su Anobii:Trattasi senz'ombra di dubbio di un Harmony (nulla contro, ma non è quanto recita la copertina).
L'editore, preso da entusiasmo per il successo del poliziesco scandinavo in Italia, ha voluto prendere questa cantonata, o meglio, darla ai suoi lettori i quali, fidandosi delle precedenti pubblicazioni, incappano loro malgrado in queste pagine...
Se pensate che esageri vi cito una delle "chicche" presenti nel libro, sia stilistica che di contenuto, ma se ne trovano davvero ovunque:
"...Dopo avere appoggiato i guanti su una panchina ci si sedette sopra. Con la cistite non c'è da scherzare, ed era l'ultima cosa di cui aveva bisogno in quel momento..."] e non esserti piaciuto Carofiglio... ma scherzi??? Leggiti se hai voglia la recensione per esempio di Lucky Liuk in Anobii su questo romanzo: non è nemmeno del tutto positiva ma centra molto il bersaglio circa la scrittura dell'autore pugliese, che ha molta classe a mio parere, ossia ci si riesce parecchio a identificare nei suoi personaggi imperfetti e credibili.
Buone prossime letture, comunque!!
(su Anobii: Anuska)

Gnappetta ha detto...

Ho amato "La moglie dell'uomo..." alla follia. E' un libro che, quando è finito, mi è mancato da morire. Mi mancava la storia, i personaggi, la loro vita.
Sigh.
UN libro meraviglioso che rileggo almeno una volta l'anno.
In tema di madri e figli ti consiglio caldamente "A un cerbiatto somiglia il mio amore" di David Grossman. Come un uomo riesca a esprimere in maniera così intensa i sentimenti di una madre rimane per me un mistero. Non farti bloccare dal primo capitolo (non ci capirai una mazza, ma abbi fede), il libro è, per me, spettacolare.
Un bacione!

Anonimo ha detto...

Ciao, ti leggo da un po' ma non ho mai commentato. Sui libri però non potevo non farlo, sono la mia passione.
Anch'io quest'estate ho letto LA PRINCIPESSA DI GHIACCIO e SOTTO CIELI NONCURANTI e mi sono piaciuti. Soprattutto il secondo.
Non condivido invece la tua opinione su LA BASTARDA DI INSTAMBUL. L'ho letto tempo fa' e non me lo ricordo così pessimo. Invece de LA MOGLIE DELL' UOMO..... ho visto il film e sinceramente non mi ha entusiasmato. Non mi ha fatto venir voglia di leggere il libro, diciamo.
Leggerò sicuramente LA BAMBINA NATA DUE VOLTE, sono una fan della Allende, anche se gli ultimi libri (a parte L'ISOLA SOTTO IL MARE ) non sono certo al livello dei primi.
Posso consigliarti io un libro, di quelli che si leggono in un giorno o due? COME PIANTE FRA I SASSI di Mariolina Venezia. Molto ironico. Ti fa' ridere ed arrabbiare.
Inoltre quest'estate ho letto LA MANO DI FATIMA di Ildefonso Falcones. Non è all'altezza de LA CATTEDRALE DEL MARE, però mi ha appassionato lo stesso (anche perchè ero al mare e avevo tutto il tempo che volevo per leggere). Un po' troppo lunghe le descrizioni (l'autore si poteva risparmaire almeno 300 pagine).
Scusa se mi sono dilungata...ma quando si tratta di letture....
MAMMAFOREVER

erounabravamamma ha detto...

grazie per le interessanti recensioni! naturalmente io mi trovo molto d'accordo con quella di "tutto quello che so della vita l'ho imparato da Sex and the City" (ahahahahahah!). invece su Carofiglio... a me fa sballare, forse è vero che con lui è meglio partire dall'inizio... o forse è solo una questione di clima: o ti piace o non ti piace, proprio perché è molto connotato. Non so, io di Carofiglio leggerei pure la lista della spesa
erounabravamamma

Alessia A. ha detto...

Wonder, posso approfittare del tuo blog per fare i complimenti a "erounabravamamma"???^__^
Da quando sono incinta leggo anche il suo simpaticissimo blog e proprio ieri, utilizzando uno sconto Mondadori, ho acquistato 2 dei suoi libri, quello "S&TC" di cui hai postato tu e quello da cui è nato il blog...sono sicura li divorerò come ho fatto col tuo! :)
Speriamo solo che il bimbo non nasca prima (ora sono alla 36°)...sennò chi troverà il tempo?

Mia ha detto...

Ammazza ma quanto hai letto quest'estate? Vabbhè che con quello che c'è in tv hai pure ragione...
Grazie per le recensioni!Ce ne sonoa lcun che prenderò sicuramente e magari nano permettendo leggerò anche!

