il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

lunedì 7 maggio 2012

Sì, certo: la siccità.

"Ma ti pare, ma guarda che a Londra il tempo è cambiato. Sai il Global Warming? Eh, uguale. Fa più caldo, piove di meno. Sai cosa mi ha detto il fidanzato di un'amica? Che lui gioca a calcetto tutti i mercoledì, abita a Londra da cinque anni e la pioggia l'avrà presa cinque volte. Quello sul tempo è un preconcetto, un po' come quello sul cibo. Vado a Londra e tutti dicono: ah, mangerai di merda. E vabbé, la cucina inglese ha i suoi limiti. Sì, certo: spalmerebbero il burro pure nella tazzina del caffè, se potessero, però si trova di tutto. Ok, ammetto che fa una certa impressione andare al supermercato e comprare, che ne so, le arance Portoghesi, le zucche della Namibia e le zucchine del Sudafrica, però come gusto sono discrete. Certo, mica ho ben capito sta cosa che le zucchine scadono dopo due giorni e le dovresti buttare quando sono ancora tutte belle verdone e toste. Io mica le butto. E te l'ho detto che hanno anche la pasta e la mozzarella, nei supermercati? Italiana, eh. Pure la mortazza, alé. L'altro giorno, mortadella e fave mi sono portata a casa. Ho fatto pure gli gnocchi, come una casalinga disperata.
Le patate, quelle te le tirano dietro. Insieme alle schifezze: ti ho mai detto quante caramelle gommose hanno? E che i brownie e i cupcake e i banoffee pie e i chocolate fudge e tutte ste schifezze che da noi vendono nelle Bakery-finto-Americane tutte fighette qui li trovi così, ovunque, agli angoli di strada? O in scatola, al supermercato? Il chimico va un sacco di moda. Come il burro, la birra e il fritto. Ti ho detto che ho preso tipo 2 kg per solidarietà con le inglesi dalle bianche bracciozze flaccide? Yeah. Comunque, tornando al tempo: no, ce la possiamo fare. Cioè, oggi fanno 10 gradi e alterna pioggerella scema a cielo biancolattefluorescente, ma è Londra. Ci deve pur essere qualche contro, no?"

"Aehm, sì. Qui abbiamo ventotto gradi, andiamo al mare. Ciao!"

Che poi vedi i cartelli: WE ARE IN DROUGHT - siamo in siccità, risparmiate acqua.


E mentre lo guardi, con la pioggia che ti sta entrando pure nelle mutande, pensi: siccità UN CAZZO.

Condividi

38 commenti:

Anonimo ha detto...

Se ti può consolare ieri e oggi a Roma è come Londra! :D

Valeria

coccinellarossa ha detto...

Ah ah ah...mi fai sempre ridere come una pazza! Comunque mi sa che potremmo iniziare pure noi a dirlo (Veneto). Dopo la siccità più estrema continua a piovere e preferibilmente di sabato e domenica. Mi sa che è globalizzazione pure questa. Ciao!

viachesiva ha detto...

Almeno puoi sfoggiare il tuo bellissimo piumino!
E poi non hai problemi sulle scarpe da indossare: qui fa troppo caldo per gli stivali e troppo freddo per le ballerine :)

Paleomichi ha detto...

sono qui da 10 giorni e ha piovuto tutti i giorni... sigh....

(e comunque il Cam è straripato di brutto e hanno pure bloccato alcune strade nei dintorni di Cambridge... proprio siccità...)

Chiara ha detto...

Stai esaurita Wonder!!!!!!! Ma ci piaci così ;)

TheGirlwiththeSuitcase ha detto...

In Piemonte ha piovuto tutto aprile. E l'inizio di maggio non è che vada tanto meglio eh...

Marissa ha detto...

Ciao Chiara, ti è arrivata la mia mail?

Anna ha detto...

Ti stavo aspettando, avevo proprio bisogno di sorridere un po'! Grazie

Robin ha detto...

