il blog di una mamma per caso
AGGIORNATE I VOSTRI BOOKMARK!

Il blog continua su www.machedavvero.it.
Presto questa pagina su blogspot non esisterà più.

martedì 23 ottobre 2012

Dichiarazione di guerra

Non abito in una casetta di mattoncini all'inglese ma in una sorta di condominio, benché anch'esso di mattoncini. Un ex stabilimento industriale rimesso a posto, con la benedizione dei soffitti alti.
Questo condominio è dotato di una piccola palestra condominiale, e credetemi se vi dico che è vuota per il 90% del tempo.
Vuota.
Inizialmente ho provato ad allenarmi da sola, con scarsissimi risultati.
Quando due condòmine mi hanno proposto di allenarci insieme, con l'aiuto del personal training, il rapporto costo/beneficio era così favorevole, loro così carine e il tipo di allenamento così convincente che ho subito accettato.
Una volta alla settimana, il mercoledì mattina.
La prima volta, lo ammetto, siamo state un po' casinare e, con la scusa di familiarizzare, mentre ci allenavamo ci scappava qualche battuta. Alla fine della lezione, qualche chiacchiera.
Oltre a noi, in palestra c'era solo un'altra signora. Si allenava da sola.
Improvvisamente è sbottata contro di noi in modo estremamente violento, intimandoci di smettere di parlare perché quella palestra era sempre stato un luogo tranquillo e silenzioso, dove la gente va per allenarsi e non per parlare.
Tanto che nemmeno la musica è ammessa, per dire, casomai vai col tuo iPod.
Faccio la democratica: ci può anche stare.
Lo capisco, se sei abituata ad allenarti nel silenzio e improvvisamente arrivano delle tipe che mentre si allenano fanno due battute.
Solo, puoi dirlo più gentilmente, senza darci delle maleducate, senza strillarci addosso.
Mentre una delle altre condòmine iniziava a rispondere a tono alla polemica, io ho pensato fosse meglio usare la democrazia. Anche se non condividevo, potevo capire il suo punto di vista, per questo a fine lezione mi sono fermata a parlare con lei, chiedendole scusa e promettendole che saremo state più silenziose, ma rimanendo ferma sul punto che la palestra è un diritto di tutti i condòmini, e noi lo siamo quanto lei.
Sembrava tutto chiarito, invece no.

La settimana successiva, era sempre lì e ci sentivamo un tantino osservate.
Quella ancora dopo, si è avvicinato il portiere dicendo che aveva avuto una lamentela e che dovevamo disturbare meno.
'In che modo disturbiamo?'
'Chiacchierate.'
'No, mi spiace, siamo state estremamente silenziose da quando la signora si è lamentata, proprio perché vogliamo rispettare gli altri condòmini che si allenano.' (solo lei, n.d.r.)
'Sì, ma voi non usate le macchine, qui si possono usare solo le macchine mica puoi stare coi tappetini.'
'Allora che ce li avete a fare?'
'...'
'Noi comunque usiamo anche le macchine, ma poi il nostro training prevede addominali e stretching a terra.'
'Non è possibile.'
'Scusi? Il personal trainer decide cos'è giusto per il mio fisico, fino a prova contraria.'
'Lo so, ma mi hanno fatto delle lamentele e devo riferirle, e comunque qui tutti si allenano con le macchine.'
Bene.
Settimana successiva, stessa storia con alcune varianti.
'Salve, ho ricevuto di nuovo lamentele: dovete cambiare giorno e orario.'
'SCUSI?'
'Dovete.'
'Esiste forse qualche regola che vieta di allenarsi quando ci pare? Deve deciderlo lei, quando mi alleno? Non possiamo spostare il giorno, è l'unico che va bene per tutte.'
'Ma ho avuto delle lamentele.'
'Ci stiamo lamentando anche noi, e siamo tre condòmine.'
'Ma la signora...'
Ah, appunto: è la signora.
'...la signora, lei ha molti appartamenti qui. Lei è billionaire.'
A quel punto ci è uscito il fumo nero dal naso. Alla faccia della democrazia.
'Quindi la sua lamentela vale di più perché è billionaire, e noi che paghiamo solo l'affitto non contiamo un cazzo. Sta dicendo questo?'
'Io vi riferisco solo quello che sta succedendo.'
'Mi spiace, nessun regolamento impone orari di allenamento, vieta di allenarsi insieme ad altri condomini, impone l'uso obbligatorio delle macchine per tutto il tempo o impedisce l'ingresso di personal trainer in palestra che, anzi, sono incoraggiati come lei ci ha detto quando abbiamo preso casa qui. Non stiamo infrangendo nessuna regola, con buona pace della signora. Se continua con la storia che lei è billionaire e noi no, la mancanza di democrazia di questo posto diventa imbarazzante.'
Abbiamo continuato il nostro training.
Sicure di essere dalla parte della ragione, perché è così.
Oggi arriva una lettera a casa di tutte e tre:
Nuova regola condominiale
La palestra può essere usata solo dai residenti, è proibito l'ingresso di esterni, anche se personal trainer.

Vi rendete conto?
A parte il fatto che impedire l'ingresso di un personal trainer in una palestra non controllata significa incorrere in infortuni dei condòmini meno esperti, ma comunque: E' GUERRA.
I'm gonna fight for this.

