il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

domenica 19 settembre 2010

Weekly Style: si riparte!

Vi ricordate la rubrica Weekly Style? L'avevo sospesa per mancanza di tempo e mi avete scritto in tante chiedendo di reniserirla. Riparte, ma sarà molto rivisita. Non sarà una rubrica incentrata sul "fashion", ma sullo "style" inteso anche come lifestyle: vestiti ma anche oggetti, accessori, arredamento, prodotti per bambini, luoghi, idee, suggerimenti, novità.
Trovo così tanti "tesori" tra il web e la mia città che mi sembra un peccato non condividerli.
L'idea mi è venuta quando ho fatto queste foto alla Porpi al Ghetto ebraico di Roma, un luogo per me magico (e dove adoooro mangiare!), quindi ecco una brevissima miniguida se mai vi trovaste da quelle parti durante una gita a Roma (o, ovviamente, se siete di Roma).
Sentitevi liberi di aggiungere nei commenti quello che ho dimenticato :)


in queste foto Viola indossa: canottiera ZARAKids - gonna GYMBOREE - sandali KICKERS
sono state scattate tra Piazza Mattei e Campo de' Fiori, Roma

I must della zona, un po' fuori dal coro (dai, il Portico d'Ottavia e Giggetto lo conoscono tutti....). Ideali per un pomeriggio-serata romana in un angolo bellissimo del centro di Roma ancora fortunatamente esente dalla calca turistica.

1. Piazza Mattei - adoro la fontana delle Tartarughe, un gioiellino incastonato tra Largo Argentina e le porte del Ghetto. Le stradine limitrofe sono fantastiche per trovare un parcheggio nelle ore in cui i varchi sono aperti, diventa quindi la base ideale per iniziare l'esplorazione del ghetto.

2. BarTaruga - il bar di Piazza Mattei, di fronte alla Fontana delle Tartarughe. Un luogo talmente vintage, vissuto e suggestivo che c'è un solo modo per descriverlo: andarci, sedersi su uno dei divani sfondati o sulle sedioline di paglia, mentre il proprietario suona il pianoforte in frac, (succede spesso!) e ordinare un drink molto alcolico :) Non è economico, ma l'esperienza è inclusa nel prezzo!

3. Pasticceria ebraica aka Boccione - se non avete mai assaggiato la "pizza ebraica" dovete farlo!

4. Sora Margherita - se siete a Roma e cercate un posto caratteristico e assolutamente non turistico per pranzo, questo è un must. Un ristorantino minuscolo che è una porta sgarrupata affacciata su Piazza delle Cinque Scole, dove servono carciofi alla giudìa come se piovesse. Qui la Porpi a 6 mesi si è rovesciata addosso un quartino di rosso tracannandosene parte.

5. via della Reginella - è una stradina che negli ultimi tempi si è riempita di gallerie di arte moderna e contemporanea. Degno di nota il minuscolo e bianchissimo spazio espositivo on the street, che ogni mese ospita un artista diverso. Da vedere anche il "Museo del Louvre", una vecchia libreria-esposizione fotografica strapiena di cimeli.


La Dolce Roma - ok, fa strano una pasticceria austriaco-americana nel cuore del ghetto, ma tant'è. E la miniSacher (volendo, da passeggio^^) che trovate qui, è tra le migliori che ho assaggiato a Roma. Ottimi anche i Muffin, la ApplePie e altre specialità americane.

AquaMadre - un hammam super. Una volta ho regalato un massaggio a mia mamma e ancora se lo ricorda...

Una volta c'erano anche un paio di negozietti per bambini carinissimi, ma purtroppo hanno chiuso entrambi.. Uno vendeva TucTuc, la marca spagnola bellissssima :)
Nota di merito assoluto per i nanomuniti: l'area e' interamente pedonale!!!

Ci sarebbero tantissimi altri posti che vorrei segnalarvi, ma Campo de' Fiori o Largo Argentina per me sono già un altra zona, che magari tratterò a parte.

Allora... che ne pensate di questo primo #weeklystyle? Cosa vi piacerebbe trovarci, e soprattutto: avete suggerimenti? Mi piacerebbe costruire questa rubrica insieme a voi, perché ho tanto da raccontare ma anche tanto da imparare, quindi se trovate qualche oggetto, luogo, brand che vi piace particolarmente e volete segnalarmelo, scrivetemi e pubblicherò il vostro contributo :)

Condividi

46 commenti:

bianca ha detto...

