il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

giovedì 3 maggio 2012

Machedavvero per FairTrade: Pimp My Lil' Sneakers!

Oh, come non resisto quando qualcuno lascia carta bianca alla mia creatività.
Fin da piccola, io disegnavo.
Mia madre era sinceramente stupita: 'io le do' i fogli e i colori, lei si mette la musica e sta lì LE ORE!'
Era vero. Oh, non era mica colpa mia se quello che per tanti era solo un pezzo di carta per me diventava la tana del bianconiglio. Mi ci perdevo, nei fogli, perché io gli raccontavo una storia e loro ne raccontavano cento a me.
Sono passata per varie fasi: le bamboline a tempera, le eroine manga a china, oggi Photoshop e Illustrator. Proprio l'altro giorno sono passata in un negozio di arte qui a Londra, questo, per comprare dei pennelli nuovi per l'Art Box di Porpi che dimagrisce a vista d'occhio ogni volta che coloriamo, e niente... euforia. Una bambina nel negozio di caramelle.
Le pareti di matite colorate e pennarelli, le chine, i blocchi di ogni forma e spessore, le tele, i cavalletti.
Datemi una matita e conquisterò il mond... aehm, volevo dire: starò buona per ore.
Questo per dire che quando le adorabili FunkyMamas mi hanno proposto di partecipare ad un meraviglioso progetto di beneficenza per FairTrade Italia, ho accettato con i salti di gioia.
In primis perché la mission di FairTrade, che promuove il commercio equo e solidale - rispetto dei lavoratori, delle risorse locali, attenzione alle condizioni di produzione e ai materiali - è encomiabile.
Non solo cibo, ma anche abiti e... scarpine.
Ecco il secondo motivo del mio entusiasmo: si trattava di personalizzare delle scarpine (prodotte appunto da FairTrade) nel modo e con i materiali che la mia fantasia mi avrebbe suggerito. E oh, come dire. Quando la gente mi dice: ci fidiamo della tua creatività, fai tu - io sono la persona più felice del mondo.
Sono sneakers speciali, perché prodotte con cotone certificato FairTrade, suole in gomma provenienti da foreste gestite in modo sostenibile e nemmeno un filo di plastica.


Vi presento le scarpine 'Machedavvero per FairTrade Italia', che da mercoledì prossimo 9 maggio dalle ore 19 saranno vendute per beneficenza al costo di 60 euro su TheKidsboutik.
Il dragosauro ormai è un mio animaletto del cuore.
Dal momento che le scarpine erano blu e misura 32, ho pensato a una decorazione funny/rock che fosse unisex (e Porpi è in fissa coi dinosauri ultimamente). Cosa ne pensate?
A condividere con me questo bel progetto altri fantastici artisti, desingner, musicisti e blogger pieni di creatività e stile. Sono onorata di far parte del gruppo :)

Le Funky Mamas
Jack Jaselli
Lovers
Nina and other little things
La casa nella prateria
Cosebelle
Zelda was a writer
Cambiando Strada
Nicoz Balboa

E vi lascio con il making-of delle scarpine. Perché vederle finite è bello, ma averci potuto disegnare sopra lo è stato ancora di più!
Eccole appena uscite dalla scatola.

La prima cosa che ho fatto è stata posizionare le stelline, e non chiedetemi perché. Martellare le borchie dà grande soddisfazione: provateci :D
Poi (nottetempo) via con la pittura!
 Il mio super-messy tavolo da lavoro.
Chi spia le mie scarpine? LOL.


Il giorno dopo: borchie come se piovesse!
Ed infine, ecco il risultato.



 Spero vi piacciano!
Ricordatevi che sono un-paio-unico e che se vi piacciono e desiderate acquistarle non dovete fare altro che aspettare mercoledì 9, quando insieme alle altre 'scarpine personalizzate' saranno messe in vendita su The Kidsboutik.
L'intero ricavato sarà devoluto in beneficenza per FairTrade Italia, sperando che possano contribuire alla crescita e allo sviluppo di progetti sempre nuovi.