Che se famo le leggi ad personam anche in Uk, per di più nel mio condominio?
Cara la mia billionaire, ci riprenderemo il diritto ad usare la palestra.
Ora devo solo concentrarmi, e trovare il modo.
Che magari se facciamo una lamentela scritta poi ci arriva la lettera a casa che hanno cambiato il regolamento condominiale, e solo chi ha un income annuo superiore agli X milioni può fare lamentele scritte.
Se vi viene qualche idea, siete i benvenuti.



Condividi

90 commenti:

Alessia Carmicino ha detto...

accidenti, i Brits sono un grande popolo ma quando si tratta di silenzio e compostezza tirano fuori il loro lato peggiore! SPEECHLESS.

Lauryn ha detto...

argh! non esistono regole condominiali generiche come in italia? le regole si decidono solo dietro assemblea in genere...vedi se c'è qualcosa del genere in UK :)

Dani/Hachi ha detto...

Ma scusa, fate una regola condominiale anche voi, se è così facile farne! Vietate l'ingresso ai residenti che possono permettersi di comprarne una in casa.

Roberta ha detto...

E' proprio vero che tutto il mondo è paese... che tristezza...

Molly ha detto...

Questo episodio mi ricorda l'azienda dove lavoravo prima.
Noi poveri stronzi (impiegati) eravamo obbligati ad arrivare entro le 8.30. Di conseguenza, il parcheggio aziendale a quell'ora era già pieno.
Il simpatico dirigente invece, che poteva arrivare all'ora che gli pareva, trovava il parcheggio sempre pieno.
Di conseguenza la parcheggiava ad minchiam impedendo alle macchine di uscire.
Un giorno, trovandomi la sua vacca macchina (cit.) dietro, andai gentilmente a comunicargli che la doveva spostare per farmi uscire.
Il giorno dopo, circolare aziendale firmata da lui:
"Si comunica che da OGGI il parcheggio è riservato a dirigenti e consulenti".
Quindi sì, la guerra è santa.

Sere ha detto...

mi trovi avvelentata, prepotenti che non sono altro. Pensa te, roba da pazzi. Io ho avuto simili dei problemi subito dopo il nostro arrivo in Svizzera perchè la bimba faceva rumore! certo, una bimba di4 anni cosa vuoi che faccia? Mi sono allora iscritta all'associazione inquilini locale, che mi offre assistenza legale (c'è una cosa simile a Londra?) e mi sonoletta tutti i regolamenti comunali. Il punto pero' è che molto dipende da chi che gestisce il palazzo.Un'agenzia o i singoli? Se c'è un'agenzia di riferimento, come è qui in Svizzera, credo ci sia poco da fare. Se invece sono i singoli allora ci sarà un consiglio condominiale, un'assemblea, qualcosa del genere?

giorgia ha detto...

Licenziare il personal trainer ed assumere un sicario.

patama' ha detto...

un bel party di Halloween il mercoledi' mattina con gli amichetti della Porpi io lo vedo benissimo ;-p

...ma la notte no! ha detto...

fantastico... non succede solo in Italia che conta di più chi ha la tasca più pesante!
Io spalmerei di sostanze sgradevoli gli attrezzi che utilizza lei... così solo per rompere un po' i coglioni!

Morna ha detto...

Non so come funzioni in UK, ma qui i regolamenti condominiali si possono cambiare SOLO in Assemblea, a determinate maggioranze. Dubito che lì sia diverso! Controlla il Regolamento, e se vuoi fammi sapere, posso preparare una lettera (che dovrai tradurre!)

LaVale ha detto...

RAPPRESAGLIA!! sfidate il freddo e mettetevi a fare ginnasca fuori dalla palestra con la musica a palla, camminate sulla testa dei tanti appartamenti della signora con tacchi e zoccoli nelle ore più improbabili, fate dei turni per citofonarle a tutte le ore per poi scappare ... a parte gli scherzi fate una bella azione di guerrilla nel condominio tappezzando con stickers e volantini i bei mattoncini rossi in modo che tutti sappiamo che i diritti non sono uguali per tutti. presentati all aprossima riunione condominiale a fare azioni di disturbo e sensibilizzazione!!
no pasaran .. Hasta siempre
LaVale

Marta Bettinazzi ha detto...

Ciao so che hai ragione, su tutta la linea, il problema è che (in italia di sicuro in inghilterra non lo so) non hai modo di fartela dare.
Non voglio essere pedante e risultare guastafeste e rompi palle, MA:
il condominio è regolato come una società nella quale a ciascuno spetta un peso e un voto non per teste (una persona un voto), ma per millesimi (più è grande la tua proprietà più conti, affittuari & co. non contano una mazza), questo vuol dire che la signora è bilionaire e possiede metà degli appartamenti quindi la signora è la maggioranza e può fare quel beneamato cavolo che vuole lei (lo sa lei e lo sa il portiere che è lì finché lei lo gradisce...).
L'unica possibilità è provare a parlare con altri condomini (Proprietari) e cercare di metterla in minoranza (questo però funziona solo se la signora per quanto bilionaire non possiede più di metà dello stabile)... spero di non averti dato notizie troppo brutte...

Francesca Fiorentini ha detto...

no vabbé, non ho parole !!!! io intanto andrei tutti mercoledi mattina a dare fastidio il più possibile alla ricca signora ! e poi fatela pure voi una regola !

Fenice ha detto...

Credo che i regolamenti di condominio vadano regolati da un'assemblea e comunque ci deve sempre essere un rappresentante dei condomini.
Qui in italia, come sai, il più delle volte alle riunioni di condominio ci vanno i proprietari delle abitazioni e non gli affittuari.
Io, al posto tuo, come prima cosa mi rivolgerei al proprietario di casa e mi farei spiegare ben bene la faccenda.
Poi, sicuramente esisteranno dei "comitati di condomio" anche lì.

