il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

lunedì 21 marzo 2011

Hippies VS Control Freaks

Scena uno: al ristorante.
"E per la Polpetta, che è intollerante alle proteine del latte, pasta al pomodoro ma senza parmigiano. Me lo dà a parte, se possibile stagionato. Mi raccomando, niente sedano nel sugo che ha un'intolleranza incrociata col latte. E il pollo arrosto senza puré, mi raccomando, che dentro c'è il burro."

"Noi gnocchi al tartufo."
"E per la piccolina?"
"Assaggia da noi."
"Gli gnocchi al tartufo???"
"Eh."
La piccolina ha nove mesi e, per la cronaca, s'è magnata: gnocchi al tartufo, patate fritte, creme brulèe. Eccola in una diapositiva mentre viene lanciata per aria:



Scena due: il pic-nic
"Ma quel ristorantino tanto carino sulla spiaggia... sai, quello coi tavoli fuori, ti metti sotto al sole, un bel bicchiere di bianco ghiacciato.."
"Ah, non un panino al volo?"
"Un pani... ma come, dove, PERCHE'?"
"Abbiamo un po' di pane, del prosciutto, pomodorini. E dove.. qui! Proprio qui. Ecco. Amore, passami il cartoccio del prosciutto."
"Ma...qui? Questa è una panchina, non è un posto da picnic. Vi prego, scegliamo almeno un posticino più riservato."
"E chi vuoi che passi?"
Tempo di pronunciare questa frase e passa Ilaria D'Amico. Non è una battuta. Passa Ilaria D'Amico e il suo uomo ci dice pure 'ciao'. E mentre succede questa cosa fantascientifica e inspiegabile, io ho in mano un pomodoro pachino e sono pronta a giurare che qualcuno di noi saluta agitando in aria il cartoccio del prosciutto.


Scena tre: le terme
Premessa: per motivi di salute, i bambini non possono stare immersi per più di cinque-dieci minuti consecutivi.
"Allora io e Porpi usciamo dall'acqua, mannaggia si stava proprio bene.. Ci vediamo nello spogliatoio!"
Tre quarti d'ora dopo: "eccoci!"
"Mi sfugge qualcosa. Non erano cinque minuti?"
"Sì sì, abbiamo fatto cinque minuti in ogni piscina. Forse dieci. Oh, vabbè. Aspetta che vado a riprendere l'altra: l'ho lasciata ad una tata sconosciuta e non l'ho più vista!"


Scena quattro: il parco
Noi: "Porpi, dài scendi! Ti aspetto in fondo allo scivolo."
Loro: "Amore, salgo sullo scivolo e ti lancio la piccola. Prendila eh! Uno, due e... ooooolèèèè!"
(la bambina s'è cappottata a metà scivolo e se l'è rischiata, ma è viva e lotta con noi, non preoccupatevi)

 
Loro sono quattro, parzialmente vegetariani, amano il pranzo al sacco in qualunque posto si trovino, vogliono una vita spericolata. La loro duenne fa yoga e non usa la spazzola.
In confronto a noi sono degli hippie.

Noi siamo tre, carnivori, amiamo i ristorantini all'aperto e i calici di bianco ghiacciato, vogliamo una vita edonista. La nostra duenne balla Lady Gaga e ha i boccoli.
In confronto a loro siamo dei control freak.

Siamo amici.
E abbiamo passato il ponte insieme.
Adesso la nostra duenne ha imparato una posizione dello yoga, e la loro ha conosciuto Miss Germanotta.

Vi lascio con qualche tip godereccio per la bassa maremma:

1. pranzo a Vallerana
Carne cotta direttamente sulla vostra pietra ollare... e che carne! Se anche voi provate un po' di perplessità verso i vegetariani (haha!) questo è il ristorante per voi.

2. shopping a Orbetello
Io ho trovato questo negozietto, non è bellissimo? Ho comprato un.. come si chiama? Appendino? Fatto di bottoni vintage e un fornello del gas. Bellissimo! Ma ce n'erano altri - sempre realizzati con materiali di scarto - ancora più avanti:


2. aperitivo a Capalbio
Evviva! Il Bar Le Mura ha riaperto :) Drink favolosi e vista da urlo. Prendetevi un bicchiere di vino o Spritz, qualche stuzzichino, e rilassatevi sulle mura di Capalbio, che affacciano sulla splendida campagna circostante. Alternativa più radical chic: Il Frantoio (ve lo consiglio solo per bere: prezzi e piatti della cena sono inutilmente esosi).
Se invece siete a Capalbio per cena, pappardelle al ragù di cinghiale tutta la vita! Per esperienza personale consiglio La Porta, ma noi adoriamo anche la ex bruschetteria, ovvero l'Osteria Al Pozzo.