Aspetto i vostri commenti! Vi piacciono le mie 'Scarpine Dragosauro?' :)
Ma soprattutto: mettete i vostri bimbi davanti al pc. A loro piacciono? Perché è quella la cosa importante!

p.s. mai come in questo caso vi chiedo: se questo progetto vi piace, condividete e Pinterestate! :D





Condividi

96 commenti:

D'Aria ha detto...

Mi piacciono tantissimo!

Alessandra ha detto...

Sono fantastiche!!!!!!!
Bravissima!!!!!

simona ha detto...

stupende, davvero divertenti!

Anonimo ha detto...

hem hem, posso sapere un dettaglio tecnico? siccome ho 36 anni ma di testa 18, vorrei attaccare delle meravigliose borchiette stellate (quando mai le troverò) alle mie all star. ma basta smartellare per attaccarle? grazie mille!

mafalda ha detto...

Bellissime!
Mi piace l'espansione del mondo di Machedavvero :)

Cucina Mon Amour ha detto...

Sono davvero carine, da venire voglia di diventare bambina per indossarla...
Brava.
Spero che questo progetto possa svilupparsi..
Non ho figli, putroppo, ma se avessi mi piacerebbe molto questo paio di scarpine..
Un abbraccio.
Thais
Cucina Mon Amour

Anonimo ha detto...

ehm le scarpe sono carine pero'...beneficenza si scrive senza la i no? ;-)
manu

Eleonora Festari ha detto...

Ciao! Mi sa che ti si è perso il link in questa frase "Proprio l'altro giorno sono passata in un negozio di arte qui a Londra, questo, per comprare dei pennelli nuovi per l'Art Box di Porpi".
Questo non è cliccabile :)

Claudia (@cludia_nt) ha detto...

Fantastiche!! Peccato che io porti -ehm- il 40 e che non abbia nessuno in giro col 32 :) Complimenti!

Anonimo ha detto...

solo un appunto: beneficenza si scrive senza la "i". Le scarpine sono deliziose.

Alice C. ha detto...

Carinissime! Soprattutto perchè non sono le classiche scarpe o antibiotic-style (non ricordo il nome dell'antibiotico rosa che prendevo da piccola) per bambine o con colori e disegni da suicidio per bambini!
Se di anni ne avessi 4 e non 24 a me piacerebbero da matti (contando che amavo il blu e i dinosauri...)

Per il discorso disegnare, quanto ti capisco. Purtroppo sono stata inibita un po' dalla mia timidezza (persino nel mostrare un disegnino stupido) e un po' da una professoressa delle medie; se no -forse, chissà- a quest'ora disegnerei dalla mattina alla sera; invece non so quasi neanche più tenere una matita in mano.
Ma mi sono buttata su altro, perlomeno :D

Ancora complimenti, davvero!

Alice
http://operazionefrittomisto.blogspot.it/

Emma ha detto...

Oddio! Sono fantastiche... le vorrei per me :D

Alexiel ha detto...

Deliziose! 4 numeri in più e le compravo per me, và :P

Raffaella ha detto...

mi piacciono, mi piacciono molto!!!!!!
più tardi le mostro ai bimbi...il maschietto sarà molto triste di avere già il 38 (8anni!!!!!!!!)....lui adora i Dinosauri!!!!!!!! :)

spaffola ha detto...

Bellissimeeeeeeeee...voglio riempire le mie di borchiette!!!e il draghetto...spettacolo!

Anonimo ha detto...

wonder...ti ho scoperta da qualke giorno ..tra un blog ed un altroe...sto leggendo tt i post dal 2008 a ritroso..la tua piccola ha solo 6 mesi ed un dentino..mi piace leggerti..è bello capire quello ke una donna può diventare...la mia lettura retroattiva è...divertente e movimentata...

Marta ha detto...

Orribili.

pavlò ha detto...

belle, ma c'è un problema: non mi stanno.

saretta75 ha detto...

belleeeee! se erano numero 34 le compravo per meeee! donnaconipiedidiunaottenne...

Wonderland ha detto...

HAhaha oddio è vero, che sgrammaticata. Grazie di segnalarmi gli eventuali errori, scrivo al volo e a volte scappano... non rileggo mai prima di pubblicare (misera me).