Comunque, ammazza come è migliorato il tuo inglese! Mò litighi pure come una real british!

Baci
Saretta

valentina ha detto...

Io mi chiedo: se mi sono sentita ribollire io il sangue nelle vene a decine e decine di migliaia di kilometri dall'accaduto, tu cosa potrai mai aver provato? Tipo che nella tua mente ti figuravi di hannibal lecter che si fa un aperitivo con l'amica di Briatore, freddy kruger che la riduce a brandelli che manco il mio gatto con le tende buone del salotto...ok va bè mi fermo qua, potrei trascendere... cmq il consiglio di sopra non mi sembrava male: non credo si possa modificare un regolamento condominiale univocamente, immagino ci siano delle regole...chiedete con quale delibera è stata introdotta la nuova regola, da quante persone è stata votata, se il diritto di voto è riservato solo ai proprietari...insomma rompete di brutto, fate mille domande e poi fatene ancora altre e, se non caverete un ragno dal buco, continuate ad andarci il mercoledì e fate un chiasso composto ma fastidioso e costante...non potrà emanare la regola per cui è vietato parlare no?!?!?! Insomma distruggetela psicologicamente la cugina dello psiconano!!!

Batuffolo77 ha detto...

La maledizione della socità sono i soldi e la prepotenza di chi pensa che con i soldi si puo' decidere anche del benessere del prossimo. a leggere questo tuo post m'è venuto il nervoso che tra un po' vomito!Tanta stima W., forza e coraggio, non voglio fare la disfattista, ma contro questa gente non si vince mai, anche se palesemente ed oggettivamente si ha ragione. In bocca al lupo.

sternflammende ha detto...

Money makes the world go round, the world go round. (a mark a yen a buck or a pound)- Cabaret

Money Money Money, must be funny, in a rich man's world// ooh, all the things I could do, if I had a little money, in a rich man's world
- Mamma mia

When the money keeps rolling in, you don't ask how
Think of all the people guaranteed a good time now
Eva's called the hungry to her, open up the doors
Never been a fund like the Foundation Eva Peron
-Evita

La mia considerzione quindi è: tutto il mondo è paese, la democrazia "non paga mai". Non saprei darti un consiglio sensato se non quello di far sbollire la rabbia andando a vederti un musical.

Alessandra ha detto...

Sei italiana, no? E quindi fai valere i luoghi comuni su Italiani=mafiosi e falle trovare una bella testa di cavallo mozzata sull'uscio di casa sua!
Così in palestra non ci mette più piede!
AHAHAHAHAHHAHAHHAHAHAHAHHAAHAHAHAHA[risata satanica]

Cristina Yang ha detto...

Io ho un'idea...menateje!!!

Wonderland ha detto...

Hahahaha mi state facendo morì :D

Sheireen ha detto...

Io parlerei con gli altri condòmini per formare una maggioranza! :)

Cibo ForMe ha detto...

io farei così...:
Allenatevi solo con le macchine in religioso silenzio fino a che non abbiate raccolto tutte le informazioni necessarie, giusto perché lei si senta vincente e abbassi la guardia. C'è sicuramente un'agenzia immobiliare o un ufficio di riferimento che gestisce le relazioni, tanto più se il condominio ha più unità. Ci sarà un timbro/mittente nella lettera che hai ricevuto, verosimilmente è lo stesso che si trova in tutte le comunicazioni ufficiali. Chiama il tuo proprietario (oddio, sarà mica lei??) e chiedi informazioni sul regolamento, ma senza citare l'episodio, digli che vuoi un gatto/cane/tua madre si trasferisce da te per qualche mese O_o.
Scopri dove vive la Signora e fatti il gatto davvero, se non avete lo zerbino ci sarà il carpet in corridoio...vendetta.

mafalda ha detto...

Buhahahaha meno male, non sono l'unica ad averlo pensato :D

Felipegonzales ha detto...

Ma è un condominio o un lager?

ElisabettaBottani ha detto...

Il mio voto per il sicario! :D Grande Giorgia!!!!

Il condominio ahimè è un piccolo estratto della società, dove vige (come nella vita reale) la regola che il più stronzo la fa franca e gli altri si piegano a 90.
Provo la tua stessa rabbia e frustrazione quotidianamente perchè sono circondata da condomini stronzi tanto quanto la tua billionaire(nb: io sono inquilina, che è una classe inferiore rispetto al condomino, un fastidio per loro che la casa invece l'hanno comprata). Nel mio condominio sono circondata da VECCHI (no, non anziani, VECCHI!) malmostosi e rompicoglioni che mi hanno accusato addirittura di fare festini nel (mio) giardino alle 5 del mattino!!! E questo solo perchè ho 28 anni (e loro in media 70).

Morale? Fregatene se non vuoi farti il sangue amaro, e non pagare le spese condominiali! :)
E comunque, correre all'aria aperta fa mille volte meglio che chiudersi in palestra in compagnia di una stronza! Anche se fa freddo! :)

perdentedisuccesso ha detto...

..sii ottimista cmq!!!..GUARDA L'ASPETTO POSITIVO ...pensa che questa fa per i cazzi suoi delle leggi condominiali... da noi per i cazzi suoi si è FATTO 41 LEGGI...vigenti in tutta la nazione!!! (tutto il mondo è BERLUSCONIA!!)

Anonimo ha detto...

