il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

mercoledì 11 aprile 2012

Sulle tracce di Harry Potter / Cotswolds pt. 2

 Secondo giorno in Cotswolds.
Iniziato con una colazione all'inglese in una sala fiorita, dove ogni dettaglio cospirava per far vagare le mie fantasie verso scenari a metà tra abiti settecenteschi e bacchette magiche.

Ci aspettava una ricca colazione all'inglese ordinata la sera prima e cucinata dalla proprietaria del b&b nella cucina attigua. Mi sto appassionando all'uovo alla coque mattutino, per la gioia del mio colesterolo (shottini di Viakal, a me!).
Chiara ha detto 'possiamo trovare un accordo' al colesterolo.


C'è qualcosa di più bello di scoprire un luogo (anche) curiosando tra mercatini e negozietti locali? Oh, NO. Sapete, uno spera sempre di trovare quell'oggettino misterioso da esporre in libreria e di cui poter dire: 'sai, l'ho comprato a [luogo lontano e possibilmente dal nome sconosciuto ai più]', ricordando il viaggio mentre lo rigira tra le mani. Una delle sensazioni più belle della vita :)

La cosa curiosa del Cotswolds è che ho trovato un sacco di fai-da-te, dai dolcetti ai finger puppets alle borse, esposti con enorme fiducia nel genere umano fuori dalle porte. Puoi infilare il prezzo richiesto o una donazione libera nella buca della posta et voilà, fatto l'acquisto cheap e artigianale della tua visita.
Ai finger puppets non abbiamo resistito. Cavaliere e fatina (la bionda svenuta in primo piano a sinistra) sono ora appesi in camera polpetta dopo una serata al pub locale.



 Pub di cui abbiamo una diapositiva (sopra). Non è incredibilmente... inglese? E si mangia anche bene! 

Inizialmente siamo rimasti a Lacock. Avevamo la netta impressione che quel posto avesse ancora qualcosa da mostrarci, e non siamo rimasti delusi.

Nelle strade che si snodano fino all'abbazia abbiamo trovato alcuni negozietti incredibili.
Non tanto per gli oggetti esposti, per altro deliziosi, ma per l'architettura delle case che li ospitavano. Questo, Quintessentially English - yeah, ha anche un online shop - è all'interno dell'ex fornaio del paese:


In altri gift shop ho trovato il vero senso dello shabby-chic british. Tra alzate in ferro battuto, cuscini con la Union Jack e kit (la bustina qui sotto accanto al donut rosa) per riprodurre a maglia piccoli dolcetti o cibi: fragole, cupcakes, torte, donuts etc.


Bastano

Per arrivare alla splendida Lacock Abbey. Con mio enorme stupore, ho scoperto che tutto quel feeling tra la cittadina e una delle mie saghe preferite (forse LA preferita) aveva senso: nell'abbazia sono state girate alcune scene principali del primo film di Harry Potter.
Ok, ero eccitata come una tredicenne al concerto di Justin Bieberon.

 Un posto favoloso, pieno di una storia e di un passato così radicalmente diversi dal nostro.
Ma le vedete sopra, le firme dei pischelli vandali del 1800? LOL.
 Dài, ditemi che sembro un po' una studentessa di Hogwarts :)
 Pronti ad entrare nella Scuola di Magia e Stregoneria, vero? Pronti, davvero?
Ok... Varchiamo il portone.
 E siamo.

Ad Hogwarts.
 In questo cortile è stata girata la famosa scena della fontana (la fontana era finta).
 Porpi Potter:
 Un'altra sala usata nel film:
 Ma Lacock Abbey è molto di più.
Ad esempio, è la culla della fotografia: qui Fox Talbot ha inventato nientepopodimeno che il negativo. Le primissime foto scattate nella storia ritraggono proprio queste finestre e questo paesaggio.
Poi la villa è passata alla nipote Matilda, che l'ha donata al National Trust prima della sua morte. I saloni sovrastanti l'Abbazia sono stati conservati esattamente come lei li aveva lasciati:
 Matilda amava dare party nella sua sala da ballo. Tutto è conservato e ricreato come se davvero un attimo prima, negli stessi saloni, damine incipriate e damerini in frac avessero finito un ultimo ballo :)
 Il grande salotto:
Siamo passati anche a Castle Combe, ma il tempo era pessimo e ho avuto giusto il tempo di scattare un paio di foto. Una è questa :)