Thumbs up per questa idea di proporre miniguide, io sono stata a Roma a marzo e non penso di tornarci a breve, ma se capiterà verrò a segnarmi i tuoi consigli prima di partire.

elisa chapulin ha detto...

Ma porc...! Sono tornata due giorni fa dalla mia 4 giorni con bimbo unenne a Roma, a trovare il papà che stava lì per lavoro, ho vagato a caso tra Campo de' Fiori e ghetto (con passeggino Bebécomfort e pupo inclusi- maleddddetta la volta che ho comprato quel dannato accrocchio) guardandomi attorno con occhio sperso e bovino, mannaggia a me avrei dovuto chiedertele prima di partire le dritte

Mammabradipo ha detto...

Sono stata a Roma solo una volta, ma mi piacerebbe tornarci...dei consigli turistici possono sempre tornare utili!

lia ha detto...

Utilissima questa rubrica, soprattutto ora che ho in mente una gitina solitaria e devo ancora scegliere la meta! :-)

Anonimo ha detto...

bellissima questa rubrica, ne farò tesoro appena scendo a Roma!

Ma i ricciolini della Porpi sono una meraviglia!!! ^_^

lacionina

Micaela ha detto...

Ottima qst guida x scambiarci itinerari su Roma e dintorni per gli uno duenni...ps anche consigli su negozietti x vestiti un Po fuori mano ma cn cose molto carine? Potremmo scambiarci voti su parchi giochi, giostre intrattenimento nano...un idea ho un bagaglio di consigli da condividere che scambierei avidamente con qualcuno che ne abbia di diversi...sempre gli stessi posti mi stufano e mi piacerebbe andare a colpo sicuro senza rischiare crisi polpette...

Carolina ha detto...

Mi piace il nuovo weeklystyle!
Non avendo bambini apprezzo l'abbinamento del fashion al lifestyle! Per me, adesso, è più saporita... ;)
Buona serata!

ps: beate voi che a Roma siete ancora in canottierina! Qui (Londra) già si bubbola. Tranne le inglesi, ovviamente...

rosa ha detto...

e il coiffeur della porpi? no perché quei riccetti sono una favola!

Antonsefemmina ha detto...

Da romanaderoma approvo al dumila percento, hai citato tutti i miei cult del ghetto (aggiungerei solo, a un tiro di schioppo, l'Open Baladin dietro largo Arenula, a via degli specchi. Eccellente e vastissima selezione di birre, buonissima cucina "sportiva", fantastico l'ambiente).
Ma la cosa che mi piace di più di questo post è sapere che ti sei potuta godere una giornata distesa e facile dopo i giorni scorsi.
Bacio!

pasticciona ha detto...

quando sono stata a Roma lo scorso anno ho voluto fare anche un mini itinerario del ghetto, peccato fosse sabato e quindi molte attività commerciali fossero chiuse però ricordo che feci fatica a trovare piazza Mattei ma ero determinata a trovare la fontana delle tartarughe per un motivo mio che mi lega sentimentalmente alle tartarughe stesse.. beh la ricerca è valsa davvero la pena, anch'io la trovo incantevole e magica..

Miah❤ ha detto...

minisacher...lovelove

supermamma ha detto...

verrò a roma il 2 ottobre ho preso nota dei tuoi suggerimenti grazie
p.s. io adoooooooro la pizza turca

Anonimo ha detto...

se posso permettermi, è ottima la tua idea di accompagnare ogni particolare descritto con la foto!! brava
veramente tanti complimneti
:-)
naima

Anonimo ha detto...

tanta nostalgia di Roma!

Layla

Ylenia ha detto...

A me servirebbe un'amica con cui fare queste cose!
Ché per arrivare lì col motorino ci metto dieci minuti.
Io pure l'anno scorso ho regalato a mia mamma un massaggio da Acqua madre..mi ricordo ancora che quando la sono andata a prendere aveva tutto l'asciugamano stampato in fronte. Impagabile.
:)

cowdog ha detto...

devo essere l'unica tonta che non e' mai stata a roma (sic). la descrizione del ghetto mi ha incuriosita ancora di piu'.
(ma a roma girate ancora col sandaletto e le maniche corte? meraviglia!)

serenamanontroppo ha detto...

carino il nuovo weeklystyle...preziosa la miniguida sugli angoli più inconsueti di Roma (che spero di poter sfruttare al più presto, dato che ormai sono anni che non torno a Roma).
@carolina: anche qui in Toscana abbiamo già detto addio alle canottiere...