Ti ho pensata quando ho letto la notizia delle fontane di Trafalgar square chiuse per siccità! Neanche male che hai tempo di adattarti al clima britannico in un'annata secca ;) Quando il livello della pioggia salirà dalle mutande al reggiseno ti sentirai davvero in Inghilterra :D

Giusy (aka Pinedda) ha detto...

Ti ho già detto che sono tornata da Brighton per questo mkotivo? Ma me ne pento ogni singolo giorno da due anni a questa parte, quindi tu...RESISTI, RESISRI, RESISTIIIIIIIIII! =D

veru ha detto...

A Dublino quando esce un raggio di sole si bardano tipo combattenti per la guerra: cappelloni, bottiglioni d'acqua, crema protettiva. Io quando esce un raggio di sole spero di poter lasciare il k-way a casa e puntualmente dopo 5 minuti inizia a piovere. C'hanno il mondo a cazzo loro questi qua!

Alice C. ha detto...

Giusto ieri hanno parlato al tg del meteo di Londra in questi giorni.
E quando l'ho sentito ho pensato a te e a Viola. Come se vi conoscessi davvero.

Non sono riuscita a non immaginarti incavolata nera nel tuo cappotto rosso (o è meglio dire piumino nero?), girando per Londra con Lei che saltella tenendoti per mano, pronta ad invadere qualche caffetteria armata di matite e dinosauri.

E ovviamente non te ne fregherà giustamente nulla, ma immginare tutto questo mentre io sono qui con il sole, certo, ma senza un lavoro e una mia vita, mi ha fatto salire un po' d'invidia (buona, ci mancherebbe).

Perlomeno ti puoi scaldare con tutte quelle porcate di cibi, che a volte riscaldano anche il cuore. :)

Alice
http://operazionefrittomisto.blogspot.it/

Barbara le Torte di Applepie ha detto...

Ecco. Hai ragione! Anche io ne ho le palle strapiene, appena vedi uno scorcio misero di azzurro, trac! diluvio. E pure la pioggerellina fine fine fine, ma quanto ha rotto??? Noi fra 17 giorni torniamo in Italia,mi mancheranno tantissime cose di qui ma, di sicuro, il tempo no...e manco le previsioni che non ci prendono!

Simona ha detto...

Hahahahaha. Ti leggo sempre con molto piacere! Io sono emigrata ad Oslo e quanto ti capisco, anche qui il tempo non scherza!! Un abbraccio xxxx

Mamma Cì - mammastudia.blogspot.com ha detto...

qui da noi è un pò che durante la settimana magari c'è sole e caldo ma arriva il weekend e...piove!!!
Dai wonder!

ero Lucy ha detto...

A Miami le verdure sul banco del super vengono innaffiata di continuo perche' siano lucide e appetitose, poi le porti a casa e se non le mangi entro il giorno dopo sono marce, ovviamente.

Why ha detto...

Solidarietà. Ma tanta proprio...

mafalda ha detto...

Mi piace quando parli come la Sora Lella :)

Cibo ForMe ha detto...

Ciao! Secondo me questo potrebbe fare al caso tuo: libri+gita+bambini. Più che gita è una vera trasferta... dal catalogo sembra bello, se passi in zona l'ho trovato da Toast in Westbourne Grove.
http://www.hayfestival.com/c-200-hay-fever.aspx?pagenum=1&resetfilters=true
ciao ciao

Fay ha detto...

Penso di essere particolarmente fortunata, sono stata una decina di volte a Londra e non ho MAI trovato la pioggia, nemmeno in pieno inverno!

priss (Laura) ha detto...

io ricordo che dopo un anno a Dublino stavo diventando idrofoba, perchè poi hanno questa splendida piogerella trasversale che non ti dà scampo che è davvero qualcosa che atterrerebbe il morale pure a Pollyanna.

Anonimo ha detto...

