il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

mercoledì 25 aprile 2012

She's got the moves like Jagger

Oggi è la festa della Liberazione, qui si festeggia il primo giorno dell'asilo di Porpi.
Non lo trovate un geniale parallelismo del destino?

Ora. Quando dicevo che l'asilo era Emo, non è che dicevo tanto per dire. Questo è il vialetto d'ingresso:

Poi, a un certo punto, devi dribblare una serie di tombe che hanno pensato bene di lasciare lì appizzate al terreno anche se sopra hanno dato una bella colata di cemento per assicurarsi un agevole passaggio di carrozzine e scooter.

L'asilo è dentro la Cripta, che letto così sembra che io stia mandando mia figlia a scuola da Tim Burton, ma la verità è che si tratta di un ampia stanza piena di finestre e giochi, con dentro un numero considerevole di bambini con e senza abiti da principessa e pirata, con e senza caccole, con e senza scarpe.
Trenta bambini di circa venti nazionalità diverse.
E' un posto friendly e confortevole, e ovviamente non per questo mi aspettavo che Porpi si ambientasse seduta stante, con la sua palese timidezza e le quattro parole inglesi che sa dire (no, in realtà ne sa davvero un sacco, ma è ancora troppo inibita per usarle nella *vita vera*). E invece.
La pupa, qui, mi sta sorprendendo. Sono proprio fiera di questo metro e otto centimetri di bionda, che già pronuncia le cose meglio di me e a dispetto del carattere fino a questo momento poco incline all'avventura, si lancia nelle cose, si lascia entusiasmare, partecipa.
Tipo, l'altro giorno l'ho portata alla lezione di ballet - danza classica - e ho sbagliato giorno.
Me ne sono resa conto dopo, perché in effetti lei è piuttosto alta e tutta sta differenza con le bimbette del corso 4-5 anni non l'avevo vista. Finché non hanno cominciato la lezione.
Prima osservazione: queste erano tutte vestite come la Fracci alla prima della Scala.
Tutù rosa, body in tinta, calze opache, scarpette da ballo.
Porpi, addobbata con mezzi di fortuna - leggings viola, tshirt con le piume e calzini antiscivolo spaiati - aveva lo stesso effetto della bimba di Little Miss Sunshine.
Ma se ne strafregava, lei. Si è lanciata con grande impegno seguendo alla lettera la mia unica indicazione: 'se non capisci, copia le altre'. Con questa tecnica prendeva 9 movimenti su 10, anche se poi ha copiato anche le prime della classe che hanno alzato la mano quando la maestra ha chiesto: 'chi sa fare il tendu?' e lei che non capiva un'acca e alzava la mano tutta convinta. Che puccyyy *_*. E ha preso il giro di corsetta come una gara al chilometro lanciato, con queste tutte tiptiptiptip sulle mezze punte e lei con lo scatto di Usain Bolt che pistava a manetta e le ha doppiate tre volte, poi ha guardato l'insegnante con la faccia soddisfatta da: 'sonostatabravissima? eh? sonostatabravissima?.'
No ma delle scene che io non potevo ridere per decoro, ma mi stavo pisciando sotto.
Queste superproféscional con le punte drittissime e le schiene piattissime e i salti altissimi (a 4 anni!) e Porpi che se la ballava come fosse una rockstar.
Come mi ha detto qualcuno su Twitter: grande Porpi, che si muove come Jagger.
She's got the mooo-ooooo-oooves like Jagger.
(anche il look)

A fine lezione pensavo che la maestra mi avebbe detto, con estremo tatto: 'guardi, la porti al corso per 2-3 anni perché non ha proprio le basi' oppure 'guardi, lasci proprio perdere, al massimo la porti al Koko una di queste sere e se fa du' zompi.' Invece era contenta: 'she's very focused!' - 'è molto concentrata!', inteso: mica come le duenni.
Ero tentata di dirle che se la danza funzionasse per concentrazione il Maestro Yoda sarebbe Tony Manero, ma mi sono trattenuta.
Visto che me la ricordo io, l'orrenda sensazione di essere condotta al guinzaglio fino al parquet di danza classica, ho chiesto a Porpi: 'ti piace, ti diverte, ti va di provare qualche mese?' E lei era entusiasta.

