il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

sabato 20 novembre 2010

Torta milkfree e SuperPolpetta

C'era un tempo in cui i pomeriggi di pioggia erano il regno dei dvd, delle puntate di telefilm ancora da vedere, del plaid rosso, di qualche libro e di un sacco di altre cosette piacevoli.
Oggi a Roma il tempo è in modalità "ma che esci a fà" e io obbedisco.
La verità è che vorrei essere capace di trasformare questo 20 novembre piovoso in un pomeriggio condito dal mio adorato Christmas Tea di Fortnum&Mason, un'alzata di cupcakes, biscotti sparsi e musica soft in sottofondo (io sarei già per Winter Wonderland e Let it snow, ma comprendo che non tutti condividono la mia adorazione-ossessione per il Natale). Sarebbe anche un buon momento per indossare di nascosto i miei calzini con le renne.
Chissà.
Nonostante questo, con la pioggia che tamburella sui vetri e i termosifoni accesi, mi sembra un buon giorno per deliziarvi (?) con un altro dei miei tentativi di torte milkfree. Questa volta la ricetta viene da qui, e in origine era una torta di mele. Il problema è che le mele - cosa che non tutti sanno, e che nemmeno io sapevo - causano problemi a chi è intollerante alle proteine del latte, sono praticamente una sorta di intolleranza incrociata, quindi la Porpi non le può mangiare.
Ho sostituito con le pere, e devo dire che all'inizio ero un po' perplessa ma alla fine la torta era davvero buona. Ecco: no. Non somigliava per niente alla foto del sito ma per una volta aveva un sapore lievemente diverso dalle mie torte standard, note per avere forme e nomi diversi e sempre lo stesso gusto di...uhm...come potrei definirlo? Di "niente".
Quando il tuo Lui assaggia una torta e dice con entusiasmo: "questa è buonissima a colazione inzuppata nel latte" hai capito di aver clamorosamente sfornato una ciofega.
Lui lo dice quasi sempre.

Insomma, ecco qui la ricetta della fantastica torta di pere milkfree:
L'esecuzione è semplice:
1. Sbucciare le pere e tagliarle a dadini.
2. Nel frattempo (se avete tre o anche quattro mani, altrimenti lo fate dopo come me) montare gli albumi a neve e a parte sbattere i tuorli con lo zucchero. Amalgamare delicatamente i due composti.
 3. Aggiungere la farina a pioggia e l'olio.
4. Mescolare fino a che l’impasto del dolce sia liscio e omogeneo (non succede mai ma non disperate, la torta viene lo stesso). Incorporare le pere all’impasto della torta. Nota: l'impasto potrebbe risultare una mappazza infame, piuttosto denso, ma quando ci aggiungete le pere convive bene e si amalgama che è una bellezza.
5. Versare il composto della torta di mele in una tortiera da 26 cm (per voi maniaci che misurate le tortiere) imburrata (con margarina, altrimenti non è milkfree) e cosparsa di zucchero.
6. Cuocere a 180 C° per circa 30 minuti. Se come me hai un forno con le turbe psichiche, che al lato destro si sente un inceneritore nucleare e al lato sinistro un phon, concordate con lui un grado di cottura decente e non dimenticate la sempre in voga "prova dello stecchino".
7. Coprite le eventuali parti bruciacchiate con dello zucchero a velo ed esclamate "oh, è venuto benissimo!". Congratulatevi allo specchio.

Nel frattempo, in casa abbiamo un nuovo ospite.
Gira in vestaglia da camera, occhialini tondi alla John Lennon e coroncina rosa di Peppa Pig (grazie Maddalena!:). Canta sculettando canzoni "in inglese" (ooo...dupidupiyeeee...ellòòòò...io-ho-una-zia...sbghrongsbghrong...ellooooòòò...uanciùttrì...una-zia-che-sta-a-Forlyyyy) e, nella maniera più assoluta, non sa dove sia Viola.
Lei risponde solo al nome di Shupéppoppétta (SuperPolpetta), e credo sia venuta sulla terra per distruggere la razza umana.

Condividi

34 commenti:

Anonimo ha detto...

"shuppeppoppetta" è fantastica!A proposito di intercultura... il mio nano duenne proprio questa mattina cantava "icciònnetcì" (is shaun the sheep).L'avete mai visto? è un cartone animato che fa cappottare dalle risate.
Un abbraccio!
Dany e il bovaro Flavio

Wonderland ha detto...