Mamma mia.. penso che seguirò spesso il tuo blog.. hai realizzato il mio sogno..vivere a Londra :D
in bocca al lupo per tutto!!

MammaInSE ha detto...

Scusa ma l'hai sentita la pubblicita alla radio che t dice "its raining and that is good, but its not enough so please dont run a bath but just have a quick rub under the shower and dont flush unless is a number 2"! C'ho il cervello arrugginito a forza d acqua e nn posso nemmeno tirare la catena????

Barbara ha detto...

Io domani vengo a Londra e guardando le previsioni ho capito solo che:
a) l'ombrello è d'uopo
b) mi servirà qualcosa d'invernale
c) mi servirà però anche qualcosa mezza stagione
d) che in pratica devo farmi una valigia 4 stagioni :/

Scake ha detto...

Ieri Prima Comunione di mia figlia freddo polare tutti con la congestione e cacarella durante la notte. Oggi sole, caldo e cielo bluissimo!!!!!
Quest'estate siamo two months ad Edimburgh previsioni estive? Mai andata su di la'?
Ciao Scake

Camomilla ha detto...

Anche io sono settimane che quando ascolto quel maledetto annuncio penso la stessa cosa, permettimi il termine: siccita' un c....o, li m.....i vostra.

THEPOCKET MAMA ha detto...

Beh, almeno li' non ti incazzi e non dici parolacce perche' quando sei tutta la settimana in ufficio il sole fa invidia al Congo e...di sabato e domenica non esci di casa perche' non hai la patente nautica

Ste ha detto...

Troppo forte!!!!!!!
La frutta e la verdura a Londra è un come loro.....pallida.
Però è una città magica!!!!!

Uccì ha detto...

A Londra non c'è il tempo sbagliato... c'è solo abbigliamento sbagliato! E secondo me Porpi lo sa benissimo!

Ok, anche i messaggi del sindaco (uscente) a volte sono sbagliati, ma quella è questione di tempismo! Sono 2 anni che sono qua, ed effettivamente è il primo periodo piovoso che incontro!

Un abbraccio!
Un italiano emigrato

http://mammamiacosafaccio.blogspot.it/ ha detto...

Spiacente Wonderland ma con il post che manco a farlo apposta ho pubblicato proprio cinque minuti fa credo di poterti far stramazzare di invidia percio' non guardarlo perche' non si parla di pioggia....ah ah ah ciao!

trilly ha detto...

L'unica è aspettare quando esce un pallido sole fra le nuvole e le gocce di pioggerella.
mi son fatta prendere dallo spot promozionale accanto al post "glossy box". irresistibile. vediamo un po' adesso cosa succede.

Cucina Mon Amour ha detto...

Ciao Chiara,
Sono Italo-brasiliana e vivo in Italia da quasi 20 anni... Mi considero più italiana che brasiliana.... Adoro visitare città nuove ed entrare nei supermercati per vedere cosa mangiano, che cosa c'è di nuovo....
Non sono mai stata a Londra, ma so perfettamente che si trova di tutto in po'... Cosa non male.
E non pensare che in Brasile il tempo sia soltanto meraviglioso... A San Paolo, mi città, la pioggia regna sovvrana.... quella fina-fina...... e l'umidità é altissima.... Non mi piaceva... Ma é una città fantastica... che vivi 24 ore al giorno, con tanta cultura, ristoranti, feste.... ecc...
Cerco sempre di prendere il bello di ogni città che vado...
E dalla Metropoli sono venuta ad abitare ad Anzio..... Pensa???
Da 22.000.000 di abitanti a .....quattro gatti....
Che ne dici???
Un abbraccio.
Thais

viavai ha detto...

ciao! alcuni tips (che forse già conosci) per intrattenere i nani quando piove a londra.

science museum: fantastica zona di giochi al piano -1

soft play: playgrounds al chiuso (ce ne sono moltissimi, non so dove abiti). al nord uno carino e' 'little dinosaurs' ad alexandra park.

