il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

domenica 31 ottobre 2010

Almost Halloween

Quasi Halloween + settimana della Festa del Cinema in pieno svolgimento + amici sparsi che tornano ad invitarti alle feste + un mood da dark lady = let's party!


Condividi

20 commenti:

Gloria ha detto...

Ma è *la* parrucca o ci sono grandi cambiamenti nell'(h)a(i)ria?

In ogni caso, stai benissimo!

Bisous da Parigi,

G.

Wonderland ha detto...

Ehehehe.... ma proprio "Parigi" non ti dice niente??? :D Cerca in archivio e avrai la rispostaaa!!!

elisalischen ha detto...

Ti seguo da mò ma non ti avevo mai visto gli occhi - caspita sei proprio bellizzzima!

MamaMagò ha detto...

Ceci n'est pas une blonde.....

Strilly ha detto...

Happy Halloween!

bebe ha detto...

ma che begli occhi!!! e bella la parrucca!! anche le unghie fanno parte del tuo look stregoso? forti!!

Anonimo ha detto...

moooolto carina tu!
però se posso esprimere il mio pensiero sincero, halloween lo detesto cordialmente ;) la trovo proprio una cosa poco "carina", buia, pessimista, e soprattutto non "nostra", preferisco il carnevale in particolare x i bambini...più colorato, allegro, positivo e tradizionale!
al giorno d'oggi la gente è già abbastanza violenta e negativa senza bisogno di indossare maschere paurose o sangue finto... comunque è solo la mia opinione :) e tu sei molto bella!
Ciao ciao!
Sara

Anonimo ha detto...

In realtà Halloween non è una festa americana come si pensa, bensì un'antichissima tradizione celtica con cui i Romani sono venuti a contatto, quindi fa in qualche modo parte della nostra cultura. Io la trovo una bella festa, tu sei splendida in veste gothic-dark (:

Rebecca ha detto...

Bellissima tu...bellissime le foto...Insomma...tutto come sempre stupendo in questo blogg :D

Anonimo ha detto...

Concordo con anonimo :)
Halloween è assolutamente europea, e anzi, per niente dark o cattiva, come festa. Aveva a che fare con il passaggio di stagione, e tra un periodo e l'altro si apriva un varco sottile dove le anime che avevano lasciato il vecchio mondo potevano tornare. Gli si lasciava una lucetta accesa, i celti non avevano paura dei morti, e perchè averne, poi... La parte "mostruosa" deriva dal fatto che gli irlandesi e altri popoli credevano nei folletti e nelle fatine, che facevano scherzi, allora per tenerli buoni gli si davano i dolci. (ecco il trick or treat!) Insomma, niente USA, qui, tutto europa. Persino Jack O'Lantern è europeo, una leggenda nordica. L'unica cosa di americano, è la zucca. Qui si usavano altri ortaggi, gli immigrati in america non avendo trovato le stesse materie prime, usarono la zucca.

Wonder, carinissssima tu!!

MammaMoglieDonna ha detto...

Meno male che qualcuno se la spassa...

Elenilla ha detto...

Halloween è, da qualche anno a questa parte, una "operazione commerciale", nè più nè meno, ma è bello scoprirne le origini europee/celtiche, non pensavo... Mi sta un pò più simpatica ora!! wonder, che bella...ma dove sei stata? A una festa? E da sola con Lui o con Porpi?

Wonderland ha detto...

Grazie dei complimenti :D In effetti stavo bene stile dark, appena truccata & sistemata. A fine serata invece sembravo la morte in vacanza, è uscito il mio pallore tremens e il nero mi dava più un'allure alla Crudelia DeMon che alla Katy Perry (di cui, actually, non ho nemmeno le tette. agli atti.). E vabbè.

Siamo stati prima a cena da amici (foto di cui sopra) poi a un party molto figo della Festa del Cinema. Son giorni così... Ogni tanto ci vuole.

lalaiza ha detto...

Ma che foto spettacolari!!! Comlimenti, non avevo mai visitato il tuo blog prima d'ora!
Ciao!

Castagna ha detto...

Ummm. Anche a me piace Halloween, la trovo contemporaneamente profonda e allegra, è una festa sincera, molto più di Natale. E le unghie le devo assolutamente comprare per quando faccio le interrogazioni a tappeto.
Ma le orecchie da coniglietta rosa mi fan venire il sospetto che di Porpesco, in questa serata, ci fosse ben poco... a meno che non si trattasse di mettere in cantiere il fratellino!!!!!!!!
Sempre splendide le tue foto

Castagna

UnNickname ha detto...

Ma si che le origini di halloween sono europeee, ma non NOSTRE, dai. NON italiane. E noi siamo stati infettati dall'America, il che mi ha fatto sempre detestare Halloween finche' qualche giorno fa non en ho scoperta lo storia locale.. (cioe' di qui dove vivo io, la Scozia). Ed ora e' amore :)

Anonimo ha detto...

aaaaaaaaaaaah!!!! ma sono tue quelle unghie??!!???? ...brrrrrr ...

cannella ;)

Anonimo ha detto...

Non per essere pedante, ma da usanza celtica è diventata romanica, con altro nome ma stessi fondamenti. Ha convissuto assieme al cristianesimo per un pò, fino a che la Chiesa ha deciso di eliminarla prima, e poi unirla ad una festa cattolica. Da lì, All Hallow's eve (la vigilia dei Santi), dove si accende una candelina e si prega per le anime dei nostri cari. Halloween non è italiano? Forse non in origine, ma credo che faccia parte anche della nostra storia. Anche il carnevale ha origini antiche che hanno il cuore nei culti dionisiaci della Grecia antica... Poi è stato tutto trasformato e accolto come usanza cristiana. Ma nessuno si sognerebbe mai di dire che il carnevale non è italianissimo... :)

UnNickname ha detto...

Anonima qui sopra, molto interessante il racconto che fai. Se anche le cose stanno cosi', l'Halloween di oggi in Italia, non deriva direttamente dalla antica tradizione ma dai film americani. E' li' che sta la magagna. Se riuscissimo a farla di nuovo nostra davvero, allora potrei anche starci e non storcere il naso, ma ora come ora non e' cosi'. Ora e' business e nulla piu', ed e' un business di cui onestamente non credo avessimo affatto bisogno...

Daniela ha detto...

A me Halloween piace. Non la trovo né buia né spaventosa, anzi, è la festa in cui facciamo nostre tutte le paure e i mostri smettono di spaventarci ma ci fanno ridere!

Business? Mah, trovo molto, molto, troppo commerciale Natale,lì si che si rasenta il ridicolo, ma di Halloween non mi pare proprio... Insomma, cosa c'è da comprare? Un costume, se vuoi. Io per mia figlia ho riciclato un cappellino dei cuginetti, maglia e calze nere che avevamo già, la scopa del carrellino delle pulizie, ed era entusiasta. I più grandi forse vogliono di più, ma se vuoi spendere poco c'è da spendere poco, non più della parrucchiera che ci acconcia per il pranzo di Natale! E anche le decorazioni, tutte fatte da noi con carta e colla! A parte la zucca, ma quelli sono soldi ben spesi, ci ho fatto una crema deliziosa, e un risotto niente male. L'unica cosa che ho buttato via è stata la torta, ma spero venga meglio il prossimo anno! ;-)

Poi ovvio, chi vuole spendere e spandere lo fa, ma non ha bisogno di Halloween, anche un compleanno diventa commerciale. Però niente regali, niente vestiti obbligati, niente cene e cenoni, mi sembra che qui si possa festeggiare a costo quasi zero!

Blog Widget by LinkWithin