Sìì la conosco, è da morire :) C'è anche il figlio TImmy, uguale!

gels ha detto...

e chi chiamerai? Shupéppoppétta!!!!!
adoro!!!

Zia Atena ha detto...

ahahahahahaha...Sììììììì...shuppeppoppetta volendo hai anche una Zia (Atena) che sta a Forlì....
Porpi geniale..come sempre!!!!

erika di prato ha detto...

... come spesso accade Roma=Prato, un tuo pomeriggio piovoso=a tanti pomeriggi piovosi, i tupi esperimenti= ai miei con la differenza che usiamo gli alimenti che vogliamo, ma chi mangia il risultato sono sempre e solo io, ed anche Viola abbastanza = a Maria, che in questo momento dice sempre :" Maììaa andata vìììaa pecchè è bibbona e noo fàààla nannaa e mangia poìno, qui oa c'è babbabella che invece è popio una bava bambina e te oa dai una camarella"...non sò se si capisce, nn sono brava come te a scrivere in bambinese che invece mentre lo leggi sembra proprio di vedere la Porpi mente lo dice!
Ciao bella
Erika

Wonderland ha detto...

@geis.. rido!
@ZiaAtena non glie lo dire se no si fa adottare :DD lei adora la zia di Forlì!

Zia Atena ha detto...

...ahahah...nono Forlì non è un posto abbastanza fashion per ospitare una shuppeppoppetta...!

Brunhilde ha detto...

Se le date pure una fiaccola (finta) in mano, avrete la Statua della Libertà pure a Roma!

LaFà ha detto...

ma che tenera Shupéppoppétta! Ha intenerito anche me che sono un cuore di ghiaccio!
Un bacione a tutte e due!

Lola ha detto...

per imburrare milk ma anche grassi idrogenati (alias margarina) free, olio e spleverata di farina oppure senti a mme che è una forza, usa carta forno!
Ve beh lo spreco di carta ma io senza brucio tutto (forno mio non ventilato che sotto è inceneritore).

Ho letto su twitter che ti scappava da cucinare e mi è venuta voglia pure a me...
ho mutuato ricetta tarallini di cavoletto al pepe in tarallini di kamut al negroamaro ( a me il vino bianco non piace e non ce l'ho mai)

e poi io che sono allergica agli acari sono incrociata con allergia ai molluschi e crostacei, tanto per dire


buon week end! anche alla super-eroa superpolpetta!

Anonimo ha detto...

Wonder anche mia figlia adora Peppa Pig, dove li hai scovati i suoi accessori?

UnNickname ha detto...

A PimpaPera piace questo elemente :))

Sara ha detto...

i sabati di pioggia sono l'ideale per cucinare,ispirano :-)
qui abbiamo appena sfornato i cupcakes alla vaniglia che Samu sì sta divorando come se non mangiasse da giorni. Ma da noi per fortuna l'allarme allergia/intolleranza al lattosio è rientrato :-)

Finalmentemamma ha detto...

Ammazza ohsei diventat un mito come mamma...complimentissimi...anche le torte bellissime..ma brava...e poi basta che piacciono alla Porpi e che riesce a mangiarsi un dolce nonostante l'intolleranza al latte!!!bravissima...e poi superpolpetta è un mito..con quegli occhialini e la corona è un incrocio fra renato zero e la statua della libertà....ma si sa che per i bimbi travestirsi è il massimo della vita!!!

Mela ha detto...

Anche io sono ossessionata dal Natale, e già da tre settimane buone mi reco al lavoro guidando al ritmo di un cd di canzoni natalizie arrangiate in versione jazz, suscitando l'ilarità delle mie amiche :-P E cmq la mia preferita è la super Winter Wonderland! Belli li occhialini della polpetta, io me li metterei :)
Bacio, mela

Jackie ha detto...

Anche in Trentino oggi il tempo era cosi così ma son iniziati i mercatini per cui l'atmosfera natalizia è ovunque ( e rimpiango di non avere ancora una Porpi da "viziare") :)

...in mancanza di una porpi mi oggi son andata al Museo, tornando "bimba" tra gli animali ed esperimenti vari :)

*A* ha detto...