3. cena agli Attortellati
Se passate dalle parti di Castiglione, zona Principina A Mare, non dimenticate di fare tappa da Gli Attortellati.
Il loro scopo è preservare i sapori della Maremma, e sono nati come un piccolo ristorante a gestione interamente familiare, all'inizio erano veramente quattro tavoli nel salotto di casa :))
Certo, nel corso degli anni si è ampliato e commercializzato, ma i proprietari fanno ancora i tortelli davanti ai vostri occhi, durante l'antipasto. E anche il resto è delizioso.
Merita, ma ricordatevi di restare quasi digiuni nei due giorni precedenti alla cena :)
p.s. il primo che prenota decide il menu!!!




Infine, sono diventata dipendente da Instagram (mi trovate con il fantasioso username 'machedavvero'). Ecco qualche scatto delle giornate in Toscana:

Condividi

82 commenti:

chiara ha detto...

1) Pure io la fissa di instagram
2) Wow che Luoghi ameni
3) Ho le lacrime dal ridere sul cartoccio di prosciutto e Miss Germanotta.

Mariaaaanna ha detto...

le tue foto sono a dir poco meravigliose...e anche il tuo raccontino! :D
Comunque, guardo sia gli hippie che i veggie con un po' di perplessità! ho un'amica cresciuta in un terribbbile incrocio tra le due esperienze, e ogni tanto mi pare che non sia tanto "giusta"...bacione!

Lauren ha detto...

ahahah che bel post... molto simpatico e bellissime foto.!! :)

Sarah ha detto...

La zona della Maremma è favolosa; certo, andarci senza poter apprezzare la carnazza...E' un peccato mortale!!! Chianina Forever! :-))) (Il ristorante La Porta lo quoto in pieno...Bei ricordi...)

Le diversità genitoriali arricchiscono molto...Anche se io...Forse gli gnocchi al tartufo...Son qui a fare litri di brodo vegetale senza sale!! Mannaggia la pupazz...

Ska ha detto...

Bello!! Insieme create proprio la via di mezzo.. ih ih ih
La pupa di nove mesi è autosvezzata?? (Curiosità perchè stiamo intraprendendo quella strada).
Complimenti per le foto, sempre superbe!

Barbara ha detto...

l'ho letto di corsa che nn ho molto tempo, ma ho voluto accogliere la tua richiesta accorata!
belle scene , belle foto, bella scrittura e la tua fantasia è unica. BRAVA!

Owl ha detto...

ahahaha il pachino e ilaria d'amico! Però i posti sono fantastici è anche le foto. Anch'io neofita di instagram, grazie per esserti aggiunta tra i miei miseri 3 follower! L'ho sempre saputo che avevi buon cuore :-D

Ska ha detto...

Bello!! Insieme create proprio la via di mezzo.. ih ih ih
La pupa di nove mesi è autosvezzata?? (Curiosità perchè stiamo intraprendendo quella strada).
Complimenti per le foto, sempre superbe!

(se il commento è doppio vuol dire che ho fatto casino.. sorry!)

MamaMagò ha detto...

La Porta...La Porta...La Porta...me lo ripeto come un mantra...è un must per noi...non c'è Capalbio senza l'acquacotta della signora Alma!! :)
E...beh, forse anche noi un pò hippies siamo...a nemmeno un anno (proprio a La Porta!) la Cosicchia se magnata crostini neri di cinghiale e una piattata di tortelli...senza accusare il benchè minimo colpo...!! :)

Anonimo ha detto...

Ti adoro.


(Non so perché ma io la Porpi la vedo come hipster. Ribadisco l'assenza di fondatezza delle mie parole.)

vale_joey

Anonimo ha detto...

Ci sono stata pure io agli attortellati!!! fiiico!

Antonsesfemmina ha detto...

Ma che tajo! Mitica, as usual.
Io sono una control freak figlia di due control freak (forse di una control freak e mezzo, via), ma venivo lanciata in aria allo stesso identico modo! Tra l'altro me-ra-vi-glio-sa la foto in apertura.

Conosco molto bene la zona di Castiglione, ai tuoi suggerimenti mi permetto di aggiungere il meraviglioso ristorante Macchiascandona, sulla via Castiglionese verso appunto la frazione di Macchiascandona (qui http://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g194733-d1873047-Reviews-Ristorante_Macchiascandona-Castiglione_Della_Pescaia_Province_of_Grosseto_Tuscany.html qualche recensione su tripadvisor), una trattoria familiare e alla mano dove mangio sempre un cinghiale DAPAURA e i dolci fatti in casa sono una roba da visione mistica. Per una cena di qualità superba (a prezzi molto più alti, ma siamo su una cucina decisamente più sofisticata) consiglio vivamente "L'Andana", un'esperienza che non si dimentica (http://www.andana.it/it/l-andana). Grazie mille per tutti gli altri suggerimenti, son qui che segno tutto come un'assatanata.

