il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

martedì 17 aprile 2012

Borough Market: tra cibo e colori

Appena arrivi ti colpisce la folla. E' un brulicare di persone e gesti, odori e colori, e il fumo che sale delle bancarelle, e la voce dei turisti.


I movimenti secchi dei cuochi che saltano pollo al curry in padella contro quelli rapidi e fermi che prendono un hamburger dal piatto, lo mettono sulla brace, lo passano nel panino tra il profumo succulento di manzo e cipolle arrostite.

E' il banchetto con il formaggio e il créme caramel francesi e il retro del ristorante Fish! dove i cuochi preparano un fish'n chips da manuale.



Questo mercato, a metà tra il farmer market e il delicatessen a cielo aperto, non lo conoscevo.
Me l'hanno fatto scoprire due neoamiche locali e ho subito deciso di visitarlo senza perdere tempo.

 Banchetti dove poter acquistare dello street food di qualsiasi tipo si alternano a piccole vendite di prodotti artigianali e locali, fino a veri e propri banchi di frutta, verdura, uova, prodotti da forno e di macelleria, spesso biologici.



 La gente mangia. Esplora. Annusa. E sorride, perché anche se la giornata era fredda, il sole tagliava il cielo infilandosi a grandi fasci nella splendida struttura ottocentesca che ospita il mercato. Ed era uno spettacolo.

 Sopra: il panino non era il nostro, l'ho fotografato ad una signora chiedendole: 'cos'è?' e lei, tutta felice ed eccitata: "I don't knooow!!!" e via col primo morso :)


 Il nostro menu: il fish'n chips per Lui+Porpi (no, la porzione come avete visto sopra era gigantesca!) e un hamburger con dentro 'I don't know' per me.
 A seguire, un dessertino nella pasticceria di fronte al mercato. Si chiama Konditor&Cook (e vedo dal sito che stanno cercando un general manager, se volete candidarvi.. hehe).

Ma non è finita. Domani la seconda parte del post con More London, il lungofiume e un po' di... stile. Eh sì. Mica posso parlare solo di polpette e panini :)
----
IN QUESTO POST:


Il mercato: Borough Market - info e orari
Come arrivarci: fermata London Bridge, Northern Line - Bank branch

Fish'n Chips: banchetto sul retro del ristorante Fish! Kitchen c/o Borough Market

Pasticceria: Konditor&Cook, di fronte all'entrata del Borough Market (la torta mandarino e mandorle è buonissima e dairyfree)

Condividi

46 commenti:

noname ha detto...

Fame. E gola. Soprattutto gola. Ti odio e ti amo Wonder.
Grazie per questi sapori.
Gio

Mamma Cì - mammastudia.blogspot.com ha detto...

ma quante cose buone!! mi ha fatto venir voglia di mangiar troiai!!! un bell'hot dog, un hamburger...qualsiasi cosa!!! con tante patatine!! ;)
baci

viachesiva ha detto...

Com'era il panino con dentro "I don't know"? :)
Nei mercati si scoprono gusti e profumi incredibili!

Cappuccino e Baguette ha detto...

Meraviglia! Ci piacciono questi Fotopost! ;-)

Chiara ha detto...

Se vivessi a Londra, con tutti quei mercatini, diventerei ciccionissima in pochi giorni eheh... Attendiamo con ansia la seconda parte, che con tutti questi dolci ci fai ingrassare!!! :D

Cucina Mon Amour ha detto...

Bello! In ogni città ci sono posti deliziosi, tutto da scoprire.
Mi ricordo quando sono andata alle Mauricius, una domenica sono andata nel mercato e è stato una esperienza meravigliosa. Peccato che nel 2007 non avevo ancora il mio blog di cucina e non ho fotografato il mercato. Inoltre stavo con una copia di amici che volevano andar via, e mi hanno guastato la mia curiosità di vedere il loro cotidiano.
Spero di tornarci.
Anche a Roma ci sono posti meravigliosi.....
Baci.
Thais.
Cucina Mon Amour

Prigioniera Libera ha detto...

E NIENTE.. CONTINUA LA BAVETTA DI CUI TI PARLAVO L'ALTRO GIORNO... E IL FORTE DESIDERIO DI "I DON'T KNOW" SOPRATTUTTO DOPO AVER PRANZATO DA MIA MADRE!!!!

Irene ha detto...