Ecco la ricetta di cui ti parlavo su Twitter: muffin mele e cannella (ricetta improvvisata in un sabato pomeriggio, quindi le dosi sono perfettibili)

200 gr di farina
100 gr di zucchero
2 mele (o altra frutta mangiabile dalla Porpi: ad esempio ieri avevo la mezza idea di metterci le banane!)
cannella senza dosi, che a me piace un sacco e ce la spolvero a piacimento
2 uova
1 bustina di lievito per dolci
un pò d'acqua

Mischio in una ciotola la farina, lo zucchero, il lievito, butto le 2 uova e comincio a mescolare con il frustino (a mano, che mi rilassa e i grumi non mi preoccupano). Spolvero la cannella a piacimento. Poi aggiungo un pò d'acqua perché non riesco a mescolare bene. Taglio a pezzetti le mele e le incorporo all'impasto, che ha un bel colore cannelloso ed è profumatissimo.
Riempio gli stampini per i muffin e inforno a 180° per venti minuti-mezz'ora...non sono molto attendibile sui tempi perché in genere mi convinco che lo stecchino è pulito pur di mangiare i muffin il prima possibile :) Ah, e non dimenticare di dare un bel cucchiaio alla Porpi e farle leccare i resti dell'impasto cremoso che sono rimasti nella ciotola...ah per me quella è davvero goduria!
Fammi sapere se il risultato ti soddisfa...buona domenica :)
Alice

CloseTheDoor ha detto...

ma dai!! ma io credevo che le torte milkfree avessero un ingrediente al posto del latte, tipo latte di soia o roba simile Oo

bella la superpolpetta :)))

rocciajubba ha detto...

Mi intrippa 'zta torta!!!!
Super-Polpetta è BELLERRIMA e al limite ci colonizzerà.

blaa ha detto...

volevi dei pareri sulla barra qui sotto: mi avrete sulla coscienza, tu e il tasto "un post a caso" !
Sei bravissima.

Miah❤ ha detto...

io, ieri 20 novembre, ho fatto l'albero di natale :D quindi capisco la tua "ossessione" :D

Anonimo ha detto...

Premetto: la ricetta non è mia ma me l'ha consigliata mio fratello che fà il cuoco.
Non è una torta, ma è l'impasto per dei biscotti tipo ferri di cavallo, da intingere eventualmente in chili di cioccolato fondente. Non so se va bene lo stesso, ma è divertente fare le formine dei biscotti coi bambini.
E' semplicissimo:
500 g di farina
250 g di margarina
2 tuorli d'uovo
1 bustina di vanillina
100 g di zucchero a velo
cioccolato fondente q.b.

Basta davvero solo amalgamare gli ingredienti e mettere in forno a 180 gradi per 15-20 minuti.

Il profumo, se sei una vera appassionata del natale, ti farà venire gli occhi lucidi.

Un bacione a te e alla porpi che state curando la mia allergia alla maternità.
Lu

romì ha detto...

Wonder, OT: a seguito di weekend toccata e fuga in Italia, sono entrata nella Feltrinelli di Pisa, e tra una "storia della matematica" e "evoluzionismo vs creazionismo" m'è cascato l'occhio sul tuo libro. Acquistate due copie (una la regaleró a Natale alla mia sorellona bi-mamma anch'ella). Ho già cominciato a leggerlo e stasera non vedo l'ora che finisca Report per fiondarmi nel letto a finirlo!

erika ha detto...

Wonder, la TUA ossessione per il Natale?!!
Io sono qui in trepidante attesa dei tuoi super link per scovare siti nuovi di regalini, addobbi e quant'altro!
Dalla prima nuvola autunnale inizio a pensare a come fare l'albero, quest'anno poi mi sono sbizzarrita e ho comprato un albero stilizzato (un tubo luminoso, diciamoci la verità) da appendere sul balcone!
... yehhhh nataaleeee!

laura+nuvole ha detto...

concordo: forlì non è abbastanza "fescion" per la superpolpetta, ma mi candido come seconda zia.
Ehhhh sì aspetttiamo link natalizzi
(e basta post sul precariato che sono stata triste tutto il weekend e sono tornata con la sana decisone di mollare il lavoro epr darmi alla coniglicultura!!!

FrancesKat ha detto...