Io Continuerei ad andare in palestra il mercoledì mattina, anche senza Personal trainer, e farei un casino che Ciao!
Cosa farà a quel punto la Milady? Imporrà la regola del silenzio come in un monastero benedettino?
Guerra di logoramento ;)

diariodiunapiantagrane ha detto...

Se non sbaglio (può anche essere perchè al momento studio a tempo perso) chi ha più appartamenti in un determinato condominio tende ad aver maggior peso nelle decisioni, ma questo deve avvenire sempre e comunque all'interno di un'assemblea, con una votazione che coinvolga tutti i condòmini! Non so se in UK il procedimento è diverso, in ogni caso ricordati che sei in un ordinamento di Common Law, se ti fai valere puoi sempre costituire un precedente vincolante per tutte le future affittuarie bullizzate da prepotenti vicine :)

Massimiliano ha detto...

1) Soluzione italiana
Il prossimo mercoledì presentatevi in palestra in rigoroso silenzio e senza personal trainer. Cominciate ad allenarvi e dopo qualche minuto una di voi finge un infortunio grave e comincia a piangere a urlare a disperarsi, che si è fatta malissimo, di chiamare l'ambulanza oddio muoio aiuto vedi a fare palestra senza personal trainer cosa può capitare?? la scenata potrebbe smuovere la signora...a compassione :-) e magari potrebbe essere allarmata dal rischio di ripercussioni, denunce ecc...

2)Soluzione british
Proponente alla signora, con molta gentilezza come se non fosse successo nulla, di ripensare alla sua decisione, e in cambio fatele fare qualche seduta insieme a voi con il personal trainer. Magari se ne innamora...

3) soluzione furba
La signora è ricca quindi attratta dal denaro Proponetele di ammodernare la palestra e farne un business, aprendola anche a non residenti ma a pagamento. Se una di voi ha tempo libero potreste proporvi per dare una mano nella gestione della faccenda. Magari col tempo diventate amiche, ma così amiche che...potreste addirittura ereditare!

Giorgia Percosasiamonati ha detto...

Alla guerra, alla guerra!! L'esempio è gustosissimo e rappresenta proprio bene come va il mondo quando siamo noi donne a confrontarci. E' vero che con l'età aumenta l'acidità ma noi con la reciproca aggressività ci diamo dentro sin da ragazzine. Io dico che dovremmo distinguerci, provare ad essere superiori all'essere umano maschile che non sa far altro che confrontarsi a muso duro col suo prossimo, come fosse una scimmia. E invece no, invece di produrre dosi di quei talenti distintivi di cui andiamo fiere: dolcezza, comprensione, sensibilità, amore, etc, ci azzanniamo come gatte randage.
Ma al di là della bella filosofia superior-femminista ti dico soltanto un maschilissimo... vendetta!!!

Anonimo ha detto...

Fate lezione come sempre ma con il personal trainer in videoconferenza skype! Elisa

mammacapra ha detto...

se esiste un amministratore di condominio avete il diritto di fare un'assemblea condominiale e votare.se la maggioranza da ragione a voi 3 la signora billionare se ne va in una palestra per "billionari"!!!Non si cambiano i ragolamenti di condominio come ha fatto lei,non esiste!!!si vota anche per quello e oltretutto quando vengono modificati devono essere firmati dai condomini.
ma dove siamo nel medioevo???

Cucina Mon Amour ha detto...

Ciao cara,
Ma questa signora ha fatto un corso con il nostro ex. premier????
Sembrerebbe di sì!!!
Mi dispiace, non so che dire, queste persone sono prepotenti e qualsiasi cosa voi possiate fare "non va bene"... E il peggio é che essendo proprietaria di diversi apto nello stabile, comanda.....
Ma pensavo che queste cose succedevano soltanto in Italia...
Invece no!!! Da una parte mi ha sollevato, ma dall'altra vuol dire che tutto il mondo é paese...
Buona fortuna.
Thais

LP ha detto...

CHE PORACCIA! Guarda se dovevi andare fino a Londra a beccarti la billionaire bastarda!

PS. hai per caso qualche problemino fisico, tipo legamenti fragili, tendenza agli strappi muscolari, un menisco ballerino, compressione dei dischi lombari, ecc? A quel punto ti SERVE un personal trainer per non sfondarti nella palestra condominiale. E che possono emarginarti e impedirti di usare una facility per cui paghi solo perché hai degli impairment? EH?

Francesca ha detto...

Forse ha ragione Marta...si va in base ai millesimi quindi se lei possiede meta' del palazzo allora ha quasi il totale potere decisionale ANCHE SE quando facciamo le riunioni del mio condominio e dobbiamo prendere delle decisioni, ogni condomino ha un suo voto a disposizione e non conta di più l'opinione di chi ha il super attico da 300 mq! Poi non so come funziona in UK ma dovresti assolutamente contattate il tuo proprietario di casa per avere delucidazioni. Perché comunque non e' che ognuno si fa la sua regola e amen. Si deve almeno andare ai voti, per correttezza. Di conseguenza, finche' non e' stata fatta chiarezza io continuerei ad andare in palestra col personal trainer. Poco ma sicuro.

PAT ha detto...

Ma se c'ha un sacco di soldi non c'avrà nemmeno un cazzo da fare, no??
Perchè invece di rompere non va in palestra in un altro orario??
Falle il gesto che facevano gli opossum a Manny nell'Era Glaciale 2('ti tengo d'occhio!')con lo stesso sguardo minaccioso!!!