Trasparelena ha detto...

http://pinterest.com/trasparelena/cuties/

Anonimo ha detto...

Bellissime, peccato che siano terribili queste scarpe per i piedi dei bimbi, i miei ci sudano dentro l'anima...

Patty ha detto...

belle ste scarpette :)
stavo proprio pensando di comprarle al mio nanetto appena saranno in vendita. quindi sono andata a fare un giretto su thekidsboutik.com.
tutte belle cose eh, ma i prezzi... ahemm... mal si conciliano con i mille euro di un precario. cioè, 42 euro per scarpe da neonato http://www.thekidsboutik.com/category.php?id_category=79

se oltre a FairTrade saranno anche FairIncome sarò la prima a ordinarle :)

Edinoia ha detto...

TROOOOOOOOOPPO BELLE!
andrò sul sito, e cercherò un 35/36 creativo... per me! ;-)

Beta ha detto...

Che dire? Bellissime, quasi quasi... le faccio anche per me! ;)

Starsdancer ha detto...

bellissime ;)

Mamma Cì - mammastudia.blogspot.com ha detto...

BELLE davvero....anche a me piace tanto creare...ti devi essere divertita un sacco a fare queste scarpine! ;)

Raffaella ha detto...

Mi piacciono tantissimo!!!! Ma sono un 32, Emma porta un 22...

Che si può fare???? :)

Fay ha detto...

Carine sono carine ma devo concordare con l'anonimo sopra, in queste scarpe i piedi sudano da morire!! E concordo anche con Patty, mi è preso un colpo a leggere il prezzo sul sito! Ma che esagerazione per scarpine da neonato, mica sono rivestite d'oro!!

Anonimo ha detto...

@Patty
hai perfettamente ragione, io capisco la beneficenza, ma devono costare davvero così tanto?
Cavolo sono scarpe per bambini!

adoro tutte le bellissime cose che Wonder fa vedere, ma la maggior parte non si conciliano con gli stipendi delle persone "normali".

..

Giulia ha detto...

belle davvero! mi ispira questo dinosauretto :)

hetschaap ha detto...

Sì! Sono davvero bellissime! Diffonderò sicuramente. Ma che brava che sei :)

Strawberryblonde ha detto...

Sei una mamma speciale!Fidati di una mamma!

giulia ha detto...

faranno impazzire qualsiasi bambino!! Dalla mia esperienza adorano tutti i dinosauri

Sandra ha detto...

Ho fatto la prova con mio figlio, che le ha viste e ha detto "ME LE COMPRI?" Mi sembra ottimo, come riscontro, anche se sospetto che abbia una forma infantile di mania da shopping compulsivo.....cioè.....l'importante è che gli compro qualcosa, vanno bene anche i cerottini nasali....e lui porta ancora 30 di scarpe....

Bravissima, bellissime, vedremo anche le altre, non si sa mai.

Witch_D ha detto...

concordo con Patty e l'anonimo: belle le scarpe ma...60euro per delle scarpe da bambino?????? non li spendo neanche per le mie scarpe quei soldi!
se invece i prezzi sono stati aumentati apposta per la beneficenza è un altro discorso, però restano comunque care :((

Pink Butterfly ha detto...

Ma io le voglio per me!!!!

serena ha detto...

Oddio le adorooooooooooooo!!!!! peccato che ho il 37 e non mi entrano!!! Anche io ho passato tante di quelle ore a pasticciare ovunque..pure sui muri di casa (vicino agli zoccoletti così dava meno nell'occhio), sotto al tavolo!!( il tavolo della cucina dei miei è di quelli allungabili, e in una porzione di legno interna indovina cosa regna ancora sovrano???un bel dinosauro disegnato da me a 4 anni!! vuoi la prova???? posso farti una foto...ahahgahahahah)...vorrei avere un blog famoso come il tuo per partecipare a simili eventi!

Simona ha detto...