Micaela ha detto...

Chebello vedeer questa rubrica e ritrovare foto dei posti che hanno visto me e mio marito alle prime uscite!
Ti ringrazio di questo tuffo nel passato da rivivere con nuovi occhi adesso.

Athena ha detto...

Wow ma che idea fantastica!! Per me che non sono di Roma ma che vorrei venirci presto è un' ottima guida!! Sono proprio questi i posti che prediligo delle città, quelli fuori dalle rotte turistiche, quegli angolini suggestivi che solo chi le città le conosce e le "vive" ti può suggerire e svelare! Grazie per questa rubrica!!

Stefania mamma di Vittoria ha detto...

Io penso che questa tua nuova rubrica sia fantastica. Io sono di Milano e a Roma ci sono stata solo un paio di volte da turista. Sono tornata a casa con la sensazione di essermi persa qualcosa e di non aver vissuto la vera Roma quella un pò nascosta che offre scorci suggestivi. Quindi a presto con nuove dritte.
Stefania mamma di Vittoria

nuvola ha detto...

Preziosi suggerimenti per chi ama Roma come me e spesso ne scrive. Ti scriverò con i miei posti preferiti,anche del ghetto, che amo anch'io:-)

Twins(bi)mamma ha detto...

...info utile Hammam...non sapevo ce ne fossero nella capitale...chissà potrei far un regalo al maritino.... Per lo style io penso che abbiano cose adorabili anche da H&M sezione kids e prossimamente aprirà a via del corso lo store GAP..spero anche la sezione piccoli...al posto dello "storico" Mondadori.

Wonderland ha detto...

Antonses... anche a me piace l'Open, ma ne parlerò quando partirò all'esplorazione di Campo de' Fiori :D

Twinsbimamma... ho parlato solo dei negozi del Ghetto, e non ce ne sono molti per bimbi. Anche io sono STRAfelice dell'apertura di Gap perché adoro GapKids :DDD

Cowdog (e altre) le ho scattate qualche giorno fa quando faceva ancora caldino ma ora è da scarpa chiusa e almeno manica corta (cmq fa sempre abbastanza caldo).

Grazie a tutte, sono felice che questo post vi piaccia!!!

mammainblu ha detto...

Super fico questo Post!!!!!!!
Sono romana, ma questa tua descrizione del ghetto mi ha proprio colpito!!!
Ovviamente non conosco neanche 1 dei meravigliosi posti che hai descritto, ma al piu' presto (appena Edoardo&Alice me lo consentiranno..)ci andro'!
10 e lode per l'idea Weekly style!

kikka ha detto...

anch'io rimpiangevo il weekly style e questa nuova versione mi piace molto, anzi moltissimo!!..
io vicino a Roma ci abito, ma questi posti non li conosco... li appunto tra "i preferiti" e spero di andarci presto, with o without (che sarebbe meglio!!) nana!!
baci

UnNickname ha detto...

Ohhh AquaMadre! Allora mi dite che è un posto che merita? E' da un po' che medito di andare con mio marito quando siamo giù dalla nonna, facendogli un regalo e farlo grattugiare tutto da un omone burbero... E' così che funziona, no?? :D

La Segretari@ Imperfetta ha detto...

hai fattto diventare la mia città ancor piu bella (sempre che possa esserlo ecco!!)
bella rubrica mi piace
e mi piacciono anche quei meravigliosi riccioli d oro!

sybin ha detto...

:'-( :'-(
Ecco, e' nel leggere post come questi che mi sale il magone per la mancanza della mia citta'!

Mi sembra di sentirli sotto i piedi, quei sanpietrini, e nei polmoni l'aria pesante di Roma, il cui calore ti accompagna fino a Ottobre inoltrato.

eeeeeeeeh (sospiro)

Come curatore, non posso esimermi dall'aggiungere informazioni all'angolino artistico: la gallerietta che hai menzionato si chiama Il museo del louvre a chaud au cul (letteralmente, Il Museo del Louvre ha caldo al culo) e fa il verso alla famosa Gioconda coi baffi di Duchamp.

