il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

lunedì 28 febbraio 2011

E se diventassimo tutti maiali??

So di dirlo spesso, ma: sono giorni strani.
Sono giorni in cui ti inventi un gioco con tua figlia e un palloncino da lanciare, soprannominandolo come da copione 'la patata bollente' (non siate maliziosi please) e quella in tutta risposta va a prendersi il guanto da cucina.
Sono giorni in cui la sopracitata Polpetta si sveglia e dichiara: "Shono y'pilannia de l'amole" - sono il piranha dell'amore, perché è così che mia sorella (quella dei Capibara) ha iniziato a chiamarla. Perché è amorosa. E perché ha i canini a punta. E perché è matta (mia sorella). Adesso vai al parco e chiamala "piranha dell'amore" mentre il resto del mondo si sdiliquisce in trottolinoamoroso, cucciolodimamma, cuoremio, tesorodellanonna, belloappapà.
[categorie di persone che non comprendo: papà che chiamano il figlio 'papà']

Sono giorni in cui riconosco a me stessa che sta cosa dell'intolleranza come una sfida è vera fino a un certo punto: l'intolleranza è una merda. Stanotte ho sognato della Nutella e ieri ho dovuto resistere impassibile davanti a una tavolata di sei persone che si strafogava di castagnole ripiene di crema e ricotta... le mie preferite ;__; Non paga, mia suocera ha tentato di uccidermi mettendo dello Zymil nel ragù. Devo ancora capire la dinamica di questa cosa, perché all'inizio io l'ho presa come una battuta. Tipo: "t'ho messo un'acciuga nel sorbetto!". E invece no, era vero.

Tra l'altro, alcuni siti mi avvertono di un chiaro rischio: se sei intollerante al lievito, niente alcol. Scusa? SCUSA? Tu mi levi quasi-ogni-piacere della vita e io non posso nemmeno bere per dimenticarlo? 
我々クレイジーですか? 
come direbbero in giapponese (ovvero: siamo impazziti? haha. no, scusate, era una vita che volevo fare questa cosa. in verità ho solo usato Google Translator, ma fa un certo effetto, non trovate?).
Poi. Sono giorni in cui vengo perseguitata da Michela di TeleTu. Non so come ne' perché sia in possesso del mio numero di cellulare, so solo che non ha paura ad usarlo.
Il problema di Michela è che chiama da Milano, quindi il suo numero inizia per 02. Dal momento che non l'ho mai salvato in rubrica, nove volte su dieci rispondo pensando che sia un datore di lavoro, e lo faccio con un pathos e una serietà che non avete idea. E' allora - mentre fantastico di caporedattori e offerte a tempo indeterminato - che sento:
"Buonasera signora, sono MichEla" con la e disidratata, da milanese.
A quel punto, come in Ally McBeal, il caporedattore delle mie fantasie diventa un maiale salvadanaio giallo che mi fa il gesto dell'ombrello.
Io non ho mai avuto molta fortuna con le chiamate dai call center di TeleTu.
Sono anche giorni in cui vivo praticamente da sola, visto che Lui se ne sta spessissimo a Londra per lavoro e, dopo aver addormentato la Porpi, conduco una tranquilla esistenza da sedicenne. Mi metto le mie pantofole simil-Uggs rosa coi pon pon e mi attacco a qualche telefilm con uno dei pochi generi di conforto che posso permettermi: il muesli al cioccolato amaro. Sto lì che sgranocchio come un castoro, ogni tanto chiamo qualche amica, mi faccio venire le paturnie, rido, messaggio, twitto, penso molto poco a cosa devo fare il giorno dopo e mi accorgo solitamente verso l'una di notte di aver dimenticato qualcosa di importantissimo.
Sono giorni in cui alterno weekend lavorativi folli, con orari impossibili e carichi di lavoro che manco se vai a picconare in miniera, e lunedì perfettamente vuoti. Martedì deliranti. Mercoledì che te ne potresti andare al cinema. Giovedì che vuoi ammazzarti. Venerdì che quasi quasi. E sabati (sabati?) che sembrano lunedì.
Sono giorni in cui definirmi bipolare è riduttivo, anche per questo produco questi post senza senso che mi fanno sentire tanto fiera di me stessa. O che sono la dimostrazione che la demenza senile avanza, a vostra scelta.