.....ora ora mentre leggevo il tuo post mio figlio, 10 anni a giugno, spiccata personalità estremamente estroverso e amante dei colori vivaci, passa dietro di me e mi urla nelle orecchie: "MA CHE BELLE QUESTE SCARPEEEEEEEEE, DAI MAMMA ME LE COMPRI?"....... direi che sì..... sono piaciute molto!!!!

Debby ha detto...

Sono favolose, e se non fosse che son troppo piccole, le prenderei per me seduta stante!!!
Bellissime, ma altrettanto bella e nobile l'idea..

Milkfree ha detto...

Ma che bellissime!!le voglio per me!!ci saranno il 39 no? No???

Francesca ha detto...

Bè...sono FANTASTICHEEEE!!! Ma che brava sei?!?
Ogni giorno mi stupisci!!!

b. ha detto...

Sono davvero belle! E mi piacerebbe imparare a personalizzare in questo modo le scarpe di miei ipotetici futuri figli. :)
Il prezzo a me non sembra esagerato perché in linea con quello del modello converse, no? Poi ecco non so quanto durino ai bimbi, ma una volta ogni tanto si può anche fare una pazzia.

MammaInSE ha detto...

Io ho la vena creativa del bruco stanco ed a scuola quando mi davabo un foglio bianco per disegnare entravo nel panico piu' assoluto e cercavo di copiare dal vicino eehhmm
Per questo ho somma invidia ed ammirazione per chi senza stress pesca un po' qui ed un po' li e riesce a creare delle scarpine deliziose come queste!! Brava Chiara!!!!!!!!!

Peggy boop ha detto...

mi hai dato una bellissima idea per dare nuova luce ad alcune mie scarpe un pò monotone!
Sei bravissima davvero comunque! mi piace un sacco il risultato finale!!

Wonderland ha detto...

Il prezzo, che a me comunque sembra solo lievemente superiore alle marche da bambino più diffuse, è ovviamente giustificato dal fine benefico della vendita.
Un po' come le feste o i concerti per beneficienza: i biglietti hanno costi più alti perché il fine è la donazione.

Ottavia ha detto...

Adesso però le vogliamo anche per i 'grandi'!

Pinkdaisy ha detto...

Wondy ormai al draghetto ci stiamo affezionando!
Bravissima :) ci piace molto!

Anche con le due cicciole facciamo i laboratori creativi e se ne vanno in giro con T-shirt dipinte da noi :D

Pinkdaisy ha detto...

Wondy ormai al draghetto ci stiamo affezionando!
Bravissima :) ci piace molto!

Anche con le due cicciole facciamo i laboratori creativi e se ne vanno in giro con T-shirt dipinte da noi :D

Fay ha detto...

Ma al di fuori della vendita di beneficenza quali sarebbero i prezzi? Non riesco a vedere il sito al momento

Ciccola ha detto...

Sono bellissime! Io non ho figli ma appena le ho viste ho pensato "le voglio"!! Complimenti.

Anonimo ha detto...

SESSANTA che?????
Anche se è per beneficenza non viene voglia di comprarle!
a noi persone 'normali' intendo.

Eleonora C.

Wonderland ha detto...

@Fay al di fuori della vendita di beneficenza non sono personalizzate, ovviamente. Se ti interessano credo tu debba cercarle come FairTrade, non su The Kidsboutik che le ospiterà solo per questa iniziativa.

Anonimo ha detto...

Vabbe', ma e' per beneficenza! ma non siete mai andate ad un'asta di beneficenza dove le cose si pagano sempre un po' di piu', ma c'e' il piacere di farlo proprio perche' i soldi vanno in beneficenza?
In genere la beneficenza si fa senza alcun ritorno, qui ti arrivano pure un paio di scarpette carine e personalizzate, ma che volete di piu'?
Poi se uno non ha i 60 euro fa niente, mica se le deve comperare per forza.
Iaia.

Wonderland ha detto...

Oh, grazie Iaia. Tiro il fiato.

Fay ha detto...

@Wonder Grazie per l'info, ma era solo per pura curiosità
@Iaia Ma non si può nemmeno commentare un prezzo? Ecchecavolo! Di questi tempi non mi sembrano pochi 60 euro per un paio di scarpe, era solo una considerazione, a quanto pare condivisa da più persone

Camilla - Zelda was a writer ha detto...

