il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

lunedì 26 settembre 2011

Io bevo

Ci pensavo in treno, di ritorno dal MomCamp.
Nota: non vi farò il pippone di resoconto sul MomCamp.

Ad un certo punto ho dovuto defibrillare la testa con qualcosa di forte scavando nel raro hard rock del mio iPod, ero letteralmente sovraccarica. Quando succede, devo usare metodi drastici. Tipo bere (so che mi immaginate già col Martini in mano, ma anche il bicchiere d'acqua va benissimo. che quando ero piccola e cadevo tutti co 'sto cazz'e bicchiere d'acqua, e alla fine l'ho interiorizzato come un calmante. non so se è il sapore neutro dell'acqua. o il deglutire. il freddo. chissà.), telefonare ad una che sa e che capisce (amica, intendo. anche terapista però in fondo non sarebbe male) oppure lasciarmi stendere definitivamente dalla colonna sonora giusta. A volte anche Me-Me-Me-Megaloman, per dire, mica sono tanto schizzinosa. E poi se nello shuffle capitano gli Anthony & the Johnson o Cat Power sono cazzi. Avete anche voi questo stretto legame talento musicale-pensieri inopportuni-dotti lacrimali?
Se mi direte di sì non credo mi sentirò meno disadattata, ma è ok.

Darò la colpa al treno, comunque.

Pensavo ai colpi di fulmine questa volta, e declinati in senso amicale.
Sono un tipino difficile. Sono diffidente. Ma sono anche piena di entusiasmo quando incontro persone che mi piacciono. Parto da subito con uno slancio quasi improprio. Andiamo-facciamo-vediamoci.
E a Milano ho incontrato persone che mi sono piaciute, sentendomi per questo tredicenne.
Anni di prese in quel posto che ti hanno resa guardinga, che ti hanno finalmente permesso con un sospiro di sollievo di scavare un bel fossato e poi.


A volte vorrei prendere le persone che conosco e far loro compilare un questionario che risponda più o meno alla domanda: ma tu come mi vedi, cosa sembro?
Se lo facessimo tutti, sono sicura che le risposte sarebbero sorprendentemente vicine a ciò che cerchiamo disperatamente di non sembrare.

Se verso sera mi sentite un po' stordita, sappiate che mi sto facendo di Levissima a grandissimi sorsi.

Condividi

55 commenti:

Anonimo ha detto...

Pensavo di essere la sola ad avere la malsana idea del questionario da compilare!!!.. Non sei sola, ne con il collegamento musica-pensieri, ne dentro la fossa dopo anni di persone poco carine, ne nell'essere guardinga, ne appunto, per la storia del questionario..
Però per l'acqua mi sa di si :D

Peggy Lyu ha detto...

Anch'io conosco bene questo connubio/ossimoro essere guardinga-gettarsi a capofitto in un'amicizia..
e sì, se dovessi far fare il questionario in questione a chi mi conosce sicuramente uscirebbe una me che non sono veramente io...
spero che il Momcamp sia andato bene!

Owl ha detto...

Ahhhh ho dovuto bere un bicchier d'acqua!

Comunque si, anche io quel legame lì... tanto che certi pezzi posso ascoltarli solo in solitudine se no so cavoli amari!

Wonderland ha detto...

Cà cioè voi altre siete tutte alcolizzate? :D

Peggy è andato bene, benissimo! Solo che il resoconto anche no.

ELENA ha detto...

Io sono una di quelle che ha avuto amiche del cuore una per ogni fase della propria crescita e tutte, per motivi diversi, alla fine me l'anno messa sonoramente in quel posto, fondamentalmente è colpa mia, io sono un tipo geloso... di mio marito, della mia famiglia e delle mie amicizie... "tu sei la mia amica per sempre... solo mia... giura" tipo bambina dell'asilo, se un'amica mi chiede un favore io strafaccio, ma alla grandissima, tendo a diventare simbiotica e gelosa, ora alla mia età... 34.... cerco di essere più razionale, ma la gelosia ha spesso il sopravvento così, dopo uno sfogo di rabbia che costringe mio marito ad ascoltarmi durante un monologo che va dalla furia cieca alla delusione profonda mi crogiolo con canzoni cantate in playback e mimate con balletti tipo pre-selezioni di Amici... pazienza, tanto poi torno a ridare il 100% di me stessa

kisal ha detto...