Ma lo sapevi che al Borough Market hanno girato alcune scene di Harry Potter?proprio lì c'è l'ingresso del Paiolo Magico :)
quando vivevo a londra andavo lì ogni volta che potevo, e lo giravo 3 volte prima di scegliere a quale banchetto prendere il mio pranzo!
è una meraviglia per tutti i sensi!

The Queen of Chocolate ha detto...

Ciao Chiara! Penso sia la prima volta che commento, mi sto affezzionando al tuo blog che mi ricorda i bellissimi momenti passati a Londra!!! In questo mercato ci sono stata, è davvero impressionante come i londinesi siano riusciti a rivalutare questo posto vero? E praticamente un mercato ubicato sotto delle sopraelevate! In Italia sarebbe stato solo un rifugio per senzatetto... che bello More London!!!! Aspetto con ansia di vedere le foto di domani!
A presto, Valentina

Faith ha detto...

Alla faccia di chi dice che a Londra si mangia male... ;-)

Io proverei anche il Brixton Market e il South Ken Farm Market: sono meno 'blasonati', ma la qualita dei prodotti é comunque ottima e i prezzi decisamente piú friendly!

Anonimo ha detto...

..non per nulla ho visto a Londra moooolte persone grasse!!!..
però, che invidia!!!
Elena

Anonimo ha detto...

Brava Wonder,
ci stai mettendo veramente tutta te stessa e oltre nel 'progetto Londra', i miei complimenti per la tenacia e la determinazione.

Sei da prendere come esempio (forse non sempre sempre, ma spesso :))

coffe ha detto...

anch'io sono stata in questo market nel mio week londinese 2 anni fa!!!!
è ho mangiato lo stesso tuo fish'n chips!
che posto meraviglioso!!!

Irene ha detto...

e ti consiglio anche di provare il Pimm's, bevanda sponsorizzata nella foto accanto a quella di te con Porpi..è un cocktail divino, secondo me!e lo trovi in tutti i pub :)

Lisa LaTroisième ha detto...

Mi hai preceduta! Anche io volevo fare e faro' un post su questo mercato meraviglioso!
Bellissime le tue foto come sempre! Hai una talento anche in questo non solo nello scrivere!

Un bacione
L3

PS: oggi ero a correre in un parco e ho visto una mamma bionda con figlioletta al seguito... non so se eri tu ma ti ho pensato!

Rosa ha detto...

parliamone. io sto a dieta tipo ferrea,che posso mangiare la pasta una volta a settimana e tu mi posti le foto dei dolci?degli hot dog?della roba fritta??ti prego ti prego ti prego:smettila di torturarmi così :-p

D'Aria ha detto...

Adoro lo street food!
In Italia non se ne parla proprio...

Anonimo ha detto...

No Wonder, sul serio...basta postare foto di luoghi magici della meravigliosa London, tra un pò ci sarà una fuga di massa dall'Italia da parte di tutte le tue lettrici! (Io sto già tartassando la mia dolce metà con voce strascicata e lamentosa + occhi da gatto di Shrek 'Daaaaaaai, andiamo a Londraaaaaa???'
Scherzo ovviamente, foto e post bellissimi come sempre! :) PS: w il cibo 'I don't know!'

Gio

mafalda ha detto...

Bello, bello, bello. E a misura di bimbo!

Milkfree ha detto...

Bellissimi i cupcake, sembrano i miei!!

ero Lucy ha detto...

Meravigliaaaaaa!!! Vorrei essere li'!!

Felz ha detto...

Lo sapevo che ti sarebbe piaciuto un sacco ;-)

Vania ha detto...

Oddio che nostalgia!! ho avuto un tuffo al cuore anche perche' l'ultima volta che sono stata in questo mercato, non lontano da dove vivevo, avevo appena scoperto che sarei presto diventata mamma! Vabbe' tutto quello che ora posti su Londra per me e'un misto di sensazioni e nostalgia...in fondo quando me ne sono andata mi sentivo quasi una londoner ;o) Complimenti per le foto e per il tuo modo di scrivere...MAGICO!

NAPATELIER ha detto...

Che ricordi!! Siete bellissime!

Anonimo ha detto...

Wonderland, ma com'è il mercato di lavoro a Londra per quelli che esercitano la tua professione? Hai trovato più apertura e opportunità in Italia? te lo chiedo perché vorrei percorrere una strada simile alla tua e vorrei sapere se hai notato un rapporto differente nei confronti di un tipo di lavoro "creativo".