Quindi niente, lei si sta ambientando. E io non lo so. Sono qui e adoro essere qui, ma non vedo l'ora di vedere Londra con occhi che siano solo miei. Già aver trovato la scuola e qualche impegno pomeridiano è qualcosa, credo, perché oggi mentre scrivevo dallo Starbucks dietro casa ho finalmente respirato un po'.
E ho pensato che è ora di andare in cerca di avventure.

Condividi

58 commenti:

Mia ha detto...

cara la Porpi!!!!!!!!! un po' di respiro ci vuole eccome!!!

noname ha detto...

Ahhhhhh grande Wonder che mi hai citato per aver scritto "Porpi è più rock di Jagger"! Mi stai dando un sacco di soddisfazioni...ma di più me ne da la polpetta!
Baci a tutte e due!
Giobs alias http://unkilodicostanza.blogspot.it/

Laura ha detto...

Alla fine di ogni lettura la frase che mi si incastra nelle fossette è sempre "Siamo tutti un po' Porpi", oggi la stacco dal lato del sorriso e la appiccico qui.
Some fresh air. Grazie!

Mamma Cì - mammastudia.blogspot.com ha detto...

che bello!!! sono contenta che vi stiate ambientando! chissà quante emozioni...che bello!!! ci fai diventare tutte invidiose: noi qua con le solite cose, le solite storie, le solite faccende, le solite influenze, le solite facce...
Ce la vedo la Porpi a ballare in mezzo a tutte quelle perfettine :)
La foto del vialetto della scuola è unica! non ci credo che si trovi davvero lì, se ti riesce fai una foto all'ingresso della scuola ;) troppo curiosa!
ciao ciao

Midori ha detto...

Thumbs up per la Porpi :)

Luna ha detto...

siete sempre fantastiche!!!

The Apple Market ha detto...

Come ti capisco.. anche io qui devo ancora trovare la mia vera dimensione.. certo trasferirsi da Londra sulla costa non ha giovato.. sono sicura tu farai in fretta! :)

Sonia M ha detto...

Standing ovation per Porpi, andrebbe d'accordo con la mia piccola Jagger! Un grande in bocca al lupo per le tue nuove avventure ;) faccio il tifo per te!
Un abbraccio
Sonia

viachesiva ha detto...

Da grande voglio essere una mamma come te, con una figlia che va a danza con gli antiscivolo spaiati, ma che ci va col sorriso :)

MammaInSE ha detto...

Cutie pie questa porpi, ma i bambini si sa sono molto più furbi di noi ed ancor piu malleabili ed adattabili..un po' come il playdough
Fra un mese parla l'inglese che ti scambiano per la nanny!! :-)

TheGirlwiththeSuitcase ha detto...

Non vedo l'ora di leggerle. :)

GaiaCincia ha detto...

Viva la cucciola super ballerina!! ;D
Comunque sono gelosissima: anche io voglio andare a quell'asilo, e non mi importa se ho superato l'età massima!!!! x)

pasita ha detto...

i fifli sono sempre più AUANTI di quanto pensiamo. ben ci sta!!!
Siete adorabili!!!
Pat

silbietta ha detto...

E basta...tu ti sei trattenuta...io ho iniziato a ridere dalle lapidi in poi.
Porpi rules! :)

Francesca ha detto...

Anche mia figlia va a danza classica e ha un mese in meno di Porpi(sì io sono sempre quella che ti ha scoperta quando era incinta di tre mesi e da allora non ti ha più lasciata e bla bla bla hehehe) :) La classe dei tre anni si presenta a lezione in tuta e antiscivolo, mentre invece quelle dei 4 hanno già body con tutù, scarpette, chignon...c'è un'enorme differenza fra una classe e l'altra!
E' bello sapere che Viola si sta ambientando. Un bambino può essere felice ovunque purchè sia coi suo genitori, e allora complimenti a te e Lui, perchè l'avete fatta sentire subito a suo agio, perchè le avete evitato il più possibile l'ansia del trasloco lasciandola a Roma, perchè vi siete dimostrati tranquilli e disinvolti non lasciando trasparire inevitabili dubbi e insicurezze, perchè le avete fatto capire che "casa" ora è Londra, perchè le avete dato il tempo di ambientarsi, perchè l'avete inserita in una nuova realtà per gradi. E tutti questi "perchè" fanno di lei una bimba serena nonostante questo passo importante. E come dicevi tu, se lo merita.
Siete cresciute tanto insieme, tu e lei. Io lo posso dire, porca miseria! Non mi sono persa un post! ;-)

Annalisa ha detto...