E comunque, sarò una controlfreakkona del cazpita ma la vostra linea mi piace molto di più, specialmente il discorso "carnivorismo", che sottoscrivo col sangue se necessario. La mia attitudine verso i vegani è ben riassunta da questa scritta, comparsa su un muro a san Lorenzo: http://img22.imageshack.us/i/tumblrli1k7zw5ww1qap68p.jpg/ (miti)

Si scherza, è ovvio, ognuno è libero di fare come vuole e rispetto tutte le scelte, ma diciamo che personalmente penso che se siamo in testa alla catena alimentare, e la carne ce la siamo sempre mangiata, ce starà un motivo, no? :P
Sempre brava, un bacio!

LAMAMMAèSEMPRELAMAMMA ha detto...

Toscana mon amour!!! Noi andiamo in vacanza a Castiglione da due anni a questa parte e ci torneremo a giugno...sarà d'obbligo una tappa dagli Attortellati, visto che non l'abbiamo ancora provato.. per il resto direi che noi ci avviciniamo molto al vostro modello, anche noi siamo carnivori, amiamo cenare sul mare (solo in vacanza visto che non ce l'abbiamo a portata di mano!!) e adoriamo il bianco ghiacciato!!!Su Lady Gaga ci dobbiamo ancora attrezzare ma a questo punto provvederemo!!!
Un bacio

Anonimo ha detto...

mangiare e godersi i propri affetti...c'è nulla di più bello? :-)

lacionina

Passiflora ha detto...

mi piacciono i boccoli della tua duenne fan di LadyGaga!

vanessa ha detto...

la scena del pic nic è insuperabile!!
per te...solo applausi!!

elavantin ha detto...

Beh, l'autosvezzamento è una gran cosa... ma la Porpi non è che non mangia tutto, è che... non può mangiare tutto :(! Ahahah il cartoccio sulla panchina è proprio una bella immagine... intuisco anche le belle mani unte :) Ma sì, dai, una volta ogni tanto va bene anche così... altrimenti che noia sempre tutto ordinato, pulito e fighetto...
Ma poi, se non ti capitava non avresti avuto da raccontare e noi non saremmo qui a sganasciarci :)

Puffosaltatore ha detto...

Ho letto tutto ma non riesco a togliermi dalla testa Ilaria D'Amico. Da dove veniva? Un buco spaziotemporale?? Mi hai ricordato "ho portato dei cocomeri" :)

WonderP ha detto...

mitici gli attortellati!
Lo scorso giugno ci siamo stati (eravamo al mare a Principina) e il Paciuk quattordicimesenne si è scofanato la pasta con sugo di cinghiale e peperone!
Quest'anno si bissa!

Anonimo ha detto...

ma grandi i vostri amici!!!
non prenderla nel modo sbagliato, ma spesso leggendo i tuoi post ho pensato che,forse,a volte fossi un pò troppo protettiva..cioè capisco che la polpetta sta spesso male,che ha un'intolleranza e tutto, ma ho notato che i bombi meno "viziati",passami il termine, crescono più sicuri di se',e più indipendenti...sanno adattarsi meglio alle situazioni.. cercate di trarre dell'utile da questa vcoppia, così come loro da voi;)
Stella

tappolina ha detto...

belle foto e bel post...anche io da mamma credo che sarei una control freak...lo sono già ora che nn ho polpette!

Pinkdaisy ha detto...

Wonder mi hai fatto ridere a crepapelle!

Barbara ha detto...

ciao, sono tornata e ho riletto con calma...ancora bellissimo!! la prima volta mi sono dimenticata di dirti che trovo le foto della nana volante STREPITOSE.

Anonimo ha detto...

mi permetto solo di darti un piccolo e bob richiesto consiglio: occhio all'edonismo, nasconde moltissime insidie. Parlo per esperienza diretta, fino ad un anno fa ero una snob che frequentava solo locali in, pensava solo a se stessa e all'impressione che gli altri avevano di lei (oddio è passata Tizia e mi ha visto accampata su una panchina a fare panini!), poi vabè sono arrivate le batoste, soprattutto economiche, per cui dici ma come, non posso più fare lo stile di vita di prima, come potrò essere felice? e lì capisci che la strada per essere felici non è mai quella che pensiamo noi :)
stupende foto!!
Sara

Giulia ha detto...

Prova a fare il secondo e diventi hippie pure tu...
O diventi hippie o ti ricoverano alla neuro :-)
Fidati!
P.S. adoro i boccoli della Porpi

Cristina ha detto...