Ciao Wonder!!!
Volevo dirti pubblicamente che le tue scarpe sono le mie preferite!!
Sono scarpe da comodino, non da indossare ma da tenere come piccolo monito di sogni di costruzione e leggerezza :)

Un sorriso,
Camilla
Zelda was a writer

Anonimo ha detto...

Fay, il mio commento era per dire che appunto perche la cosa e' per beneficenza non si deve razionalizzare il prezzo.
I 60 euro li devi interpretare in ambito "beneficenza", non in ambito "scarpetta". Ti avrebbero potuto dare una saponetta per 60 euro, ma se sono per beneficenza li vale tutti. Poi se uno non ha 60 euro da dare in beneficenza non li da e basta. Questa e' la mia idea. Iaia.

Anonimo ha detto...

"Poi se uno non ha i 60 euro fa niente" però è offensivo!
Mah...

Lauretta

Ata ha detto...

Ciao, bello il tuo blog.
Ti va di passare da me?
Ti seguo.

bonbabi ha detto...

Sono rimasta come un'ebete ad ammirare la tua fantasia! Mi aggiungo ai complimenti..

Peggy Lyu ha detto...

Davvero simpatiche le scarpe! Anch'io da piccola ho avuto il periodo "dinosauri"..colpa di Jurassic park..
Il mio cuginetto invece è rimasto traumatizzato dal film d'animazione "Dinosauri"..appena è apparso il tirannosauro è scappato dalla sala correndo..mi sa che non le replicherò per lui =)

Anonimo ha detto...

Lauretta, riformulo: "se uno 60 euro invece che darli in beneficenza ci va a fare la spesa va bene uguale".
Cosi' ti senti meno offesa?
Iaia.

Fay ha detto...

@Iaia Non vorrei continuare all'infinito ma ribadisco: era solo una considerazione. Si potrà pur fare no?! E non sono stata l'unica ad averla fatta.
Ma cosa c'è da scaldarsi non capisco

justine ha detto...

Ciao sono Justine, de Le Funky Mamas!
Ho letto alcuni vostri commenti sul prezzo e volevo darvi un paio di delucidazioni.
In realtà le scarpe non personalizzate escono a 35/38 euro, non ricordo con esattezza.
Il prezzo, nel quale tra l'altro Wonder non c'entra nulla, è stato pensato unicamente a scopo di beneficenza, infatti, se andate a vedere, alcune scarpe non sono nemmeno indossabili. Vanno viste puramente come oggetti per fare del bene, non come scarpe da bimbo!
Che poi su The kidsboutik ci siano prodotti cari è tutto un altro discorso, molti marchi sono di ricerca, spesso creati da mamme e hanno dietro una filosofia molto pulita. Se hanno quel prezzo è perchè fare le cose diversamente non è ancora così semplice, motivo in più per supportare il nuovo modello di produzione supportato da Fairtrade!
Grazie a Donatella di aver voluto ospitare tutte le scarpe sul suo negozio e grazie mille Wonder, per la tua splendida creazione!
E grazie a tutti coloro che pur non potendo spendere una cifra simile, avranno voglia di supportare e condividere il progetto: l'importante è che il messaggio di Fairtrade arrivi a più orecchie possibili!
Sorrisi a tutti e scusate il tema!

Anonimo ha detto...

Ma Iaia, sì ok è beneficenza ma non è tanto fuori dalla realtà che, beneficenza a parte, quello sia il prezzo per le scarpe di un bambino (Fairtraid o anche altrove). Oggi. Il che fa un po' rodere. Così in generale eh, non nel caso particolare. Perchè attorno a sti regazzini gira un mercato che ormai è arrivato a livelli veramente esagerati.

Oh, i miei fino ad una certa età mi vestivano con gli abiti presi a Porta Portese o riciclati da amichetti e cuginetti. Perchè in fondo a una certa età non fai in tempo a metterglieli che già sono cresciuti (a tradimento, mentre tu eri voltato, il più delle volte)

Quindi credo che i commenti di alcune mamme derivino dall'esasperazione nei confronti di un mercato veramente un po' gonfiato, piuttosto che da prezzo della scarpe in questo specifico caso.