Fottitela quella città....parafrasando John Travolta in un altro dei sui film 'ballerecci'
Continua a farmi sognare, che da qui, Roma, Londra troppe volte sembra lontana milioni di km.
con tanto affetto
annalisa

smilemamysmile ha detto...

Brava Chiara, ti stai muovendo benissimo, nonostante le pozzanghere, le heavy showers e i gradi (3 percepiti oggi!). I bambini hanno milioni di risorse, che nemmeno immaginiamo, e in quanto all'inglese, confermo tutto quanto ti dicono, i miei secondo me, gia' pensano in english, e vista la struttura della frase, traducono in italiano, dopo neanche un anno. Altro che google translate!!
antonella

Anonimo ha detto...

Cioè, mille foto di Londra e non ci fai vedere una foto della Porpi che balla??
E no, non ci credo che alla rpima lezione di danza non hai portato la macchina fotografica...

FOTO!!
FOTO!!
FOTO!!
FOTO!!

:D

mafalda ha detto...

Brava lei e brava tu, la vita È un'avventura e come tale va vissuta :)

MarinaM ha detto...

Cara Wonder,
adoro i tuoi London diaries. anche perché dopo avere passato anni a dire che "a me piace solo Parigi" e ad andare solo a Parigi appena possibile, l'estate scorsa è nato un grande amore fra me e Londra. grazie per questi tuoi racconti che me la fanno amare anche di più.
MarinaM

le Fate del feltro ha detto...

mi fai morire.
i tuoi post sono meravigliosi.
continua così wonder,concordo con il commento 9 :)
baci da pinella

rosy ha detto...

mi dici dov'e' quell'asilo che ci voglio mandare il mio nano?
non scherzo sono alla disperata ricerca di una nursery a Londra!!!

mamma disperata

ero Lucy ha detto...

Ma che tenereeellaaaaa!!
E l'asilo di tim burton e' fantastico, sei uno spasso!

Morgana ha detto...

Oddio le lapidi in effetti sono un pò inquietanti...ma l'hai portata tu alla prima lezione di danza o te lo ha chiesto lei?

Anonimo ha detto...

Si, una foto della Porpi ballerina la vogliamo tutte! Ganzo il parallelismo 25 aprile=asilo della bimba!
Ahahahahah

Ery

kikka ha detto...

fortissima la Porpi! come sempre!!
ma sicuramente un pò di respiro ci vuole tutto!!
buona ricerca di avventure!!

Hong Kong ha detto...

Porpi rocks! Le stai dando delle opportunita' enormi, crescere in un ambiente cosmopolita e imparare una lingua straniera cosi piccola le spianera' molte strade e le spalanchera' gli orizzonti, anche mentali. Da ex ballerina, pero', ti prego: manda 2 foto di lei a lezione!

Anonimo ha detto...

Però che quanto verde!! Da noi l'avrebbero già raso al suolo per costruirci un grattacielo di 36 piani con eliporto.

ELLE

p.s. un delle 2 parole da digitare qui sotto per dimostrare di non essere un robot mi era sembrata una parolaccia :-))

b. ha detto...

L'ho letto due volte perché mi faceva troppo ridere!
Grande Porpi!

Anonimo ha detto...

quando hai annunciato che andavi a londra, mi sono immedesimata subito nel tuo entusiasmo ma anche nella tua ansia/angoscia per quello che stavi proponendo a Porpi ...bè il tuo sospiro di sollievo è quasi liberatorio e la Porpi mi conferma che spesso siamo più spaventate noi di loro!
evviva per entrambe!!!
nicolettaS

Anonimo ha detto...

noi siamo in fase di ritorsione dei rimproveri: mamma, non si strilla, mamma non si mettono così i vestiti, mamma non si legge mentre si mangia (leggevo gli ingredienti dei biscotti), mammaaaaaa...nondevismetterediguardarmimentretiparlo...ed ho solo tre anni e mezzo!!
NicolettaS

Anonimo ha detto...

chiara, il secondo commento era per il post di ieri....ho sbagliato videata!!! totalmente rinco!!!
NicolettaS

Peggy boop ha detto...

impariamo tutte da porpetta come si sta al mondo, che lei è avanti na cifra.
respect

ROBERTA (mammafotografa) ha detto...