Post divertentissimo e splendide foto, per splendidi luoghi.. Com'è deliziosa e sorprendente la nostra Italia, non smette mai di sorprendere :) Ho letto il tuo articolo sul numero di marzo di Cosmo.. Strepitoso! Umbi mi ha conquistata :D Brava Chiara e un bacio a Porpi

luby ha detto...

se sono quasi vegetariani per loro c'è un appellativo,come me sono "flexitariani"!

MammaMoglieDonna ha detto...

Che bel post...
Che invidia.. mio figlio è stato poco bene tutto il week-end. Ma ci rifaremo!
La primavera sta arrivando e noi siamo prontissimiiiii!

Francesca ha detto...

Concordo con Sara, spesso l'edonismo nasconde insicurezza, e si trasforma in schiavitù!e tra l'altro credo che i bambini preferiscano il pic nic al ristorantino!!:)
Bellissime le foto,davvero!

e. ha detto...

sei venuta nella mia terra!!! incredibile!!! e hai mangiato agli atttortellati!!! mi fai morire!! ti seguo da tanto ma nn posto mai nulla! cmq ne approfitto e ti dico che scrivi in modo fantastico! ti leggo anche su vanity e l'articolo di questa settimana mi è piaciuto tantissimo!
un bacio a te e alla Porpi!!!!

Dani ha detto...

sei fantastica, ti leggo sempre e non avevo mai commentato ma sei veramente brava!!! belle anche le foto complimenti!!!

bismama 2.0 ha detto...

Ecco. Mi hai elevato all'ennesima potenza la voglia di un week end fuori e di vacanza cazzeggio in generale.
Ecco, potrei odiarti per questo.
Potrei ma non lo faccio va. Giusto perchè sei tu!

Sai una cosa? Io con First facevo tutta la schizzinosa, con Second invece, sto attenta alla qualità del cibo, ma essendo abituata ai sapori mangiati da me mentre la allattavo, ha sempre voluto assaggiare dai nostri piatti.
OVVIAMENTE dopo i 10/11 mesi ho acconsentito. Prima, cambiavo stanza. Sigh!

muccachicca ha detto...

mmmmhhhh conosco gli attortellati, conosco quelle mani, e quella pasta... gli ignudi li avete assaggiati? spettacolo della natura.... sul mio profilo flickr c'è qualche foto che ricorda quella serata...
la prossima volta che vai da quelle parti allungati a Scansano, li c'è il fantastico Morellino, che non è bianco e non va bevuto ghiacciato, ma è spettacolare al palato ( forse un po' tosto )

Mirtilla ha detto...

e brava la piccolina!!

LucyintheSky ha detto...

Bravissima Chiara!
L'apertura del post ha un che di cinematografico !

Anonimo ha detto...

Anche io mi trovo d'accordo con Sara (che poi è mia sorella quindi la cosa è insolita :D)
Però il post credo volesse essere ironico, e infatti ci è riuscito benissimo come sempre!
Silvia

archcook ha detto...

io li spupazzerei dalla mattina alla sera...beh, post davvero interessante!! le foto meravigliose!

IlGiardinODellEViolE ha detto...

ecco! e dopo questo meraviglioso post.. ho dedotto che io e la mia piccola siamo due hyppies carnivore!
complimenti, come sempre!

Giuseppe Lanzi ha detto...

splendido post

Anonimo ha detto...

W l'autosvezzamento!!!

Mammamsterdam ha detto...

Perchè, Ilaria d' Amico è allergica al prosciutto? (ma erano i vegetariani che se lo portavano appresso? Spiegamela)

Il gran culo di non avere bambini allergici in effetti è che quello che ti mangi tu mangiano loro, almeno a quest' età. Se questo culo non ce l' hai vuoi o non vuoi ti tocca essere control freak, o lo shock anafilattico è tutto tuo, sigh.

Wonderland ha detto...

Pura curiosità sull'autosvezzamento: ma vi sentite tranquilli nel dare a un bambino di pochi mesi, che fino a qualche mese prima si nutriva esclusivamente di latte (della mamma o cmq artificiale, studiato appositamente per essere digeribile) qualsiasi cosa? Voglio dire: che motivo c'è a dargli tartufo e patatine fritte dentro a uno stomachino grande come il suo pugnetto e sicuramente ancora non pronto a digerire grassi cotti e preparazioni elaborate? Capisco fargli assaggiare 'di tutto', ma secondo me alla giusta età e senza eccedere in cose strane e già poco digeribili dagli adulti. Mi sembra quasi un'ostentazione evitare per partito preso la pasta al pomodoro e ordinare la fettuccina alla salsiccia per poi dividerla col bambino piccolo... a voi no? Detto questo non mi riferisco a i miei amici, che hanno fatto assaggiare roba simile alla bimba ma di certo non costituiva il suo pasto principale, che rimaneva il latte.
Ma voi, fan dell'autosvezzamento, vi va di spiegarmi questa cosa? Cioè, voi al bambino piccolo per partito preso gli fate mangiare TUTTO quello che vuole? E lo fate per comodità vostra, per non dover ordinare un altro pasto a sua misura, o perché siete davvero convinti che sia la cosa migliore per lui?
Mi piacerebbe capire...