Concludo con un backstage: per cercare un'immagine di apertura, ho digitato su Google 'TELETU MAIALE' e già questa cosa mi faceva ridere. I primi risultati sono pagine Facebook del tipo: 'Uccidiamo quel maiale della TeleTu' (quello, proprio quello! lol) ma anche lamentele varie.
Il settimo risultato è comunque, a mio avviso, una piccola perla. Qualcuno ha preso così seriamente lo spot da postare su Yahoo Answers questa domanda: Se diventassimo tutti maiali tipo quelli della pubblicità tele tu, stessa voce, cosa faremmo?
La gente gli ha pure risposto.
Io ho sempre sostenuto che il web non è più il regno dei matti e dei pervertiti, che ormai è lo specchio della società, che ci si trova tanta bella gente e roba simile. Però ok: dopo questa sono pronta a rimangiarmi tutto. Nonna, hai ragione. C'è brutta gente sull'internètte.

p.p.s. mentre scrivo MichEla sta riprovando a chiamare sul cellulare per la... hmm... dodicesima volta oggi?

Condividi

41 commenti:

Claudia ha detto...

Bonshi Bonshi Bon Bon Bon!

sorelluce ha detto...

Io amo questi post, non per altro, anche se è triste ammetterlo, è che mi fanno sentire meno socialmente derelitta. ANche se in realtà lo son molto più di te, eh?? ANzi non stiam proprio nella stessa unità di misura, mi sa. Comunque, grazie!

valepi ha detto...

mi hai fatto morire con l'immagine del piranha: l'ho immaginata che giocava col capibara!
è bello leggerti umana... a volte sembri tanto wonder! :D

è un periodo strano, si... chissà se la primavera migliorerà o ci destabilizzerà ancora un po' di più?

chissà se succede anche agli uomini?

mah! un abbraccio

Anonimo ha detto...

e perche' non dici a michela di non chiamarti piu'? a me ha funzionato con wind. hanno chiamato diverse volte e poi ho iniziato a rispondere male e a chiedere di non chiamare e e di bandire il mio numero dalle loro telefonate. e poi hanno smesso.
marta

Strilly ha detto...

Io odio i telefonisti che prendono molto sul serio il loro lavoro!

mae ha detto...

Anch'io amo questi post ... grazie, mi hai fatto sentire meglio :)

Io solitamente "me le mangio" quelle come Michela .. . un po' mi spiace .. perchè tutto sommato è il loro lavoro, ma a me danno proprio sui nervi .. chiamano a casa .. chiamano al lavoro .. chiamano da mia mamma ..

ciao
Maè

Zia Atena ha detto...

Punto Primo: non so se è per solidarietà Ziesca, ma tua sorella è davvero forte! E vuoi mettere un nome originale come Piranha dell'Amore con tutti gli altri banalissimi PUCCI-CICCI del mondo???

Punto Secondo: TELE TU. Io fossi in te sarei contenta di essere chiamata da MICHELA.
Perchè a me l'ultima che mi ha chiamato mi fa:
"SALVEERODYTELETU"
Proprio così, tutto attaccato.
Io ho capito che questa era una che PRIMA stava a TELETU e mo 'ndo cavolo lavori scusa??? Gliel'ho chiesto. Mi ha risposto che si chiamava ERODY di nome.
Poi dicono che la spostata sono io....!

pasticciona ha detto...

io lavoro a tempi determinati per un supermercato, quando mi chiamano per i contratti dalla sede è il numero privato, a me personalmente mi chiamano col numero privato o dalla sede per propormi il contratto o poi quando lavoro dal negozio per cambiarmi l'orario.. ero disoccupata, era novembre quindi periodo papabile per la chimata dalla sede (visto il natale in arrivo) rispondo tutta contanta ed era la wind..... ero pure all'estero quindi pagavo io... che delusione...

Sylia ha detto...

..ma cosa vuole ancora quella Michela, dopo che dici di "no", solitamente smettono.
TeleTu comunque mi manca, fino ad ora sono sotto assedio da FastWeb e Infostrada, oramai rispondo che sto per togliere la linea perché non li sopporto più. -_-'

Cristina ha detto...