 Alla fine della giornata abbiamo trovato una piccola fiera di beneficienza locale. Inutile dire che ci siamo infilati di corsa a fare merenda :) Guardate che torte home-made!
Ed è proprio lì che ho trovato il mio nuovo cartello preferito di sempre, questo:
 (Ai bambini incustoditi verrà dato un espresso e un cucciolo gratis. Della serie: teneteli d'occhio o sono cazzi vostri.) Ah, adoro l'english humor.


Condividi

73 commenti:

Peggy boop ha detto...

:-) forte il cartello finale, ottima la traduzione! :-)))
bellissime foto sai?

thestripmode.com

Francesca ha detto...

Ok, con la cosa della cattedrale di Gloucester avevo proprio toppato! Ne approfitto per segnalartela per una prossima gita. :-)

Naturalmente sei già andata a scattarti una foto a King's Cross, dal finto binario 9 3 3/4, vero?

hetschaap ha detto...

No il cartello finale è... mitico! Ora me lo faccio anche io e lo appendo in casa. LOL :-D

fiorella ha detto...

il cotswolds riassume esattamente il posto dove vorrei vivere...
grazie per queste bellissime foto.

tania ha detto...

ma se uno è intollerante al lattosio e ha la colite cosa fa di fronte a quella sala piena di torte? piange? si prendere 54 pastiglie di lacdigest? si sfonda di roba e poi trova un angolo di campagna tutto per sè?

Anonimo ha detto...

Bellissimo!!!! Grazie!
Chiara

semishigure ha detto...

ok, il cartello finale lo devo mettere sulla porta di casa mia!!! :)

p.s.: ma il b&b non ha un sito web?

mafalda ha detto...

Il cartello finale è geniale. Grazie per la condivisione di questi splendidi posti: non sono una fan di Harry Potter ma sono estremamente suggestivi (e a occhio anche poco battuti dal turismo di massa).
Sicuramente già lo sai, ma hanno aperto meno di due settimane fa i set dei film, a Leavesden :)

LadyB. ha detto...

Adorazione infinita und sconfinata per questo posto, ci devo andare per 3 motivi:
1- DEVO entrare in quel cortile, prendere un rametto e strillare: "Wingardium Leviosa" verso un sassetto, che magari lì funziona, 'nsisammai...
2- DEVO andare in quel negozio e comprarmi quell'insegna dove sta scritto: "The measure of love is when you love without"
3- DEVO stringere la mano a chi ha scritto il cartello della fiera di beneficenza. Si contende il primato del "cartello TOP" insieme a quello che ho visto all'acquario: "I bambini lasciati incustoditi verranno venduti come schiavi".

Mammola ha detto...

Devo dire che mi ha affascinato molto la storia dei Finger Puppy...pensa un po' se lo facessimo in Italia, alla sera non ci sarebbe più niente nè esposto nè tantomeno nella cassetta delle lettere...Bel post e belle foto!

viachesiva ha detto...

Il cartello è il top assoluto.
Mi vengono le palpitazioni a vedere quei corridoi, mi sembra quasi di esserci andata anch'io scuola lì..

Raffaella ha detto...

ok il cap.1 era molto bello....ma il cap.2 fenomenale!!!!!!!! scoprire un set delle scene di Harry Potter e respirare quell'atmosfera maghesca....WOW!!!! devo farle vedere al mio pischello appena torna da scuola! ;)
meraviglioso anche il cartello finale!!!!!
grazieeeeeeeeee

Anonimo ha detto...

in questo momento in cui non ci possiamo muovere di casa ci fai proprio sognare!!! grazie infinite wonder!

Milkfree ha detto...

@Tania: mi stavo facendo la tua stessa domanda, dato che anche io soffro dei tuoi stessi problemi, e che durante i miei viaggi in Scozia pre-intolleranza ho ingollato kg e kg di torte datte in casa da amabili vecchine...sigh..che tristezza!
Bellissime cque le foto..ma sono finite?'Ne voglio ancora!!!

Cristina ha detto...