Anonimo ha detto...

Secondo me il bambino hippie e' fantastico! :-)
Anche la tuaa boccolosa bionda, ma il bambino hippie e smacchiettato mi ricorda la mia peste, e mi fa sorridere.

Non sono una fan di autosvezzamento da cibo, ma di autosvezzamento da "vita" ... i bimbi devono sperimentare, sbagliare e crescere facendo piccole scoperte, alimentari e non.

Foto stupende.
Anna

p.s. ma ieri sera avevo postato ... mi hai censurato o come al solito non ho cliccato invia???

Melia ha detto...

Invidia 1: la vacanza.
Invidia 2: l'IPhone con Istagram!
Invidia 3: una polpetta in età da essere scarrozzata per Maremma e maremmani ristorantini!
Infine: l'autosvezzamento è una gran bella cosa, se non si eccede rischiando di avvelenare i pargoli.
Se si legge il graziosissimo libro "Io mi svezzo da solo" di un pediatra triestino di cui (maledetta vecchiaia!) non ricordo il nome, la prima cosa che ci si trova è l'avvertimento che pappe, brodi vegetali, minestrine e semolini vanno sostituiti sì con ciò che il pargolo preferisce e senza tappe forzate, ma deve essere pur sempre roba sana e compatibile con lo sviluppo del pargolo in questione.
Altrimenti si finisce come nella famosa barzelletta sicula in cui una mamma allarmata si rivolge al pediatra perchè il suo bambino ha una brutta eruzione e un gran mal di pancia, e alla legittima domanda del pediatra su cosa abbia mangiato, la mamma risponde "Ha bevuto un po' di vino".
E il pediatra "Ma signora, non si dà il vino ad un bimbo di sei mesi, deve dargli il latte!"
"Il latte?! Sulle cozze d i Messina?! Ma poi gli fa acido!"
Ecco: eccessi dell'autosvezzamento.
PS: noi siamo moooolto Hippy e abbiamo tanti amici molto fighetti.... se po fà!

IlGiardinODellEViolE ha detto...

Mia figlia non è mai stata una grande mangiona... anzi.. non mangia per nulla! quindi quando andiamo al ristorante lascio scegliere a lei (ora che ha 3 anni) quello che vuole mangiare. e se le va.. le lascio assaggiare ogni mia cosa e nel caso, anche finire tutto il mio piatto! BASTA SOLO CHE MANGIA! ma solitamente ci si orienta su pasta al pomodoro, minestrina, bistecchina e cose così..
se avessi una figlia mangiona mi farei di certo degli scrupoli per il suo stomachino. in fase di svezzamento ho seguito i dettami del pediatra... per la prima figlia è andata così! per il secondo.. terzo.. quarto figlio chissà.. magari prenderò il discorso in modo un pò più easy! baci

Wonderland ha detto...

@Mammamsterdam lui è vegetariano, lei no, le bimbe come pare a loro :) il prosciutto cmq ha tenuto in vita noi!!!

@Anna oddio, no, ho pubblicato tutti i commenti... non lo ritrovi il tuo? ogni tanto Blogger se li mangia... spero ci sia!

Pentapata ha detto...

mi faccio tatuare sulla fronte "voglio una vita edonista" e sul cofano " astinode ativ anu oilgov" così lo leggono pure nello specchietto quelli della macchina davanti !

Pentapata ha detto...

mi faccio tatuare sulla fronte "voglio una vita edonista" e sul cofano " astinode ativ anu oilgov" così lo leggono pure nello specchietto quelli della macchina davanti !

nensi ha detto...

i miei figli hanno un sacco di intolleranze alimentari e sono contenta di essere stata cauta nello svezzamento altrimenti adesso avrei centinaia di paranoie!
ma davvero la foto dove lanciano la bambina non è un fotomontaggio?
forte!
complimenti!

loredana ha detto...

ciao wonder sono perfettamente d'accordo con te sull'autosvezzamento per me è solo ostentazione vogliono farsi vedere "alternativi" e in realtà secono me è solo pigrizia eavarizia è risaputo che dare ei cibi a dei bimbi che non hanno ancora la capacità i digerirli può creare allergie o intolleranze e chi ci rimette sono solo i bimbi!! lo paragonerei a quelle invasate che vogliono partorire in casa solo per poterlo raccontare e poi se va qualcosa storto bisogna correre in ospedale e chi rischia sono sempre i bimbi...

elena ha detto...

...la nostalgia di Castiglione mi assale...mi rubo un po' della tua feicità! Grazie :)

Owl ha detto...