Per beneficenza io quei soldi li spenderei. Altrimenti mi spiace, ma no. Sarebbe buttar via soldi.

Ziska

Anonimo ha detto...

@Ziska, sono d'accordissimo con te, e' ridicolo voler far seguire le mode ai bimbi ai prezzi che si porpinano.
Pero' i vari commenti esulavano completamente dallo scopo del post che e' quello alla fine di promuovere una buona causa.
@Fay, se mi indichi dove mi sono scaldata mi scuso, ma non credo proprio di averlo fatto. Comunque, certo che tu puoi fare una considerazione. In questo caso, a mio avviso, la considerazione era fuori luogo perche' appunto toglie l'attenzione dallo scopo del post che e' (mi ripeto) quello di promuovere una buona azione e non di rifilarti le scarpette alla moda a prezzo eccessivo.
Pace e bene. Iaia.

Fay ha detto...

@Ziska Ma infatti era quello che volevo dire, poi non c'entra mica nulla Wonder col prezzo.
E ora ho guardato il sito e insomma i prezzi sono altini, 50 euro un paio di pantaloncini corti di jeans, 70 euro un cardigan, e questi non sono per beneficenza.
Come hai detto tu, il mercato intorno ai piccoli è a livelli esagerati.

Anonimo ha detto...

Belle le scarpe, brava Chiara come sempre, bella l'idea di Fair Trade, tutto molto condivisibile ma...
..la machedavvero che ci ha fatto sognare, dov'è?
Dov'è il confine tra il farsi seguire, il farsi apprezzare, il vendere il proprio prodotto e l'essere chi si è davvero?
Chiara sei una forza della natura, non ti snaturare. Al di là delle scarpe.
Tua affezionata da subito
Violet

silvia_b ha detto...

Che carine! ma quindi sono pezzi unici? 60 euro non sono pochi, ma per un pezzo unico sono comprensibili, al di là della beneficenza!

Fay ha detto...

@Iaia "Poi se uno non ha i 60 euro fa niente" anche a me come a Lauretta era parso un tantino offensivo, cmq poi hai riformulato e vabbè.
L'abbiamo fatta in varie persone la stessa identica considerazione, non penso che fossimo tutte fuori luogo, non trovi?!
Lo scopo del post non viene meno, se uno vuole e può dare 60 euro in beneficenza (e prendersi anche il paio di scarpe), lo fa in ogni caso, a prescindere dal fatto che altri li trovino eccessivi.

Anonimo ha detto...

allora ti correggo anche io!
ti è sfuggita una N ed è finita nella parola DESIGNER che è diventata DESINGNER..
è il mio primo commento (ti leggo sempre e sono spesso tentata di scriverti), perdonami se lo "spreco" per segnalarti un errore...ma sai...sono una designer (o almeno ci provo ad esserlo).

chiara ha detto...

ciao a tutti quanti,
io invece sono Chiara, l'altra Funky Mama.
Vorrei sottolineare nuovamente il commento già inserito da Justine, ovvero il fatto che queste scarpe sono un pezzo unico e che tutto il ricavato della vendita di tutte le scarpine del progetto Pimp my Lil Sneakers andrà a Fairtrade Italia. http://www.fairtradeitalia.it
Queste scarpine oltre ad essere uniche sono nate per aumentare la consapevolezza intorno a fairtrade ed al lavoro immane ed importante che fa per cercare di offrire a noi, consumatori, dei prodotti realmente genuini e buoni a prezzi ragionevoli, e ai produttori, spesso localizzati nelle aree più povere del pianeta, un supporto concreto per far si che il loro lavoro non venga distrutto, spazzato via da corporazioni più grandi e meno attente alla terra, alla colture, all'etica del lavoro.
Se giustamente non vi va, o non potete spendere 60 euro per un paio di scarpine, sono certa che se domani andrete al supermercato vi verrà più voglia di acquistare una confezione di caffè Fairtrade, che per altro è buonissimo e costa intorno ai 3,50 euro! Magari fino ad oggi non conoscevate Fairtrade ed il punto è proprio questo!
Qualsiasi cifra si guadagni al mese è giusto e doveroso consumare responsabilmente secondo le proprie possibilità.