Idem. Mi butterei a centomila dentro le nuove amicizie, ma negli ultimi tempi ho un freno che mi dice "Eeeeeehi!" e, sinceramente, so anche ascoltarlo questo freno.
Mentre prima facevo solo cretinate perché avevo bisogno di rischiare tutto a costo di avere qualcuno vicino.
Con le amicizie ho avuto tanti incidenti di percorso e quindi forse ho imparato... ora il problema sono gli amori.
Non ho avuto abbastanza craniate al muro per dirmi sicura di non farmi mettere nel sacco dalle relazioni sbagliate (anche se so riconoscerle con un certo anticipo).
Il momcamp è sembrato fantastico, dai vari resoconti/foto/articoli :) brave!

Rebecca ha detto...

Si sono anch'io cosi...pippe mentali-musica-lscrime! Poi è nuovamente un periodo un pò così così...Io ascolto musica italiana perchè con l'inglese non ho molto a che fare anche se vorrei mettermi a studiarlo. MA so già per certo che questa sera che andrò ad un concerto, con un location per me stupenda, qualche lascima è scritto che scenderà!!! Per il questionario, anche no, perchè a volte la verità può far male...Del Momcamp non ti chiedo nulla, però la foto alla Eva Mendes quella si :-D

ZiaLa ha detto...

Anche io nei momenti di "stranimento" mi affogo nella Levissima, rigorosamente ghiaggiata e nei bicchieri giganti dell'Ikea!

Mamma_pasticciona ha detto...

Azz io sono anni che cerco di farmi dire come cavolo mi vedono ma niente, non c'è verso... sarà perché non vogliono disintegrare in un attimo l'immagine carina che mi sono fatta di me stessa? Mah...
Mi lancio anch'io nelle nuove amicizie credendo spesso di aver trovato l'oro (chi trova un amico trova un tesoro, è così il detto no?) ma in genere mi accorgo di aver arato e seminato un campo che non darà frutti, sterile, che si può solo concimare ma solo per ricoprirlo di quella cosa che si una per tale pratica :), nient'altro! e la cosa mi brucia, perché devo essere così cogliona? Non lo sò, ma tant'è, e continuo a farlo ogni volta!
Un abbraccio, Pasti
Felice che il week end sia andato alla grande!

pollywantsacracker ha detto...

ti dico la verità, quello che stai dicendo ora di te è proprio quello che ho pensato quando ti ho incontrato di persona. "Diffidente perché non me la voglio prendere lì, però il confine che metto tra noi a un certo punto lo puoi sorpassare". Poi non te l'ho detto perché non volevo essere invadente e perché penso che certe cose, se uno non te le chiede, non devi dirle. :). chissààààà se ci saranno altre occasioniiiii.

Ioletta ha detto...

quanto al colpo di fulmine facile, non ti vedo nemmeno, mi puoi fare da segretaria. A volte ho il timore idiota (essendo madre e chiaramente etero penedipendente) di essere talmente affettuosa con la nuova conoscenza di sforare nella molestia. Il problema è che spesso l'interesse non è ricambiato e -tipicamente- ci si rimane di merda. Ultimamente mi sono presa una sberla pazzesca perché l'amica che ritenevo da anni una sorella si volatilizzata. Bam, sparita. Mi sto chiedendo se io non abbia un qualche virus nella (mia) scheda madre che mi fa cannare clamorosamente il primo giudizio sulle persone.

Claudia ha detto...

Sei in ottima compagnia: la mia.

stefania ha detto...

L'idea del questionario mi piace (e molto).. la crisi viene dopo, se non ci piacciono per niente le risposte, altro che acqua ahahah...
Buon lunedì ;)

Wonderland ha detto...

Polly che detto così sembra che la prossima volta puoi toccarmi il culo ma vabbè :D

Loletta no guarda, ho lo stesso virus. E pure Claudia e Pasti.

Sayuko ha detto...

Amicizie in cui ti butti a capofitto..."vediamoci-parliamo-facciamo"...uhm uhm non so perchè ma mi suonano familiari come frasi.
Io ci sto ancora facendo i conti con un'amicizia di questo genere. Mi dico di stare più sulle mie e poi non appena ci sentiamo per un aperitivo io subito lì come una cretina a dire "sìì che bello" facendo incastrare tutti gli impegni al secondo.
Salvo poi rimanerci malissimo per l'ormai abitudinario pacco dell'ultimo secondo.
Non lo so, ci provo ad essere distaccata ma credo di non essere ancora arrivata al punto in cui volere è potere!