Grazie mille

Madanasundari

PS: l'esame di stato per l'abilitazione alla professione di giornalista è facile? Tu come lo hai preparato? Hai consigli da darmi?

Anonimo ha detto...

Wonderland, ma com'è il mercato di lavoro a Londra per quelli che esercitano la tua professione? Hai trovato più apertura e opportunità in Italia? te lo chiedo perché vorrei percorrere una strada simile alla tua e vorrei sapere se hai notato un rapporto differente nei confronti di un tipo di lavoro "creativo".

Grazie mille

Madanasundari

PS: l'esame di stato per l'abilitazione alla professione di giornalista è facile? Tu come lo hai preparato? Hai consigli da darmi?

Cristina ha detto...

L'ho visitato a Natale scorso e mi è piaciuto un sacco.
Ho mangiato delle cappesante saltate buonissime!! qui la diapositiva:
http://conigliogiallo.blogspot.it/2011/12/londra-giorno-2-shopping.html

:-)

Anonimo ha detto...

Altro posto carino da visitare è il mercato dei fiori di Columbia Road della domenica.
Oltre ai fiori, ci sono tutti i negozietti carini ai lati e per terminare c'è anche un'altra di queste strutture dove vi sono stands che vendono e cucinano lì per lì i cibi di tutto il mondo. Sono sicura che ti piacerà. Aspetto le foto
Ciao,

Sabidò

incercadiequilibrio ha detto...

ehhh... cara Wonder, da emigrato come te (tre anni fa, non in Inghilterra)), ti posso dire che ci dividiamo in due gruppi. Quelli che dopo tre anni si sentono indigeni in tutto e per tutto (compreso il cibo) e dimenticano la madre patria completamente e quelli come me (molto più frequenti) che dopo un paio d'anni cominciano a sentire nostalgia di casa ed i prodotti alimentari che vendono al mercatino inglese, per quanto buoni, a confronto con una bella amatriciana gli fanno schifo o giù di lì... sono proprio curioso di vedere a quale gruppo appartieni...
Un saluto,

Mareva ha detto...

Fame solo a guardare! Maledizione!

Rebecca ha detto...

ok... faccio leggere il post a mio marito... e così mi assicuro prima o poi un vuaggio a Londra!!! Continua con questi magnifici post e foto allegate!!! SEI SUPER (e a quel paese chi pensa che ti difendo sempre o conse del genere, questo è quello che credo)! Ps bello e interessante il post di ieri, e cmq condivido che i bimbi dopo una certa ora in certi locali non possano stare :-)

Unknown ha detto...

Ciao!
Seguo con assiduità il tuo blog da... beh. Da. E con i London diaries sto prendendo appunti perchè a settembre, se iddio vuole, vorremmo venire, mio marito ed io, lì per le vacanze. E niente.

Sto quindi iniziando a darmi da fare tra booking e Venere e compagnia bella però ecco... un dubbio mi sorge. In che zona cercare?
Posto che: siamo più girandoli diurni che vampiri notturni. Che però ce piace uscire e trovare tutto vicino (mangiare, bere qualcosa VEDERE qualcosa etc), che non vorremmo uscire scannati e (Soprattutto) che l'igiene e la pulizia UBER ALLES... Perchè in rete ne leggo di ogni e ognuna c'ha la sua e alla fine ne esco brilla di consigli che si sfanculano bellamente uno con l'altro. E allora ho pensato: magari Wonder o qualche altra trapiantata mi può dare una mano.

SO, dove mi conviene pernottare per avere un po' di Londra a portata di passeggiata, che non mi sveni e che sia compatibile con stanze per lo meno ben pulite? (Che giuro, è l'unico MUST HAVE eh. Cioè poi può essere pure la stanza d'hotel dei lillpuziani. Stica, ci devo dormire, non organizzare soirée).

Grassie e scusate il disturbo :)

Ziska

Marina@QCne ha detto...

Stupendo il tuo reportage e molto carino anche il tuo sito, l'ho scoperto da poco. Un saluto da Bangkok :-)

Sara - Jane and CIta ha detto...

è un posto fantastico!!! io me ne sono innamorata quando ci sono stata!! :)
http://janeandcita.blogspot.it/

Anonimo ha detto...