Tiziana ha detto...

La videoconferenza skype e' perfetta: ad alto volume mi raccomando. Il suo scopo e' solo quello di non farvi andare, ma voi insistete.

Serena [verdepomodoro] ha detto...

ma che stronza...

Anonimo ha detto...

Affitta al personal trainer una stanza del tuo appartamento.

Biankaneve ha detto...

il famoso scherzo della merda che brucia nel sacchetto!
Cacca di bimbo in sacchetto e posta davanti alla sua porta, ci si da fuoco e si suona il campanello. si scappa.
si osservsa che per spegnere il sacchetto la signora pesterà di brutto e si sporcherà di cacca ovunque.

Anonimo ha detto...

Sì, credo anche io che chi ha più mellesimi conta di più nelle decisioni. E comunque paga anche di più... i lavori condominiali solitamente si pagano in base ai millesimi.
Comunque secondo me la lettera che vi hanno spedito non riguarda una nuova regola, ma è il reminder di una regola già esistente... A me è capitato una cosa del genere, hanno mandato una lettera che invitava i condomini a non portare i cani in ascensore, come si era sempre fatto. In realtà la regola era presente da tempo nel regolamento (che è un regolamento base) ma non era mai stata attuata perché nessuno si era lamentato.

e mi pare plausibile che esistesse già la regola che in palestra possono entrare solo i residenti... nella piscina del condominio mio non ti puoi portare amici/istruttori. Poi molta gente lo fa e siamo tutti tranquilli, ma se qualcuno si lamenta bisognerebbe smettere.
Oppure cercare di cambiare il regolamento, cosa difficile ma non impossibile!

Sascha ha detto...

Brava, fai bene a lottare! Chi si crede di essere, questa? Io avrei continuato ad allenarmi come prima, senza badare a quello che dice. Tutti i condómini dovrebbero avere gli stessi diritti, mica solo quelli con i miliardi! Ma vi pare?

Claudia ha detto...

ambè mi consolo, le teste di c...avolo non sono solo qui!
Scusa non ho tempo x leggere tutti i commenti (pausa pranzo al volo in ufficio, dovrei anzi lavorare anche quando mangio...), non so se qlc ti ha già suggerito di rivolgerti a qualcosa tipo asl ecc. per farti mettere nero su bianco il pericolo che il condominio corre in termini di responsabilità nell'impedire l'ingresso a trainers esterni per guidare clienti dilettanti (e non professionisti), voglio dire occasionali frequentatori di palestre senza conoscenze specifiche. Se l'altrnativa è farli andare fuori, in una palestra a pagamento, allora nel condominio si discriminano i condomini, tanto più che se in affitto potrebbero (potrebbero!) decidere di optare per un trascloco in condominio più friendly con danno al proprietario.
Mi accorgo ora che non ho messo neanche un punto.
Devo tornare al lavoro ciaooooo!

Anonimo ha detto...

per prima cosa devi leggerti bene tutto il regolamento condominiale...
verifica se c'è un limite massimo di capienza nella palestra...
e poi invitate TUTTI i condomini con TUTTI i loro bambini per un mega fitness-party, al mercoledì mattina, ovvio !
GG

pesopiuma ha detto...

Topi morti sullo zerbino della signora. Per esperienza personale, so che Londra non mancano (niente a che vedere coi pantegoni nostrani, ma van bene lo stesso, per iniziare con le intimidazioni). Hai tutta la mia solidarietà. Odio quella donna.

Martina Marchiorello ha detto...

Tipo cospargere di vaselina la macchina su cui si allena la simpatica billionaire in modo che al primo step fiondi sul pavimento?

http://ciucciechiffon.com/2012/10/23/ode-ai-papa-a-quelli-futuri-e-un-po-imbranati/

Milkfree ha detto...

Ah, le innumerevoli gioie del vivere in condominio!Prima di comprare la mia casa attuale ne avevamo vista una in un residence meraviglioso con piscina e palestra in comune. Risposta: no grazie!!Più cose in comune = più rotture di cazzi!
Kick some ass!!

Eireen ha detto...

Sta stronza invidiosa! Ecco perché la palestra era vuota. Un topo morto nel letto, no?

Marta ha detto...

tutti i condomini in palestra e il personal trainer in videoconferenza skype :))

Maria ha detto...

Ma scusa ma sta tizia non ha altri giorni disponibili nell'agenda per usare la palestra? Viene apposta ogni Mercoledì mattina a rompere l'anima tanto per?
Per la questione della lettera con la nuova regola, a me sa tanto di intimidazione patetica. Informatevi magari se anche altri hanno ricevuto la stessa lettera, se c'è da qualche parte un registro delle regole condominiali su cui è stata legalmente scritta questa cosa, e soprattutto quando e chi ha votato che venisse deliberata questa regola degli estranei! E comunque fate notare alla simpaticona che va bene che la palestra è del condominio ma se una vuole invitare un amico mentre fa palestra che fa, non può? Mica sta utilizzando le macchine a scrocco, sta lì ad aiutare!

Claudia ha detto...

Mentre lei fa gli esercizi con una macchina voi tre vi mettete in fila indiana (in silenzio eh!) a fissarla e ad aspettare il vostro turno. Poi lei cambierà macchina e lì idem in fila, in attesa... guerra di nervi, ahahahah!!!!!!!!

Angst ha detto...

gas.

Erica Gazzoldi ha detto...