Buona serata.

Destinazioneestero ha detto...

Eccome se mi piacciono! Purtroppo però le mie bimbe non possono portare quel tipo di scarpe basse perché indossano i plantari. Ma le pinteresterò sicuramente!

Chiara ha detto...

io non ho capito una cosa: beneficienza a favore di chi? cioè, in concreto, a favore di chi o cosa finiranno sti soldi?

SILVY71 ha detto...

Semplicemente meravigliose!

Witch_D ha detto...

@Iaia: non trovo i commenti sul prezzo "fuori luogo", del resto uno commenta quello che gli salta di più all'occhio, no? :)
Detto ciò, ovviamente Wonder non c'entra, non era una critica a lei, ma una considerazione generale sul fatto che non tutti si possono permettere certi prezzi, anche volendo fare beneficenza.

Cristina ha detto...

Le scarpe sono davvero carine e le acquisterei se bimba non avesse già superato quel numero. le acquisterei perchè le sono piaciute e perchè c'è uno scopo benefico che giustifica il prezzo. Inoltre sono fatte con buoni materiali, cosa che, a volte non si può dire, per scarpe anche costose, ma il cui costo è dovuto al marchio e nulla più. Per le scarpe di bimba io spendo molto. Ne ha pochissime paia, ma vanno dai 70 euro in su.. Lesino su altro e, come dicevo, ne ha poche paia, ma il piede è una parte del corpo estremamente delicata e spesso non ci si pensa più di tanto... Scusate se mi sono dilungata :)

Fra ha detto...

Belle... bellissime! Complimenti! il tuo dragosauro mi piace molto (anche se ho superato da tempo l'età target, volevo darti comunque un parere) :)

Lisa Miche ha detto...

Bellissime! Le adoro! Il mio Ometto (5anni) ha detto che i draghi dovrebbero sputare fuoco... (sai com'è, è un fan di Dragon Trainer...)

Morgana ha detto...

@Iaia Nemmeno io trovo i commenti sul prezzo fuori luogo sinceramente, non erano mica critiche rivolte a Wonder, erano riflessioni generali, e non vedo come possano spostare l'attenzione dal post. Se uno vuole fare beneficenza, la farà comunque.
@Wonder scusami una domanda ma beneficenza a favore di chi? il ricavato a cosa o chi viene devoluto?

Prigioniera Libera ha detto...

SE MI PIACCIONO???

SONO UNA FIGATAAAAAAAAAAAAAAA!!

Fairtrade Italia ha detto...

grazie a Chiara! e tutti! il ricavato andrà a nostri progetti di promozione del commercio equo!per saperne di più seguiteci su www.facebook.com/FairtradeItalia o www.twitter.com/FairtradeItalia

Anita ha detto...

bravissima sono bellissime davvero! come mi piacerebbe poterle fare pure io!!!!! ah!!!!!!!!!!! che poi fare accessori per bambini è la mia passione partecipare mi sarebbe piaciuto un sacco!!!
Complimenti sono bellissime

Anonimo ha detto...

Io non capisco a chi andrà il ricavato. 70/60/20 euro che siano.

@Cristina
*sono fatte con buoni materiali*

Non direi che le Allstar siano fatte con buoni materiali, a parte che sono rasoterra, la gomma si sfascia dopo 2 mesi e il piede suda un sacco.
Te lo dico perchè ho diversi paia di Allstar a casa ele prendo non perchè siano buone ma perchè mi piacciono esteticamente molto.


Cmq la visione tanto/giusto/poco è sempre condizionata dal portafoglio di chi parla...

Aloise

linda ha detto...

ciao,mia figlia giada di quasi 7anni non ama i dinosauri,ma ha detto che le piacciono,complimenti,sei molto brava in tutte le tue forme artistiche,hai molto talento;a questo proposito,posso farti una domanda che temo per te ti avranno fatto centinaia di volte?perdonami,ma uscirà un altro libro scritto da te?!grazie

Anonimo ha detto...