TheGirlwiththeSuitcase ha detto...

Giovedì sono andata alla Feltrinelli delle Gru (Torino) e mi sono decisa a cercare il tuo libro. (Lo sai che nella maggior parte delle librerie è introvabile? E' finito o sono io che ho problemi a localizzarlo? Mah..) Comunque l'ho trovato, ce ne erano 2 copie. L'ho comprato e, appena finisco quello della Gilbert, inizio il tuo.
Magari t'interessava saperlo. O ti faceva piacere.
Così, per tirarti un po' su.

Wonderland ha detto...

Grazie ragazzaconlavaligia :) E' introvabile perché (evviva!) in quinta edizione, ristampata da poco. Sicuramente si trova online su Amazon, Bol, Ibs etc.

*Shaina* ha detto...

Mai avuto un colpo di fulmine (né in amicizia, né in amore)!

Il mio lui però sì! Tende a "innamorarsi" immediatamente delle persone per poi accorgersi che non sono come lui immaginava...

E puntualmente rimane fregato...

E' un bel problema...

mafalda1980 ha detto...

Quando ho letto il tuo libro mi sono ritrovata paro paro nella descrizione della "situazione di imbarazzo al parco quando si cerca di fare almeno conoscenza ma non si viene cagate di striscio".
È dalle medie che mi capita, mi considero fortunata ad avere due amiche vere, per il resto a 31 anni suonati continuo a prendere delle grandi tramvate... però è bello buttarsi a capofitto, almeno per un po'.

Flavia ha detto...

anch'io penso spesso al questionario!:)ne vedremmo delle belle! non saremo un po' insicure?! uhm...

trilly ha detto...

si! anche a me piace l'idea di un questionario, forse proprio perchè ne ho viste di tutti i colori sotto forma di amicizie, mi piacerebbe indagare e scoprire cosa realmente pensano di me.
è bello incontrare persone e amiche che ti catturano in positivo, è sempre qualcosa che aggiungi alla vita, gli incontri sono un grandissimo dono.

b. ha detto...

Però io ne incontro davvero poche di ragazze per cui provo quell'amicizia vicina all'amore platonico, negli ultimi cinque anni ne conto una, e per fortuna il sentimento è reciproco quindi non rischio di sentirmi eccessiva nel vediamoci-facciamoecc... Mi piacerebbe incontrarne di più, solo che non c'è verso, sarà che sono un tantino selettiva. Le delusioni che ho provato in amicizia non derivano tanto da comportamenti poco carini nei miei confronti, quanto nell'accorgersi dopo... uhm... 7 anni, che certe amiche non sono come le vedevo io e che non mi piacciono più così tanto. Ci sono rimasta malissimo.

Cristina ha detto...

Cacchio!
Mi hai aperto un mondo..
Al bicchiere d'acqua non avevo mai pensato! Eppure lo si vede dappertutto, trasmissioni, film, interviste ecc..
Il bicchiere d'acqua: la panacea di tutti i sovraccarichi..

Proverò ;-)

Fab ha detto...

Wonder sai che questa estate l'i-pod io l'ho lasciato nel wc dell'autogrill ("nel" inteso come dentro la tazza mentre facevo plinplin) cazz...
A me dicono spesso, dopo avermi conosciuta, che sono molto più alla mano di ciò che trasmetto nn conoscendomi ("pensavo te la tirassi invece sei una persona semplice!!" è la tipica frase...boh!)
Ma scusa se insisto, niente niente niente sul momcamp? perchè? pensavo, speravo, qualche racconto degli argomenti trattati e qualche foto delle tue! dai!!!

erika ha detto...

Come ti vedo?
...come una che avrei tanto voluto conoscere.
...ma si vede che nn era destino!

ciao
Erika di Prato

comelasalvia ha detto...

...fa uno strano effetto leggere questi entusiasmi nel lanciarsi sulle nuove conoscenze, proprio ora che sto cercando di moderarmi (avendolo sempre fatto, ed essendomi stufata). Incredibili le coincidenze alle volte.

maiprimadei33 ha detto...

anche io rimango diffidente e se una persona mi piace vengo presa da un raptus che mi fa sembrare quasi una stalker... chissà cosa pensano gli altri sentendomi blaterare... anche perchè poi esagero anche e me ne pento... il bicchiere d'acqua anch'io l'ho interiorizzato come un calmante, ma forse lo è davvero dato che anche guardando un film a gente disperata lo si dà... un'altra fonte di liberazione è una buona musica e se possibile una danza o immaginare una corsa (solo immaginarla..)