Cara Wonder, la pioggia di consigli è già stata ricca, perciò non potrei suggerirti né di più, né di meglio. Concordo pienamente con chi ti ha detto di studiarti bene il regolamento di condominio, perché le regole (ovunque e sempre!) sono il coltello da impugnare per il manico. Per il resto, io abolirei addirittura la possibilità di comprare più d'un appartamento nello stesso condominio. Per eliminare la questione alla radice. ;)

TheBosss ha detto...

Semplice...
te ne freghi e continuate...
cosa hai da perdere? :)

raffaella ha detto...

Scarafaggi. Invasione di scarafaggi la mattina in cui fa ginnastica la vecchiarda.
Raffaella

Non Esisti Solo Tu ha detto...

Fialette puzzolenti. Quelle di carnevale. Non può impedirvi di puzzare. A questo aggiungete, visto che non sono ammessi personal trainer esterni, un bel portatile con la lezione per esteso di Jill Cooper e un bel paio di casse. ah, e quando usate le macchine ricordatevi a fine serie di far cadere rovinosamente il peso.

Anonimo ha detto...

Non so come funzioni in UK, ma una regola dev'essere approvata quanto meno da un'assemblea. E' un principio di democrazia per ogni comunità (che te lo dico affffà?). Gli inglesi ci tengono alla faccia, quindi cerca di trovare il modo di sputtanare la lady di ferro: io chiederei pubblicamente (con una lettera affissa in bacheca all'entrata ad es.) chi/ quando/ come /dove /perché e con autorità ha deciso questa norma nel giro di una settimana. fai presente la gravissima violazione dei diritti personali (ci tengono da quelle parti) e dì anche che temi per altre limitazioni della libertà (esagera, dicendo che temi che la prossima volta diranno che non sono ammessi in visita amici con la barba o donne con il velo). Vediamo se Madame ha il coraggio di metterci la faccia. E nel frattempo con il video collegatevi via skype con il personal trainer (o con un amico che finge di essere un personal trainer) così che capisca che non scherzate: se non può entrare fisicamente, vi seguirà via web. Hasta siempre la palestra !

Katia ha detto...

Non so come funzioni in UK, ma una regola dev'essere approvata quanto meno da un'assemblea. E' un principio di democrazia per ogni comunità (che te lo dico affffà?). Gli inglesi ci tengono alla faccia, quindi cerca di trovare il modo di sputtanare la lady di ferro: io chiederei pubblicamente (con una lettera affissa in bacheca all'entrata ad es.) chi/ quando/ come /dove /perché e con autorità ha deciso questa norma nel giro di una settimana. fai presente la gravissima violazione dei diritti personali (ci tengono da quelle parti) e dì anche che temi per altre limitazioni della libertà (esagera, dicendo che temi che la prossima volta diranno che non sono ammessi in visita amici con la barba o donne con il velo). Vediamo se Madame ha il coraggio di metterci la faccia. E nel frattempo con il video collegatevi via skype con il personal trainer (o con un amico che finge di essere un personal trainer) così che capisca che non scherzate: se non può entrare fisicamente, vi seguirà via web. Hasta siempre la palestra !

oliracconta ha detto...

Un certificato medico che indica che per qualsiasi scusa non puoi fare esercizi se non sei seguita da un personal training. Lo attacchi alla porta e vedi che succede. Queso però sarebbe proprio dichiarare guerra...! Ne vale la pena?

aerie ha detto...

Mi viene in mente una cosa successa qui in italia, riguarda il condominio e gli animali domestici, praticamente alcuni condomini volevano vietare gli animali, poi c'è stata una sentenza, mi sembra della cassazione, che ha dichiarato illeciti questi regolamenti, perchè è diritto di ogni persona avere la compagnia di un animale domestico.
Dovresti informarti su come funziona in uk. Magari anche lì ci sono linee guida "generali".
Anche riguardo l'assicurazione, se ti fai male chi ti paga? Soprattutto perchè voi volevate una guida esperta e il condominio ve l'ha vietata.

In bocca al lupo, e forza contro i prepotenti, ovunque essi siano.

Anonimo ha detto...

Prova a rivilgerti al citizen bureau advice e vedi cosa ti dicono. È gratuito. Ciao dal Surrey. Valentina

Alice C. ha detto...

Una sorta di "petizione" da far firmare agli altri condòmini?
E' inaccettabile un atteggiamento del genere, e fate bene a "combattere" per la causa.
Piccola, ma sempre causa è.
Anche perchè centomila (o anche 10) contro uno, con le dovute motivazioni più che accettabili, superano di gran lunga la "billionaire"!
Seguirò la vicenda con interesse!

Alice
operazionefrittomisto.blogspot.it

Morgana ha detto...

Oh mamma ma questa sta fuori come un balcone!!

Dario ha detto...