Ecco oggi anch'io mi sentivo un po'così..e mi ha chiamato la Vodafone :))) La mia Elena cresce a vista d'occhio, lui è presissimo dal suo lavoro e io faccio un sacco di cose, ma comincio a sentire sul serio la mancanza di un lavoro mio.. "Vagolo" è il termine esatto.. Vagolo cercando qualcosa che non è ancora definito e nel frattempo è bello leggere che non sono l'unica ad avere alti e bassi quotidiani..E' bello fermarsi e leggere delle cose buffe o magari scrivere delle mie..Tipo ieri, mentre facevo il ragù (senza latte..) Elena mi si avvicina e se ne esce con questa domanda: "Mamma qual è il nome scientifico del pisellino?" Ecco..
Ho postato sul mio blog http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.com/
una ricetta di biscotti carnevaleschi, non so se puoi mangiarla Wonder, per via delle tue intolleranze..cavoli queste intolleranze, che rabbia! :(((( Ok, ora vado, che ho scritto fin troppo.. Buona serata a tutti. Cris

Mia ha detto...

Guarda quelli di teletu hanno talmente rotto che sparerei al maialino giallo anche se sono contro la caccia! Che poi più rompono e meno ti viene voglia di fare un contratto con loro! Gliel'ha mai fatto notare nessuno?
Per il resto...bhè sembri me quando mio marito è via per lavoro (cioè molto spesso e molto a lungo).
Meno male che ci sono gli operatori di teletu che ci tengono compagnia! >_<

Anonimo ha detto...

La tua Michela è l'equivalente del mio omino del controllo della caldaia. Ormai se non mi chiama alle 19 tutte le sere sento che mi manca qualcosa.
Baci!
Dany e il bovaro Flavio

Anonimo ha detto...

A me piacciono un sacco questi post!!! così semplici, naturali e che fanno morire dal ridere!!!! :-) ciao!!!!!
Irene

Mammamsterdam ha detto...

Guarda, non so come ma da me per motivi misteriosi quello che per alcuni anni era il sinonimo corrente di ' pirata della strada' in certi periodi prende connatazioni affettuose e meno male che viviamo all' estero e il grosso dei passanti non capisce, perch'e davvero, sentirti dare della stronsa da tuo figlio sbaciucchioso e sentirsi definire degli stronzini bellini, ti giuro che a me fa un effetto a metà tra il ridere (le prime due volte), la perplessita e il chiedermi dove ho sbagliato.

Sadira ha detto...

"Michela, cara ragazza, non perdere tempo con me che di TeleTu e del maialino con l'ittero non me ne frega e mentre chiudi la mia scheda, per favore, cancellami dai vostri contatti. Buona giornata"
....si vede che ho lavorato in un call-center?!

Sadira ha detto...

p.s. passa da me, c'è un award per Te e la Porpi!

latomma ha detto...

che ridere!grazie, mi fai sentire un pò più normale!!!!il tuo blog è uno dei miei momenti di relax preferiti, continua così

MissMartinaB ha detto...

Anche a me fa piacere sapere che non sono l'unica continuamente sulle montagne russe delle sensazioni.
E poi quei giorni della settimana che non si capisce più quali sono... tremendi!

le Fate del feltro ha detto...

anche io ho le pantofole simil-Uggs rosa coi pon pon ;) :)
ciao!buona notte!!!

Anonimo ha detto...

Wonder, forse era ironico e non l'ho capito, ma il papà che chiama il figlio "Bello a ppapà" in realtà intende "bello di papà".
Sarà un francesismo per il possessivo -C'est à moi = è mio?
Boh? scusa ho sonno e parlo a vanvera.
Notte,
Laura

Mr. Tambourine ha detto...

Molto "fattoria degli animali".

PrecariaMamma ha detto...

Mi raccomando, non trattarla troppo male la povera Michela... Probabilmente è una laureata in storia dell'arte che nella vita sognava di fare l'organizzatrice di eventi museali ed è finita nel call center come quasi tutti quelli della nostra generazione.

Francesca ha detto...

Ti manca la nutella?prendi la cioccolata di soia della Valsoia..ti giuro che è similissima!(sarà che mi sto autoconvincendo perchè non posso piu'mangiare l'altra???)
Per il resto io passo gran parte della mia giornata da impiegata a rispondere a michela di teletu, davide di telecom, giacomo di vodafone etc..etc...duballe...

luby ha detto...

trucco per sbolognarti michEla...
rispondi:ho appena cambiato piano tariffario e compagnia,grazie non sono interessata.
con un attimo te la levi di torno,oppure di:
ho mia sorella che si occupa di telefonia,faccio tutto con lei.
lavorando in un ufficio di queste telefonate sono bombardata,da quando rispondo così in due secondi attaccano!
ciao ciao

ps.tua nonna ha più che ragione!