Torno a commentare perchè mi interessa questa cosa. Io non ce l'ho fatta con l'autosvezzamento. Ho cercato di prenderla meno paranoicamente possibile (si vabbè...) ma io ho un allergia al pesce (sigh) di quelle da shock anafilatticco. Quindi ho ponderato bene prima di inserire certi cibi. Ancora adesso a 19 mesi evito alcune cose, perchè non è detto che non gli esploda qualche tipo di allergia visto come sto messa io.
Mi piace come idea, ma proprio non me la sono sentita.

Pentapata ha detto...

mi faccio tatuare sulla fronte "voglio una vita edonista" e sul cofano " astinode ativ anu oilgov" così lo leggono pure nello specchietto quelli della macchina davanti !

Silvietta ha detto...

mi si è aperto un mondo: di mio sono control freak (anzi, son proprio miss germanotta!!), ma come mamma sono hippie... avrò due figli schizzati????

Melia ha detto...

Wonder perdonami, posso dire una cosa a Loredana?
Posso?
Ci provo:
Cara Loredana, non è che se una non la pensa come te o si comporta in maniera diversa, è avara o pigra.
Io personalmente sono per l'autosvezzamento, ma mi faccio il mazzo a preparare cibi sani e biologici (alla faccia dell'avarizia, visto quel che costa il biologico!).
Magari ci possono essere diverse correnti di pensiero no?
Senza bisogno di puntare il dito contro gli altri,no?

cowdog ha detto...

io trovo sia molto carino potersi confrontare con amici diversi. una decina di anni fa (ma anche di piu') avevo fatto una vacanza con dei nuovi amici "selvaggi" (come mi piace definirli). sebbene all'inizio fosse stato traumatico per una control/neat freak come me, negli anni questa amicizia si e' consolidata, soprattutto grazie al rispetto reciproco. a me piace pensare che questa amicizia mi abbia aperto un mondo/modo nuovo, e mi abbia anche "rilassato", seppure io rimanga sempre me stessa.

e poi chi dice che edonismo=denaro? si puo' godere dei piaceri della vita con grande parsimonia: un cesto di vimini contenente una bottiglia di vino (non necessariamente dell'enoteca di gran lusso), due bicchieri, del formaggio buonerrimo, del pane croccante su un prato primaverile sono alla portata di tutti :)

mammatata ha detto...

ho come l'impressione di conoscere bene i soggetti in questione!!!!! mi ricordo di un giorno trascorso insieme in piscina io con la pancia di 7 mesi ed una spericolata duenne accanto che si lanciava in acqua.
A me venivano i coccoloni e lei era abituata a nuotare grazie ad un corso frequentato in piscina!!! cmq le più giovani protagoniste di questo w.e. sono troooppo avanti!!!!

elavantin ha detto...

Per il discorso autosvezzamento: un conto il "frittomisto quotidiano" un conto gli gnocchi al tartufo... o la patatina fritta una tantum... di cui non vedo la problematicità. Non si tratta di dare loro la caponata ma di fare assaggiare quello che mangiamo noi, senza esagerazione. Non è ostentazione, almeno non lo è stato per noi che abbiamo da subito cercato di assecondare i gusti di nostro figlio... che di intolleranze non ne ha nemmeno una e che ha iniziato con uova, pesce, latte e quant'altro prima dell'anno di età. Col beneplacito di un illuminatissimo pediatra (ah ce ne fossero così...). Insomma, no all'eccesso, né in un senso né nell'altro! Teniamo anche conto che tendenzialmente si stanno molto cambiando le idee riguardo il rapporto introduzione precoce-intolleranze. Ad esempio per latte e uova l'introduzione precoce porta a una diminuzione e non ad un aumento del rischio di sviluppare un'intolleranza. Il discorso latte vaccino infine è più un problema nutrizionale che non di intolleranza. Resta ovviamente il fatto che chi è "geneticamente" intollerante nulla può farci... e che non ti invidio.

Wonderland ha detto...

@cowdog esatto.

@nensi no, non è un fotomontaggio :)

@elavantin ma infatti, come in tutto, ci vuole equilibrio. noi saremo eccessivi per un verso e loro per un altro, that's it, ma stiamo bene tutti e due nei nostri stili di vita quindi nn vedo cosa ci sia di male

la.daridari ha detto...

mmmm... a me piacciono i ristorantini con il bianco ghiacciato, ma sono hippie inside...
direi un ottimo equilibrio!

Anonimo ha detto...