Ciao, ti seguo da tempo ma è la prima volta che scrivo. Il consiglio che poteri darti è il seguente:
partendo dal presupposto che in Inghilterra le regole condominiali dovrebbero essere simili a quelle italiane (siamo pur sempre in un paese democratico!), la lettera con la “nuova regola condominiale” dovrebbe essere stata inviata a tutti i condomini e, soprattutto, dovrebbe essere firmata da una sorta di amministratore di condominio. Per quanto riguarda il contenuto di questa nuova regola non è del tutto scorretto considerando che, a quanto ho capito, la palestra è una struttura condominiale e quindi è consentito vietarne l’accesso ad una persona esterna. Il tuo discorso riguardo al personal trainer che ti consente di fare un allenamento in tutta sicurezza è giusto, considera però che questo vale in una struttura nella quale paghi per entrare e quindi in qualche modo devi essere seguito e tutelato. La palestra condominiale la vedo più come un locale messo a disposizione dei condomini dove ognuno entra ed utilizza le attrezzature sotto la propria responsabilità. La “billionaire” è una di quelle persone che cerca di far valere il proprio “potere”, ma naturalmente deve necessariamente aggrapparsi a qualche valida motivazione. Da quanto ho capito, infatti, il divieto di ingresso del personal trainer ve lo ha fatto pervenire con comunicazione scritta, mentre l’obbligo di cambiare giorni ed orari ve lo ha mandato a dire a voce. Per buona regola accettate solo comunicazioni scritte, datate e firmate e mi raccomando, conservatele.
Comunque, a parte queste precisazioni, io applicherei la tecnica dell’indifferenza. Continuate ad utilizzare la palestra nei giorni e negli orari per voi più comodi, naturalmente nel rispetto delle regole della buona educazione, magari usando le cuffie per la musica ed evitando di chiacchierare. A questo punto non darete modo alla “billionaire” di trovare un appiglio a meno che non cominci a fare delle regole discriminatorie del tipo: “è fatto divieto di utilizzo della palestra condominiale a mamme italiane autrici di un blog!”.
Ti saluto e ti faccio i complimenti per tutto.

Anonimo ha detto...

A parte, e l'hanno già detto in tanti, che le regole condominiali non le fa l'amministratore in base a come si sveglia la mattina, ma le vota l'assemblea, per cui anch'io in primis mi informerei dal proprietario dell'appartamento se è stata seguita una procedura corretta per imporre la nuova norma, e mi regolerei di conseguenza (tipo: la norma non è stata "creata" secondo procedura? Lettera spedita con raccomandata all'amministratore con cui si constata l'irregolarità della procedura e dunque l'inesistenza stessa della norma e proseguo nel normale utilizzo della palestra). Se invece la regola fosse stata aggiunta a regola d'arte, appoggio l'idea di collegarsi con skype con il personal trainer per ricevere la lezione a distanza, giusto per stuzzicare un pò la nostra cara signora nell'attesa della prossima mossa.

Sara C. ha detto...

Io piuttosto che dargliela vinta, farei un corso e diventerei personal trainer...
Facci sapere come va a finire!
E good luck! :)
Saracci

Cristina ha detto...

Il fatto che una nuova regola sia stata creata così facilmente e velocemente mi fa pensare che la signora abbia la maggioranza dei millesimi.
Io fossi in te continuerei ad andare il mercoledì con le tue amiche, anche senza personal trainer!

Wonderland ha detto...

Grazie di tutti i consigli. Credo che la prima cosa che farò sarà parlare col portiere chiedendo come hanno deciso, poi se necessario farò una raccolta firme perché trovo veramente indegno che in una palestra non controllata non si possa fare allenamento supervisionati. La trovo una regola base per la sicurezza di chi la frequenta.

Anonimo ha detto...

oggi è mercoledì !!!
TUTTI IN PALESTRA !!
GG

Anonimo ha detto...

Il mio consiglio e' ...controlla che la signora citata non sia anche la "landlady" dell'intero palkazzo! sai che in inghilterra la proprieta' non e' giuridicamnete come in italia...i proprietari degli appartamenti sono solo leaseholders nella maggior parte dei case e non freeholders...cioe' continuano a pagare un affitto annuo (talvolta simbolico, talvolta meno) al proprietatio del terreno su cui e' costruito il palazzo. Se tale signora e' la proprietaria del freeholder, ahime...c'e' poco da fare!!un saluto F

Fulvia ha detto...

Il mio consiglio e' ...controlla che la signora citata non sia anche la "landlady" dell'intero palkazzo! sai che in inghilterra la proprieta' non e' giuridicamnete come in italia...i proprietari degli appartamenti sono solo leaseholders nella maggior parte dei case e non freeholders...cioe' continuano a pagare un affitto annuo (talvolta simbolico, talvolta meno) al proprietatio del terreno su cui e' costruito il palazzo. Se tale signora e' la proprietaria del freeholder, ahime...c'e' poco da fare!!un saluto F

Fulvia ha detto...

Il mio consiglio e' ...controlla che la signora citata non sia anche la "landlady" dell'intero palkazzo! sai che in inghilterra la proprieta' non e' giuridicamnete come in italia...i proprietari degli appartamenti sono solo leaseholders nella maggior parte dei case e non freeholders...cioe' continuano a pagare un affitto annuo (talvolta simbolico, talvolta meno) al proprietatio del terreno su cui e' costruito il palazzo. Se tale signora e' la proprietaria del freeholder, ahime...c'e' poco da fare!!un saluto F

Anonimo ha detto...

Andate il mercoledì e fate i soliti esercizi nello stesso modo di sempre scambiandovi battute fin tanto che non arriva il nuovo regolamento in cui in palestra è proibito fiatare. Divertitevi che le rode assai. Poi la teleconferenza via skype è fantastica. Altrimenti il personal trainer vi aspetta fuori dalla porta vi indica l'esercizio, voi tornate dentro lo fate e poi uscite e richiedete nuove istruzioni e così via, un avanti e dietro gioioso. Poi questa chiamerà i vostri affittuari e gli romperà le balle fin tanto che non vi sfratteranno ma meglio andarsene che abbassare la testa e farsela schiacciare da una così

Anonimo ha detto...

Secondo me la verità è che la vecchiazza vi ha viste tutte gnocche e ha rosicato. Sta stronza!!!
Sylvietta

Travolta Dalla Cicogna ha detto...