Sorry, devo scappare!

(continua...)

Cristina ha detto...

la passeggiata al ghetto è un appuntamento immancabile ogni volta che vengo a roma. la prossima volta spingiti fino a piazza margana e poi dimmi com'è!

Bonzomamma ha detto...

http://thebonzis.blogspot.com/2010/04/di-bagni-turchi-massaggi-e-altre.html

un post su Aquamadre l'hamman di cui parli.

noi abitiamo dietro a una delle tue foto, veramente azzeccate le tue indicazioni.

ciao
BonzoMamma

Castagna ha detto...

Io sono genovese e Genova è un pezzo unico. Soprattutto la sua gente è insostituibile.
Di Asti sono innamorata dal primo giorno che ci ho messo piede.
Quando vado a Firenze sono felice e in generale amo la Toscana, mi ci voglio trasferire quando andrò in pensione.
Ma Roma, aaaah, Roma... "Roma ti fa sentire bello dentro" disse una volta mio cugino, seduto sulle scale di Trinità dei Monti a mangiare pizza comprata vicino Campo dei Fiori. Voi avete qualcosa che nessun altro ha.

volevofarelaprincipessa ha detto...

è da una vita che non torno nel quartiere ebraico, ma con questa guida sarà tutto più facile.
ps: oddio che ricci meravigliosi la tua imba!

a presto

Farnocchia

Francesca ha detto...

Che voglia incredibile di Roma mia m'hai fatto veni'. Sogno di venire a vivere a Roma da quando avevo vent'anni, più o meno, chissà che un giorno non ci riesca davvero.

P.S. Ottima questa nuova impronta che hai dato alla rubrica, approvo assolutamente! Direi che non ci sono consigli da dare, hai già detto tutto tu e sono d'accordo con te. Certo, apprezzerò tantissimo i post che parlano di LUOGHI.

Francesca ha detto...

P.S. Adoro il Ghetto ebraico. L'ultima volta ho cenato da Nonna Betta, ma stavo per piangere (avrei preso il treno per tornarmene a casa di lì a due ore) e ricordo una serata molto malinconica (era la fine di una quattro giorni a Roma con la mia migliore amica, e se ci aggiungi che Roma è la mia città d'elezione, c'è materiale sufficiente per un groppo allo stomaco modalità voragine all'idea di lasciarla).

P.P.S. Porpi sempre meravigliosa.

P.P.S. Sarebbe gradito tuo parere su Forno Campo de' Fiori (magari anche Obikà), Sant'Eustachio e il Grancaffè speciale, la drogheria Castroni di via Cola di Rienzo (in cuor mio sono prataiola perché Prati mi ricorda la mia Genova). Insomma, amo magnà, quindi insieme a chicche su Roma tutta so' gradite chicche su Roma culinaria.

Roberta ha detto...

Le nostre polpette hanno gli stessi ricci! :ppp
Splendida questa mnini guida!
Conosco abbastanza Roma ma purtroppo non sono mai stata al quartiere ebraico, nonostante mi abbia sempre incuriosito! Spero di poter andare presto nei luoghi che citi, mi manca tanto Roma, è quasi un anno che non passeggio per quelle strade..

P.S. Qui fa ancora caldo! Forse non da canotta, ma da mezze maniche e sandali sì!

Un abbraccio e grazie!

Anonimo ha detto...

Bellissimo post, grazie davvero!

Il ghetto è un luogo fantastico, e tu ne hai carpito e descritto perfettamente la magia.

Brava Wonder!

Mi hai fatto venire una nostalgia della mia amata Roma, nella quale ho vissuto 15 anni e dalla quale manco da troppo tempo, sigh :_(

Ma con queste poche righe e le tue suggestive immagini, m'hai fatto sognà!

Vai con la nuova rubrica, ti stra appoggio!

Alessandra & Rospo

Sally ha detto...

