il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

giovedì 8 marzo 2012

Celebrare la differenza

La differenza ci separa con una linea netta, la differenza che rende x una y e come una penna ci traccia addosso tratti più aggraziati, minuti, cesellati.
La differenza sono i boccioli di curve che portiamo addosso, i fiori che ci si aprono addosso, i semi che cresciamo dentro, i frutti che spingiamo fuori. Le lacrime, liquide, che sappiamo piangere.
La differenza ci cova dentro doni e debolezze, ed è facile affidare a lei tutta la colpa. O il merito.
La differenza ci ha tenute per anni su un binario diverso. Indietro, mai a fianco.
La differenza ci rende un intero, che può essere composto solo da due parti diverse.


Non mi piace la festa della donna, per le ragioni che si elencano ogni anno, immancabili, ma c'è sempre da dire, sempre da combattere, sempre da guadagnare un rispetto e uno spazio che per gli uomini sembra scontato. Ogni giorno.
Mi piace pensare che siamo tutti capaci, ma anche capaci di cose diverse.
C'è un centro di cose comuni, talenti che coltivano uomini e donne indistintamente, capacità che condividono senza ombra di dubbio. Ma c'è anche altro.
Non vorrei fosse solo festa della donna, ma una celebrazione della ricchezza che porta la differenza di genere.
Negare la differenza è stupido.
Celebrarla è meraviglioso.

Senza differenze non saremmo uomini e donne.
Senza differenze non potremmo mai innamorarci.

Condividi

55 commenti:

El_Gae ha detto...

Infatti l'errore più grande che fanno alcune donne è cercare di essere come gli uomini. E quello che fanno gli uomini è temere che tutte le donne vogliano diventare come loro

Antonella - ATTIMI DI LETIZIA ha detto...

<3

Peggy Lyu ha detto...

Come non essere d'accordo... Bisogna apprezzare le differenze ma non farsi lasciare indietro rispetto agli uomini. Diversi si, dispari no.

LucyintheSky ha detto...

"Senza differenze non potremmo mai innamorarci."
Epperò qui la comunità GLBT mi s'incazza! :D

b. ha detto...

A me dispiace per l'ipocrisia di questa festa. Oggi ne ho visti un sacco di uomini con le mimose in mano (originalità addio) e mi chiedevo, ma questi poi a casa fanno qualcosa? O si limitano a dare il fiorellino e poi chi cucina, pulisce, bada ai figli, è sempre lei? E le donne che oggi si mandano gli auguri sono le stesse che al primo diverbio chiamano l'altra "puttana" e usano un linguaggio maschilista peggio degli uomini?
Penso che il vero regalo sia la consapevolezza di avere accanto un uomo in grado di dividersi i compiti della quotidianità. Ed è un regalo che ci si fa da sole, scegliendo bene.

Rebecca ha detto...

Si può solo essere s'accorso con quello che hai scritto, non serve aggiungere altro...

Brunhilde ha detto...

Approvo!
L'unica differenza che vorrei sparisse è quella, a parità di meriti e competenze, nelle buste paga.

mafalda ha detto...

Concordo. Siamo diversi, per fortuna!

Mammadesign ha detto...

E' Londra che ti ispira questi bei post?
Secondo me fa la sua parte.... e' il fulcro mondiale delle differenze! Benvenuta.

MammaTogata ha detto...

Sono perfettamente d'accordo con te.
Ricordiamoci che siamo diverse dagli uomini, ma non inferiori a loro.
Ricordiamoci che abbiamo i loro stessi diritti.
Ricordiamocelo tutti i giorni e lottiamo perchè sia così realmente.
E cominciamo ad insegnarlo alle nostre bambine, le donne di domani.
Ecco perchè ho organizzato questo evento: http://unamammaconlatoga.blogspot.com/2012/03/un-regalino-per-le-donne-di-oggi-e-di.html

Cappuccino e Baguette ha detto...

Le differenze vanno giustamente celebrate. Saranno quelle che ci permetteranno un giorno di vincere la sfida dell'uguaglianza con gli uomini.

viachesiva ha detto...

Grazie alle tue parole oggi guarderò con affetto anche gli uomini che reclamano una Festa degli Uomini :)

Anonimo ha detto...

Complimenti! bellissimo post :-)

Maddalena ha detto...