Anonimo ha detto...

la tua paura di sbagliare e la tua voglia di indagare sembrano una forte richiesta di conferme.
Bì.

Anonimo ha detto...

io ho ascoltato anthony mentre andavo verso l'ospedale a partorire. cantavo a squarciagola "you are my sisteeeeeer, we were born
so innocent, so full of neeed" e piangevo come una fontana dall'emozione...
anche io sembro quello che non sono, anche io sono guardinga e poi prendo colpi di fulmine amicali improvvisi e stordenti, anche io mi devo trattenere per la paura di sembrare molesta. per fortuna sono quasi sempre ricambiati...
e anche io mi sento sempre dire "ma dai, non pensavo proprio che fossi così [...] sostituire con uno a caso fra alla mano, simpatica, divertente, disponibile, ecc." peccato che alla domanda "perché, come credevi che fossi?" non mi risponde mai nessuno...

siro

Anonimo ha detto...

Ah, dimenticavo. Anche io bevo. Ma sostituisci pure il bicchier d'acqua con un bel bicchiere di vino rosso!!!! Olè!!!
Siro

cily75 ha detto...

Io senza musica non potrei starci...è il veicolo perfetto per le mie emozioni ed i miei umori..l'acqua invece...anche no ;) magari piango, magari strillo, spesso canto e ballo.. E poi..io mi innamoro continuamente, d'istinto, noto dei particolari, dei volti, dei sorrisi, e già una persona mi piace. Mi sento una ragazzina a volte che scandaglia chi ha intorno per cercare un'ispirazione di familiarità quando sono in un ambiente nuovo...
peccato non essere stata al momcamp, sarebbe stato bello.

Mademoiselle ha detto...

Io ho i colpi di fulmine all'incontrario, vale lo stesso?
(dicesi colpo di fulmine all'incontrario: quando incontri qualcuno, ti sta subito antipatico, pensi subito che te ne devi guardare/ti vuole fregare/sarà meglio non averci niente a che fare, e poi chissà come diventa uno dei tuoi migliori amici.

Bambolina e Barracuda ha detto...

Mi sfugge qualcosa Wonder...non ho capito se sei tornata dal MomCamp piacevolmente colpita o delusa da qualcuno che credevi amico...chiariscimi le idee please...
Comunque la cosa del "bevi un bicchiere d'acqua che ti passa" la uso anch'io con la mia piccola...e di solito funziona è!

MammaTogata ha detto...

Il mio difetto principale è la diffidenza: inizialmente non mi apro mai a nessuno...così passo per scontrosa, antipatica e per una che se la tira.
In realtà cerco solo di proteggermi da eventuali delusioni.

Stellina ha detto...

lo so che i VERI amici si contano sulle dita di UNA mano... ma è così emozionante trovare una persona (nuova) che (pare) rispondere a tutti i requisiti necessari per diventare una VERA amica che... spesso l'entusiasmo non mi permette di essere abbastanza guardinga e becco delle clamorose facciate! e regolarmente ci resto malissimo! dato che ho superato i 15 anni da mo' a volte mi chiedo se mai diventerò adulta.
ma fondamentalmente credo che sia questione di carattere: son spontanea e fiduciosa e... pure un po' "babba" evidentemente.
mi fa piacere però che siamo in tante, sarebbe l'ideale trovarci nel mondo ideale, per smettere tutte quante di rimanere fregate in amicizia! una come te è difficile che ti dia un "bidone" no? ;-)

bacetto alla Porpi

Robin ha detto...