Ho visto Roma quest'anno, a Maggio, per la prima volta (Maledetta me, ho 32 anni!!)e ho lasciato là un pezzo di cuore. Passai da Piazza Mattei un pomeriggio tardi, al crepuscolo,non c'era nessuno, la fontana era un piccolo incanto, ho fatto foto da tutte le angolazioni. E mi ricordo che avrei voluto entrare nel Bartaruga, un nome fantastico e un'atmosfera magica. Ma avevamo impegni per cena. Ho una scusa per tornare e rintanarmi lì dentro o al ristorantino che dici, perchè i carciofi che ho mangiato al Ghetto...sono un ricordo indelebile. Sarebbe bello se ci dessi piccoli assaggi della tua città. Io lavoro a Milano, io odio Milano, oggi tu sei qui, mi sarebbe piaciuto vederti, anche se non sono una mamma (se si escludono due pulciosi miagolanti dotati di coda)sto imparando molto da te. In bocca al lupo per tutto...salutami Roma.

mik ha detto...

che bel ritratto di Roma..oramai non scendo da 10 anni, prima ero praticamente di casa!!! Oltretutto hai descrtitto i miei luoghi preferiti...

BElli i vestiti, bella la bimba, come la mamma sicuramente!

frantola ha detto...

a dire il vero la cosa che non mi piace del tuo blog è proprio l'attitudine ai "consigli per gli acquisti".
io nutro una certo fastidio per la condizione super consumista in cui siamo immersi e cerco di fuggirne almeno un po'.
capisco benissimo che per gli appassionati sia interessante scambiarsi link e consigli su acquisti magari un po' fuori dal coro, magari proprio per suggerire robe che restano fuori delle mode imperanti e dai cartelloni pubblicitari.

è molto bella invece l'dea della guida, dei consigli sui posti i luoghi i baretti le esperienze da fare.

Però fotografare una bimba e mettere la didascalia "Viola indossa xxx e xxx e yyy" è una roba che trovo proprio orrenda.
Lo odio quando lo vedo sui giornali di cinema di musica di mamme etc etc.
Ma che cazzo se voglio leggere un intervista a una persona, un attore un cantante. non mene frega un cazzo di quello che indossa.

Nella mia visione delle cose internet e i blog sono spazi preziosi proprio perchè hanno la possibilità di tirarsi fuori da queste logiche.
è un peccato sprecare l'occasione.

magari il problema è solo che a me di come andiam vestiti non importa granchè...

MammaMaggie ha detto...

sono toscana, ma quella del ghetto è la zona di Roma che preferisco. tra le tue segnalazioni conosco solo la sora Margherita, che ricordo per la pasta cacio e pepe oltre che per i carciofi. baci

Moony ha detto...

Bellissima idea della rubrica!
Anch'io sono di Roma ma ed è bello sapere che amiamo gli stessi luoghi...

Wonderland ha detto...

Ciao Frantola, weeklystyle style e' sempre stato così pero' quando non avevo tanti lettori nessuno aveva da ridire ehehe :) scherzi a parte, l'idea nasce dal fatto che molte lettrici dopo aver visto le foto di Porpi mi scrivono chiedendo dove ho preso la sua tshirt o il suo vestitino di turno (o anche il lettino, o le famose lettere in legno della sua stanza che riscuotono ancora enorme successo) quindi mi sembra più semplice indicarlo direttamente. Non uso marche costose ne' ho alcun legame con le aziende che cito per cui mi sembra una cosa del tutto innocua, anzi, per me possono essere spunti carini.

averessere ha detto...

Sarò a Roma per lavoro (ma non solo) il week end dell'8-9 ottobre, per cui i tuoi consigli sono preziosissimi. In quei due giorni so già come andrà: cliente affezionata del Bar Tartaruga, pappa e ciccia con "Sora Margherita" e poi dritta in Via della Reginella. Grazie e continua per favore..

Turchese ha detto...

Io e Alessandro abbiamo in programma un week a Roma il 21 e 22novembre...seguiremo di certo i tuoi suggerimenti.
...Chi? Giada, 14 mesi? La nostra babminella?
...rigorosamente a casa con i nonni!!!

Chiara ha detto...

Da Boccione, oltre alla pizza ebraica, segnalo la torta di ricotta e visciole. Espeienza mistica. Esiste anche in versione ricotta e cioccolato, ma non è altrettanto cabalistica.

papazzi... il blog di un futuro padre ha detto...

Non sono foto... ma capolavori!
Mia moglie ha appena finito il tuo blog-libro. Da come rideva ritengo opportuno inserirlo nella lista dei libri da leggere prima della nascita dell'ufo.

Blog Widget by LinkWithin