Nemmeno io fan di Harry Potter, ma quelle architetture mi fanno impazzire! Luoghi splendidi..Una domanda, ma la newsletter non la mandi più? Chiedevo solo per capire se è a me che non arriva..Comunque FB supplisce :)

Tessy ha detto...

OMMIODDDIIIIIIOOOOOO !!!!
Io che sono stata imbarazzantemente innamorata di Harry Potter, e che ho preferito - comunque - i libri ai film, ti giuro mi sono commossa guardando le tue foto.
Cioè, non hai idea.
Io ti adoro, veramente.
Cascasse il mondo, mangiamorte o no, quei luoghi saranno meta della mie prossime vacanze.

Giulia ha detto...

Uuuuh. bellissimo questo post! Anch'io adoro: "trovare quell'oggettino misterioso da esporre in libreria[...] ricordando il viaggio mentre lo si rigira tra le mani" E poi, che emozione vedere dal vivo Hogwarts! Avrei corso anch'io come la Porpi Potter ;)

La Puffetta ha detto...

O_O senza parole! Una meraviglia!! E quei libri poi, uno spettacolo questo posto! Grazie per permetterci di viaggiare insieme a te!!

Emma ha detto...

Io fan di Harry Potter e delle tue foto :)
Quel cartello è geniale!

La Ely ha detto...

questa cosa dell'estrema fiducia anglosassone nel lasciare le cosucce DIY in vendita l'ho trovata anche alle Hawaii, sai? Banchetti stracolmi di frutta fresca incustodita, ma anche l'ingresso al parco nazionale del vulcano Haleakala con solo l'indicazione della cassetta dove versare quanto dovuto e nessuna barriera nè controllo.
Che invidia.
Dico, non solo l'attitudine estera alla fiducia, anche queste foto e questo viaggio che ci stai regalando...

Serena Verdepomodoro ha detto...

comprare delle cose mettendo i soldi nella buca della posta è davvero allucinante! qui non ci lasceremmo nemmeno uno spillo incustodito...

Anonimo ha detto...

Delicious questo post!
Domandina: ma quella sagoma nera e alta che si vede in fondo in una foto dietro Porpi é Lui?
No, perché mi chiedo: quando ci scrivi un post su di Lui? Non so se lo hai giá fatto, magari me lo sono perso, ma sappiamo tanto di tanti membri della tua famiglia (le camillate, la sorella amannte degli animali, il papá che ti faceva i costumi da bottiglia...) sarebbe bello scoprire qualcosa anche di Lui. Anche perché dietro una Grande Donna c´é sempre un grande uomo,no?
Lara

Ramy51 ha detto...

Bellissima anche questa seconda puntata, foto stupende. La tua Porpy Potter uno spettacolo. Il cartello finale uno spasso, starebbe bene anche a casa mia.

Anna ha detto...

Bellissimo fotopost, ho guardato e riguardato tutte le foto! Stupende! Io sono una super fan di harry potter, grazie per questo viaggio con la fantasia!
Anna

Francesca ha detto...

In Austria io compravo il giornale che si trovava tipo in una "custodia" appesa ai lampioni dove si mettevano le monetine. Non ho MAI,dico mai visto una cassettina scassinata!!

Destinazioneestero ha detto...

Bei luoghi, bella colazione e bellissime porcellane!

Cecilia ha detto...

OMG!!! Io potrei svenire adesso XD (immagina quando ho visitato Oxford, altro luogo in cui hanno girato scene di HP e dove è stata scrita lla saga di Alice...come potevo essere =D )
Comunque, edit al commento del post precedente...c'è anche del Kenneth Branagh tra le foto (soprattutto nella foto della chiesetta con annesso cemetry *_* aaaaaaaah...l'Hamlet di "Nel bel mezzo di un gelido inverno" di Branagh *_* ...)

Thais ha detto...