Kisal ha detto...

ahahah oddio :D bel post divertente e leggero!
Quando mi addentrai nel mondo del call-center cercarono di insegnarmi le tecniche dissuasive migliori utili anche a non farmi attaccare il telefono in faccia immediatamente :D
Un lavoro più coglione di quello non esiste, perché se magari chiami qualcuno che è in bagno, in ritardo, è un prete, gli è morto il cugino... non ti cagherà nemmeno se usi il tono più convincente del mondo!
Anche se, sta cosa del richiamare non la capisco... solitamente i clienti che rispondono picche vengono annullati dalla rista dei richiami. C'è tutto un sistema per evitare di importunare la gente, mi sa che Michela si dimentica di usarlo... che lagna!
Ah, su Yahoo Answer ormai il tenore delle domande è quello. Robe allucinanti e ridicole. La sfida a chi fa le domande più cretine e a chi risponde in modo ancora più surreale :D

Tabata Potter ha detto...

grande donna: anch'io è una vita che mi domando che genere di esseri umani siano i padri che chiamano "papà" i figli: "Vieni papaà...dimmi papà" dice l?uomo al virgulto e tu lì a chiederti dove potrebbe essere appeso l'albero genealogico di quei due consanguinei, così giusto per dare un'occhiata. Non ho mai osato parlarne con nessuno e ora tu l'hai fatto: hai lanciato nel mondo questo interrogativo, credi che troveremo risposta? Dimmi di sì
http://www.nonnasidiventa.blogspot.com/

Plopi ha detto...

Melania Munteanu scrive "sarebbe troppo fico ho sempre sognato di essere un maiale!!" ecco brava va a grufolare in una mare di fango demente (per non scrivere di peggio)... la gente strana si internet ci sta è la gente scema che mi fa venire l'orticaria! :P
Tornando a ciò che scrivi Wonderland, non penso che la cosa possa consolarti, ma non sei la sola a sentirti così ^^

Apprendista mamma ha detto...

Ah!ah!ah! Scusa, mi viene da ridere, perché succede spesso anche a me: squilla il cellulare, prefisso 02 (qualche volta altri prefissi), spero sia una telefonata di lavoro e rispondo con voce professionale (molto professionale) ... E ... invece... sono sempre loro, loro dei call center: TeleTu, Wind Infostrada, Tim, Vodafone ...

Wonderland ha detto...

Sono felice:
a. di non essere l'unica vittima dei call center. è che sono troppo buona per liquidare Michela, alla fine è sempre gentile.
b. di non essere l'unica che ogni tanto si aliena un po'.
c. di non essere l'unica ad avere le pantofole simil-Ugg coi ponpon rosa.

Che bello leggervi.

laceci ha detto...

un poco OT ma neanche troppo (magari per allontanare un umore un pò uggioso ti va di spenderti due lire sull'internette :) ).
io sono una trucco minerale addicted e cosa mi ritrovo per la primavera-estate? la kawaii japan mineral collection (http://www.truccominerale.it/index.php)!!
non potevo segnalartela :)

sempre brava, avanti così!

laceci

PaolaFrancy ha detto...

uh! pure io ho la E disidratata da milanese...infatti son qui da un po' a far le prove e michèèèla proprio non mi viene :)

comunque...a proposito di CERTI giorni: io ti capisco.
ciao, paola

ValentinaEsse ha detto...

Cara Wonderland,
Ti leggo da sempre, ma questo è il mio primo commento. Voglio solidarizzare con te sulla faccenda delle intolleranze alimentari. Mi si passi il francesismo: io ci sono immerdata da più di un anno. Niente pasta, pane, pizza, birra, cose lievitate o troppo burrose e -cavolo!- stai attenta allo zucchero, che una caramella di troppo scatena il kraken.
Quindi, solidarietà. Tantissima solidarietà. Stando fuori tutto il giorno per lavoro, spesso sono costretta a sgarrare, anche per evitare di stramazzare a terra stile romanzo ottocentesco. Per il momento ho trovato una specie di antidoto: quando so di essermi fregata con le mie mani, un piatto di riso in bianco e taaaanta acqua/tisane. Non risolve, però tampona il danno.

Un abbraccio a te e Viola.
V.