Io non ho mai trovato un orgoglio "particolare", nell'essere donna. Sono orgogliosa della persona che sono, quello sì, ma indipendentemente dal sesso - persona, appunto. Anche il fatto che le donne siano più forti e tenaci degli uomini non mi sembra scritto nella pietra - conosco donne che fanno una tragedia epocale se gli si spezza un'unghia (sembra un cliché, ma è vero) e uomini che senza cipire portano sulle spalle un'intera famiglia. La forza e la tenacia variano da persona a persona, al di là del sesso però...
forse cambierò idea quando diventerò mamma e saprò davvero cosa vuol dire.

Detto questo, uno dei complimenti più belli che mi siano mai stati fatti nella vita viene dal mio ragazzo e suona più o meno così: "tu sai essere dolce come una donna e complice come un uomo, è anche per questo che mi trovo così bene con te" - tutte le volte che ci ripenso ho un brivido di gioia

Anonimo ha detto...

Ho scoperto da poco il tuo Blog...un mondo pieno di colori,sensazioni emozioni e mai come oggi mi sento di dire che ogni persona uomo o donna può farela differenza(ma resto dell'idea che le donne hanno una marcia in + ;)
Cmq evviva le differenze che ci evitano la noia ^_^
Newel

Anonimo ha detto...

COmplimenti per la foto, è deliziosa. Irene

Ninni ha detto...

Oggi sarebbe giusto dire "meno spogliarelli e più riflessione" perchè, alla fine, la mimosa la vogliono tutte, ma non tutte sanno per quale motivo si celebra questo giorno...
Un abbraccio!
Ninni

Anonimo ha detto...

concordo su tutto tranne che sul "Senza differenze non potremmo mai innamorarci"...
si può essere uguali e innamorarsi lo stesso....

Anonimo ha detto...

IO.TI.ADORO.
Non aggiungo altro.

The Queen Father ha detto...

@ Lucy In The Sky, penso che nella frase che citi si stia parlando di differenze tout-court piuttosto che differenze di genere. Sono le differenze che vediamo nell'altro (altra?) ad ispirare l'amore ed il senso di 'completezza' nel rapporto. Il genere non c'entra una fava.
In fondo ogni coppia deve essere formata da individui affini ma diversi tra loro abbastanza da poter crescere insieme ed arricchirsi a vicenda.
O almeno io la leggo così.
(Wonder non mi diventare omofoba che so dove abiti... ;0) ) xx

mimosa di ottobre ha detto...

hai ragione!
come uomo lo penso da sempre, e sono convinto che questa festa sia "a big fail" perchè è riuscita a far essere maschiliste le stesse donne, incredibile!!!
Hai ragione dicendo di festeggiare le due facce di una stessa moneta. anzi, oggi potremmo dire le varie facce di uno dado :-)
d'altronde, come nella musica, quelle che fanno la differenza sono le sfumature, le "coloriture", quindi: viva le differenze, avendo rispetto per tutti!!!
Auguri donne e uomini :-)

Wonderland ha detto...

@TQF e @Lucy mi riferivo proprio alle differenze in sé: credo che l'amore e l'attrazione nascano più nel riconoscere l'altro diverso da noi più che uguale. Cerchiamo qualcuno che, nelle sue differenze, ci completi. Questo vale per qualsiasi coppia, credo

Velma ha detto...

Hai colto nel segno! Bellissimo post!

Mareva ha detto...

Molto bello. Molto vero.

E piedini splendidi! :)

CoseCheNonEsistono ha detto...

Che belle cose hai scritto. Vere.

Sono circondata da persone profondamente diverse da me e che, proprio per questo, mi fanno stare bene: mi spingono quando freno di botto, mi rallentano quando corro troppo.
Spesso la cosa che abbiamo in comune è solo il fatto che teniamo uno al bene dell'altro. Mica, poco.

Un abbraccio a te e alla Porpi :)

Sara ha detto...

Celebrare le differenze. Giustissimo. Tanto, fortunatamente, uomini e donne non saranno mai uguali !

darkvampirella ha detto...

finalmente qualcuna che la pensa come me!
Fantastica!

http://mammamiacosafaccio.blogspot.com/ ha detto...

sempre piu' d'accordo,stamane ho ricordato la festa delle donne solo perche' un amico mi faceva gli auguri con un sms ....e io rido...sempre ...ogni anno....e allora ho postato sul mio blog per tutte le donne che ogni giorno sono la maggioranza e la spina dorsale del nostro mondo ma che non sono mai ringraziate.Mi sembrava carino.

Pookelina ha detto...

Che gran bel post... e' proprio come ci percepisco io! Vi auguro uno splendido weekend!

Anonimo ha detto...

La tua nuova casa ha una luce fantastica!!! Ecco, non c'entra nulla ma volevo dirtelo da un pò.
Una lettrice assidua che non commenta

Roberta Z ha detto...

ma guarda che scrivi proprio da Dio!