Wonder, manco da un pò per varie rognette che mi hanno distratto, ma ritrovarti "so cute" come prima, se non meglio di prima, oltre che darmi una grande gioia mi conferma che Londra vi farà benissimo!!!! La Porpi poi sarà cittadina onoraria presto! Certo l'asilo fa schifo, come mai a Londra sta monnezza da sperduto nostro sud? Forse pensano tutte le scuole inglesi che prima o poi gli piomba Harry Potter in persona e con lui il dio denaro? Abbracciala forte per me, sono sempre più convinta che come consuocere saremmo perfette!

isabix ha detto...

se fa du' zompi
questo anglo-romanesco è spassosissimo

Tabata Potter ha detto...

hai il dono speciale di far vedere quello che descrivi anche se non ci metti foto (l'asilo emo è il massimo, mio figlio che era macabro per scelta e per inclinazione, l'avrebbe adorato)

Tabata Potter ha detto...

hai il dono speciale di far vedere quello che descrivi anche se non ci metti foto (l'asilo emo è il massimo, mio figlio che era macabro per scelta e per inclinazione, l'avrebbe adorato)

Tabata Potter ha detto...

hai il dono speciale di far vedere quello che descrivi anche se non ci metti foto (l'asilo emo è il massimo, mio figlio che era macabro per scelta e per inclinazione, l'avrebbe adorato)

Ale ha detto...

Bellissima l'immagine di Porpi versione Flash Dance, ma un po LittleMissPorpi! :D

Lady ha detto...

Fighissima lo location!!! Ti consoglio questa lettura... (io lo trovo sempre adorabile): http://www.thegraveyardbook.co.uk/
;-)

Cucina Mon Amour ha detto...

Ho trovato un po' macraba l'entrata di questo asilo nido!!!
Ricordo la mia scuola, in Brasile, era sempre piena di sole, una luce incredibile, un parco pieno di alberi e io che non volevo andarci per niente... Un pianto greco tutti i giorni.
Non sapevo più quale malatia inventarmi... Ho provato anche dire che ero in fin di vita, ma nessuno mi ha creduto...
Pensa se avesse questa entrata... sarebbe stata la mia scusa perfetta....
Un abbraccio.
Thais
Cucina Mon Amour

Rebecca ha detto...

bellissimo il parallelismo!!! A volte bisognerebbe prendere la vita come i nostri bimbi ci dimostrano...

Wonderland ha detto...

Grazie a tutti, vorrei rispondervi uno per uno ma.. aehm, colgo le 3 ore di asilo polpetto per rimettermi in pari con un po' di roba (tra cui lavoro ma anche tipo calzini bucati e lavatrici, ecco.)

Per chi mi chiede le foto di danza: ADOREREI poterne scattare qualcuna, ovviamente con le dovute protezioni per la privacy delle nanodanzatrici, ma la maestra non consente riprese e foto della classe, proprio per la privacy delle bimbe (e lo trovo giusto).

p.s. dentro l'asiletto è bello eh! Giuro!

Lucia ha detto...

Siete fantastiche!!

Mukka ha detto...

Io adoro tantissimamente l'ingresso dell'asilo della Porpi. E anche te e la Porpi, ovvio!

MissMiao ha detto...

La Porpi sta troppo avanti!

Cristina ha detto...

Che fascino che hanno i vecchi cimiteri inglesi!!
Ingresso alquanto originale ma mi piace!

Giuliana ha detto...

