il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

mercoledì 2 novembre 2011

Un tipo ribelle

"E lei che ci fa qui invece di stare in giro a divertirsi?"
Che domanda. Ho un pacco di lastre in mano, la faccia lamentevole di chi ha mal di schiena da mesi, ho fatto una fila di un'ora per il mio turno in questo corridoio di linoleum che odora di minestra e lei ha il coraggio di chiedermi perché non sono in giro a divertirmi. Ma poi, sono le dieci di mattina di mercoledì: perché dovrei essere in giro a divertirmi?
"Lei è giovane, ma che problemi vuole avere. L'ha viste le altre qua fuori, come sono storte?"
Là fuori c'è anche mia madre, che magari c'ha le vertebre che giocano a Shangai ma tutto le puoi dire tranne che è storta. E se glielo dici e ti sente, ti prende a borsettate. Ha sempre un libro di Nicholas Sparks nella borsa, e quello fa male.
"E dunque, vediamo queste lastre..." fa lui, che ha un cognome di quelli stupidi che cozzano con la professione di medico. Una volta ho conosciuto un dott. Peperino che lavorava in terapia intensiva. Era molto basso e aveva la faccia da maniaco dei giardinetti, quindi ti strappava lo sghignazzo idiota anche se in effetti eri davvero demoralizzato. Un po' come quel maestro elementare di una mia amica che si chiamava Lamorte. Lui il contrario, ti castrava l'entusiasmo: 'andiamo in gita con Lamorte'.
Yuppi!
"No, sa, magari anche il fatto che lavoro sempre seduta e non ho manco una sedia ergonomica ha peggiorato le co..."
"Ah, le sedie. Ha visto quelle svedesi, quelle dove si poggiano le ginocchia?"
"Sì."
"Orrende, non trova?"
"..."
"Ma diceva del suo lavoro, cosa fa?"
"Freelance. Scrivo. Tipo... giornalista."
"E studia anche?"
"Hm. No, ho smesso."
"Male, non bisogna smettere di studiare."
"Intendo dire che ho finito."
"Ah scusi, vedo ora la data di nascita sulla cartella. E' che le davo vent'anni, venticinq'."
"Ah beh, grazie."
"Ha un agente? Come funziona per fare la giornalista?"
"No io.. lavoro per alcuni giornali. E siti internet."
"Ah, quindi gratis."
"No!"
"Eh, ma su internet! I giornalisti veri non ci scrivono mica, su internet."
Lo dice in modo così candidamente sincero e convinto che non riesco nemmeno a replicare.
"Adesso le racconto le sue lastre."
Improvvisamente la professionalità si impossessa di lui e per circa dieci minuti è assolutamente credibile. Competente. Accurato.
Finché non scrive la data sulla prescrizione.
"Due. Undici. Undici." e sottovoce, con aria complice: "ora le dico un segreto."
"Sì?"
"Tra poco sarà l'undici. Undici. Undici. E' una data magica e capiterà la prossima volta tra cento anni. Lei ci sarà tra cento anni? Eh, glielo auguro. Io sicuramente no."
"Cosa succede l'undici-undici-undici?"
"Le coincidenze" sospira alzando le mani al cielo come un santone in trance "si guardi intorno. Guardi le persone intorno a lei. Guardi bene PER TERRA!"
"Per terra?"
"Io il cinque-cinque-cinque sa cos'ho trovato per terra?"
"No, mi dica..."
"Un milione!"
"Azz. Mi sta dicendo che gli Dèi ad ogni data palindroma gettano mazzette di mille euro sulla terra?"
"Lei osservi intorno a lei. SOTTO di lei! Sarà una data ancora più magica perché tornerà solo dopo cento anni! E questa è la sua prescrizione, si rivolga in segreteria. Mi stia bene, arrivederci."
Poco prima di varcare la porta mi faccio due conti:
"Scusi sa, ma dopo l'undici-undici-undici ci sarà anche il dodici-dodici-dodici..."
Ci riflette un attimo, spiazzato.
"Ma lo sa che ha ragione?"
"Eh."
"Bene: ignori tutto quello che ci siamo detti tranne la parte della fisioterapia. Quella la faccia. Sempre se ha voglia, perché lei è un tipo ribelle. Sì, molto ribelle..."

---
Post-post

Vado particolarmente fiera dell'editoriale di questo mese di Piccolini, dedicato al gioco.

Sarà che mi sono divertita a scriverlo, sarà che mi ricorda il bellissimo periodo della mia infanzia, sarà che credo fermamente che chi smette di giocare è perduto :) Se volete lasciare il vostro commento raccontandomi cos'è per voi giocare ne sarò felice.

Condividi

38 commenti:

Anonimo ha detto...

ma chi è sto cogl......

Vetekatten ha detto...

io ti dico solo che il 9 9 del 99 mi hanno ingessato il braccio, vedi tu che fortunella...

Giusi ha detto...

Embè, ti poteva mica capitare un medico normale, a te che sei ribelle... :)

Silvia & Olivia ha detto...

tu guarda comunque bene per terra, si sa mai...:-)

Anonimo ha detto...