Nooo, Antony and the Johnsons noooo!
Musica decisamente pericolosa quando sei d'umore neutro, figuriamoci quando sei giù di morale...
Non so se sia un transfer psico-musicale, deformazione professionale o che altro, ma mi basta sentire il suo nome e mi viene in mente LUI, Antony, con un'aura nera, le sue crisi esistenziali e la depressione che un anno sì e l'altro anche rischiano di far saltare il tour estivo, gli psicofarmaci che si dimentica a casa e che devi per forza fargli recapitare entro l'"ora x" altrimenti rischi di trovartelo sul cornicione... O_o

Certo che il colpo di fulmine capita anche in amicizia, eccome!! :)
Incontrare persone conosciute solo sulla rete mi ha sempre messo MOLTA agitazione ^^'
Anch'io sono difficile e diffidente, in più ci metterei il carico della timidezza.
Per questo ci vado molto cauta a incontrare chi mi piace: ho una gran paura che la realtà mi deluda (o deluda l'altra ;))

Ah beh, ascoltare come ti immaginava la gente è parte integrante dello spasso! :))

erika ha detto...

Ahhh!!! ho visto ora una tua foto qui: http://managerdimestessa.wordpress.com/2011/09/25/quel-che-resta-della-social-media-week/

1)Sei bellissima!
2) quello era il look Eva Mendes con incognita biancheria, o l'altro??

xxx
Erika di Prato

Wonderland ha detto...

@Robin muahahahaha, in effetti.... odddiomi sto spisciando. porello.

@Mademoiselle no, direi bella pe'te.

@Bambolina heh. son criptica vero? o forse non mi capisco manco da sola...

@MammaTogata sì più o meno una cosa del genere anche per me..

@siro il vino rosso? hm. pericoloso.

WonderAusten ha detto...

Sai come ti vedo io? Come quella che io avrei sempre voluto essere... o come l'amica che avrei sempre voluto avere!! Io mi stordisco col gelato, made me, che non è un'abitudine sana come l'acqua o la musica... e si vede tutto! :-)

daniela ha detto...

oh, ma allora pensi che non dovrei più continuare a dare un bicchiere d'acqua alla mia nanetta quando si fa male? e alla porpy cosa le offri??? :)

Barbara ha detto...

Che tenerilla che sei!

quasimamma ha detto...

Ciao, ci siam fatte la passeggiata di gruppo sabato pomeriggio dal momcamp alla metro.
Fregature in amicizie tante, ma io al contrario mi forzo all'eccesso, sto un po' forse sopra le righe. Però leggendo on-line i commenti di chi ho conosciuto mi son gasata un sacco. E sai, per una che da ragazzina si sentiva la sfigata del gruppo è comunque una bella soddisfazione!
ps. la tua presentazione di fscdn è stata superba!

Zia Atena ha detto...

E giusto per citare un tuo concittadino:

"....e brindoooooo.... e più bevo e più sete me viè..sti bicchieri so pieni de sabbia..."

Quindi Brindo a te, al tuo intervento, al tuo nuovo progetto e..ovviamente...alla Porpy.. che' senza di lei forse noi non ti avremmo conosciuta...

danila82 ha detto...

Ciao Wonder, non sono sicura del questionario amicale,perchè alla fine cosa importa cosa vogliamo sembrare? siamo così punto, la spontaneità è meglio, un po' come viene anche a te nei post che piacciono tanto a noi. Sulle amicizie lo slancio è ok, se una persona piace a pelle ti viene lo slancio, anche per me è così.Il problema è che io non so come ma tutte le più paranoiche-gelose-stressate-possessive le becco io, manco il radar caz..!Ma roba da asilo, che se la prendono se non sono le uniche amiche, ma che cavolo ho 29 anni mica 9 che andiamo via per mano...Per fortuna ne ho un paio fidate, ma un po' più grandi,e a volte mi mancano quelle amicizie della stessa età dove si parla appunto di musica, di cagate varie.. e allora vengo a leggere i tuoi post che mi fanno sentire capita :)

Anonimo ha detto...

Mi unisco al brindisi:

Com'è bello il vino
rosso rosso rosso,
bianco è il mattino,
sono dentro a un fosso.
E in mezzo all'acqua sporca
godo queste stelle,
questa vita è corta,
è scritto sulla pelle.

Ma com'è bello il vino
bianco bianco bianco,
rosso è il mattino,
sento male a un fianco.
Vita vita vita,
sera dopo sera,
fuggi tra le dita,
spera, Mira, spera.

Questa la conosci?

Siro

Anonimo ha detto...