Bho', io mi capacito che non si capisca quello che voglio dire.
Facciamo che uno vada ad un'asta di beneficenza e ci siano degli oggettini. Io decido di comperare una candela per 30 euro. Se mi si viene a dire "vabbe', ma 30 euro sono troppi per una candela" io penso che il commento sia fuori luogo perche' non e' che sono andata a comperarmi una candela in una boutique per sfizio, ma l'ho comprerata in un'asta di beneficenza per un altro fine. Magari il profumo della candela non e' neanche il mio preferito ma non fa niente, non 'e quello il punto. Pero' se io non li ho in quel momento i soldi da dare in beneficenza allora magari do un euro al poverello alla stazione e va bene uguale.
Non e' che io voglia difendere Chiara perche' credo che la stiate criticando, e' proprio che i commenti sono secondo me fuori luogo. A mio avviso, poi pace e bene ed ognuno con le sue idee, Iaia.

Valeria ha detto...

Iaia ma ancora con 'sta storia dei commenti fuori luogo?! Ti hanno risposto in 10 persone che alla fine si stava facendo una considerazione generale sui prezzi relativi all'abbigliamento dei bambini, a questo punto indipendentemente dalla beneficenza, forse sei tu che non capisci cosa vogliono dire gli altri.
Insomma cosa significa beneficenza penso che lo sappiamo tutti, non c'è bisogno che ce lo spieghi tu.
Tu dici che i commenti spostano l'attenzione dal post, ma perchè? Se uno vuole fare benficenza, la fa, che sia dando 60 euro portandosi anche a casa le scarpe o regalando vestiti alla caritas, o dando 3 euro al barbone alla stazione.
Alla fine i post di Wonder sono anche uno spunto per parlare in generale, almeno credo. Non penso che uno che volesse dare i 60 euro dopo aver letto i commenti pensi "oh no ora non li metto più".
Valeria

Vere ha detto...

Belle chiara!!! Pinterestate subitissimo! :)

Clara ha detto...

@Iaia abbiamo capito, ora basta eh?!

priss (Laura) ha detto...

LOL ma che è la giornata nazionale della caccia al refuso?

mi chiedo perchè si debba sempre criticare a priori. Io sinceramente sono una lurker, leggo ma non scrivo eppure davvero oggi tanti commenti mi hanno fatto cadere le braccia. 'Sta ragazza vi mostra orgogliosa le scarpe che ha fatto per una causa solidale (perchè è beneficenza anche aiutare chi produce nel rispetto dei lavoratori e della natura) per sapere se vi piacciono e tutti lì a darle addosso. Cioè ma avete presente quanto spende certa gente per quelle orrende scarpe di Alviero Martini?

Comunque detto ciò: belle le scarpe, lodevole liniziativa e che certe cose sono errori di battitura si capisce facilmente.


ps. per Chiara dal tuo silenzio evinco che non hai trovato interssanti le mie fiabe personalizzate. Peccato.

S. ha detto...

Ancora???!! Oh mamma ma non è stata criticata mica Wonder in prima persona!! Lo sappiamo che non è lei che stabilisce le cifre e non c'entra nulla!! Ma insomma sapete leggere?! Cmq io le scarpe orrende di Martini non le comprerei mai

Anonimo ha detto...

e poi si scopre che l'Accademia della Crusca giustifica il "beneficienza" :)
(sì, sono nerd)

http://www.achyra.org/cruscate/viewtopic.php?t=663

Anonimo ha detto...

Sono veramente carine e la causa per la quale sono state create le rende ancora più speciali! Brava Wonder! Ma rispondi alla questione: a chi andrà la beneficienza? Sennò non se ne viene più fuori, aaargh!!

Alessandra, Rospo & Fagiolo

Giulia ha detto...

Ieri ho regalato il tuo libro a mia cugina, che è in attesa! Lei il bambino lo ha aspettato per anni, eppure si ritrova nelle sensazioni ed esperienze che racconti tu :)
credo sia una cosa di cui andar fieri...

camilla parolin ha detto...

Bravissima, too cute!

Blog Widget by LinkWithin