Beh, morale che hai? No perchè io son tre anni che ho mal di schiena (da quando ho partorito), ho fatto una bella risonanza magnetica (dalle lastre si vede ben poco in questi casi..) e mi hanno trovato una bella ernia discale, alè!

Francesca mamma di Alice

El_Gae ha detto...

Però poi non c'è il 13 13 13 (e meno male, perchè secondo me porta pure un po' sfiga).

miss suisse ha detto...

Mi hai fatta sganasciare..spero che almeno per quanto riguarda la parte medica fosse affidabile e che con la schiena migliori in fretta! Pure io vorrei una sedia ergonomica... ora vado a vedermi i piccolini! Ciao ciao,vale

Lisa ha detto...

Io preferisco i medici che parlano di medicina e basta, se voglio far conversazione la faccio con chi voglio io...
comunque, in merito alla data, io spero di partorire quel giorno :) ma solo perchè è una data simpatica :)

Alessandra1966 ha detto...

Dopo la seconda gravidanza mi hanno trovato la "disseccazione del disco intervertebrale con parziale compressione delle vertebre".
Consigliato piccolo intervento in day-hospital per inserimento distanziatore.
Una mezz'oretta in anestesia locale e risolvi tutto, se te ne stai un mese a riposo.
UN MESE A RIPOSO!!!
AHAHAHAHHAHHHAHAAAHHHAHAH!!!
(rido per non piangere)
Commento di mia madre: così impari a far figli a 40 anni.
Mavaff....

S ha detto...

ma... è pazzo??

mafalda1980 ha detto...

Una mia compagna di avventure in ospedale era entrata per l'induzione del travaglio l'8-10-10.
Ha partorito il 10-10-10, di pomeriggio.
Penso che avrebbe rinunciato volentieri alla magia della data...

Ari85 ha detto...

Beh meno male che non li trovo solo io i medici un po' matti, secondo me è proprio la professione che li rende così...

Ari85 ha detto...

@Alessandra1966: ahahah le madri sono uguali ad ogni età!!

Peggy Lyu ha detto...

io fossi in te farei controllare le lastre ad un dottore un pò meno..."bizzarro"...
Simpatico anche a dirti che non sei una vera giornalista perchè scrivi si internet..vabbè..la gente dovrebbe farsi un pochino gli affari propri a volte...
Ti auguro buona guarigione per la tua schiena..io lunedì mi son scheggiata l'osso sacro!

mamma mia ha detto...

certo che ne aveva da raccontare questo medico!chissà se è stato altrettanto loquace nel parlarti di salute! in bocca al lupo per il tuo mal di schiena, e chissà, magari passerà mentre stai stiracchiando il collo per guardare sotto i tuoi piedi!

Alice nella Milano delle meraviglie ha detto...

Anche il mio medico è completamente pazzo e per iniziare dice sempre " AAALLORRA quali novita??? ovvero vuol sapere i cazzi miei ovvero aspetta che rimango incinta!" Ma sei pazzo?? sisisi!!!

nerorimmel ha detto...

è sempre così: se il tuo lavoro è scrivere, gira e rigira, sono sempre tutti convinti che tu debba farlo gratis!

erounabravamamma ha detto...

oddio mi ha fatto morir dal ridere! una volta ero in cura da un dermatologo che doveva tenermi sotto controllo un neo. ero incinta della prima figlia. e lui tutte le volte (l'ho visto abbastanza spesso, in quei mesi) che tornavo continuava a ripetermi, milanesissimo: "Ue', ma che bella panzetta da cumenda che abbiamo messo su! ti ricordavo più magra, neh!". poi scoppiava a ridere come un pazzo. che vuoi che ti dica: dopo un po' ho cominciato a riderci sopra anch'io.

TheGirlwiththeSuitcase ha detto...

Eh ma certo, i giornalisti veri non scrivono mica su internet! Questo glielo hanno insegnato a scuola? Ah no, mi sa che la laurea in medicina l'ha trovata per terra il nove.nove.novantanove!
;-)
thegirlwiththesuitcase.blogspot.com

Maddalena ha detto...

mitico!

Io ho una nutrita schiera di medici sui generis: il mio preferito resterà sempre un otorino super vecchissimo che mi visitò qualche anno fa - si era messo a raccontarmi di quando da giovane (quindi tipo nel Paleozoico!) era andato a un concerto di Rod Stewart...poi l'aveva incontrato alla festa post-concerto (vedi un po' questi otorini!) e ci aveva provato con sua moglie!

Tra l'altro, è stato anche l'unico che ha capito l'origine delle mie vertigini...

invece, mal digerisco tutti quei medici che, solo perché ti vedono giovane e in salute apparente, nemmanco ti visitano - quasi fossi andata lì solo per passare il tempo...ma che vuol dire? Che se sono giovane sto bene per forza?

TheGirlwiththeSuitcase ha detto...

Letto e commentato anche l'editoriale di Piccolini!