Annalisa ha detto...

mah...anche a me carofiglio mi ha annoiato da morire. E dire che ne ho letti diversi di libri scritti da lui, non mi volevo arrendere alla prima impressione ma si. mi fa proprio noia.
Anche io come molte madri di pochimesenni ho un libro, della Allende, che fa la spola tra comodino e tavolo del salone, grande protagonista delle mie luuuunghe attese all'Inps ma purtroppo proprio non gliela fo, nonostante mi piaccia decisamente. Chissà magari tra qualche mese riuscirò a concentrarmi su uno scritto che non sia una filastrocca per bambini o un annuncio di lavoro.
L'unico libro che ho letto tutto d'un fiato, approfittando della presenza di mia madre che teneva la pupa, è stato il tuo ;)
Cmq il post di Viola che fa la pupù il libreria mi ha fatto sbracare.

Camomilla ha detto...

ti consiglio "il principio lola (la perfezione del mondo)" di Renè Egli, a me ha migliorato la vita...è difficile mettere in pratica gli insegnamenti appresi dalla lettura, ma se ci si riesce sono davvero fantastici e credo possano realmente migliorare la qualità di vita.

Anonimo ha detto...

Eccoli solo alcuni (scusa le maiuscole ma a suo tempo feci il file cosi').

ARSLAN ANTONIA
LA MASSERIA DELLE ALLODOLE

AGNELLO HORNBY SIMONETTA
VENTO SCOMPOSTO

AGNELLO HORNBY SIMONETTA
LA MENNULLARA

AGNELLO HORNBY SIMONETTA
BOCCAMURATA

DENNIS PATRICK
ZIA MAME

PAUL AUSTER
MR. VERTIGO

FORD JAMIE
IL GUSTO PROIBITO DELLO ZENZERO

COE JONATHAN
LA FAMIGLIA WINSHAW

COE JONATHAN
LA CASA DEL SONNO

COE JONATHAN
LA PIOGGIA PRIMA CHE CADA

BARBERY MURIEL
L'ELEGANZA DEL RICCIO

LARSSON STIEG
TRILOGIA MILLENNIUM DI STIEG LARSSON

JOSE' SARAMAGO
L'UOMO DIMEZZATO

RUIZ ZAFON CARLOS
L'OMBRA DEL VENTO (ma che non ti venga in mente di leggere anche gli altri)

VITALI ANDREA
ALMENO IL CAPPELLO

SCARPA TIZIANO
STABAT MATER

JORGE AMADO
DONA FLOR ED I SUOI DUE MARITI

TUTTI QUELLI DI ALICIA GIMENEZ BARTLETT (se ti piacciono i gialli-polizieschi e assolutamente in ordine cronologico)

TUTTI QUELLI DI ANDREA CAMILLERI

Concordo con LA SAGA DI MAULAUSSENE DI DANIEL PENNAC (assolutamente in ordine cronologico)

FRED ULHMAN
L'AMICO RITROVATO

E poi per il momento basta cosi'.
Carofiglio a me piace, ma sono partita dal primo. Il Profumo e' inquietante. Cecità si e' meritato il nobel assolutissimamente.

Buona lettura!!

Simona

Nene ha detto...

"la moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo" è il libro preferito mio e di mio marito.Ogni tanto a turno lo rileggiamo e ancora ci commuove tanto!!! Nell'attesa del Nano (che ora balla nella mia pancia) sto leggendo molto: Ammaniti, Banana Yoshimoto "Delfini" (bellissimo) e consiglio anche David Nicholls "Un giorno" (..ma preparate i fazzoletti). Ciao a tutte

papazzo ha detto...

ho letto solo la principessa di ghiaccio e la moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo... mentre non mi pronuncio sulla camilla che attendo al varco con il secondo della serie (ebbene sì, a occhio agli svedesi piaccione le serie oltre che le cose in serie ikea), sulla moglie dell'uomo... devo dire che l'ho trovato molto bello e ben strutturato. e lo dico da uomo... in molti lo reputano un libro troppo "femminile"... ma!

Giulia ha detto...

Ciao, sono Giulia, anche se la sera sono stravolta per colpa del mio nanerottolo di un anno, cerco di leggere almeno qualche pagina, anche io sono una patita di Allende, negli anni ho letto tutti i suoi libri e l'ultimo: L'isola sotto il mare secondo me è splendido, confermo anche Pennac e Amado.
Altro libro bellissimo: Un giorno di David Nicholls che ti tiene legata pagina per pagina alla vita dei due protagonisti...
Altro consiglio: Venuto al mondo di Margaret Mazzantini, quanto ho pianto.
Che bella cosa la lettura è uno dei miei piaceri più grandi, purtroppo il tempo è quel che è. Il tuo libro l'ho letto e mi è piaciuto tanto, ho riso ed ho pianto, e naturalmente leggo anche io tuo blog, complimenti per tutto!!!
Giulia G.

valewanda ha detto...

ah bionda, ma che mi demolisci così Carofiglio???? Alzo i tacchi e me ne vado.... :-)

'povna ha detto...

ciao. capito per caso su questo tuo post librario e non resisto. condivido il tuo parere su Cecità, considero anche io la Lackberg un discreto intrattenimento, sono un po' più indulgente con Carofiglio e aspetto di leggere La strada. Per conto mio, ti consiglio "La vita davanti a sé", uno dei libri più belli letti questa estate, e Penelope Lively, una scoperta (su un altro piano, però). Se ti va di dare un occhio alla mia estate in lettura, here it is: http://nemoinslumberland.splinder.com/post/23220789/fenomenologia-di-unestate-in-lettura
a presto, 'povna

otta ha detto...