Kia81
wow, Wonder, ma quanti post in questo mese di settembre...sei proprio in vena vero?

ilgufoilprincipelafata ha detto...

muhahahaah! a quest'ora sarai ubriaca di Levissima allora! cmq certo che ci sono canzoni che fanno da colonna sonora ai miei stati d'animo. Quando sono felice musica a palla in macchina e canto a squarciagola, quando sono triste stessa scena con voce mozzata e grosse lacrime che scendono sulle guance.
Altra cosa, il mio entusiasmo verso la vita, ai progetti, alle cose belle mi fa innamorare subito delle persone, diciamo che vado molto a pelle eh, e con te è successo cosi !! mega bacio.

simone b. ha detto...

similitudini al mio ultimo lavoro:
What do you think about me?

mammaatorino ha detto...

Wonder, sono stata molto felice di essermi presentata e di averti fatto di persona i meritati complimenti per tutto il tuo operato :) Sarebbe stato carino conoscere anche la piccola Porpi...però ti capisco, anche i papà a volte devono fare la giusta fatica ;)

Anonimo ha detto...

Cara Wonder, mi sto convincendo che siamo gemelle separate alla nascita. Stesse paranoie, stessi dubbi...solo che tu sei un'esplosione di simpatia, mentre io, rispondendo anche alla tua domanda auto-riferita "come mi vedi?", mi sto convincendo in maniera abbastanza matematica della mia sgradevolezza di fronte a buona parte del genere umano.
Fa il suo il fatto che io ami abbastanza stare per conto mio, e quindi non stia lì a sperticarmi buttandomi nella socialità, benchè dopo stia lì a rimuginare sul fatto che la mia introversa persona non sia sufficientemente apprezzata.
Sono sempre stata abbastanza fortunata in amore, molto meno nelle amicizie: mi è capitato un paio di volte di fila - anzi, forse qualcosina in più - che amiche che ritenevo sorelle scomparissero dalla mia vita all'improvviso, lasciandosi dietro una scia di maldicenze verso la mia persona.
La cosa mi ha lasciato perplessa, anche perchè non pensavo di meritarmelo, ma mi ha spinto a fare un paio di riflessioni:
1) Cosa sbaglio abitualmente io?
2) Potrò mai avere l'amichetta del cuore come quando avevo 11 anni?

La psicoterapeuta che mi ha seguito durante un periodo particolarmente brutto nella mia vita mi ha suggerito che, probabilmente, un po'me le vado a cercare, nel senso di "cercare delle persone che prima ti esaltano e ti rassicurano, poi ti denigrano". Che poi è un po'vero. Ad oggi, inoltre, sono abbastanza timorosa con le amicizie, e tendo ad avere un atteggiamento alla "cchemmincchiaguardi" un po'con tutti...
Ah, sempre per il giochino "come mi vedi", andando proprio per l'alta filosofia: hai dei capelli che ti invidio a morte. Sappilo.
Diana da Caserta

MammainblueJeans ha detto...

lascio da parte il questionario, per me sarebbe troppo sapere di apparire come non voglio essere (pensiero contorto).
Quando devo defibrillare la testa la mia medicina è una: "Abbey road" a palla, possibilmente al buio.
E dopo va meglio, sempre...

pioggerellina ha detto...

Ehi Wonder... ma che succede in questo periodo? Mi dispiace che tu sia un po' giu.

Anonimo ha detto...

Lo so che questo non c'entra niente ne' con il MomCamp ne' con il bere per sentirsi meglio ma forse puo' offrirti uno spunto di riflessione.

C'e' una storia che mi e' appena giunta da Torino e che mi ha lasciato indignata. Domenica mattina una donna di 66 anni si e' ammazzata nel bagno del famoso bar/pasticceria Piatti a Torino ma i proprietari del bar hanno deciso di continuare a servire caffe', dolci e aperitivi per il resto della giornata, senza dire nulla ai clienti, come se non fosse successo niente... Articolo in full qui sotto.

http://www.perotorino.it/attualita/cronaca/31092-torino-una-donna-morta-in-bagno-ma-il-bar-non-chiude

Io che ho vissuto a Londra per 15 anni non riesco a credere ad una storia cosi' assurda. Ancora peggio sono i commenti alla storia ("doveva suicidarsi al bar e non a casa sua??"). Ma tu, amante dell'aperitivo, cosa ne pensi di quello che e' accaduto?

Conto di leggere le tue parole su questo!

Giulia

Freedom72 ha detto...

beh..direi che buon sangue non mente...favolosa!!!!

MichiVolo ha detto...

treno, finestrino, the greatest di cat power e lacrime a go go!
della serie...mi deprimo con poco.

Blog Widget by LinkWithin