Complimenti per il tuo sito!!
http://travoltadallacicogna.blogspot.it/

Girandola Precaria ha detto...

No scusa, ma se uno trasgredisce la nuova fantastica regola che succede? viene defenestrato?

Non si dice piacere - La moda passa, lo stile resta ha detto...

io non ci voglio credere.

la gente proprio sa essere "piccola" e sgradevole.

bellissimo post e geniali i commenti!!!

a presto

http://nonsidicepiacere.blogspot.it

sybin ha detto...

Agli Inglesi piace lamentarsi. È la loro arma di difesa più efficace visto che non sopportano il faccia a faccia e non lo sanno gestire.

In questi casi ferisce più la penna che la spada. Se la cara signora di lettera ferisce, di lettera perisce. La guerra si può fare sulla carta: scrivete una bella, vibrante lettera di lamentela su come siano stati calpestati i vostri diritti di condomine (informandovi, come dicono giustamente le ragazze qui sopra, su quali siano!) e vediamo come va a finire. Usate parole tipo 'shocking', ' very upset', e le tre paroline magiche: 'Health and Safety'. Ergo: se non ho il personal trainer mi faccio male e chi se la prende la responsabilità?

Billionaire un par di ciufoli: anche se sei proprietario di mezzo palazzo non puoi fare il bello e il cattivo tempo, ci deve essere una riunione!

Destinazioneestero ha detto...

Ecco perché in palestra non c'era mai nessuno!
Continua ad andarci lo stesso anche senza il coach e disturbala con le tue chiacchiere!

MammaRos ha detto...

Mentre cercate una soluzione alka regola abusiva andate ad allenarvi senza personal trainer con ipod e cantate a squarciagola ognuna una canzone diversa...mica vi vieterà anche di cantare!!

lucy ha detto...

ma dai veramente non ci posso credere!guerra davvero! ma che stiamo scherzando?

Anonimo ha detto...

Perchè invece non provi a diventare sua amica? La inviti per un the e due cupcakes?
Fate i cupcakes non la guerra!
EEEEdddai, che te costa provarci! E' anziana e sola .... (commuoviti, per l'amor del Cielo).
Daniela

Anonimo ha detto...

Allora guantoni da boxe la prossima volta! Li porto io.

La Zitella Felice ha detto...

So che è un commento un po' sessista, ma perché non cercate in giro un ragazzo figofigofigo disposto a fingere di essere un personal trainer e disposto a farle passare "un'oretta in allegria"? :P :P :P
Poveraccia, anche lei avrà le sue frustrazioni nel vedervi giovani, allegre e piene di brio!^^

psicomelina ha detto...

comunque se tanto mi da tanto... qualsiasi cosa facciate la billionaire è capace di mettere la regola "palestra interdetta agli affittuari" -_-''

be british Wonder!!!

Alessandra ha detto...

Il discorso è chiaro. Certe volte più si hanno i soldi e più si è cafoni.

A questo punto, tutto quello che puoi fare è: parlare con chi di dovere soprattutto per la questione personal trainer (perché una palestra senza supervisore non può restare aperta.. MASTIAMOSCHERZANDO?); continuare ad andare in palestra col sorriso e la voglia di chiacchierare ed allenarsi in compagnia; guardare con signorile disprezzo quella POVERACCIA.

Imbarazzo, davvero!

http://almenounmilionediscale.blogspot.it/

Cesc ha detto...

Mi stai simpatica, ma sto con la signora billionaire: niente chiacchiere in palestra! u.u
E poi, la nuova regola conodominiale è probabile che sia formalmente inoppugnabile: essendo billionaire, magari è proprietaria di più di metà dello stabile, e quindi le regole condominiali le decide lei... :)
L'unica per andare a fondo della questione sarebbe chieder lumi a un solicitor... però di base resto d'accordo con lady billionaire: in palestra si fatica in silenzio! Andate in pub dopo palestra a far le chiacchiere no? bye bye

Anonimo ha detto...

Ciao,
il fatto che la lettera con la nuova regola sia stata inoltrata solo a voi la dice lunga, potreste tentare di continuare lo stesso con il vostro personal trainer visto che di fatto la regola non è applicabile, in quanto non è stata ufficialmente inserita nel regolamento... se vi facessero storie, potete consultare altri condomini e mettervi d'accordo per andare con loro (loro, sulla carta, possono introdurre persone esterne perchè non hanno la nuova regola!).
Ciao!
Sara

Anonimo ha detto...

Se proprio vogliamo fare paralleli con l’Italia (cosa che probabilmente ha anche poco senso, ma vabbè), non dimentichiamo che anche qui le strutture condominiali non sono accessibili agli esterni, e ci mancherebbe altro, sia per una questione di principio (se è privato, è privato), che per ragioni assicurative. E anche in Italia gli inquilini non hanno voce in capitolo sulle questioni condominiali, che sono di esclusiva competenza del proprietario. Sinceramente credo che prima di piantare casino ti convenga informarti molto bene su come stanno le cose anche perché, considerato il senso civico degli Inglesi, non credo che la signora si sarebbe comportata così se non avesse la ragione dalla sua parte... Comunque facci sapere come va a finire!

Alessandro ha detto...

Io fossi in te continuerei ad andare in palestra a chiacchierare senza personal trainer...alla faccia della signora bilionaria! ;-)

Mi raccomando...voglio sapere come va a finire! :-P

Blog Widget by LinkWithin