Murasaki ha detto...

Dimmi almeno che (a sua discolpa) aveva più di 60 anni perché altrimenti è da prendere a mazzate ;-)

D'Aria ha detto...

bellissimo l'editoriale dei Piccolini ;)

ELENA ha detto...

Sui medici strani potrei (purtroppo) scrivere un libro... anche io in fatto di stranezza non scherzo, ho le mutande "da visita" (come le chiamo io) quelle apposta, nuove, intonse, castigate ma eleganti che uso solo alle visite mediche.... anche quando vado dal dentista... puoi mai sapere...

Io amo i cartoni animati e per me saper giocare è vitale... quando non vedrò più strane forme in cielo ma solo semplici nuvole sarò grande

selvatika ha detto...

in quanto a cognomi nella mia città segnalo un ortopedico..il dott. Zoppi,
e durante gli studi universitari c'era il dott. Tartaro ed uno studente che sarebbe stato il futuro dott. Muoio

Anonimo ha detto...

Beh, però una guardatina a terra io la darei!!
Elena

Azzurra ha detto...

è il primo post che leggo sul tuo blog: grandioso!

Vado subito a vedermi i piccolini

Azzurra

mamma di Allegra e Sveva (e però anche tanto altro, ecchecc...) ;-)

economistapercaso.blogspot.com

Aly ha detto...

Io il 07/07/07 ho trovato la cosa più preziosa del mondo...ho conosciuto il mio Lui *.*

sonia ha detto...

ahhhh ma li trovi tutti tu??
hai presente la legge dell'attrazione?
che ridere in sostanza per la tua povera schiena?? a me di solito dicono nuotare....io mi sn data allo yoga e secondo me fa molto di piu

titty ha detto...

nooo, lascia stare psycho e vieni al centro di fisioterapia dove lavoro io, così finalmente ti conosco...e soprattutto guarisci! ty

Cecilia ha detto...

Ahahahahaha! L'undici-undici-undici...sai, è diverso dal 12-12-12 perché è formato tutto da un unico numero, l'uno...facile, no? E pensate al 20-02-2002....ricordate? Carini i giochi con le date...se vuoi le puoi anche binarizzare e sequenziare (ebbene sì, sono più pazza del medico XD ) Comunque...mi dispiace per la tua schiena =(

destinazioneestero ha detto...

Un tipo strano, eh!?

Mammamsterdam ha detto...

O me lo passi come medico o mi insegni il trucco per andare a fare la fisioterapia che pure io sto rimandando troppo. Ma per la schiena, Pilates, scrivo molto seduta pure io e funziona da dio.

mammaatorino ha detto...

vai, un altro fissato con i palindromi...ma che palle sti qua, non hanno niente di meglio da fare che pensare a numeri e lettere??? Non ti dico ogni volta che dico il nome della mia figlia più grande: Anna...uh, un nome palindromo... Embè????????????

Manoel O. Dias ha detto...

non vorrei fare il nerd ma oggi e' il 2 novembre 2011, che se lo si scrive all'ammmericana (mese/giorno/anno) viene 11/02/2011 che e' palindromo!

se gli dicevi questo al tuo dottore lo lasciavi secco...

:-)

Valentina VK ha detto...

io ho una versione francese Morgan come ginecologo e chirurgo ostetrico.
Dallo sconcerto della prima visita al suo assollo di We will rock you durante il cesareo, non posso immaginare di fare a meno di lui

kamala ha detto...

deve credere a qualche filosofia cinese che dà molta importanza a questo tipo di date.. almeno non è un organicista.. anche se mi è caduto sul fagiolo.. il 2012 è l'anno dei Maya.. nessuna predizione ? ma tutti te li becchi ? :-)

Radioactive Unicorn ha detto...

Faccio copia e incolla del mio commento al tuo post sul blog dei Piccolini:


Hai proprio ragione, smettere di giocare per sopraggiunto limite di età è davvero triste e castrante.
Sono sempre stata dell'idea che il fanciullino di Pascoli vada mantenuto vivo, alimentato a pane e fantasia e mai e poi mai lasciato crescere. Ci pensa già la quotidianità a distruggere sogni, speranze e tutto ciò che di bello c'è nel mondo.

Io i vestiti fatti di caramelle li indosso davvero :) seguo una moda giapponese molto colorata e che ricorda i vestiti delle principessine, quelli che, leggendo il tuo blog, capisco vadano di moda tra le bambine dell'età della piccola Polpetta ;) e anche se di anni ne ho trenta e non tre, non mi interessa, io vado avanti per la mia strada colorata.

Che il grigiume della monotonia se lo ciuccino gli altri, dico io. Quei tristi individui che siccome hai un'età "Dovresti pensare a fare figli, non ai vestiti, alle principesse e al rosa ovunque!". Ma io non mi scompongo. Li mando a farsi un giro nel mondo degli adulti. Io sto bene qui, nella mia nuvoletta rosa come le pareti della mia camera.

Questo per me significa giocare :)

Blog Widget by LinkWithin