transport museum: si paga, ma il biglietto vale un anno

piscina: una carina con scivoli e giochi per bimbi piccoli (acqua bassa/bolle/fontanelle, etc) e' quella ad archway

boh, magari ti ho dato qualche spunto!

viavai

Alice ha detto...

sono stata a londra diverse volte.
è vero, è una città viva bella e coinvolgente. però per me va bene per un periodo, non come luogo nel quale vivere.
mancano troppe delle cose che mi piacciono: il mare d'estate, una pomeriggio in barca, fare immersioni, sciare d'inverno, il paesaggio innevato in montagna, una grolla in baita. ma soprattutto il clima, ho bisogno delle endorfine del sole e della luce arancione del tardo pomeriggio. gli amici in piazzetta per un aperitivo e una cena all'aperto con la pelle che sa ancora di sole e di sale.
in poche parole ho bisogno delle stagioni, in particolare dell'estate. a londra sembra esserci una unica stagione grigia con poche eccezzioni.

Anonimo ha detto...

...aspetta quando sara'luglio o meglio agosto...e ci saranno 15-17 gradi e una bella pioggerella...e sarai qui pensando anzi sognado anzi bramando l'Italia, il sole, i sandali!!! dopo 4 anni e mezzo non mi sono ancora abituata a questo tempo...l'inverno e' ok ma l'assenza dell'estate e' quello che fa piu soffrire...tipo attacchi di simil depressione che ti fanno d'impulso prenotare quanti piu weekend estivi possibili con le linee low cost...non importa dove, basta che ci sia il sole!!! :))su facciamoci coraggio :)) ciao Fulvia

Pastafrolla ha detto...

I colleghi in ufficio scherzano dicendo che da quando si e' parlato di siccita' ha iniziato a piovere. La maestra di mia figlia dice che se piove per 9 settimane (nove!!??) poi avremo un'estate bellissima, il che mi sembra il minimo.

Comunque, in parte sei stata sfortunata perche' l'aprile scorso era stato del tutto diverso da questo appena passato: sole e temperature superiori alla media stagionale. Pero' poi l'estate aveva fatto pena quindi forse la maestra di mia figlia ha ragione.

Anche dopo molti anni al clima non ci si fa proprio l'abitudine, scordiamoci delle giornate al mare come in Italia, qui proprio non e' possibile averle... occorre buttarsi su altro, pic nic nei parchi cittadini o simile e poi tornare (se si puo', io no purtroppo) in Italia per godere a pieno dell'estate, afa e zanzare comprese.

Giuliana ha detto...

...e quei supermercati londinesi che rimangono aperti 24 ore su 24? Ma chi diavolo va a fare la spesa di notte, solo un insonne o un vampiro!
Mi piace però lo spazio che i grandi supermercati londinesi dedicano ai prodotti biologici, qui da noi mica è ancora così. Qui per comprare bio devi andare nell'apposito negozietto.
E poi i grandi supermercati sono davvero grandi, nel senso che per fare la spesa devi prenderti una mezza giornata libera dal lavoro e allenarti sul tapis roulant nei giorni precedenti.
Mi viene in mente il Sainsbury di Finchley Road, potevo correrci col carrello a 80 km/h e riuscire a frenare in tempo prima di andare a sbattere sulle casse, che ricordi!
Un giorno ci ho pure incontrato Melanie C, ma ti rendi conto? Tre anni a Londra a l'unico vip che incontro è Melanie C? Ahhhhhhh! (Urlo di disperazione)

valentina-cucinaecantina ha detto...

Ti dirò a me non dispiaceva così tanto la pioggia...alla fine ogni mattina mi svegliamo con la pioggia ma tempo di far colazione e uscire era finita...arietta fresca d'estate e l'inverno più mite di qua...mi manca Londra, un sacco, facciamo cambio?? :)

Blog Widget by LinkWithin