Che ricordi!Anni fa con il mio giovane e capellone fidanzato andammo al ristorante "il buco" a Castiglione. Che cenetta memorabile...
Comunque...con il bovaro ho sempre seguito la dieta del pediatra e mi sono trovata bene.Non ho voluto affrettare i tempi anche perchè lui stesso non mi sembrava pronto.A 8 mesi ricordo che vedevo mamme di coetanei dare ai loro bimbi la banana intera o le patatine. Per curiosità ci ho provato anch'io e a momenti mi si strozzava.Comunque non ha mai avuto problemi con l'alimentazione (anzi)e ora mangia davvero di tutto (dalle orecchiette con i broccoli al risotto ai frutti di mare).Anch'io ho amici hippies (tipo che fanno fare le piste di bob da soli a bambini di 5 anni).Però devo dire che ci siamo ben amalgamati. Io ho trasmesso loro la sacralità dell'aperitivo e loro mi hanno fatto capire che in vacanza gli orari si possono leggermente modificare. E' vacanza!E quando loro figlio va da solo sul bob...io lo seguo dietro.
Dany e il bovaro Flavio

Monica ha detto...

Ogni volta resto incantata dalle tue fotografie! Sono bellissime!!

Katefox ha detto...

che bello che spesso sei nella mia regione! mi fa piacere...
per l'autosvezzamento son d'accordo con te.
però io dai 12 mesi ho cominciato a dare gli stessi cibi a noi e al mio bimbo..certo non faccio l'impepata di cozze, ma così evito di fare più menù e lui si è abituato a moltissimi sapori e noi mangiamo più sano.
comunque io l'ho fatto per pigrizia e dai 12 mesi!

roberta ha detto...

Bellissime foto come sempre!
grazie per le tue pillole di sghignazzo quotidiano, come farei senza??
posto alcune foto del Frantoio,
io lavoro per il geniacco che l'ha fatto (e ha fatto anche 'Gusto)

roberta

http://www.robertoliorni.it/locali.html

stefano ha detto...

Belle zone, mi piacerebbe farci un salto. Dove alloggiavate? o perlomeno dove consigliate di alloggiare per una minivacanza?

ciao
stefano

M di MS ha detto...

Hi hi! Poi su Ilaria ti aggiorno io che in privato come mamma la vedo :-)

silvia ha detto...

riguardo all'autosvezzamento: non so come ci si comporti in italia, ma in inghilterra dove vivevo non ho mai sentito dire che sia sinonimo di dare qualsiasi cibo al bambino. anzi, chi lo segue di solito introduce i cibi molto piu' tardi degli altri (tra i 7 e 8 mesi) dato che condicio sine qua non e' che il baby sia in grado di stare seduto per bene nel suo seggiolone e afferrare i cibi a lui proposti (verdure appena appena bollite, frutta fresca etc).
io personalmente l'ho adottato con il mio secondo figlio non per snobbismo o per essere originale ma perche' come il primo non ne voleva sapere di essere imboccato e di mangiarsi brodaglie di vario gusto e genere. oltretutto avendo storie di allergie in famiglia non volevo che fosse esposto a certi cibi troppo presto. pare che il vantaggio dell'autosvezzamento sia proprio questo, oltre che ad aumentare cordinazione mani bocca e rendere piu' gioiosa l'esperienza cosi' che imparino ad amare il buon cibo da subito.
posso dire che per me e' stata un'esperienza fantastica e l'oggi quasi trenne mi fa da aiuto chef in cucina! per chi volesse documentarsi meglio: gill rapley and tracy murkett, baby-led weaning.
e soprattutto, have fun!
silvia

Gallinavecchia ha detto...

Concordo: la bistecca della Vallerana è mitica, eccezionale, unica al mondo! (e te lo dice una fiorentina ;)

Maddalena ha detto...

Accivacci, quella bimbetta lì lanciata in aria mi sembra che si diverta da matti e sia felice come una Pasqua, alla faccia dell'autosvezzamento o meno. Io non sono mai stata sollazzata così, ho avuto una mamma ipersalutista e attentissima e ora sono comunque allergica ai latticini e con un triste trascorso di problemi alimentari - e non ho neanche una bella foto da riguardare. Ho vinto quacchecosa? (cit.)
Forse mi avrebbe fatto bene un po' di spensieratezza in più e di controllo e rigore in meno...

Foto STUPENDE :)

widepeak ha detto...

ah per l'appunto mi chiedevo dove scappare per il weekend.
ecco qua. prendo nota e poi ti faccio sapere :)

Wonderland ha detto...

A Capalbio so che il ristorante Da Maria affitta anche camere, mentre a Orbetello una volta sono stata da Tony&Judy, coppia che tra l'altro ha colonizzato tutto il paese :)))
Altrimenti sempre verso Capalbio ci sono un sacco di agriturismi. Ghiaccio Bosco è carino, poi ce ne sono altri sulla stessa strada. Uno suuuuperlussuoso è la Locanda Rossa, dove sono andata un giorno a prendere solo un caffè. Splendido ma immagino proibitivo come prezzi...