Sono rimasta sconvolta con i dolci fuori di casa con la donazioni per ogni dolci che si porta via...
Ma qui in Italia funzionerebbe questo sistema??? Già me lo immagino i dolcetti fuori della porta... penso che dopo 5 minuti non ci si trova niente e la donazioni???? Be', penso quasi niente.
Bello un posto così!! Mi piacerebbe più correttezza... aver fiducia... mi piacerebbe, anche se penso che tutto il mondo è paese, e anche loro avranno i loro problemi... ma ci vuole correttezza......
Bellissime foto!!
Baci.
Thais
http://cucinamonamour.blogspot.it/

Mamma Cì - mammastudia.blogspot.com ha detto...

dovresti fare anche la fotografa! adoro le tue foto.... ;)

StelleGemelle ha detto...

FA-VO-LO-SO!!!!!....e adoro Harry Potter!!!

Martina ha detto...

Ciao Chiara! Io sono appena tornata da un long weekend pasquale da mia cognata che vive a York (che raggiungiamo molto spesso!!): te la consiglio, se non ci sei già stata: è davvero bella, e tutta la zona dello Yorkshire merita davvero, così come una puntatina a Castle Howard, a mezzora scarsa da York: ti sembra che da un momento all'altro arrivi Colin Firth vestito come il Darcy di Orgoglio e Pregiudizio! PS: Detto questo: il pane fritto è uno dei sensi della vita. Un abbraccio, Martina

Raffa ha detto...

Premessa: quando hai passato i 30, e hai messo un piede nei 40, se dici di essere innamorata della saga di HP ti guardano tutti in un modo assai curioso, del tipo che poi ti chiedi se stanno pensando che li stai prendendo per i fondelli o se invece pensano di chiamare il 118. Io sono una potteriana senza riserve e senza vergogna, e quindi ti ringrazio - oh donna straordinaria - per avermi svelato cotanta meraviglia. Mi sono emozionata come una ragazzina.
Inutile dire che attendo un terzo post, con "dettagli dettagliati" su quanto dista da Londra, se ci si arriva anche senza autopropria, insomma, e altre amenità del genere.
Raffa
ps: agli studios della Warner, quelli dove sono stati ricreati i set dei film sei già stata?

Stefania mamma di Vittoria ha detto...

Ciao Chiara, complimenti i tuoi racconti sono sempre così coinvolgenti che hanno il potere di farmi immergere nei luoghi di cui parli, purtroppo mi devo accontentare solo della fantasia anche se mi piacerebbe partecipare di persona. Stefania mamma di Vittoria

Anonimo ha detto...

Bellissime foto! Complimenti, mi hai fatto rivivere luoghi a me cari che ho dovuto lasciare con tanta tristezza dopo il mio matrimonio, a pochi passi di li...
Il cartello che hai fotografato c'e anche qui nel caffe' vicino a dove abito a Boston e mi fa sempre sorridere.

Peggy Lyu ha detto...

Bellissimo quel cartello!!!!! =)
E bello pure il tuo cappotto rosso..sonmo anni che ne cerco uno, ma non ne trovo uno decente, o della mia taglia..li trovo enormi..
Le tue foto fan venire voglia di visitare quei posti in costume d'epoca..sai che bello? Posti meravigliosi..e rinnovo i complimenti per le foto

Anonimo ha detto...

Wonder mi daresti il nome del b&b dove sei andata? sto programmando un weekend con il mio ragazzo e questi posti mi hanno incantata ma sono un disastro a cercare le cose su internet..cotswold è il paesino? Alessandra.

Vere ha detto...

mi stai facendo venir voglia di leggere HP , sai?? l'ho sempre evitato col cuore... bellissimo post e bellissime foto! grazie!!

Jillian's blog ha detto...

Ciao wonder! è la prima volta che ti scrivo ma ti seguo da tanto. Sono stata particolarmente attirata da questo post perché parli di Harry Potter. Io sono stata in Erasmus in Inghilterra per 6 mesi a Durham (paesino vicino la Scozia) e lì si vantano da morire sul fatto che Harry Potter in realtà è stato girato lì e non in altri posti come spesso si dice, tanto che la famosa fontana di cui parli esiste davvero nel cortile della loro cattedrale! Ti lascio il link del mio post in cui troverai le foto del posto a cui mi riferisco e ovviamente aspetto una tua risposta (secondo me sti inglesi si scannano tra loro).