Ma..ma..io questa cosa dell'intolleranza incrociata con le mele non la sapevo!!ho scoperto di essere intollerante da un mesetto e sto continuando tranquillamente a mangiare le mele..sigh!!!!!!!!
Cque anche io ho una ricetta per voi,la torta alle noci:
INGREDIENTI :
250 g di farina
100 g di zucchero
3/4 di bicchiere di olio di semi
3/4 di bicchiere di acqua
1 cucchiaio di zucchero vanigliato
1 bustina di lievito
2 uova
1 cucchiaino di miele
150 gr di noci/nocciole tritate
>
>PREPARAZIONE
>
Mischiare in una bacinella zucchero, olio, acqua, zucchero
vanigliato, uova e miele ; aggiungere farina, noci e lievito
>PER LA GLASSA
>
>Mischiare 100 gr di zucchero vanigliato con 2 cucchiai di acqua

E'buonissima e super leggera!

Elenilla ha detto...

Ciao a tutti, ehi ma dove danno il divertente cartone animato "is shaun the sheep"???
Per Wonder: sai che ho ordinato le lettere in legno del nome del mio tortellino, quelle che hai anche tu per Viola,...sono bellissime...e grandissime...e hanno arredato la sua cameretta in modo molto originale e tenero!! Perciò grazie dei consigli e, per Natle, posta altri bei link così!! A proposito: vorrei tanto trovare le bandierine...pensa che le ho anche ordinate on line ma mi sa che mi han dato la sola!! Cioè i soldi se li son presi ma delle bandierine nessuna traccia... Concludo dicendo che ho appena finito "La Bambina nata due volte", libro meraviglioso, perchè non posti qualche altro bel consiglio narrativo??? Ciaooooooooo un bacio a te e Porpi!!

bismamma/ma/donna ha detto...

Aiuto! Pur avendo una nana allergica alle proteine del latte non sapevo la storia delle mele! Ma perchè nessuno dei venti allergologi consultati ha avuto il buon senso di dircelo? Approfitto quindi per chiederti se per caso vi hanno dato una lista di alimenti proibiti/concessi...Grazie...

p.s. sei sempre più esilarante! E la porpi ha preso tutto da te:-D

Babuska ha detto...

Posto che mi son capottata dal ridere, soprattutto leggendo la ricetta, volevo informarti che io ho già appeso il festone di pino sopra l'ingresso e che sto scendendo in garage a prendere palline, lucine, ghirlande e albero... A proposito di albero: io ho sempre detestato quello artificiale, ma da quando passo le vacanze in montagna ho dovuto acquistarlo pur io. Ha un vantaggio: lo puoi preparare anche tre mesi prima e non perde mai gli aghi! Per cui: Natale forever... ;-)

Terra Tonda ha detto...

EEhk? Cosa vedono i miei occhi? Ma che è la mia?! Anche io ho una Viola che risponde solo al richiamo "Poooooooooooolpy?" (essì qua con la L ) solo che ha quasi 10 anni. La razza umana ringrazia per il gentile tempo vitale ancora accordato!

chiarabu ha detto...

Ciao, ieri sera stavo guardando su alice (sky) un programma di pasticceria e mi sei venuta in mente te e Porpi.
Il pasticcere (si chiama Montersino) ha preparato una torta senza latticini dando anche molti consigli su come modificare ricette classiche per adattarle alle esigenze di persone intolleranti.
la torta di ieri sera si chiamava torta Jolanda ma ancora non l'ho trovata su youtube, in compenso ho trovato il suo blog (http://www.alice.tv/Blog/lucamontersino/default.aspx) dove sono segnate molte ricette senza burro e latte

Chiara

M di MS ha detto...

Dimmi solo una cosa. Adoro le foto che metti sul blog. Ma hai una macchina speciale o riesci a farle con una macchinetta qualsiasi e poi usi qualche programma?

Grazie.

Wonderland ha detto...

M di MS noooo è tutto merito della digitale, una stracazzuta Canon EOS 450d :D

Melinda ha detto...

ciao cara.. ti lascio la mia ricetta standard, si chiama Torta all'acqua ed è veramente buona.. non so se la conosci già.
Eccola:
-2 uova
-200 grammi di zucchero
-250 grammi di farina
-3/4 di bicchiere d'acqua
-1/4 di bicchiere d'olio (d'oliva o di semi)
- una bustina di lievito
-scorza d'arancia o limone (opzionale)
ovviamente: uova+zucchero, ci aggiungi i liquidi, ci aggiungi la farina e il lievito setacciati.. ed ecco fatta.. a 180° in forno per mezz'ora!

è facilissima, veloce e super buona!!!

un saluto a te..
Alessandra, melinda.

Blog Widget by LinkWithin