Anonimo ha detto...

http://acasadisimo.blogspot.com/2011/03/chiedetemi-se-sono-felice-e-novita-stai.html

mentre giravo ho trovao questo blog..dagli un occhiata a tempo perso...mi ha fatto pensare subito a te.

Baci, Giusy

Mamma Papera ha detto...

queste foto sono stupendeeeee, ma siete voi in viaggio? bellissimo reportage smak

manuela ha detto...

Fantastico!!!! che voglia di week end anche io..... vabbè noi niente week-end in compenso il mio terzogenito duenne si è preso otite, placche e catarro con conseguente respiro affannoso tutto in due giorni... scondo voi almento ad un frullatore avrà diritto???
io cmq per la prossima fuga vi consiglio le langhe, voglio vedere la mia terra fotografata da te e ti mando anche molti indirizzi se vuoi...
ciao ciao manuela

daria ha detto...

ciao a tutte,
volevo sapere da voi così informate se conoscete a roma (magari zona centro/prati o limitrofe) qualche corso o di yoga o di nuoto per "panzone"???
grazie a tutte,
daria

Meg ha detto...

Ciao! come sempre i tuoi post sono meravigliosamente strepitosi. Complimenti ^^ .Posso lasciarti un premio? Kreativ Blogger. è sul mio blog, passa a prenderlo. è quello rosa e rosso. Te lo meriti tutto. Complimentissimi! un bacione

barbaraT ha detto...

ussignùr! gli attortellati è a 5 minuti da casa nostra (abbiamo casa proprio a principina a mare, ridente località turistica per famiglie a nullalandia..) anche se noi lo chiamiamo "la zozzona" per via della proprietaria che ha anche l'annesso frutta e verdura dove andiamo a rifornirci..
però è vero, i tortelli li fanno buoni
volevo lasciarti un commento sul post precedente, ho comprato vanity e ho letto il pezzo. non avrei mai pensato che lo avessi scritto tu se non me lo avessi detto (guarda che è un complimento!), insomma sembra un pezzo di un giornalista professionista molto in linea con il giornale, braverrima!

Sangha ha detto...

Ma solo io ho notato la frase "il primo che prenota decide il menu" per gli Artortellati?? O solo l'unica a non aver capito che cosa intendevi dire?

Alem ha detto...

Conosco benissimo quella zona, ma gli "attortellati" mi mancano, che noi di solito ci nascondiamo dietro una duna del km28, con il panino preso alla coop, ma senza lo yoga, però!
siamo hippies???

sybin ha detto...

Oddio, pensavo che le due foto iniziali fossero un fotomontaggio... XD

Tuttavia, ci sono esempi piu' estremi, vedasi David Bowie: http://tinyurl.com/5fdqme

La pupa coi capelli neri ha decisamente un futuro come Capoerista (= da Capoeira, arte marziale afro-brasiliana): una volta ho giocato ("combattuto", ma non e' un combattimento vero e proprio) con una quattrenne che saltava su per i muri come i gatti...e' stata buona con me.

Grazie per tutte le dritte culinarie! Quando - un giorno - tornero' in Toscana, sperimentero'! XX

mamma-allergica ha detto...

Perdonami, non ho tempo di leggermi tutti i commenti prima del mio...

Da mamma di bimbi allergici DEVO controllare cio' che mangiano.
E' allergica la prima (che la prima volta ha rischiato lo shock anafilattico) e il secondo, con cui sono stata molto piu' hippi, ma se e' allergico e' allergico e se gli si da cio' che gli fa male STA MALE.

A quelli che predicano che bisogna dare tutto e non controllare cosi' tanto dico: siete fortunati che non avete figli allergici e che non rischiano di morire perche' mangiano proprio quanto gli fa male.

Ero anch'io una convinta del "far assaggiare tutto" (ma non i fritti a 9 mesi, eh!), e guarda che proprio i miei figli sono allergici.

Per il resto, se uno puo', che sia rilassato. Se non puo', deve controllare il giusto proprio per la salute del figlio.

acasadiclara ha detto...

ho svezzato entrambi i miei figli dopo i primi sei mesi di latte esclusivo (mio). dopo altri quattro mesi di pappe e affini non ne potevano più. col più piccolo (ora quattrenne) al nido la maestra disse: è pronto per mangiare il cibo dei grandi (quel giorno c'era brasato con la polenta:) Da allora le pappine e le minestrine non le ha più neppure volute vedere. dall'anno in poi hanno mangiato quello che mangiavamo noi (con i dovuti accorgimenti).
ma in verità sono passata di qui perchè grazie al tuo post ho trovato un paio di indirizzi doc che cercavo in zona maremma bassa. andremo a pasqua a pitigliano e scorrazzeremo anche noi in quel paradiso! ciao!!!

Blog Widget by LinkWithin