Eccoti il link del post in generale: http://jillianconsigli.blogspot.it/2012/03/la-mia-esperienza-erasmus-parte-iii.html

Qui il "famoso" corridoio: http://3.bp.blogspot.com/-PriV9pvpFhM/T1zHYF-kjdI/AAAAAAAABnI/g-_3Bm_kz0k/s1600/IMG_1738.JPG

ed eccoti la fontana :D :http://2.bp.blogspot.com/-3A0GB2AsXlE/T1zHWf9e5aI/AAAAAAAABnA/LIV1iIVNF8c/s1600/IMG_1732.JPG

a presto e un bacio alla porpi!

TheGirlwiththeSuitcase ha detto...

Complimenti, alcune foto sono uno spettacolo!

CreaFamily ha detto...

Grazie per tutte queste informazioni, anche io sono pazza per Harry Potter e verremo a Londra e due giorni in giro tra Bath e a questo punto medito di vedere anche Lacock, sembra veramente che ne valga la pena!!!Ti posso chiedere se sei stata a vedere gli studios che hanno aperto da poco dove ci sono le scenografie originali del film???noi siamo indecisi, non so se vale la pena perdere una giornata in giro per Londra, perchè alla fine di Harry preferisco di gran lunga i libri ai film....sono indecisissima...help!!!
complimenti per i tuoi meravigliosi articoli!!!!

Barbara le Torte di Applepie ha detto...

l'humor inglese è straordinario, quel cartello è geniale!
Comunque, ho deciso che il prossimo we libero proviamo ad andare nel Cotswolds. A proposito di Harry Potter, io non sono una fan ma ad Oxford hanno girato parecchie scene, se ancora non ci sei stata vale la pena farci un giretto ( ed un salto in un pub carinissimo fuori città, che mi ha suggerito una mia amica,vale proprio la pena http://en.wikipedia.org/wiki/The_Barley_Mow,_Clifton_Hampden )

superki:) ha detto...

Ciao Wonder!!:)
Sia questo che il post precedente mi sono piaciuti un sacco!! Mi ha han fatto venire voglia di partire subito, per immergermi in qualche avventura ;)
Complimenti anche per le foto, migliori sempre di più!!:)

un abbraccio,
Chiara:)

Francesca ha detto...

Anche a me le Cotswold sono piaciute tantissimo...il primo week end di non pioggia da quando ci eravamo trasferiti a B'ham...e la prima volta che guidavo al contrario!

Muriomu ha detto...

Davvero fiduciosi i negozianti nel lasciare la merce fuori, questo mostra la civiltà di quel paesino.
Chissà che emozione sarà stato per te ritrovarti lì dove hanno girato le scene del film *__*
Gli ambienti sono riconoscibilissimi, in quel giardino Hermione scappava in lacrime quando Ron diceva che non aveva amici per il suo esser un'insopportabile saputella.
E quelle finestre! Quei cortili!
Che emozione *__* Bellissimo!!!

Rebecca ha detto...

Mi fai sempre più venir voglia di abbandonare "le classiche vacanza" per avventurarmi in avventure come queste :-D

Anonimo ha detto...

@ Jillian's blog
Anche io sapevo che HP era stato girato a Durham e in particolare nella cattedrale?
Come si spiega?!!! °__°
Wonder tu sei sicura che non ti hanno spacciato una cosa per un altra?
Kira

Ale ha detto...

No!Vabbè!MaccheMMMeraviglia!Voglio andarci anche io a Hogwarts!Tutto così magico...
@Jillian
Sono posti stupendi entrambi, vero? :D

Ale ha detto...

ps. Quel cartello lo devo stampare e mettere fuori della porta...
AMO l'humor inglese! :D
Bacini sul nasino alla Porpi!

Brigid ha detto...

Solamente GRAZIE!!!

E ora fuori qualcuno che si lamenti.
Oh, non hai detto Londra però. Lo dico io. LondraLondraLondra.
Viva but - what - is it true?! (non si può tradurre eh machedavvero?)

Alessandra ha detto...

che meraviglia!!!
...aver seguito le orme di Harry potter!!!
alex

Elenilla ha detto...

...MA QUANTO BELLI SONO QUESTI DUE POST!!!???!!! Grazie, fai viaggiare anche me!! Che bella zona hai visto!! Dai, continua a fare questi bellissimi week end, a fotografare e a raccontarci!! Sei davvero brava e ti seguo sempre!! Un abbraccio grande!! Ehi, dimenticavo, magari l'hai già detto ma...da dove prendi la citazione del disonore a te e alla mucca??