Diana (Apple pie, love for details) ha detto...

Ti abbraccerei...
(però avevi promesso che non avresti più fotografato i fiori! ahaahah)

Diana

Antonella ha detto...

Le differenze fanno parte della natura, sono nella natura delle cose.la legge degli opposti..+/-...bianco nero..luce/buio...amore/odio..bene/male...piu' di un filosofo ci ha fndato il suo pensiero. non mischiamo le cose, mai. E soprattutto non andiamo contro natura...Dio ha creato la donna come l'essere che generasse i figli della coppia. Altrimenti non ci sarebbe alcuna differenza. Tra gli animali e' cosi' e sempre sara' cosi'...perche' noi uomini vogliamo sempre alterare le cose?

maria ha detto...

boh, io sinceramente sta cosa delle differenze insormontabili tra uomini e donne l'ho sempre ritenuta una mezza verità, vera per quanto riguarda il fisico, molto più complicata e sfaccettata dal punto di vista caratteriale... Perciò preferisco sempre parlare di differenze da persona a persona, senza scadere nella generalizzazione 'sei donna e sei cosà sei uomo e sei così', per il resto sono d'accordissimo col dire che le differenze vanno celebrate e mai usate per dividere o discriminare :)

lauretta ha detto...

Bellissimo post, lo sottoscrivo dalla prima all'ultima riga.
E le antiscivolo spaiate sono deliziose m:)

Alice ha detto...

e speriamo che anche questo truciolino in pancia sia femmina!!
www.bimammia.blogspot.com

Anonimo ha detto...

è uno dei post più profondamente veri e umani che tu abbia mai scritto.
Ti leggo sempreeee!
continua così!

Gloria ha detto...

Grazie. Le parole più belle che potessi leggere, davvero.
Gloria

Wonderland ha detto...

Grazie a voi :)

Freak Zulu ha detto...

Sarebbe magnifico perché implica il rispetto reciproco; un concetto semplice ma solo in apparenza perché é invece una forma dell'essere che si accompagna con un'anima depurata dagli istinti animali.

Il percorso non é agevole e molti trovano più naturale rimanere una bestia e non è difficile sentirli dire < L'omo ha da puzzà >

Chettodicoaffà !

gemellina ha detto...

Trovo stupenda la frase "senza differenze non potremmo mai innamorarci"... il che non significa ovviamente differenze di sesso o genere. Ho sempre pensato che l'amore e la ricerca dell'anima gemella siano un po' come l'incastro di 2 pezzi di puzzle. Due pezzi identici non possono incastarsi... sai che noia che sarebbe la vita con una persona identica a noi, con una nostra copia!!!

Sabrina ha detto...

Io ho sempre sentito molto la responsabilità di crescere un figlio maschio nel rispetto delle donne, cercando di fargli apprezzare anche l'animo femminile, e non solo esserne attirato nell'età degli ormoni, cercando di fargli capire che si deve rispettare una persona anche se non la si capisce completamente....ma lui è circondato da continui stimoli che sottintendono il contrario, tante volte faccio fatica anch'io a coglierne la discriminazione latente.....allora ho deciso di andare per le spicce, ed è da quando ha tre anni che gli ripeto che gli uomini sono più forti, ma le donne sono più intelligenti.

Mariangela ha detto...

Ciao Chiara!! questo commento nn c'entra niente però mi ha colpito questa iniziativa, che probabilmente conosci già, però a me è piaciuta tantissimo:
http://www.mammacult.it/index.php?option=com_content&view=frontpage&Itemid=1
finalmente qualcosa per le mamme!!!
ciaoooooooo

Cristina ha detto...

Ciao Chiara,
probabilmente conosci già il caso ma che ne dici di postare il video di Kony2012 sul tuo blog visto che è seguitissimo?
:-)

http://conigliogiallo.blogspot.com/2012/03/kony-2012.html

trilly ha detto...

meraviglioso post. uno dei pochi che ho veramente apprezzato. perchè ho letto tante cose che mi son sembrate ovvietà, qui si legge un po' di poesia tra le righe. anche fra quelle calzette colorate della tua porpi.

Anonimo ha detto...

ciao Chiara! buona festa della donna (perché è festa anche oggi no?!).. bel post... io purtroppo non riesco ad essere completamente d'accordo con te perché è vero che senza differenze non potremmo innamorarci, ma sono le differenze che ci tagliano le gambe, lavorativamente parlando, anche se questo è comunque un momento difficile per tutti..
buona avventura!! Elena

Anonimo ha detto...