Noto che da quando sei a Londra ti concedi più spesso alla macchina fotografica, nel senso che ci fai anche vedere qualche scatto che ti ritrae e questo ci fa piacere.
Tra l'altro: colpi di sole bellissimi, molto naturali. Me le dai le coordinate del tuo parrucchiere (ehm... hairstylist) di Roma? A proposito: e ora che sei a Londra da chi ti fai tagliare e meshare i capelli? Occhio che a Londra molti parrucchieri sò matti: chiedi degli highlights e esci che sembri lady gaga.
KAT

Anonimo ha detto...

Ogni anno quando vado a Londra faccio una capatina al Borough, l'anno scorso mi sono anche concessa un english breakfast da Roast. E' un posto meraviglioso che hai descritto benissimo con le tue foto, pensa un pò che questo mercato era un pò decaduto ma grazie a cuochi famosi come Jamie Oliver è ritornato meritatamente in auge
Antonella
www.afoodandthecity.wordpress.com

Fra ha detto...

che bello!!! sei già stata al mercato di camden town? io sono rimasta estremamente affascinata... oltre al mercato, c'è un negozietto microscopico dove vendono giochi di ogni genere e io mi ci sono persa dentro! (anche se, essendo davvero piccolo, solo io con lo zaino in spalla occupavo mezzo negozio, ma ci sono stata dentro due ore!)...
Qui ci sono un paio di foto che ho fatto là... :)

Francesca ha detto...

Sogno. Progetto una viaggio a Londra per il prossimo anno. E aspetto la seconda parte del photopost. :-)

Rachele di GenitoriOrganizzati ha detto...

Sai che li c'è anche la casa dove hanno girato Bridget Jones???

Anna ha detto...

Ero curiosa di leggere la risposta al commento di Madanasundari che chiede info sull'esame di stato per l'abilitazione alla professione di giornalista. Sarei interessata anche io.
Grazie anticipatamente della risposta.
Anna

Wonderland ha detto...

@incercadiequilibrio ti farò sapere ehehehe :)

@Anna e Madanasudari non so se riuscirò a lavorare come giornalista anche qui, il fatto è che credo che chi scrive nasca e muoia un po' nel suo Paese, ma forse lo penso per via del fatto che non parlo ancora l'inglese bene come vorrei... chissà :) Certo è che mi piacerebbe attivare collaborazioni anche qui e non solo con l'Italia. Sul tesserino non so molto, io non l'ho mai preso e sono sempre riuscita a lavorare benissimo anche senza per via di un cv 'forte' e del fatto che scrivo da quando ho 18 anni. In generale, credo che l'esperienza serva molto di più in termini lavorativi, sempre che il tesserino non sia richiesto dal proprio datore di lavoro (es. un quotidiano). Chiaramente conviene prenderlo anche perché l'iscrizione all'Ordine è una garanzia, ma personalmente anche avendo il numero di articoli e l'esperienza necessaria per tentare l'esame, non l'ho mai preso davvero in considerazione. Posso solo dire che i termini dell'esame sono cambiati e so che oggi prenderlo è più difficile che in passato, ma onestamente non so dirvi di più.. credo ci siano tutte le info sul sito dell'Ordine!

@KAT questo parrucchiere è londinese ma ci ho lasciato praticamente uno stipendio.. argh.

@Ziska sulla pulizia non ne ho idea, ma potresti provare in zona Angel. Abbastanza centrale ma non centralissima, carina e vivibile.

Max Giordan ha detto...

Mai stato a Londra ahimè... magari fra qualche anno se ce la faccio ci porto il pupo...

Ma non sembra poi così grigia dalle tue foto, sembra molto più colorata della parte d'Italia in cui vivo io... bleah...

Giada ha detto...

tip per il parrucchiere: vai all'accademia tony&guy. ci sono gli apprendisti, ma supervisionati dai professionisti. paghi molto meno.

Giada ha detto...

tip per il parrucchiere: vai all'accademia tony&guy. ci sono gli apprendisti, ma supervisionati dai professionisti. paghi molto meno.

Anonimo ha detto...

Grazie mille Wonder! Tenterò e ti farò sapere ;)

Ziska

Chiara ha detto...

Ciao sono una studentessa di 21 anni a Londra per uno stage, ho scoperto per caso il tuo blog e mi piace moltissimo! Potresti dirmi la stazione della metropolitana piu' vicina a questo mercatino? ti ringrazio e buona giornata :)

Chiara

Blog Widget by LinkWithin