Fra ha detto...

che foto!! :)
oh, ma che ci fa Luna Lovegood in quella foto... ooops, ma sei tu! :)
e quel lungo porticato... quanti ricordi... (sono una fan della saga pure io)

Prigioniera Libera ha detto...

HAI PRESENTE QUELLA BAVETTA CHE PERDI INAVVERTITAMENTE MENTRE SVIENI PROFONDAMENTE SUL CUSCINO??... ECCO LA SETSSA BAVETTA LA PERDO IO SULLA TASTIERA SEGUENDO I TUOI POST LONDINESI!!!! SEI MAGNETICA E SEMPRE UNICA!!!
BACIONIIIIII

Piera ha detto...

Che bellissime immagini e che invidia per il tuo w.e., posti assolutamente da visitare!!! Il cartello è da copiare subito, ah l'humor inglese!!! sto ridendo sotto i baffi e la collega che sta davanti a me si chiederà se sono a posto !!!! Un saluto affettuoso
Piera

Claudia ha detto...

@Brigid propongo "Whatreally?" :-D

sybin ha detto...

Aspè...la fontana non mi sovviene! Quale fontana?

Io devo ricordarmi di ricordare: sono stata nel Cotswold eppure non ho visto quello che hai visto tu. Soprattutto non l'ho fotografato! Un peccato che la mia memoria faccia così cilecca alla mia tenera età.

^__^ Bellissimi post!

sybin ha detto...

@Brigid: si puo' tradurre 'ma che davvero'. Ecco qualche versione:

Are you kidding me?
Seriously?
Is that so? (molto posh questa)
You got to be joking!

E. quella a mio avviso più appropriata e intramontabile:

WTF - What the fuck?

:D

Francesca ha detto...

@Alessandra: Cotswolds non è il nome di un paese, è il nome di un'area dell'Inghilterra, in realtà sarebbe la catena collinare delle Cotwolds Hill, zona centrale dellInghilterra

Jillian's blog ha detto...

si ragazze, sono posti bellissimi entrambi, tra l'altro molto somiglianti.. è probabile che abbiano girato qualche scena qui e lì! Io non sono per nulla una fan di harry potter, ma quando ero lì dentro ci pensavo spesso al fatto che mi trovavo in un luogo dove avevano girato le scene di quel film e sembrava tutto veramente magico! poi in inghilterra si respira un'atmosfera veramente da film in qualsiasi luogo!

Pastafrolla ha detto...

La "donazione spontanea" a pagamento di torte, oggetti ma anche di frutta e verdura in surplus nel giardino dietro casa di molti inglesi (in campagna e non, a volte anche in prossimita' del centro citta' trovo in offerta mele cotogne o rabarbaro a seconda delle stagioni) e' quasi un fenomeno sociologico/economico.
Recentemente ho letto questo articolo (un po' lungo http://www.nytimes.com/2004/06/06/magazine/what-the-bagel-man-saw.html?pagewanted=all) sulla vicenda di un americano, la sua idea di offrire bagels con il sistema della "honor box", sul fatto che era quasi sempre in pareggio, se non con additittura lieve profitto e le sue considerazioni sull'onesta' della gente.

Non so come e se la cosa funzionerebbe in diverse societa' o culture, pero' anche a me fa pensare e a volte sorridere.
Io ancora ricordo mia madre in visita e la sua sorpresa nel vedere crescere i narcisi o daffodils spontaneamente ai bordi di strade e dei parchi cittadini. La sua sorpresa era che nessuno li raccogliesse, quasi un rammarico come se fossero sprecati. Io ovviamente le risposi che in questo modo potevano essere apprezzati da piu' persone e che davvero, a nessuno se non forse giusto ad un bambino verrebbe voglia di raccoglierli dal parco cittadino e portarli a casa propria (anche perche' in questa stagione, sono in vendita a poche "stelline" ovunque;).