Io ti capisco, sai?
Ho vissuto a Londra per tre anni, e in quel periodo ho imparato ad amarla e odiarla fino al midollo. Perchè Londra è così, è un po' di tutto mescolato assieme, è pioggia e movimento, è colore e al tempo stesso malinconia.
Adesso che sono tornata in Italia penso a Londra con nostalgia, e mi manca quel "po' di tutto": la baraonda di rumori, i mercatini di Camden Town, i negozietti di Bayswater, gli autobus a due piani, gli spettacoli a Covent Garden, i parchi e i prati curati, le passeggiate a South Kensington, i pub e le partite a biliardo, la metropolitana che sfreccia a tutta velocità, la stazione di Victoria Station che più che una stazione sembra un centro commerciale, Oxford Street e tutti i suoi negozi, il lungo Tamigi con la ruota panoramica, e mille altre piccole cose.
Londra ti entra nel cuore, a prescindere dai suoi difetti e dal suo grigiore. E una volta che riesci davverlo a entrarci dentro e a capirla, ti prende l'anima.
Spero che succeda anche a te, ma sono sicura di sì: hai lo spirito giusto e la giusta dose di ironia, proprio quello che serve per ambientarti.
Ci vorrà un po', quello sì.
Ma non avere fretta, e gustati intensamente ogni momento e ogni sfumatura che Londra saprà donarti, vedrai che ne varrà la pena :)

Robin ha detto...

Che dolcezza la Porpi che nel dubbio imita le compagne in tutto, proprio tutto :)))
E' giusto che non si possano fare fotografie a lezione... e poi non ci servono immagini per immaginarci lei e le compagne che sgambettano in sala: un racconto scritto bene e una fantasia che funziona sono più che sufficienti ;)

son così... ha detto...

Bene! Brava Porpi e in bocca al lupo per le avventure della mamma.. Non vedo l'ora di leggerle Ps: little Miss sunshine una rivelazione! :)

trilly ha detto...

Direi che se la bimba è serena e si trova bene anche all'asilo, vuol dire che sei stata proprio brava a farle vivere questo cambiamento in maniera positiva, come una crescita.
eh certo che un pò di respiro fa bene...

Margherita ha detto...

Il tuo blog è stupendo, mi sono immersa in questa piacevolissima lettura! complimenti a come scrivi e a cosa scrivi... in più, ti sei trasferita nella città dei miei sogni, mi stai dando molte info, :) grazie! avevo appena pubblicato un post, dove appunto parlavo della mia voglia di trasferirmi a Londra e dopo 10 minuti dalla pubblicazione, trovo TE! O_O destino?? grazie per questo tuo bellissimo blog e per condividere con noi la tua avventura a Londra! ti seguo da oggi! bacioni

Anonimo ha detto...

In bocca al lupo per la tua nuova avventura! é stupendo cambiare cittá e speriamo che Viola impari presto l´inglese!

mery ha detto...

In bocca al lupo per le nuova avventura!!!!!! E un bacione alla piccola!!!

Anonimo ha detto...

'azz... mai, mai e poi mai porterei la mia piccolina in un posto simile, non importa quanto carina sia poi la CRIPTA... che poi io non la capisco 'sta urgenza di scollarsi i figli, l'aereo manco era atterrato che già giravi disperata alla ricerca di dove piazzarla. Mah, sarò sbagliata io...

Anonimo ha detto...

Il tuo blog è sempre più bello, è il numero uno! a quando il prossimo libro?

Anonimo ha detto...

Anonimo del primo maggio: semplicemente non devi aver bisogno (non solo economico) di lavorare, per ciascuno é diverso :-)

Elle

Magliadilana ha detto...

Bambini senza caccole??? Ne voglio uno anch'io!
A parte ciò, io sono una di quelle che a danza classica l'hanno trascinata per i capelli, ho i piedi piatti e quindi è stata un'imposizione dell'ortopedico, ai tempi funzionava così. Ero terribilmente impedita, ai saggi ero sempre nelle retrovie e agli esami biennali prendevo sempre "sufficiente". Eh si, la prendevano proprio seriamente in quella palestra di due aule disastrata ricavat da un sottotetto sopra ad un carroziere.
Brrr, brividi, non voglio più ricordarmelo.
Manda la Porpi ad un corso, che ne so, di danza moderna, o di hip-hop, ce la vedo meglio.

Blog Widget by LinkWithin