Diego De Silva, Non avevo capito niente (1) e adesso Mia suocera beve (2), entrambi Einaudi. Divertente e Profondo. Leggendo alcune pagine ridi fino alle lacrime, in certe altre rimani muta muta, ferma ferma.
Ciao, O.

Anonimo ha detto...

Tu dici

"P.Maraone - Tutto quello che so della vita l'ho imparato da Sex&TheCity
Allora, premetto che questo era il mio genere di libri quando avevo circa 20 anni e che ho ormai tramandato a mia sorella con l'indicazione "stile di Carrie, modi di Charlotte, ego di Samantha, l'altra non mi piace". Ho avuto modo di conoscere l'autrice e so che sa scrivere - molto bene! - ma non sapevo se questo volumetto così fashion (e paraculo, diciamolo :)"

Ok. A parte l'affermazione in cui ti ergi a custode della verità assoluta. Parli così e poi non pensi, ma il tuo libro cos'è? Non ha lo stesso stile? E soprattutto, pensi sia meno paraculo?

Wonderland ha detto...

Caro/a Anonimo,
questo blog è un concentrato di dubbi e imperfezioni, tanto che 9 volte su 10 chiedo consiglio proprio ai miei lettori. Ne' ora ne' mai mi "ergerò a custode della verità", sia perché la verità è un concetto del tutto relativo (e, sì, posso essere custode della mia verità ovvero delle mie opinioni, grazie al cielo passibili di ripensamenti proprio in virtù del dialogo che instauro qui e fuori) sia perché non mi interessa farlo, lo trovo abbastanza stupido.
Secondo, e qui penso che anche Paola si troverebbe d'accordo con me perché è una persona intelligente, c'è una bella differenza tra un libro su un telefilm incentrato su sesso, stiletto e temi generali riguardo alle dinamiche di relazione dei sessi e un libro autobiografico in cui si racconta il difficile, contraddittorio, ambivalente (ma spesso grazie al cielo anche divertente!) percorso da ragazza a mamma. Credo che tu il mio libro non l'abbia letto altrimenti potresti muovermi tante critiche, ma non certo questa :)
Grazie comunque della tua opinione.

Guido ha detto...

Volevo consigliarti il mio libro preferito: Mordecai Richler, "La versione di Barney", Adelphi


Ps: La tua Viola è sempre più entusiasmante!

pps: sono un Lui ...ma sono lo stesso affascinato dal tuo blog letto insieme alla mia Lei!

volevofarelaprincipessa ha detto...

ho letto ''la moglie dell'uomo che viaggia nel tempo'' e mi sono spaventata di quanto potesse piacermi un genere così "piccipicci" per una becera come la sottoscritta. in programma ho cecità e la bastarda di istanbul..ma dai commenti penso che ne aprirò solo uno!! ;)
se posso consigliare leggi "ti prendo e ti porto via" di Ammaniti...favoloso!

Farnocchia

gloria ha detto...

brava! anche io amo leggere, con una mamma cosi anche Viola tra qualche anno apprezzera' i libri, mi raccomando: appena possibile comincia a portarla in libreria appena puoi eh ^^

in questo momento sto leggendo conan doyle: un librone da piu di 1000 pagine che contiene tutti i suoi romanzi almeno risparmio spazio. sono al "ritorno di sherlock holmes"

Anonimo ha detto...

Anche io ho letto le perfezioni provvisorie di Carofiglio!! per nulla entusiasmante... ed estremamente fiacco!!!
Se vuoi leggere qualcosa di estremamente interessante vai sulle raccolte di articoli della Karenina. Io ho dovuto leggerlo a piccoli passetti, perche' e' sconvolgente, ma ti arricchisce e ti apre gli occhi sul mondo.

Ti seguo da non moltissimo, ma sei incredibilmente talentuosa! Leggo i tuoi post nella pausa pranzo al lavoro e sono come una boccata aria fresca nella grigia Londra!

Mimma Zizzo ha detto...

Sono capitata sul tuo blog per caso, anche se il libro l'avevo comprato quando ero incinta! Mi piace davvero il tuo stile. Questo post che mi aveva attirato per via della passione per la lettura , ho realizzato che è vecchio però se vuoi ti do lo stesso il mio contribuito lo stesso. Sono reduce da un innamoramento folle per i libri della Ferrante. L'amica geniale e la storia del secondo cognome...nn vedo l'ora che esca il terzo. Era da tanto che nn avevo una dipendenza di questo tipo...Buona giornata

Blog Widget by LinkWithin