A me la festa della donna piace. E' un momento in cui pensare a come comportarmi per ottenere di più (più rispetto, più possibilità di lavoro, più aiuto in famiglia, più stipendio).

zauberei ha detto...

è "anche capaci di cose diverse" che è una trappola.Mo perchè a te ti piace la vita che fai e le scelte che fai. Ma ci sono due ozpioni sgradevoli. Qualcuno potrebbe dirti che scrivi graziosamente ma non bene perchè sei una donna. Userebbe la tua logica con la tua stessa mancanza di mezzi per giudicare, perchè come te non sa niente se non pregiudizi di capacità in relazione al sesso, ma userebbe quei pregiudizi contro di te. Per evitarti una pubblicazione, una collaborazione p un premio. Succede in letteratura succede con discreta frequenza.
Ma c'è la seconda opzione, donne a cui la vita che fai te non piace e ne scelgono un'altra, donne per dire ingegnieri in piattaforme petrolifere, come una mia cugina, donne che fanno il medico legale e sezionano cadaveri. Donne matematiche che corrono nei convegni, o donne come quella che mi deve riparà delle tubature, e che gli idraulici hanno reclutato tra i campioni di arrampicata, perchè si cala con un'argano. Allora queste donne con un post come il tuo si guadagnano un giudizio negativo perchè riducono la differenza? perchè si ostinano in capacità diverse da quelle prescritte dal genere? Cosa vuol dire capacità diverse? Alla luce di cosa. Boh il post mi è piaciuto per come è scritto. Ma tu generalizzi al mondo il tuo modo di essere femminile con la femminilità - in tante possono non ritrovarcisi (i fiori, cazzo i fiori io li detesto, io detesto la leziosità, non mi sento un grammo meno femmina per questo. Ma accetto serenamente che ad altre piaccia)

Wonderland ha detto...

@zaub intanto bentornata :) Ho paura che il mio 'capaci di altre cose' sia stato frainteso: non mi riferivo certo a competenze intellettive, pratiche, professionali, personali, ovvero quelle che rendono una donna un ingegnere petrolifero/medico legale/genio matematico/etc. al pari di un uomo. Quelle che sovvertono lo stereotipo per cui 'sei donna, certe cose non le sai fare'. Mi riferivo a differenze evidenti e innegabili, prima fra tutte quella di avere figli. Di conseguenza, secondo me (e questo è il mio parere da profana) di esercitare una sfera emozionale alla quale gli uomini hanno accesso per altre strade, quindi in modi diversi.
Vorrei aggiungere che per me 'celebrare la differenza' non significa solo riconoscerla nella dicotomia uomo/donna. Differenza è ovunque. Tra donna e donna. Tra uomo e uomo. A volte, però, quando si parla di sessi, la battaglia sembra voler dire: 'siamo tutti uguali'. Sì, lo siamo per tante cose importanti, quelle per le quali spesso veniamo penalizzate, ma secondo me è altrettanto vero che NON lo siamo. E non lo siamo in modo ricco, bello, produttivo.

nonnapuffo ha detto...

Hello
I just changed my template site =)
Please take a look at www.welovefur.com
kisses from your follower! ♡

Destinazioneestero ha detto...

Bellissimo post!

Bunny ha detto...

Quando aggiorni che ci manchi?

Anonimo ha detto...

Hi, someone is using one of your pictures as a profile pic on Twitter and calling it her own.

http://www.flickr.com/photos/machedavvero/5633907077/

https://twitter.com/#!/lizenba

I thought you should know.

Anonimo ha detto...

Credevo che il tuo trasferimento per me che non ti conosco personalmente, avrebbe portato solo lati positivi. Nuove storie, equilibri , linfa e personaggi da associarti....non smentirmi!
Fai parte della mia quotidianità, mi manchi
Monica

Lei ha detto...

Complimenti per il tuo post! Le differenze di genere sono un valore nella coppia e non solo. Nel rapporto uomo-donna, si sa, sono molti gli stereotipi legati a uomini e donne. Per confermare o smentire molti dei luoghi comuni legati agli uomini, c'è un posto per le donne dove poterlo fare. Attraverso le storie delle altre, e raccontando la propria. Su Tutti Uguali, la nuova community di Lei Tv, canale 127 di Sky, dedicato alle donne. Uniamoci tutte su http://tutti-uguali.it/ partecipando al dibattito: sono tutti uguali o qualcuno si salva? Tra piacevoli rivelazioni e non solo.......

Blog Widget by LinkWithin