Anonimo ha detto...

mi perdonino le lettrici "nordiche" ma le E "disidratata" è semplicemente stu-pen-do !!
Alice

ImperfectWife ha detto...

Da piccola il maiale era il mio animale preferito... Lo vedevo tutto roseo e paffuto sui libri per bambini e lo adoravo! Poi quando ho scoperto che nella realtà si rotola nel fango e puzza di bestia mi sono un po' ricreduta! :-D
A proposito di telefonate da TeleTu e compagnia bella erroneamente scambiate per chiamate di lavoro ne ho parlato anch'io recentemente in un post se vuoi consolarti ;-)(http://dafidanzataamoglie.blogspot.com/2011/02/sindrome-da-invio-curriculum.html)
Pure io ho uno stomaco parecchio ballerino, ma ancora non ho fatto gli esami per le intolleranze perché ho paura che me ne trovino a iosa e mi tocchi rivoluzionare la dienta... ma se vado avanti così mi sa che non potrò più nascondere la testa sotto la sabbia! :-(

trilly ha detto...

noi siamo veramente presi a bersaglio, con tanto di freccette, non facciamocele mancare, dalla stessa ditta (che vorrebbe tanto venderci miscelatore per l'acqua) che da mesi non fanno che chiamare alle ore più disparate (alle nove di sera quando ti aspetteresti solo una telefonata di un'amica o dell'uomo di casa che avvisa del ritardo, alle due quando è la telefonata della figlia che temi dalla scuola, alle sei quando stai asciugando i capelli alle miss e non hai tempo, neanche per un ruggito).
io li odio, profondamente, perchè storpiano sempre il mio nome...perchè dopo un cortese "no, grazie, ho proprio sotto casa un distributore di acqua purificata" la smettessero.
vabbè, piranha dell'amore mi piace tantissimo...

lamelannurca ha detto...

Io c'ho provato a fare finta di niente, ma le intolleranze alla fine hanno avuto la meglio. Solidarietà.

ps: però venerdì un mojito in vicolo del moro a trastevere me lo so' bevuto. Mai provato? E' talmente spettacolare che non ti fa sentire neanche in colpa! :-)

Annalisa ha detto...

Anch'io vittima di Teletu!!! Odio Teletu, mi chiamano ogni due settimane, giuro. La scena si svolge praticamente sempre così. Ore 15.30, la pupa si è appena addormentata, driiin corsa disperata e il più possibile silenziosa alla ricerca del cordless, imprecando interiormente con ferocia all'indirizzo del chiamantechiunquessosia. "Pronto?" "Signora Busco? sono Alessia/Tony/Meri/Erica/Alessandra (sono sempre diversi) di Teletu" "Ha sbagliato numero, non sono la signora Busco" "Ah...ma è lo XXXXXXXXX?" "Si ma non è casa Busco" "Ah..comunque...Teletu sta facendo una grande offerta promozionale solo per questo mese..." ecc.. Io glielo dico tutte le volte di non chiamarmi più ma non serve a niente. Sto pensando di denunciare Teletu per stalking. (Non maltratto mai i telefonisti però, poverini, loro non hanno colpa).

phoebe ha detto...

Tua sorella era il mio mito già dal capibara (ora mio animale preferito nonchè cavallo di battaglia a corse/fiori/colori/ecc). Ma questa del piranha è MERAVIGLIOSA!

Io sono intollerante a grano e latte vaccino, comprendo il tuo dolore soprattutto epr i dolci porcosi. Sigh.

phoebe1976 ha detto...

Dimenticavo: per fortuna Teletu non ha il mio numero, ma Marco della Agos sì. Maledetto il girono in cui ho comprato la lavatrice a rate.

Petra ha detto...

ecco! mi ha chiamato or ora la tizia Teletu e si è pure offesa quando le ho detto gentilmente e tagliando corto che non ero interessata "ma signora è una telefonata informativa!!" e sì ma 'sti caxxx

Petra

sybin ha detto...

Ecco cosa mi da il traduttore del Mac dal Giapponese all' Inglese:

Are we Cray Gee?

Mi sto ancora rotolando! C'e' da dire che, ogni volta che posto su FB ai miei amici orientali usando il medesimo traduttore, pure loro si tagliano dalle risate.

Ma vuoi mettere, la tua fotina vicino a degli ideogrammi...fa molto international.

これの後、おやすみなさい皆!

Blog Widget by LinkWithin