Infine, per le strade cittadine inglesi potresti anche imbatterti nel "free to a good home" esposto su oggetti di bricabrac lasciati fuori di casa, o almeno questo avviene molto spesso nella zona in cui abito: mute di windsurf del figlio, stampanti o televisioni di quelle grosse, pesanti e tridimensionali, a volte vere e proprie ciofeche che pero' immancabilmente qualcuno adotta e porta a casa propria...Ciao.

Anonimo ha detto...

è diffuso
http://www.theburlapbag.com/2012/04/shop-window-display-as-of-april-11/

Unattended children will be given a Redbull and a free kazoo

Cappuccino e Baguette ha detto...

Guarda che se non la smetti di postare queste foto bellissime e le le location di Harry Potter, mi vendico. Quest'estate, mentre tu sei a Londra a goderti caldo e pioggia, io ti mando via mail tutte le foto delle spiagge della Costa Azzurra! =D

Waiting ha detto...

solo una cosa: Hermione sono io :-)
C'ho anche i Suoi stessi capelli crespi (anche senza pozione polisucco)...e poi Sì sono una SECCHIONA ;-)

Siboney2046 ha detto...

niente da fare, la campagna inglese mi attira più di London city!!

Anonimo ha detto...

umorismo inglese????

https://www.google.com/search?tbm=isch&hl=en&source=hp&biw=1258&bih=621&q=unattended+children&gbv=2&oq=unatten&aq=0&aqi=g10&aql=1&gs_l=img.3.0.0l10.517l2034l0l3930l7l7l0l1l1l0l83l462l6l6l0.epsugrst.1.

elleanna

Lisa Miche ha detto...

Ma che belli sono questi paesaggi harrypotteriani? :-) Li adoro!
Stupendo il cartello finale!

Anonimo ha detto...

Cara Wonder, 6 grande e ci fai sognare, che bello!
Questi posti fantastici li ricordo dal mio periodo brussellese, quando da Bruxelles andavo in treno in UK con il coro, abbiamo cantato in una di quelle fantastiche Chiese .... bellissime emozioni e ricordi!
Volevo dirti che in Bell'Europa di questo mese c'è una rubrica su Cotswold, ma tu sei mooooolto più brava a rendere l'atmosfera e a descrivere i luoghi, dovresti proporti come redattrice on site (the UK one),

un abbarccio e buona continuazione di questa meravigliosa esperienza British con la tua famiglia
Emanuela

Claudia ha detto...

@ pastafrolla mi piace molto questo lato della mentalità anglosassone/nordica in genere; io lascio oggetti in buono stato che non uso più solitamente in un cartone con descrizione allegata in strada, vicino ai raccoglitori di vestiti usati e regolarmente le mie scatole spariscono. l'ultima conteneva 12+12 bicchieri acqua/vino solo opacizzati dalla lavastoviglie. Se qualcuno utilizza ancora gli oggetti, perchè buttarli? Mi piace. E mi piacciono le foto di questo post con gli oggetti homemade in vendita libera! :-D

b. ha detto...

Non conosco questi luoghi, ma li trovo splendidi e spero di visitarli un giorno!
Sull'ultimo numero di Internazionale ci sono due articoli molto interessanti su Londra, magari dacci un'occhiata!

Pattibum ha detto...

Io, il cartello, me lo rigioco!

Ele ha detto...

Non sai quanto ti invidio... Abitare a Londra, poter visitare posti così... Io adoro l'Inghilterra, e adesso adoro anche te che mi permetti di vedere questi angoli di paradiso :)

Gaia ha detto...

Non amo Harry Potter ma l'atmosfera di questi luoghi mi incanta moltissimo comunque. Ti faccio i miei sinceri complimenti per la capacità di ritrarli e descriverli così semplicemente ma intensamente.

Nel mip prossimo viaggio in UK ne farò tesoro, per cui già ti ringrazio, e mi viene in mente: mai pensato di srivere una guida? La vedrei bene!!

MISSLORETTA..UN MONDO A COLORI! ha detto...

Niente...più ti leggo, più mi sembra di conoscerti da sempre..e pensare che ti ho scoperta per caso..ma in fondo gli amici(anche se virtuali, platonici, che dir si voglia, vengon fuori proprio così) i love you! platonicamente..si intende! ehehehehhehe
p.s. ancora rido per il Porpy potter! XDD

Blog Widget by LinkWithin